Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

Corsi in collaborazione

Sottocategorie

TRIAGE GLOBALE, FRAGILITA' E VIOLENZE – CORSO DI APPROFONDIMENTO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il concetto di Fragilità è stato oggetto di crescente interesse negli ultimi anni. Se inizialmente l’attenzione era focalizzata principalmente alle difficoltà di gestione del paziente anziano all’interno dei reparti di degenza e ancor più di reinserimento sociale e familiare, oggi ci si approccia al problema in maniera più ampia considerando differenti tipologie di pazienti fragili e dedicando la giusta considerazione anche ai reparti d’emergenza ed in particolare al Pronto Soccorso. Infatti è a questo Servizio che sempre di più si rivolgono diverse tipologie di soggetti”fragili” .Attualmente si inseriscono fra le categorie “ fragili “non solo i grandi anziani, ma anche vittime di violenza, portatori di handicap, pazienti con disturbi del comportamento e chiunque si trovi in una condizione dinamica di aumentata vulnerabilita`, che riflette modificazioni fisiopatologiche e psicosociali di natura multisistemica, associata ad un aumentato rischio di outcome negativo.
Il paziente fragile, in triage, è un paziente complesso che pone problematiche sia di valutazione che di gestione: l’infermiere deve utilizzare competenze tecniche, cliniche e comunicative per esplorare non solo l’ambito clinico ma anche gli aspetti sociali, familiari e comportamentali realizzando un approccio ed una presa in carico personalizzati e adeguati alla situazione, così da individuare e attribuire il corretto codice di priorità, garantire una assistenza attenta a tutti i bisogni della persona ed avviare un adeguato percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale.
Tale percorso, se ben gestito in tutti i suoi aspetti, può rappresentare un importante anello della rete di assistenza che dovrebbe coinvolgere non solo il Pronto Soccorso e l’ Opedale ,ma anche tutti i Servizi socio-sanitari , sociali e assistenziali territoriali interessati alla presa in carico di questa impegnativa tipologia di utenti.

Destinatari

  • Infermiere: 18,1 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18,1 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18,1 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18,1 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 11 Maggio 2017 9:00
Termine evento Venerdì 12 Maggio 2017 17:30
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 10 Maggio 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 16,7
Orario dettagliato 11/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

12/05:
dalle 08.30 alle 13.10 e dalle 14.00 alle 17.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Marchisio Daniele
Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT2617TO1105.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

L'ASSISTENZA INFERMIERISTICA IN AUTONOMIA E IN COLLABORAZIONE CON LA PROFESSIONE MEDICA: STRUMENTI E METODI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La finalità del corso è quella di proporre una riflessione e un approfondimento riguardo
l'assistenza infermieristica in autonomia e in collaborazione con la professione medica.
Si partirà dall'analisi di alcune basi teoriche e concettuali, per procedere a illustrare il modello
con cui vengono prese le decisioni e si agisce di conseguenza, nella funzione autonoma e
collaborativa. Verrà proposta una riflessione sulle similitudini e differenze fra la disciplina
medica e quella infermieristica, e sulla struttura e prospettiva autonoma di quest'ultima.
Ancora, si avrà modo di analizzare approcci, metodi e strumenti per l'intervento autonomo e
collaborativo, evidenziando argomenti quali: il governo del processo assistenziale e le
situazioni di interdipendenza.

Destinatari

  • Infermiere: 7,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 7,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Venerdì 12 Maggio 2017 9:00
Termine evento Venerdì 12 Maggio 2017 17:00
Posti disponibili 97
Chiusura iscrizioni Giovedì 11 Maggio 2017 23:55
Costo per persona € 60,00
Convenzioni: vedi informazioni aggiuntive
Ore totali 7
Orario dettagliato 12/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote di iscrizione:

Iscritti Collegio IPASVI di Mantova:
gratuito

Iscritti Altri Collegi:
€ 60,00 (IVA esente)

Studenti: € 15,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPA2517MN1205.pdf
€60,00 97

Iscrizioni concluse

GESTIONE DEL PAZIENTE CON PEG E NET: RECENTI EVIDENZE SCIENTIFICHE E RACCOMANDAZIONI DI BUONA PRATICA CLINICA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La nutrizione artificiale (NA) è una procedura terapeutica che permette di soddisfare i fabbisogni nutrizionali di pazienti che non sono in grado di alimentarsi sufficientemente per via naturale e che s'incontrano quotidianamente durante l'assistenza ospedaliera e l'assistenza domiciliare.
Ci si trova sempre più spesso a gestire quadri di malnutrizione di persone assistite che non possono soddisfare le proprie richieste di fabbisogno energetico attraverso la nutrizione naturale o pazienti che sono a rischio di malnutrizione.
Attraverso la buona pratica clinica basata su recenti evidenze scientifiche, l'infermiere è in grado di migliorare la qualità di vita dei pazienti attraverso il cambiamento del decorso clinico influenzando anche la morbilità e mortalità.
Questo evento formativo ha la finalità di aggiornare e approfondire le conoscenze e di sviluppare competenze per la gestione di pazienti con PEG, con NET (Nutrizione Enterale Totale) e con NPT (Nutrizione Parenterale Totale).
Durante questo corso verranno proposte e discusse recenti evidenze scientifiche e raccomandazioni di buona pratica clinica per poter migliorare in modo significativo le prestazioni assistenziali.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Dimostrazioni
Inizio evento Sabato 20 Maggio 2017 9:00
Termine evento Sabato 20 Maggio 2017 17:00
Posti disponibili 45
Chiusura iscrizioni Venerdì 19 Maggio 2017 23:55
Costo per persona €61,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 20/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

De Fazio Valentina
Luogo
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Via Pietro Rovelli, 45, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Allegato IPA7217BG2005.pdf
€61,00 45
STRUMENTI E METODI PER LA TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI TRA I PROFESSIONISTI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Per garantire la continuità assistenziale, gli infermieri condividono le informazioni che riguardano il paziente tra un turno e l’altro. In letteratura questa trasmissione di dati viene definita in diversi modi quali handoff, ma anche nursing shift report, handover, intershift report e intershift communication. Trasferire informazioni implica anche trasferire le responsabilità delle cure ai pazienti da un operatore all’altro.
La letteratura riporta che la maggior parte degli eventi avversi è dovuta ad una scarsa e lacunosa comunicazione tra i professionisti, sono quindi fondamentali completezza e rigorosità. Gli studi effettuati evidenziano che spesso i professionisti rischiano di riportare informazioni irrilevanti, tralasciando invece quelle importanti e utilizzando del tempo che potrebbe essere dedicato all’assistenza diretta e al contatto con il paziente. Nella recente letteratura inoltre si sta sempre più discutendo la necessità di coordinare le informazioni tra i diversi professionisti; a questo punto le consegne non sono più prettamente di un solo professionista ma richiedono un sistema integrato.
Per questo motivo è importante riflettere sui diversi metodi e strumenti di trasmissione delle informazioni per migliorare l’assistenza.
La finalità è quella di fornire informazioni e strumenti per un’analisi critica sulle “consegne infermieristiche” e le variabili organizzative implicate.

Destinatari

  • Infermiere: 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 24 Maggio 2017 14:00
Termine evento Mercoledì 24 Maggio 2017 19:00
Posti disponibili 5
Chiusura iscrizioni Martedì 23 Maggio 2017 23:55
Costo per persona €35,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 24/05:
dalle 14.00 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA0617UD2405.pdf
€35,00 5
IL PAZIENTE STOMIZZATO: UN PERCORSO VERSO L'AUTONOMIA ATTRAVERSO LA RELAZIONE TERAPEUTICA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze e sviluppare competenze per la presa in carico e la gestione della persona stomizzata, considerando un percorso educativo verso l’autonomia.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 24 Maggio 2017 14:30
Termine evento Mercoledì 24 Maggio 2017 18:30
Posti disponibili 32
Chiusura iscrizioni Martedì 23 Maggio 2017 23:55
Costo per persona €40,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/05:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pecchini Bruno
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote di iscrizione: Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: € 15,00 (IVA esente) Iscritti Altri Collegi: € 40,00 (IVA esente) Studenti: € 15,00 (IVA esente)
Allegato IPA3117MN2405.pdf
€40,00 32

Iscrizioni concluse

LA DELEGA EFFICACE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di promuovere lo sviluppo di competenze per delegare in modo efficace. Se consideriamo che l'essenza del management è quella di raggiungere obiettivi tramite altre persone, è centrale il tema di come farlo, cioè come delegare efficacemente attività e/o responsabilità. Chi ha funzioni manageriali si trova frequentemente a vivere il "dilemma della delega", ovvero: se è opportuno delegare, a chi farlo, come farlo. In questo corso si approfondiranno le motivazioni della delega, oltre che le modalità e gli strumenti per pianificare e gestire il processo di delega in maniera efficace.

Destinatari

  • Infermiere: 7,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 7,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 31 Maggio 2017 9:00
Termine evento Mercoledì 31 Maggio 2017 17:00
Posti disponibili 94
Chiusura iscrizioni Martedì 30 Maggio 2017 23:55
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito/ Iscritti Altri Collegi IPASVI: € 24,40
Ore totali 7
Orario dettagliato 31/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito*
Iscritti Altri Collegi IPASVI: € 24,40
per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Luogo
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Via Gabriello Chiabrera, 34 D, 47924 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato IPA8617RN3105.pdf
€24,00 94

Iscrizioni concluse

IL PAZIENTE STOMIZZATO: UN PERCORSO VERSO L'AUTONOMIA ATTRAVERSO LA RELAZIONE TERAPEUTICA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze e sviluppare competenze per la presa in carico e la gestione della persona stomizzata, considerando un percorso educativo verso l’autonomia.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 31 Maggio 2017 14:30
Termine evento Mercoledì 31 Maggio 2017 18:30
Posti disponibili 21
Chiusura iscrizioni Martedì 30 Maggio 2017 23:55
Costo per persona €40,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 31/05:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pecchini Bruno
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote di iscrizione:

Iscritti Collegio IPASVI di Mantova:
€ 15,00 (IVA esente)*

Iscritti Altri Collegi:
€ 40,00 (IVA esente)

Studenti: € 15,00 (IVA esente)**

* per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni

**massimo 5 studenti in scienze infermieristiche residenti in provincia di Mantova: contattare la segreteria

Luogo
ASOLA (MN) - ASST SEDE DISTRETTUALE SEDE DISTRETTUALE
Via Antonio Schiantarelli, 3, 46041 Asola MN, Italia
ASOLA (MN) - ASST SEDE DISTRETTUALE SEDE DISTRETTUALE
Allegato IPA3117MN3105.pdf
€40,00 21

Iscrizioni concluse

DOCUMENTO DI CONSENSO SULLE SCELTE TERAPEUTICHE DELLA PERSONA CON SLA E DAT (DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO)
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Solo la persona malata, di fatto, può valutare se gli interventi sanitari che vengono proposti sono proporzionati alla propria condizione e quindi non lesivi della propria dignità e della propria concezione di qualità della vita.
Diventa quindi rilevante da un lato il dovere del sanitario di informare il malato e di ottenere il suo consenso o dissenso alle procedure, e dall’altro il diritto del malato di decidere a quale trattamento sanitario sottoporsi o non sottoporsi.
Ma se la competenza sanitaria nella cura e nell’assistenza della persona malata così come la disponibilità dei mezzi sono i presupposti perché il malato possa esercitare la sua volontà, tutti i mezzi (gli ausili, la PEG, la NIV, la tracheostomia, i trattamenti palliativi di fine vita) devono essere prospettati e resi disponibili.
La persona malata può però ad un certo momento della sua storia considerare che i mezzi dapprima accettati possano non essere più adeguati alla sua condizione.

Destinatari

  • Infermiere: 6,2 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 6,2 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 6,2 crediti ECM
  • Fisioterapista: 6,2 crediti ECM
  • Logopedista: 6,2 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6,2 crediti ECM
  • Assistente Sociale

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 7 Giugno 2017 8:45
Termine evento Mercoledì 7 Giugno 2017 18:00
Posti disponibili 8
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 8,3
Orario dettagliato 07/06:
dalle 08.45 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bastianello Stefania
Luogo
SASSARI (SS) - CAMERA DI COMMERCIO DI SASSARI -
Via Roma, 74, 07100 Sassari SS, Italia
SASSARI (SS) - CAMERA DI COMMERCIO DI SASSARI -
Allegato AIS0617SS0706.pdf
8

Iscrizioni concluse

PROGETTARE E GESTIRE RIUNIONI EFFICACI. IL TEAM COACHING PER PRODURRE VALORE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La riunione di lavoro è uno strumento manageriale essenziale all'interno delle complesse organizzazioni moderne, nelle quali la gestione delle informazioni, la presa di decisioni, il coordinamento dei processi di lavoro necessitano del coinvolgimento di ruoli e persone. Nei contesti sanitari moderni il lavoro in équipe è diventato insostituibile per il raggiungimento dei risultati attesi; gli operatori si incontrano per discutere i casi clinici, per gestire sistemi di qualità e processi di accreditamento, per gestire le problematiche correlate al rischio clinico, per avviare progetti di ricerca e di miglioramento, per gestire la formazione continua in medicina, ecc. Le occasioni di incontro sono innumerevoli e si sente la necessità di gestire programma e tempi al meglio. Ciò nonostante frequentemente all'interno delle aziende si raccolgono lamentele sulle riunioni, a volte considerate "perdite di tempo", a volte temute o evitate perché potrebbero far emergere conflitti, altre volte criticate perché a monte non sono stati chiariti obiettivi, ruoli e quindi divenire inconcludenti ecc. Riunioni mal gestite possono incidere negativamente sulle capacità di problem solving, sul clima organizzativo, sulla motivazione lavorativa e sulla produttività. Saper organizzare e saper comunicare sono dunque due abilità chiave per rendere efficaci e produttive le riunioni di lavoro, con la possibilità di trasformarle anche in un luogo di per facilitare l'apprendimento. Lo scopo di questo evento formativo è di aiutare i discenti ad acquisire elementi di metodo per progettare, organizzare, condurre e valutare una riunione, con un buon bilancio tra elementi tecnici ed elementi relazionali, tra aspetti che riguardano gli individui e altri che riguardano il gruppo, tra principi di efficienza e principi di efficacia. Ovviamente la riunione è uno degli strumenti a disposizione di manager, leader, responsabili di progetto ecc, che funziona se a monte è stata fatta una riflessione sulle più complesse strategie di gestione, valorizzazione e sviluppo delle équipe o team di lavoro.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 7 Giugno 2017 9:00
Termine evento Mercoledì 7 Giugno 2017 17:00
Posti disponibili 0
Chiusura iscrizioni Martedì 6 Giugno 2017 23:55
Costo per persona €35,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 07/06:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Suter Nicoletta
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA0517UD0706.pdf
€35,00
SOPRAVVIVERE AL TRIAGE: COMUNICAZIONE DI II LIVELLO, TRIAGE GLOBALE, SVILUPPARE RESILIENZA E GESTIRE LO STRESS AL TRIAGE – CORSO DI APPROFONDIMENTO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Sopravvivere” in Triage è oggi la parola d’ordine che non è più ovviamente riferita al paziente ma all’operatore.
Aumentare il ben-essere nel contesto sanitario, attivando energie positive, diventa di grande aiuto per la persona, che, motivata, trova più significato nel lavoro che svolge traducendolo in ben-fare.
Prendere consapevolezza delle proprie risorse interne sia emotive che mentali permette di rapportarsi con se stessi e con gli altri con maggiore efficacia aumentando così il livello della motivazione e della performance.
Migliorare la qualità del lavoro in termini di efficacia e di efficienza permette infine di abbassare la propria soglia di stress.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 8 Giugno 2017 9:15
Termine evento Venerdì 9 Giugno 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 7 Giugno 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,8
Orario dettagliato 08/06:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.15

09/06:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1417RN0806.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

RETRAINING BLSD-B - CERTIFICATO IRC
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di permettere ai professionisti sanitari già in possesso del certificato di esecutore BLSDb Italian Resuscitation Council, di aggiornare i contenuti teorici e rinforzare le abilità pratiche necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 15 Giugno 2017 9:00
Termine evento Giovedì 15 Giugno 2017 13:00
Posti disponibili 30
Chiusura iscrizioni Mercoledì 14 Giugno 2017 23:55
Costo per persona €90,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/06:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote di iscrizione:

Iscritti Collegio IPASVI di Mantova:
€ 50,00 (IVA esente)*

Iscritti Altri Collegi:
€ 90,00 (IVA esente)

Studenti: € 70,00 (IVA esente)**

* per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni

**massimo 2 studenti in scienze infermieristiche residenti in provincia di Mantova: contattare la segreteria

Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPA2817MN1506.pdf
€90,00 30
CURE PALLIATIVE E SCELTE TERAPEUTICHE, SLA E NON SOLO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Solo la persona malata, di fatto, può valutare se gli interventi sanitari che vengono proposti sono proporzionati alla propria condizione e quindi non lesivi della propria dignità e della propria concezione di qualità della vita.
Diventa quindi rilevante da un lato il dovere del sanitario di informare il malato e di ottenere il suo consenso o dissenso alle procedure, e dall’altro il diritto del malato di decidere a quale trattamento sanitario sottoporsi o non sottoporsi.
Ma se la competenza sanitaria nella cura e nell’assistenza della persona malata così come la disponibilità dei mezzi sono i presupposti perché il malato possa esercitare la sua volontà, tutti i mezzi (gli ausili, la PEG, la NIV, la tracheostomia, i trattamenti palliativi di fine vita) devono essere prospettati e resi disponibili.
La persona malata può però ad un certo momento della sua storia considerare che i mezzi dapprima accettati possano non essere più adeguati alla sua condizione.

Destinatari

  • Infermiere: 7,6 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 7,6 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 7,6 crediti ECM
  • Fisioterapista: 7,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 7,6 crediti ECM
  • Assistente Sociale

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Giovedì 15 Giugno 2017 9:00
Termine evento Giovedì 15 Giugno 2017 17:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 7,5
Orario dettagliato 15/06:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Bastianello Stefania
Luogo
ALBENGA (SV) - SALA POLIFUNZIONALE COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE
Via Bologna, 1, 17031 Albenga SV, Italia
ALBENGA (SV) - SALA POLIFUNZIONALE COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE
Allegato AIS0417SV1506.pdf

Iscrizioni concluse

MEDICAZIONI AVANZATE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si prefigge di aggiornare le conoscenze e sviluppare competenze per riconoscere le varie fasi di lesione e per individuare quale tipologia di medicazione sia più idonea in riferimento alla fase di lesione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 17 Giugno 2017 9:00
Termine evento Sabato 17 Giugno 2017 17:00
Posti disponibili 23
Chiusura iscrizioni Venerdì 16 Giugno 2017 23:55
Costo per persona €60,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 17/06:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Lui Primo
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote di iscrizione:

Iscritti Collegio IPASVI di Mantova:
€ 20,00 (IVA esente)*

Iscritti Altri Collegi:
€ 60,00 (IVA esente)

Studenti: € 20,00 (IVA esente)**

* per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni

**massimo 5 studenti in scienze infermieristiche residenti in provincia di Mantova: contattare la segreteria

Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPA3217MN1706.pdf
€60,00 23

Iscrizioni concluse

LA SEDAZIONE NELLA SLA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Solo la persona malata, di fatto, può valutare se gli interventi sanitari che vengono proposti sono proporzionati alla propria condizione e quindi non lesivi della propria dignità e della propria concezione di qualità della vita.
Diventa quindi rilevante da un lato il dovere del sanitario di informare il malato e di ottenere il suo consenso, dissenso o rinuncia alle procedure, e dall’altro il diritto del malato di decidere a quale trattamento sanitario sottoporsi o non sottoporsi.
Ma se la competenza sanitaria nella cura e nell’assistenza della persona malata così come la disponibilità dei mezzi sono i presupposti perché il malato possa esercitare la sua volontà, tutti i mezzi (gli ausili, la PEG, la NIV, la tracheostomia, i trattamenti palliativi di fine vita) devono essere prospettati e resi disponibili.
La persona malata può però ad un certo momento della sua storia considerare che i mezzi dapprima accettati possano non essere più adeguati alla sua condizione.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 8,3 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 8,3 crediti ECM
  • Fisioterapista: 8,3 crediti ECM
  • Infermiere: 8,3 crediti ECM
  • Logopedista: 8,3 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8,3 crediti ECM
  • Assistente Sociale

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 20 Giugno 2017 8:45
Termine evento Martedì 20 Giugno 2017 18:00
Posti disponibili 1
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 8,2
Orario dettagliato 20/06:
dalle 08.45 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bastianello Stefania
Luogo
MILANO (MI) - AULA CONSIGLIO (1° PIANO) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO
Via Luigi Mangiagalli, 37, 20133 Milano, Italia
MILANO (MI) - AULA CONSIGLIO (1° PIANO) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO
Allegato AIS0517MI2006.pdf
1

Iscrizioni concluse

INTENSITA' DI CURA E COMPLESSITA' ASSISTENZIALE: I PERCORSI PER IL CAMBIAMENTO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema dell'intensità delle cure e della complessità assistenziale è piuttosto recente, sia nel dibattito
scientifico che manageriale e professionale e come tale presenta diverse possibilità interpretative e
differenti "mondi di senso". In questo corso si evidenziano questi differenti significati, tenendo conto
delle diverse "visioni". Il punto di partenza è quello organizzativo, degli ospedali che cambiano, da una
logica "tradizionale", verticale, per specialità; a una innovativa, orizzontale, per bisogni diversificati.
Si forniranno elementi interpretativi sull'ospedale per intensità di cura e complessità assistenziale
inteso come un sistema complesso adattativo, con riferimenti ai principali modelli teorici sui
meccanismi e principi di funzionamento delle organizzazioni. Infine una particolare attenzione sarà
posta ai modelli applicativi, agli strumenti e alle esperienze in essere nel nostro Paese.

Destinatari

  • Infermiere: 8,2 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8,2 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale - Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 21 Giugno 2017 8:15
Termine evento Mercoledì 21 Giugno 2017 16:00
Posti disponibili 11
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Gorizia: gratuito/Iscritti Altri Collegi IPASVI € 20,00
Ore totali 6,9
Orario dettagliato 07/06:
dalle 08.15 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:
Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote:
Iscritti Collegio IPASVI di Gorizia: gratuito*
Iscritti Altri Collegi IPASVI € 20,00
*per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Luogo
GORIZIA (GO) - SALA DELLA PARROCCHIA DI SAN ROCCO -
Via Veniero, 1, 34170 Gorizia GO, Italia
GORIZIA (GO) - SALA DELLA PARROCCHIA DI SAN ROCCO -
Allegato IPA3417GO2106.pdf
€20,00 11

Iscrizioni concluse

BLSD B - CERTIFICATO IRC
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Infermiere: 12,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 12,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 12,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Lunedì 26 Giugno 2017 9:00
Termine evento Lunedì 26 Giugno 2017 18:00
Posti disponibili 19
Chiusura iscrizioni Giovedì 22 Giugno 2017 23:55
Costo per persona €150,00
Ore totali 8
Orario dettagliato 12/05:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato IPA1917PD2606.pdf
€150,00 19
LA LINGUA DEI SEGNI ITALIANA: UN’IMPORTANTE OPZIONE DI ACCESSIBILITÀ
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso ha come obiettivo principale quello di stimolare l’avvicinamento alla Lingua dei Segni Italiana e la conoscenza del contesto culturale all’interno del quale la Lingua si inserisce.
Nello specifico il corso intende sensibilizzare i partecipanti attraverso una breve introduzione sulla sordità e le varie componenti che la caratterizzano, in quanto si ritiene importante
avere un’idea sufficientemente chiara dell’esistenza di vari tipi di sordità e di ausili uditivi che attualmente si utilizzano. Altrettanto rilevante la tematica che verrà affrontata sulla definizione e sul relativo significato di Sordo o Sordomuto.
L’argomento verrà approfondito con nozioni legislative e culturali che supportano oggi l’utilizzo corretto del termine Sordo.
La Lingua dei Segni Italiana viene considerata attualmente la lingua madre delle persone Sorde, ma non tutti i Sordi decidono di utilizzarla. Il corso prevede una breve spiegazione di questa
componente della comunità sorda e dei differenti approcci alla comunicazione che gli stessi utilizzano. Verranno inoltre esposte alcune possibili soluzioni per favorire il processo di interazione e comunicazione tra Sordi e udenti, in quanto le modalità cambiano anche a seconda dell’approccio utilizzato.
L’ultima parte del corso verrà dedicata alla pratica acquisizione di alcuni elementi della Lingua dei Segni Italiana al fine di favorire la comunicazione tra Sordi e udenti, con particolare riferimento al
contesto sanitario.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati 8,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Lunedì 4 Settembre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 4 Settembre 2017 18:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 8
Orario dettagliato 04/09:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato IPA9517PD0409.pdf

Iscrizioni concluse

STAGE DI RIFLESSOLOGIA E DIGITOPRESSIONE PER IL TRATTAMENTO DEL DOLORE E DELL'ANSIA DEL PAZIENTE PEDIATRICO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Tra le problematiche che i pazienti pediatrici possono manifestare vi sono stati di ansia e di dolore di varia entità e natura. Per migliorare queste situazioni di malessere psico-fisico esistono numerose terapie non convenzionali.
Gli strumenti operativi offerti da questo corso hanno lo scopo di insegnare al professionista sanitario come manipolare particolari punti, situati lungo i canali dell’agopuntura e su zone riflesse ( mani, piedi), per poter ridurre la percezione del dolore e dell’agitazione nel bambino e recuperando fiducia negli operatori che lo circondano.

Destinatari

  • Infermiere: 8,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8,9 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8,9 crediti ECM
  • Fisioterapista: 8,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Dimostrazioni
Inizio evento Lunedì 11 Settembre 2017 8:30
Termine evento Lunedì 11 Settembre 2017 18:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €50,00
Ore totali 8,5
Orario dettagliato 11/09:
dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00
Docenti Responsabili Scientifici:

Ranalli Antonio e Sgualdo Andrea
Allegato IPA9217PD1109.pdf
€50,00

Iscrizioni concluse

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE?
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento. Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una modalità interattiva, partecipativa e costruttiva. Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sullecause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: 6,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 13 Settembre 2017 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Settembre 2017 15:30
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 15,00/ Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 13/09:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Udine:
€ 15,00
Iscritti ad altri Collegi:
€ 30,00
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA9117UD1309.pdf
€30,00 1

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE, PREVENIRE E GESTIRE L'ERRORE – CORSO DI APPROFONDIMENTO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il triage in pronto soccorso si basa su di un processo di valutazione e decisione complesso e delicato, spesso si realizza in situazioni e contesti che favoriscono o aumentano la possibilità di errore e conseguente possibilità di danno alla persona assistita.
Una corretta attività di gestione del rischio in triage contribuisce in maniera rilevante ad aumentare la consapevolezza dell’operatore relativamente alla “delicatezza” della funzione di accoglienza, valutazione e presa in carico degli utenti che giungono in Pronto soccorso rafforzando la motivazione a realizzare con attenzione, metodo e professionalità questa importante funzione.
L’implementazione presso le realtà operative di attività di risk management in triage, se contestualizzate ed attente alle reali specifiche del contesto assistenziale cui si riferiscono, permette l’individuazione di situazioni ad elevato rischio di errore prima che si verifichino eventi negativi per pazienti ed operatori permette la progettazione di azioni correttive, attiva e stimola processi di miglioramento che scaturiscono dalla riflessione da parte del team professionale sul proprio operato e sui fattori “ambientali” favorenti situazioni pericolose.
Il corso “retraining sul il triage globale e di approfondimento: prevenire e gestire l’errore” oltre a rafforzare i contenuti essenziali del modello del triage globale e la motivazione degli operatori nella sua realizzazione, intende promuovere attraverso il confronto con esperti del settore, il confronto e la riflessione degli operatori impegnati tutti i giorni nei contesti operativi del triage per la realizzazione sul campo di una corretta politica di gestione del rischio di errore in triage.

Destinatari

  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 21 Settembre 2017 9:15
Termine evento Venerdì 22 Settembre 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 20 Settembre 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,7
Orario dettagliato 21/09:
dalle 09.15 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

22/09:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1017RN2109.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI FARMACI IN SICUREZZA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di aggiornare e approfondire le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze gestire i farmaci in sicurezza. Partendo dai concetti principali per la sicurezza delle cure e la gestione del rischio di errore, si analizzeranno le principali raccomandazioni ministeriali per la gestione e la sicurezza nell‘uso dei farmaci e contenuti della sicurezza delle cure all‘interno della Legge 24/2017. Inoltre si analizzeranno le responsabilità dell‘infermiere nel garantire una gestione sicura dei farmaci e si descriveranno strategie e strumenti per migliorare la sicurezza nell‘uso dei farmaci.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 22 Settembre 2017 14:30
Termine evento Venerdì 22 Settembre 2017 18:30
Posti disponibili 50
Chiusura iscrizioni 21-09-2017 0:00
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito/Iscritti altri Collegi IPASVI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 22/09:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote:
Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito*
Iscritti Altri Collegi IPASVI: € 20,00
*per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Luogo
RIMINI (RN) - OSPEDALE INFERMI RIMINI - AULA G
Via Publio Ovidio Nasone, 47923 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - OSPEDALE INFERMI RIMINI - AULA G
Allegato IPA4517RN2209.pdf
€20,00 50

Iscrizioni concluse

L'ASSISTENZA INFERMIERISTICA IN AUTONOMIA E IN COLLABORAZIONE CON LA PROFESSIONE MEDICA #IPA4617RN2309
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La finalità del corso è quella di proporre una riflessione e un approfondimento riguardo l'assistenza infermieristica in autonomia e in collaborazione con la professione medica.
Si partirà dall'analisi di alcune basi teoriche e concettuali, per procedere a illustrare il modello
con cui vengono prese le decisioni e si agisce di conseguenza, nella funzione autonoma e collaborativa. Verrà proposta una riflessione sulle similitudini e differenze fra la disciplina medica e quella infermieristica, e sulla struttura e prospettiva autonoma di quest'ultima.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 23 Settembre 2017 9:00
Termine evento Sabato 23 Settembre 2017 13:00
Posti disponibili 51
Chiusura iscrizioni 22-09-2017 0:00
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito/Iscritti altri Collegi IPASVI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 23/09:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Dettaglio quote:
Iscritti Collegio IPASVI di Rimini: gratuito*
Iscritti Altri Collegi IPASVI: € 20,00
*per poter attivare lo sconto è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Luogo
RIMINI (RN) - OSPEDALE INFERMI RIMINI - AULA G
Via Publio Ovidio Nasone, 47923 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - OSPEDALE INFERMI RIMINI - AULA G
Allegato IPA4617RN2309.pdf
€20,00 51

Iscrizioni concluse

I DISPOSITIVI INTRAVASCOLARI: GESTIONE DEL PICC E DEL MIDLINE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di sensibilizzare il personale infermieristico a preservare il patrimonio venoso del paziente e fargli prendere coscienza che ha un ruolo rilevante nella scelta, impianto e gestione del device più adatto. Il tutto avverrà illustrando i vari presidi a nostra disposizione partendo dalla descrizione della nostra realtà e dalle esigenze che nel lontano 2008 hanno fatto sì che il progetto venisse implementato dall’allora ASS n. 5. Affinché ciò possa avvenire verranno presentati i vari dispositivi in uso, verrà spiegato il loro inserimento per dimostrare l’importanza di una corretta scelta e gestione degli stessi. Dopo aver presentato il progetto aziendale verranno descritti i principali presidi, indicazioni caratteristiche, successivamente si passerà alla presentazione dell’impianto vero e proprio per passare alla gestione, prevenzione e gestione di eventuali complicanze. L’evento si concluderà con il programma sul futuro.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Dimostrazioni
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 26 Settembre 2017 13:45
Termine evento Martedì 26 Settembre 2017 19:00
Posti disponibili 0
Chiusura iscrizioni Lunedì 25 Settembre 2017 23:55
Costo per persona €35,00
Ore totali 5,2
Orario dettagliato 26/09:
dalle 13.45 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fregonese Francesca
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA0517UD2609.pdf
€35,00

Iscrizioni concluse

CORPO, NARRAZIONE E CURA #IPM9417UD0110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le Medical Humanities sono state definite da Shapiro e Rucker come l’inclusione delle scienze umane e di prodotti artistici nella formazione di base e post-base dei professionisti della cura. Esse sono rivolte alla tutela e alla cura della salute intesa come responsabilità collettiva e sono il luogo in cui la medicina rafforza i propri rapporti con le scienze sociali e comportamentali con l'apporto delle arti espressive (letteratura, teatro e arti figurative).
Tramite l’approccio multidisciplinare che le caratterizza, intendono fornire alla medicina e a tutti i soggetti coinvolti nel processo di cura, gli strumenti necessari per comprendere tanto le malattie quanto la salute in un contesto sociale e culturale sempre più esteso, al fine di favorire una maggiore comprensione empatica di sé, dell’altro e del processo terapeutico.
Questa proposta formativa si colloca inoltre in un nuovo concetto di sviluppo del welfare e benessere di comunità dell'OMS, che sta mostrando un crescente interesse per l’impatto dell’arte nei contesti di cura. Anche la letteratura scientifica riconosce all'arte un potere rigenerante. Chi lavora in contesti d'aiuto ha la necessità di sviluppare relazioni fondate sull'ascolto e sulla capacità di agire in base al contesto, in un gioco di ruoli e identità personali che richiedono di saper aggiustare costantemente la propria azione per creare e mantenere rapporti di fiducia.
Il corpo è sicuramente in primo piano nell'attività di accudimento alla persona così come nelle attività sanitarie in generale. E' importante porre quindi una particolare attenzione e consapevolezza al linguaggio paraverbale e non verbale (P. Vigorelli, Il corpoo e la cura, 2017) competenza che può essere acquisita attraverso attività formative e per-formative che utilizzano l'espressione corporea.
Per far vivere il corpo nelle relazioni occorre osservarlo e permettergli di agire. Il rapporto che ci lega ai nostri gesti, movimenti o azioni non si può risolvere assumendo solo il criterio dell'efficacia perchè in questo modo ci affideremmo solo alla logica di causa-effetto. Il senso dell'interazione non verbale è da ricercare nello spazio corporeo aperto all'incontro. L'imitazione è il rispecchiamento, la disponibilità a riflettere con i nostri movimenti e le nostre posture i sentimenti che l'altro ci sta comunicando; in questo modo mi metto in sintonizzazione con l'altro (I. Gamelli, Sensibili al corpo. I gesti della formazione di cura).
Questo laboratorio propone una via d'accesso all'ascolto e al riconoscimento della complessità del corpo, aiutando a recuperare la consapevolezza dei gesti capaci di riconnettere la relazione e la percezione alla presenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Domenica 1 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Domenica 1 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 01/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Galmo Barbara
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9417UD0110 IPP9417UD0110.pdf

Iscrizioni concluse

CORPO, NARRAZIONE E CURA #IPP9417UD0110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le Medical Humanities sono state definite da Shapiro e Rucker come l’inclusione delle scienze umane e di prodotti artistici nella formazione di base e post-base dei professionisti della cura. Esse sono rivolte alla tutela e alla cura della salute intesa come responsabilità collettiva e sono il luogo in cui la medicina rafforza i propri rapporti con le scienze sociali e comportamentali con l'apporto delle arti espressive (letteratura, teatro e arti figurative).
Tramite l’approccio multidisciplinare che le caratterizza, intendono fornire alla medicina e a tutti i soggetti coinvolti nel processo di cura, gli strumenti necessari per comprendere tanto le malattie quanto la salute in un contesto sociale e culturale sempre più esteso, al fine di favorire una maggiore comprensione empatica di sé, dell’altro e del processo terapeutico.
Questa proposta formativa si colloca inoltre in un nuovo concetto di sviluppo del welfare e benessere di comunità dell'OMS, che sta mostrando un crescente interesse per l’impatto dell’arte nei contesti di cura. Anche la letteratura scientifica riconosce all'arte un potere rigenerante. Chi lavora in contesti d'aiuto ha la necessità di sviluppare relazioni fondate sull'ascolto e sulla capacità di agire in base al contesto, in un gioco di ruoli e identità personali che richiedono di saper aggiustare costantemente la propria azione per creare e mantenere rapporti di fiducia.
Il corpo è sicuramente in primo piano nell'attività di accudimento alla persona così come nelle attività sanitarie in generale. E' importante porre quindi una particolare attenzione e consapevolezza al linguaggio paraverbale e non verbale (P. Vigorelli, Il corpoo e la cura, 2017) competenza che può essere acquisita attraverso attività formative e per-formative che utilizzano l'espressione corporea.
Per far vivere il corpo nelle relazioni occorre osservarlo e permettergli di agire. Il rapporto che ci lega ai nostri gesti, movimenti o azioni non si può risolvere assumendo solo il criterio dell'efficacia perchè in questo modo ci affideremmo solo alla logica di causa-effetto. Il senso dell'interazione non verbale è da ricercare nello spazio corporeo aperto all'incontro. L'imitazione è il rispecchiamento, la disponibilità a riflettere con i nostri movimenti e le nostre posture i sentimenti che l'altro ci sta comunicando; in questo modo mi metto in sintonizzazione con l'altro (I. Gamelli, Sensibili al corpo. I gesti della formazione di cura).
Questo laboratorio propone una via d'accesso all'ascolto e al riconoscimento della complessità del corpo, aiutando a recuperare la consapevolezza dei gesti capaci di riconnettere la relazione e la percezione alla presenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Domenica 1 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Domenica 1 Ottobre 2017 18:30
Posti disponibili 9
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 01/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Galmo Barbara
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9417UD0110 IPP9417UD0110.pdf
9

Iscrizioni concluse

COME COMUNICARE EFFICACEMENTE CON IL PAZIENTE #IPM9517UD0210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di far comprendere al personale sanitario presente la rilevanza della comunicazione con il paziente nell’ambito dell’attuale contesto delle ricerche scientifiche condividendo selezionate strategie comunicative per migliorare la relazione con il paziente.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 2 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 2 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 11
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Frausin Andrea
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9517UD0210 IPP9517UD0210.pdf
11

Iscrizioni concluse

LA FASE PRODROMICA DEL TRAVAGLIO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo primario di questo percorso è quello di promuovere un'assistenza appropriata al travaglio e al parto fisiologico basata sulle evidenze di letteratura, l'integrazione tra saperi e le nuove conoscenze derivanti dalla psiconeuroendocrinologia. Tali conoscenze costituiscono altresì la base per un'assistenza appropriata e salutogenica nelle condizioni di rischio e borderline.

Destinatari

  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 2 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 2 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 30
Costo per persona €140,00
Ore totali 8
Orario dettagliato 02/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bestetti Giovanna
Informazioni Aggiuntive Le iscrizioni sono gestite dal Collegio Provinciale delle Ostetriche di Trento.
Luogo
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Via delle Laste, 38121 Trento TN, Italia
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Allegato OST030405.pdf
€140,00 30
COME COMUNICARE EFFICACEMENTE CON IL PAZIENTE #IPP9517UD0210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di far comprendere al personale sanitario presente la rilevanza della comunicazione con il paziente nell’ambito dell’attuale contesto delle ricerche scientifiche condividendo selezionate strategie comunicative per migliorare la relazione con il paziente.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 2 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Lunedì 2 Ottobre 2017 18:30
Posti disponibili 23
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Frausin Andrea
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9517UD0210 IPP9517UD0210.pdf
23

Iscrizioni concluse

LA BIOMUSICA  PER MIGLIORARE COMUNICAZIONE E RAPPORTI NEI SETTING DI CURA #IPA9717UD0310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Perchè parlare di musica e in particolare di Biomusica per il benessere della persona? Esiste una stretta relazione tra corpo, emozioni e suono, tanto che lavorare su uno di questi elementi influenza l’altro: la melodia nasce dalle inflessioni della voce emozionata e l’uso spontaneo della voce, unito al movimento del corpo, è fin dalla prima infanzia un modo per scaricare tensioni e comunicare il proprio vissuto all’esterno. Anche il ritmo nasce dal corpo, dai suoi ritmi biologici, come il battito cardiaco, la respirazione, il movimento locomotorio; quando ci allontaniamo dai nostri ritmi naturali ci troviamo a disagio, mentre quando li recuperiamo è come ritornare nella nostra casa, ai suoni che abbiamo sentito fin da piccoli e che ci hanno accompagnato quando ancora eravamo nella pancia della mamma.
Il corso, nel tentativo di offrire un ulteriore strumento per favorire la conoscenza di sé stessi, vuole stimolare l'ascolto del proprio corpo e delle proprie emozioni, attraverso l’uso della voce, della musica, del movimento, del gioco, per migliorare la capacità di esprimersi in ARMONIA prima con sé stessi e di conseguenza con gli altri.
Prendersi cura di sé come operatori della salute è di fondamentale importanza per più motivi: si tratta di un lavoro dall’interno verso l’esterno, dalla sfera privata a quella pubblica al fine di preparare sé stessi all’incontro con l’altro nella relazione di aiuto, una relazione estremamente impegnativa dal punto di vista emotivo e psico affettivo. Inoltre la cura di sé è una azione preventiva rispetto al burn out e contribuisce ad una efficace gestione dello stress lavoro-correlato, inevitabile nelle professioni ad alto tasso di relazionalità.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 3 Ottobre 2017 8:45
Termine evento Martedì 3 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4,2
Orario dettagliato 03/10:
dalle 08.45 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Zanini Antonietta
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPA9717UD0310.pdf

Iscrizioni concluse

AGGRESSIONI E ATTI DI VIOLENZA SUGLI OPERATORI SANITARI: PREVENIRLI E GESTIRLI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Gli operatori sanitari durante l’attività lavorativa possono subire atti di violenza, problema riconosciuto a livello internazionale. Le conseguenze di un’aggressione investono l’ambito economico, psicologico e deontologico.
La gestione e la prevenzione della violenza diventa una competenza sempre più necessaria sia per la tutela della propria salute sia per la sicurezza personale e organizzativa.
La finalità del corso consiste nel dare agli operatori strumenti tecnici utili a prevenire gli atti di violenza, indicando misure che consentano l’eliminazione o riduzione delle condizioni di rischio presenti e l’acquisizione di competenze nel valutare e gestire tali eventi quando accadono.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Martedì 3 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Martedì 3 Ottobre 2017 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 03/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Baccaro Laura
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPA1317UD0310.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorsi generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 4 Ottobre 2017 9:15
Termine evento Venerdì 6 Ottobre 2017 17:00
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Martedì 3 Ottobre 2017 23:55
Costo per persona €282,00
Ore totali 24,9
Orario dettagliato 04/10:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

05/10:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

06/10:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1517RN0410.pdf
€282,00 60

Iscrizioni concluse

IL TRAVAGLIO FISIOLOGICO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo primario di questo percorso è quello di promuovere un'assistenza appropriata al travaglio e al parto
fisiologico basata sulle evidenze di letteratura, l'integrazione tra saperi e le nuove conoscenze derivanti dalla
psiconeuroendocrinologia. Tali conoscenze costituiscono altresì la base per un'assistenza appropriata e salutogenica
nelle condizioni di rischio e borderline.

Destinatari

  • Ostetrica/o: crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 11 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Giovedì 12 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 30
Costo per persona €280,00
Ore totali 16
Orario dettagliato 11/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

12/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bestetti Giovanna
Informazioni Aggiuntive Le iscrizioni sono gestite dal Collegio Provinciale delle Ostetriche di Trento.
Luogo
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Via delle Laste, 38121 Trento TN, Italia
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Allegato OST030405.pdf
€280,00 30
I DETERMINANTI SOCIALI DELLA SALUTE: UNA SFIDA ETICA E PROFESSIONALE PER GLI INFERMIERI #IPA1517VE1310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Gli elementi sociali, ambientali, economici e strutturali sono in grado di determinare non solo lo stato di salute di una popolazione ma anche la prognosi delle malattie stesse.
L’analizzare ed approfondire i temi legati ai determinanti sociali della salute permette di riconoscere le disuguaglianze come cause non solo di tensioni sociali ma un insieme di elementi in grado alterare significativamente il benessere delle persone.
La professione deve confrontarsi anche con questi temi, capirne le cause e, con tutti gli attori, individuare i percorsi di miglioramento.
Un confronto che va oltre l’ambito professionale ma che deve interagire con i legislatori, gli amministratori, gli operatori sociali, l’industria, con una visione che include e dà valore a tutte le variabili in grado di alterare i fragili equilibri della società e delle persone che la compongono.

Destinatari

  • Infermiere: 2,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 2,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 2,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 13 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Venerdì 13 Ottobre 2017 14:00
Posti disponibili 84
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 5
Orario dettagliato 13/10:
dalle 09.00 alle 14.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavon Luigino
Luogo
VENEZIA (VE) - OSPEDALE SS. GIOVANNI E PAOLO SALA SAN DOMENICO
Castello, 6777, 30122 Venezia VE, Italia
VENEZIA (VE) - OSPEDALE SS. GIOVANNI E PAOLO SALA SAN DOMENICO
Allegato IPA1517VE1310.pdf
84

Iscrizioni concluse

SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI RUOLO NELLA FUNZIONE DI COMMISSARIO D’ESAME FINALE DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA #IPA9417PD1310

L'iscrizione è riservata agli iscritti del Collegio IPASVI di Padova che hanno attivato la Convenzione.

Richiesta Convenzione

Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La regolamentazione italiana prevede che i corsi di laurea delle professioni sanitarie infermieristiche si concludano con un esame finale che si compone di due momenti distinti:
- una prova “abilitante” all’esercizio professionale specifico, con attese per una pratica professionale clinica sicura ed efficace al suo livello iniziale;
- una dissertazione di elaborati di tesi, inerenti la discussione di un problema di natura professionale specifica adottando approcci scientifici.
Nell’esame finale, assieme ai Coordinatori delle attività formative professionalizzanti, assumono particolare rilevanza anche i Rappresentanti dei Collegi IPASVI, garanti della qualità dell’esame di abilitazione e della sua congruenza agli standard attesi dalla professione e dai cittadini.
Risulta pertanto fondamentale supportare la funzione espressa dai Rappresentanti dei Collegi IPASVI all’interno delle Commissioni d’esame.

Destinatari

  • Infermiere
  • Infermiere Pediatrico
  • Assistente Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Visione di filmati
Inizio evento Venerdì 13 Ottobre 2017 15:30
Termine evento Venerdì 13 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 11
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 2,5
Orario dettagliato 13/10:
dalle 15.30 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Farro Daniele
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato IPA9417PD1310.pdf
11

Accedi al sito per iscriverti a questo evento

DARE “BRUTTE NOTIZIE” E RISPONDERE A “DOMANDE DIFFICILI”: LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE NELLE SITUAZIONI CRITICHE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Comunicare delle “cattive notizie” come una diagnosi grave o una prognosi infausta è certamente uno degli aspetti più complessi che si possono affrontare nell’ambito sanitario. Accanto alle competenze tecniche diviene essenziale la capacità comunicativa e relazionale che permetta di fornire le informazioni adeguate tenendo conto delle criticità specifiche della situazione. Purtroppo per molto tempo questa competenza è stata lasciata al “fai da te” dando origine a strategie di evitamento (“verrà poi un mio collega a spiegarle”), di minimizzazione (“è stato tolto tutto”), di tecnicismi e gergo iper professionale che aumenta la distanza tra le parti. Alla difficoltà da parte del professionista del comunicare con le modalità più efficaci, si aggiungono poi le difficoltà dell’assistito a comprendere tutte le informazioni. Due terzi dei malati ai quali è stata diagnosticato un tumore, ad esempio, non ricorda le spiegazioni appena ricevute (Butow, 1995 in Milanese, 2015) e più del 30% non ricorda le informazioni sulla prognosi (Buckman, 2003 in Milanese, 2015). A ciò si aggiungono poi i possibili conflitti derivanti dall’elevato livello emotivo che possono ulteriormente inficiare la qualità della relazione tra i professionisti e l’utenza. Alla luce di queste considerazioni diviene fondamentale rivolgere l’attenzione alla sfera comunicativa, per migliorare la compliance con l’assistito. Comunicare efficacemente con l’assistito significa infatti relazionarsi contestualmente con un ampio spettro di variabili considerando i contenuti emotivi, le variabili che nel processo comunicativo entrano in gioco, le strategie più opportune per ottimizzare la comunicazione tenendo conto dei limiti della struttura, dello spazio e del tempo a disposizione. Le finalità dell’azione formativa in questione è di fornire strumenti dialogici e strategie di analisi del problema, al fine di ridurre gli aspetti disfunzionali di questo delicato momento relazionale.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 14 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Sabato 14 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 40
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Sabatti Efrem
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA BOLIVIA CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA BOLIVIA CASA DEL GIOVANE
Allegato IPM0217BG1410.pdf
€10,00 40
DALLA DISFAGIA ALLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE: STRATEGIE DI INTERVENTO ASSISTENZIALE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si pone come scopo quello di aggiornare ed approfondire le conoscenze sulla disfagia, per poter proporre un intervento assistenziale corretto ed appropriato alle necessità della persona. Partendo dalle definizioni e dall'analisi dei segni, sintomi e cause di insorgenza, si analizzeranno le complicanze della disfagia e le ricadute sulla salute della persona. Inoltre si definiranno le possibili strategie di intervento durante l'assistenza quotidiana della persona disfagica e le modalità più appropriate per la scelta dei presidi quali SNG (Sondino Naso Gastrico) e PEG.
Infine si propone una riflessione sul protocollo di gestione della disfagia: un percorso assistenziale multiprofessionale utile alla gestione della persona disfagica in struttura residenziale.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 14 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Sabato 14 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 55
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fratta Monica
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Allegato IPM0117BG1410.pdf
€10,00 55
DARE “BRUTTE NOTIZIE” E RISPONDERE A “DOMANDE DIFFICILI”: LA COMUNICAZIONE INTERPERSONALE NELLE SITUAZIONI CRITICHE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Comunicare delle “cattive notizie” come una diagnosi grave o una prognosi infausta è certamente uno degli aspetti più complessi che si possono affrontare nell’ambito sanitario. Accanto alle competenze tecniche diviene essenziale la capacità comunicativa e relazionale che permetta di fornire le informazioni adeguate tenendo conto delle criticità specifiche della situazione. Purtroppo per molto tempo questa competenza è stata lasciata al “fai da te” dando origine a strategie di evitamento (“verrà poi un mio collega a spiegarle”), di minimizzazione (“è stato tolto tutto”), di tecnicismi e gergo iper professionale che aumenta la distanza tra le parti. Alla difficoltà da parte del professionista del comunicare con le modalità più efficaci, si aggiungono poi le difficoltà dell’assistito a comprendere tutte le informazioni. Due terzi dei malati ai quali è stata diagnosticato un tumore, ad esempio, non ricorda le spiegazioni appena ricevute (Butow, 1995 in Milanese, 2015) e più del 30% non ricorda le informazioni sulla prognosi (Buckman, 2003 in Milanese, 2015). A ciò si aggiungono poi i possibili conflitti derivanti dall’elevato livello emotivo che possono ulteriormente inficiare la qualità della relazione tra i professionisti e l’utenza. Alla luce di queste considerazioni diviene fondamentale rivolgere l’attenzione alla sfera comunicativa, per migliorare la compliance con l’assistito. Comunicare efficacemente con l’assistito significa infatti relazionarsi contestualmente con un ampio spettro di variabili considerando i contenuti emotivi, le variabili che nel processo comunicativo entrano in gioco, le strategie più opportune per ottimizzare la comunicazione tenendo conto dei limiti della struttura, dello spazio e del tempo a disposizione. Le finalità dell’azione formativa in questione è di fornire strumenti dialogici e strategie di analisi del problema, al fine di ridurre gli aspetti disfunzionali di questo delicato momento relazionale.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 14 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Sabato 14 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 40
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Sabatti Efrem
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA BOLIVIA CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA BOLIVIA CASA DEL GIOVANE
Allegato IPP0217BG1410.pdf
€10,00 40
L'INTERPRETAZIONE RAPIDA DELL'ELETTROCARDIOGRAMMA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti gli elementi fondamentali per eseguire correttamente ed interpretare l'ECG ed offrire inoltre, a chi già conosce la materia, spunti di approfondimento.
Il corso è finalizzato quindi all'acquisizione di conoscenze elettrocardiografiche tali da permettere di identificare prontamente situazioni critiche e attivare precocemente interventi appropriati al caso specifico.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Sabato 14 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Sabato 14 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 90
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA0217BG1410.pdf
€10,00 90
DALLA DISFAGIA ALLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE: STRATEGIE DI INTERVENTO ASSISTENZIALE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si pone come scopo quello di aggiornare ed approfondire le conoscenze sulla disfagia, per poter proporre un intervento assistenziale corretto ed appropriato alle necessità della persona. Partendo dalle definizioni e dall'analisi dei segni, sintomi e cause di insorgenza, si analizzeranno le complicanze della disfagia e le ricadute sulla salute della persona. Inoltre si definiranno le possibili strategie di intervento durante l'assistenza quotidiana della persona disfagica e le modalità più appropriate per la scelta dei presidi quali SNG (Sondino Naso Gastrico) e PEG.
Infine si propone una riflessione sul protocollo di gestione della disfagia: un percorso assistenziale multiprofessionale utile alla gestione della persona disfagica in struttura residenziale.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 14 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Sabato 14 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 55
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fratta Monica
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Allegato IPP0117BG1410.pdf
€10,00 55
RILEVAZIONE E GESTIONE DEL MALTRATTAMENTO DELLE PERSONE ASSISTITE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le cronache ci riportano episodi di maltrattamento, abuso o violenze nei riguardi di pazienti soprattutto verso le persone “fragili”, avvenimenti realizzati sotto diverse forme, quali le violenze fisiche, i trattamenti farmacologici eccessivi, la mancanza di rispetto, la violazione dei diritti. È un argomento tabù per gli operatori ma ancor più per le istituzioni della salute. Il deterioramento del lavoro di cura va quindi analizzato sia per quanto riguardo l’attività professionale individuale sia per quanto riguarda l’organizzazione. La finalità del corso è di riconoscere le situazioni di rischio di comportamenti lesivi verso il paziente e di individuare strategie preventive personali, d’equipe ed organizzative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Domenica 15 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Domenica 15 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 55
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Baccaro Laura
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA DON VALLE CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA1017BG1510.pdf
€10,00 55
LA GESTIONE DELLE STOMIE: EVIDENZE SCIENTIFICHE E PRATICA CLINICA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

IN FASE DI PROGETTAZIONE

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Domenica 15 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Domenica 15 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 90
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pecchini Bruno
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA0917BG1510.pdf
€10,00 90
IL FUTURO DEGLI INFERMIERI: I NUOVI RUOLI E LE APPLICAZIONI CONTRATTUALI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La Legge 23/2015 per l’evoluzione del sistema sociosanitario in Lombardia sta modificando sensibilmente l’organizzazione dei servizi offerti ai cittadini lombardi. I nuovi ruoli richiesti alla professione infermieristica, dall’infermiere di famiglia, al care management, necessitano un approfondimento all’interno della professione e con le istituzioni deputate allo sviluppo del Sistema Socio Sanitario regionale.
Dall’analisi di tale contesto, non può essere esclusa la tematica inerente le responsabilità professionali definite dall’emanazione della Legge 24/2017: ''Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonche' in materia di responsabilita' professionale degli esercenti le professioni sanitarie'' e l’impatto sulla professione infermieristica e le modalità di esercizio.
L’impegno chiesto a più livelli ai professionisti, che da anni contribuiscono al sostegno del SSSR e nazionale, deve inoltre ora trovare corresponsione dalla prossima definizione della piattaforma contrattuale.
Lo spirito del Congresso è quello d’investire le energie nella cultura organizzativa vale a dire condividere insieme i valori, le opinioni e le conoscenze note e condivise dai membri della comunità infermieristica di Bergamo e divulgate a tutti gli iscritti al Collegio IPASVI di Bergamo.
Agire sulla cultura organizzativa fornisce ai membri un senso di identità organizzativa e genera impegno rispetto ai valori e opinioni della collettività, integra i membri in modo che essi sappiano relazionarsi gli uni con gli altri, aiuta l’organizzazione ad adattarsi all’ambiente esterno.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Tavola rotonda
Inizio evento Lunedì 16 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 16 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 350
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - AUDITORIUM CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - AUDITORIUM CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA1217BG1610.pdf
350
TURNISTICA: DALLE RECENTI INNOVAZIONI NORMATIVE ALL'IMPATTO SULL'ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E LA QUALITA' DELL'ASSISTENZA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Acquisire e utilizzare le strategie per la progettazione e gestione dei turni per facilitare una maggiore adattabilità e
un minor affaticamento del personale turnista
a garanzia di un’assistenza sicura e di un servizio di qualità.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 16 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Lunedì 16 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 130
Costo per persona €10,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Tovazzi Cristina
Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscriversi contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA ANGELI CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA ANGELI CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA2117BG1610.pdf
€10,00 130
EFFETTI COLLATERALI DEI FARMACI E INTERAZIONE FRA FARMACI E ALIMENTI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di fornire indicazioni sulle interazioni tra farmaci, distinguendo quelle ricercate all'interno dello schema terapeutico da quelle indesiderate. Verranno definiti i meccanismi di interazione nelle varie fasi: assorbimento, distribuzione, metabolismo ed eliminazione. Inoltre una sessione verrà dedicata all'interazione fra farmaci e alimenti, evidenziando anche in questo caso quelle che possono produrre un esito in termini di miglioramento dell'effetto da quelli che producono un effetto indesiderato o avverso.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 16 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Lunedì 16 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 90
Costo per persona Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive Iscrizioni a carico del Collegio IPASVI di Bergamo. Per iscrizioni contattare il Collegio al numero 035/217090.
Luogo
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Via Mauro Gavazzeni, 13, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - SALA NEMBRINI CASA DEL GIOVANE
Allegato IPA2717BG1610.pdf
€10,00 90
LA RESPONSABILITÀ CIVILE E PENALE DELLE PROFESSIONI SANITARIE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema della responsabilità professionale in sanità è molto attuale in tutti gli ambiti operativi.
Le persone assistite richiedono servizi forniti da professionisti competenti, in grado di assumersi piena responsabilità delle decisioni in tema di salute. Allo stesso tempo, si è profondamente modificato il paradigma prevalente che sostiene il rapporto fra persona assistita e professionista/sistema sanitario.
Il cittadino è senz’altro più consapevole, informato e deciso a farsi coinvolgere nelle scelte. Questi cambiamenti richiedono riflessione e consapevolezza sui temi della responsabilità professionale, nei suoi vari aspetti e ambiti di applicazione.Ciò diventa anocra più attuale a seguito dell'entrata in vigore della Legge 8 marzo 2017, n.24, Legge Gelli Bianco.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 18 Ottobre 2017 9:30
Termine evento Mercoledì 18 Ottobre 2017 16:30
Posti disponibili 38
Chiusura iscrizioni Martedì 17 Ottobre 2017 23:55
Costo per persona €70,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 18/10:
dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Scarpa Alessandro
Luogo
CONEGLIANO (TV) - SALA DELL'EX INFORMAGIOVANI
Piazzale S. Martino, 17, 31015 Conegliano TV, Italia
CONEGLIANO (TV) - SALA DELL'EX INFORMAGIOVANI
Allegato CIV0517TV1810.pdf
€70,00 38

Iscrizioni concluse

TECNICHE DI PRIMO SOCCORSO IN ETA' PEDIATRICA #IPA7617FC2210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di presentare le principali situazioni di primo soccorso in età pediatrica e di individuare, spiegare e sperimentare le corrette manovre ed interventi che il soccorritore potrà eseguire.
Nei paesi occidentali il 20% dei ricoveri in età pediatrica è dovuto ad infortunio. Una finestra aperta, un fornello acceso, la bottiglia del detersivo liquido lasciata a portata di mano ... sono disattenzioni che possono avere conseguenze drammatiche. Il bambino vive in un mondo di adulti, progettato dagli adulti per gli adulti, ma ha diritto di essere protetto dagli infortuni. A differenza degli adulti, i bambini non sono ancora in grado di valutare rischi e pericoli. Molte cose scontate per un adulto possono essere del tutto sconosciute per i più piccoli.
Per ridurre i numerosi incidenti che vedono coinvolti i bambini serve, dunque, una maggiore informazione sulle fonti di pericolo, rivolta a genitori e persone di sorveglianza. In quanto responsabili dei bambini che gli sono affidati, è dovere degli adulti assumere comportamenti improntati alla sicurezza, adottare ogni precauzione utile a garantire l’incolumità dei piccoli, educare i soggetti in età evolutiva affinché imparino a comportarsi in maniera prudente. Pertanto, il corso intende sensibilizzare tutti coloro che sono a contatto coi bambini sulle principali tipologie e/o situazioni di rischio, offrendo suggerimenti validi per prevenirli e affrontarli.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Domenica 22 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Domenica 22 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 67
Costo per persona Iscritti IPASVI Forlì-Cesena: gratuito/Iscritti altri Collegi: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 22/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive Iscrizione gratuita per gli Iscritti al Collegio Ipasvi di Forlì-Cesena. Costo per iscritti ad altri Collegi Ipasvi € 20.00
Luogo
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Viale Domenico Bolognesi, 19, 47121 Forlì FC, Italia
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Allegato IPA7617FC2210.pdf
67

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI FARMACI IN SICUREZZA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di aggiornare e approfondire le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze gestire i farmaci in sicurezza. Partendo dai concetti principali per la sicurezza delle cure e la gestione del rischio di errore, si analizzeranno le principali raccomandazioni ministeriali per la gestione e la sicurezza nell‘uso dei farmaci e contenuti della sicurezza delle cure all‘interno della Legge 24/2017. Inoltre si analizzeranno le responsabilità dell‘infermiere nel garantire una gestione sicura dei farmaci e si descriveranno strategie e strumenti per migliorare la sicurezza nell‘uso dei farmaci.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 23 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 23 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 67
Costo per persona Iscritti IPASVI Forlì-Cesena: gratuito/Iscritti altri Collegi: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 23/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscrizione gratuita per gli Iscritti al Collegio Ipasvi di Forlì-Cesena. Costo per iscritti ad altri Collegi Ipasvi € 20.00
Luogo
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Viale Domenico Bolognesi, 19, 47121 Forlì FC, Italia
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Allegato IPA7717FC2310.pdf
67

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI FARMACI IN SICUREZZA
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di aggiornare e approfondire le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze gestire i farmaci in sicurezza. Partendo dai concetti principali per la sicurezza delle cure e la gestione del rischio di errore, si analizzeranno le principali raccomandazioni ministeriali per la gestione e la sicurezza nell‘uso dei farmaci e contenuti della sicurezza delle cure all‘interno della Legge 24/2017. Inoltre si analizzeranno le responsabilità dell‘infermiere nel garantire una gestione sicura dei farmaci e si descriveranno strategie e strumenti per migliorare la sicurezza nell‘uso dei farmaci.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 23 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Lunedì 23 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 77
Costo per persona Iscritti IPASVI Forlì-Cesena: gratuito/Iscritti altri Collegi: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 23/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscrizione gratuita per gli Iscritti al Collegio Ipasvi di Forlì-Cesena. Costo per iscritti ad altri Collegi Ipasvi € 20.00
Luogo
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Viale Domenico Bolognesi, 19, 47121 Forlì FC, Italia
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Allegato IPA7817FC2310.pdf
77

Iscrizioni concluse

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE?
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento.
Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una
modalità interattiva, partecipativa e costruttiva.
Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sullecause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni
  • Visione di filmati
Inizio evento Martedì 24 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Martedì 24 Ottobre 2017 13:00
Posti disponibili 77
Costo per persona Iscritti IPASVI Forlì-Cesena: gratuito/Iscritti altri Collegi: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscrizione gratuita per gli Iscritti al Collegio Ipasvi di Forlì-Cesena. Costo per iscritti ad altri Collegi Ipasvi € 20.00
Luogo
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Viale Domenico Bolognesi, 19, 47121 Forlì FC, Italia
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Allegato IPM7917FC2410.pdf
77

Iscrizioni concluse

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE?
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento.
Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una
modalità interattiva, partecipativa e costruttiva.
Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sullecause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni
  • Visione di filmati
Inizio evento Martedì 24 Ottobre 2017 14:00
Termine evento Martedì 24 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 84
Costo per persona Iscritti IPASVI Forlì-Cesena: gratuito/Iscritti altri Collegi IPASVI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscrizione gratuita per gli Iscritti al Collegio Ipasvi di Forlì-Cesena. Costo per iscritti ad altri Collegi Ipasvi € 20.00
Luogo
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Viale Domenico Bolognesi, 19, 47121 Forlì FC, Italia
FORLI' (FC) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ-CESENA
Allegato IPP7917FC2410.pdf
84

Iscrizioni concluse

ELETTROCARDIOGRAMMA: PROCEDURA E QUALITÀ DELL’ECG NELLE SITUAZIONI PIÙ FREQUENTI, IN QUELLE A RARA EVENIENZA E NELLE URGENZE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'elettrocardiogramma (ECG) è un esame diagnostico strumentale non invasivo che può essere eseguito in molti contesti clinici, dai setting d’emergenza alle degenze, dagli ambulatori al territorio, quindi non esclusivo delle specifiche realtà cardiologiche. La sua esecuzione può rendersi necessaria nelle varie fasi di presa in carico della persona assistita, al momento del ricovero, durante la degenza o alla dimissione; inoltre, può trovare indicazione in occasione di follow-up piuttosto che in programmi di prevenzione. Seppur apparentemente di semplice esecuzione, è un esame che richiede competenze specifiche affinché possa essere eseguito, ma anche interpretato correttamente da chi lo referta, al fine di rilevare tempestivamente variazioni che potrebbero richiedere interventi terapeutici mirati e rapidi. La scelta dei materiali e le strategie che ne caratterizzano la stampa o la registrazione possono impattare sulla qualità delle informazioni in esso contenute; per tale motivo possono essere adottate soluzioni specifiche per il singolo paziente e la determinata situazione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 9,7 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 9,7 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 9,7 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Dimostrazioni
Inizio evento Mercoledì 25 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Mercoledì 25 Ottobre 2017 17:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €30,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 25/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
UDINE (UD) - CENTRO DI SIMULAZIONE ED ALTA FORMAZIONE (CSAF) - PAD.5, PIANO 6° AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE
Piazzale Santa Maria della Misericordia, 15, 33010 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - CENTRO DI SIMULAZIONE ED ALTA FORMAZIONE (CSAF) - PAD.5, PIANO 6° AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE
Allegato IPA9617UD2510.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

IL PARTO E L'INCONTRO CON IL NEONATO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo primario di questo percorso è quello di promuovere un'assistenza appropriata al travaglio e al parto fisiologico basata sulle evidenze di letteratura, l'integrazione tra saperi e le nuove conoscenze derivanti dalla psiconeuroendocrinologia. Tali conoscenze costituiscono altresì la base per un'assistenza appropriata e salutogenica nelle condizioni di rischio e borderline.

Destinatari

  • Ostetrica/o: crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 26 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Giovedì 26 Ottobre 2017 18:00
Posti disponibili 30
Costo per persona €140,00
Ore totali 8
Orario dettagliato 26/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bestetti Giovanna
Informazioni Aggiuntive Le iscrizioni sono gestite dal Collegio Provinciale delle Ostetriche di Trento.
Luogo
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Via delle Laste, 38121 Trento TN, Italia
TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Allegato OST030405.pdf
€140,00 30
IL TRIAGE GLOBALE. ASPETTI LEGALI E GIURISPRUDENZA – CORSO DI APPROFONDIMENTO
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nell’ attività sanitaria, notevole importanza assumono gli aspetti inerenti la responsabilità professionale e gli aspetti legali. Anche per quanto riguarda l’attività di triage vi è notevole attenzione a queste problematiche ed ultimamente iniziano ad essere presenti i primi casi giurisprudenziali.
Il corso sugli aspetti legali offre ai professionisti del settore una opportunità per acquisire o affinare conoscenze riguardanti le principali problematiche inerenti la responsabilità professionale nell’ emergenza-urgenza e l’ attività di Pronto Soccorso con particolare attenzione alle specificità del triage.
L’analisi ed il confronto tra esperti e professionisti operanti sul campo relativamente alla casistica giurisprudenziale e l’analisi di alcune situazioni critiche permetteranno inoltre di definire concretamente criteri utili a guidare la pratica professionale secondo requisiti di sicurezza per operatori, responsabile e pazienti.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 9 Novembre 2017 9:00
Termine evento Venerdì 10 Novembre 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 8 Novembre 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 16
Orario dettagliato 09/11:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

10/11:
dalle 08.15 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT0517TO0911.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

LA RESPONSABILITA' DEI PROFESSIONISTI SANITARI E LA SICUREZZA DELLE CURE DOPO LA LEGGE 24/2017 -
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema oggetto del corso deve essere collocato necessariamente nel più ampio contesto della responsabilità sanitaria e non può prescindere da un inquadramento della disciplina esistente
prima della Legge Gelli.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 16 Novembre 2017 14:00
Termine evento Giovedì 16 Novembre 2017 18:00
Posti disponibili -1
Costo per persona €15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/11:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Faravelli Maria Cristina
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA9817UD1611.pdf
€15,00

Iscrizioni concluse

RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE E SICUREZZA DELLE CURE: UN PROCESSO DI CAMBIAMENTO DERIVANTI DELL’APPROVAZIONE DELLA LEGGE GELLI #IPA9917CR1711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

IN FASE DI PROGETTAZIONE

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM
  • Coordinatori infermieristici: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 17 Novembre 2017 14:00
Termine evento Venerdì 17 Novembre 2017 18:00
Posti disponibili 22
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 17/11:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive La partecipazione è gratuita, con priorità agli iscritti del Collegio IPASVI di Cremona
Luogo
CREMONA (CR) - COLLEGIO IPASVI CREMONA
Via Palestro, 66, 26100 Cremona CR, Italia
CREMONA (CR) - COLLEGIO IPASVI CREMONA
Allegato IPA9917CR1711.pdf
22

Iscrizioni concluse

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE? #IPA9117MN2411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento. Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una modalità interattiva, partecipativa e costruttiva. Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sulle cause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 24 Novembre 2017 9:00
Termine evento Venerdì 24 Novembre 2017 17:00
Posti disponibili 33
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito / Iscritti Altri Collegi: € 60,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 24/11:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito - Iscritti Altri Collegi: € 60,00 - Studenti: € 15,00 (massimo 5 studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPA9117MN2411.pdf
€60,00 33

Iscrizioni concluse

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE? #IPA9117MN2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento. Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una modalità interattiva, partecipativa e costruttiva. Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sulle cause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 25 Novembre 2017 9:00
Termine evento Sabato 25 Novembre 2017 17:00
Posti disponibili 46
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito / Iscritti Altri Collegi: € 60,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 25/11:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito - Iscritti Altri Collegi: € 60,00 - Studenti: € 15,00 (massimo 5 studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPA9117MN2511.pdf
€60,00 46

Iscrizioni concluse

PROFESSIONISTI SANITARI E SOCIAL NETWORKS. IMPLICAZIONI GIURIDICHE, PROFESSIONALI E DEONTOLOGICHE #IPA7017VE2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le opportunità comunicative offerte dai computer, da internet e dai dispositivi mobili sono molteplici. I Social Networks (Facebook, Twitter, Instagram…) in particolare, rappresentano il canale privilegiato per molteplici interazioni personali e professionali. Questo nuovo bisogno di comunicare però non sta ben tenendo conto delle numerose implicazioni di carattere giuridico, professionale e deontologico. I tanti post sui social, con i quali si documentano momenti di vita professionale e lavorativa, anche con l’aggiunta di foto, sono alcuni esempi della forza comunicativa espressa, e spesso tali commenti riguardano sia professionisti che pazienti.

Destinatari

  • Infermiere: 2,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 2,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 2,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Sabato 25 Novembre 2017 9:00
Termine evento Sabato 25 Novembre 2017 13:00
Posti disponibili 168
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 25/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavon Luigino
Allegato IPA7017VE2511.pdf
168

Iscrizioni concluse

INFERMIERI E LIBERA PROFESSIONE #IPA7417VE2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La professione infermieristica sta occupando sempre più spazi all’interno del sistema salute. Ambiti professionali importanti in cui sta aumentando la richiesta da parte di Enti, cittadini ed erogatori di servizi di infermieri libero professionisti. La domanda è in costante crescita e talvolta con implicazioni che vanno ben valutate e circostanziate per evitare i rischi rappresentati da un mercato con molte insidie. Per governare questo fenomeno è importante avviare momenti di confronto tra infermieri liberi professionisti, e non solo nell’interesse di tutti gli attori del sistema.

Destinatari

  • Infermiere: 2,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 2,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 2,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Sabato 25 Novembre 2017 14:30
Termine evento Sabato 25 Novembre 2017 18:30
Posti disponibili 171
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 25/11:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavon Luigino
Allegato IPA7417VE2511.pdf
171

Iscrizioni concluse

IL PROBLEMA DOLORE: VALUTAZIONE E MONITORAGGIO DEL DOLORE NELL'ANZIANO E NELLE PATOLOGIE CRONICHE #IPM2717MN2611
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Da tempo, l’OMS sostiene che il trattamento del dolore è notevolmente migliorabile anche nei paesi più moderni ed avanzati dal punto di vista sanitario. Una sfida di cogente attualità, in linea con le principali linee guida nazionali e regionali in tema di “lotta al dolore evitabile”, appare essere la misurazione del dolore, in particolare nel paziente anziano e non comunicante. Ciò risulta evidente tenuto conto che in Italia e nel mondo occidentale si sta assistendo ad un progressivo e costante aumento di malati con impossibilità ad una comunicazione verbale come coloro che sono affetti da demenze, da morbo di Parkinson, ecc. La finalità dell’intervento formativo è quella di fornire una metodologia nella rilevazione e valutazione del dolore, in particolare nel paziente anziano e non comunicante.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Domenica 26 Novembre 2017 9:00
Termine evento Domenica 26 Novembre 2017 13:00
Posti disponibili 48
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito / Iscritti Altri Collegi: € 40,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 26/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Carmignola Roberta
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito - Iscritti Altri Collegi: € 40,00 - Studenti: € 15,00 (massimo 5 studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPM2717MN2611.pdf
€40,00 48

Iscrizioni concluse

IL PROBLEMA DOLORE: VALUTAZIONE E MONITORAGGIO DEL DOLORE NELL'ANZIANO E NELLE PATOLOGIE CRONICHE #IPP2717MN2611
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Da tempo, l’OMS sostiene che il trattamento del dolore è notevolmente migliorabile anche nei paesi più moderni ed avanzati dal punto di vista sanitario. Una sfida di cogente attualità, in linea con le principali linee guida nazionali e regionali in tema di “lotta al dolore evitabile”, appare essere la misurazione del dolore, in particolare nel paziente anziano e non comunicante. Ciò risulta evidente tenuto conto che in Italia e nel mondo occidentale si sta assistendo ad un progressivo e costante aumento di malati con impossibilità ad una comunicazione verbale come coloro che sono affetti da demenze, da morbo di Parkinson, ecc. La finalità dell’intervento formativo è quella di fornire una metodologia nella rilevazione e valutazione del dolore, in particolare nel paziente anziano e non comunicante.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Domenica 26 Novembre 2017 14:00
Termine evento Domenica 26 Novembre 2017 18:00
Posti disponibili 77
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito / Iscritti Altri Collegi: € 40,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 26/11:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Carmignola Roberta
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Mantova: gratuito - Iscritti Altri Collegi: € 40,00 - Studenti: € 15,00 (massimo 5 studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato IPP2717MN2611.pdf
€40,00 77

Iscrizioni concluse

LA CONTENZIONE TRA DIRITTI DELLA PERSONA E SICUREZZA DELL’AMBIENTE DI CURA. PROSPETTIVE ETICHE E PSICOSOCIALI DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA  #IPA7517VE2711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La pratica della contenzione meccanica in ambito sanitario è un evento complesso che solleva problemi di diverso ordine: giuridico, etico-deontologico, psicologico, organizzativo. Le conseguenze non riguardano solo il paziente ma anche l’operatore con ripercussioni negative sulla relazione di cura, intaccando il benessere individuale e organizzativo. Partendo dalle concrete esperienze degli operatori, è stata realizzata una ricerca scientifica da parte dell’Università di Padova che ha permesso di individuare criticità relazionali e di sistema, insieme alle risorse individuali di chi è chiamato a praticare la contenzione. Obiettivo principale di questo convegno è far incontrare e confrontare gli autori della ricerca, gli infermieri e le infermiere che hanno partecipato alla ricerca, insieme a tanti altri colleghi per dare vita a un percorso di crescita professionale, usando i dati della ricerca come testo narrativo che consenta agli operatori di raccontarsi e raccontare esperienze lavorative così impegnative e cariche di dilemmi psicologici ed etici.

Destinatari

  • Infermiere: 4,2 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,2 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 27 Novembre 2017 10:00
Termine evento Lunedì 27 Novembre 2017 17:00
Posti disponibili 126
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 6
Orario dettagliato 27/11:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavon Luigino
Allegato IPA7517VE2711.pdf
126

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE NEL TRAUMA. ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2417RN3011
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Trauma rappresenta una delle principali cause di accesso in pronto soccorso; anche in triage è necessario possedere le necessarie conoscenze
e competenze al fine di garantire tempi di trattamento adeguati alla situazione ed al rischio evolutivo. Il corso rivolto a tutti gli operatori del pronto soccorso che svolgono attività di triage o che, a diverso titolo, hanno responsabilità riguardo ad essa, vuole approfondire gli aspetti inerenti
l'accoglienza, la valutazione e la gestione in triage delle principali situazioni relative al trauma. Sviluppata una riflessione sui protocolli di valutazione in triage e la relativa metodologia di costruzione, il gruppo si eserciterà nella
formulazione di protocolli di triage sul trauma, confrontandosi poi sulla validità e l’applicabilità di quanto realizzato.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 30 Novembre 2017 9:15
Termine evento Venerdì 1 Dicembre 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 29 Novembre 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,6
Orario dettagliato 30/11:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.15

01/12:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT2417RN3011.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN AMBITO PEDIATRICO. ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE – CORSO DI APPROFONDIMENTO  #GFT1717RN3011
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Spesso nel Pronto Soccorso Generale, l’approccio ai pazienti in età pediatrica rappresenta per il triagista un contesto operativo al quale occorre dedicare particolare attenzione e richiede specifiche conoscenze e competenze. Il corso di approfondimento intende affrontare le problematiche relative a questi ambiti e fornire ai professionisti operanti presso i Pronto Soccorso generali strumenti adeguati per l’accoglienza, la valutazione e la gestione in triage di questa tipologia di pazienti. Al corso possono partecipare anche gli infermieri pediatrici e le ostetriche che trovandosi spesso a prendere in carico questa tipologia di pazienti possono trovare nell’esperienza formativa elementi utili a migliorare la competenza specifica, o meglio ancora che intendono partecipare al processo di definizione/revisione delle procedure di triage presso le proprie realta` operative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Confronto/dibattito Casi clinici simulati
Inizio evento Giovedì 30 Novembre 2017 9:15
Termine evento Venerdì 1 Dicembre 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 29 Novembre 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,8
Orario dettagliato 30/11:
dalle 09.15 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

01/12:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1717RN3011.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

IL SISTEMA ECM A SOSTEGNO DELLE COMPETENZE E DELLO SVILUPPO PROFESSIONALE DELL'INFERMIERE #IPA8417UD0512
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel mondo sanitario e infermieristico è ormai riconosciuta la necessità di apprendere lungo tutto il percorso professionale, come una priorità per le organizzazioni e per le persone. È un diritto-dovere, necessario per rispondere a bisogni di sviluppo. Il sistema ECM può supportare queste necessità ed essere una opportunità di crescita oltre uno strumento necessario per l'erogazione di prestazioni sanitarie in linea con le conoscenze scientifiche e tecnologiche e con gli standard di qualità assistenziali. Come è espresso nell'Accordo Stato Regioni del febbraio 2017 "La formazione continua nel settore salute": "La formazione continua dei professionisti sanitari è espressione del valore fondamentale della tutela della salute".

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 5 Dicembre 2017 14:00
Termine evento Martedì 5 Dicembre 2017 18:00
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00
Iscritti ad altri Collegi: € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 05/12:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Rocco Gennaro
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA8417UD0512.pdf
€15,00 1

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE, LA COMUNICAZIONE, GLI ASPETTI RELAZIONALI E LA GESTIONE DELLO STRESS AL TRIAGE. (CORSO 1°LIVELLO) - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0817TO1412
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel Triage si è quotidianamente chiamati a dover gestire situazioni caratterizzate dalla presenza di sentimenti ed emozioni “forti” proprie e degli altri: collera, impazienza, frustrazione, impotenza, paura…
Il tempo che incalza, le richieste pressanti, il contatto con il dolore e la sofferenza, i ritmi di lavoro serrati che non permettono di “staccare” emotivamente, sono tutte variabili che se non gestite possono penalizzare l’equilibrio emotivo del personale.
La comunicazione interpersonale si fa spesso difficile, a volte conflittuale, fonte di ansia e nervosismo e questo spesso genera stress. Se lo stress è prolungato i rapporti fra personale ospedaliero, pazienti e parenti si inaspriscono e a risentirne sono il proprio equilibrio e motivo e l’immagine di tutta l’azienda.
In tali condizioni diventa allora indispensabile possedere delle specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 14 Dicembre 2017 9:00
Termine evento Venerdì 15 Dicembre 2017 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 13 Dicembre 2017 23:55
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 14/12:
dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

15/12:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT0817TO1412.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

I DISPOSITIVI INTRAVASCOLARI: GESTIONE DEL PICC E DEL MIDLINE #IPA0518UD3001
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di sensibilizzare il personale infermieristico a preservare il patrimonio venoso del paziente e fargli prendere coscienza che ha un ruolo rilevante nella scelta, impianto e gestione del device più adatto. Il tutto avverrà illustrando i vari presidi a nostra disposizione partendo dalla descrizione della nostra realtà e dalle esigenze che nel lontano 2008 hanno fatto sì che il progetto venisse implementato dall’allora ASS n. 5. Affinché ciò possa avvenire verranno presentati i vari dispositivi in uso, verrà spiegato il loro inserimento per dimostrare l’importanza di una corretta scelta e gestione degli stessi. Dopo aver presentato il progetto aziendale verranno descritti i principali presidi, indicazioni caratteristiche, successivamente si passerà alla presentazione dell’impianto vero e proprio per passare alla gestione, prevenzione e gestione di eventuali complicanze. L’evento si concluderà con il programma sul futuro.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Dimostrazioni
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 30 Gennaio 2018 13:45
Termine evento Martedì 30 Gennaio 2018 19:00
Posti disponibili 2
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00
Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 5,2
Orario dettagliato 30/01:
dalle 13.45 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fregonese Francesca
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA0518UD3001.pdf
€30,00 2

Iscrizioni concluse

I NEOLAUREATI E LA PROFESSIONE INFERMIERISTICA: ASPETTI DEONTOLOGICI, PROFILI DI RESPONSABILITÀ E RUOLO DEL COLLEGIO IPASVI #IPA8318UD1902
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Collegio IPASVI di Udine e il Corso di Studi in infermieristica dell’Università degli Studi di Udine propongono un’iniziativa finalizzata agli infermieri neolaureati in cui si illustrano le funzioni del Collegio e le strategie di inserimento nel mondo del lavoro.
Per l’Infermiere e’ fondamentale conoscere gli strumenti legislativi e deontologici indispensabili all’esercizio della professione. Per il giovane che si sta inserendo nel mondo lavorativo diventa importante conoscere gli organi che operano per la sua tutela e per quella delle persone assistite.
L’evento presenta:
* il ruolo dei Collegi IPASVI e della Federazione Nazionale dei Collegi come supporto ai colleghi neolaureati in infermieristica
* le diverse modalita’ di esercizio della professione infermieristica: lavoro dipendente, libera professione
* gli strumenti per la tutela della professione
* la testimonianza di recenti esperienze lavorative di giovani colleghi in tre diversi setting di lavoro.
La discussione con i partecipanti cercherà di evidenziare opportunità e difficoltà che emergono nel quotidiano professionale e di individuarne le possibili risposte.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 19 Febbraio 2018 14:00
Termine evento Lunedì 19 Febbraio 2018 18:00
Posti disponibili 50
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli infermieri neolaureati e laureandi del Corso di Studi in Infermieristica sede di Udine
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/02:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabilo Scientifici:

dott. Stefano Giglio e dott.ssa Stefania Zuliani
Luogo
UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Viale Ungheria, 20, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Allegato IPA8318UD1902.pdf
50

Iscrizioni concluse

L'ASSISTENZA IN FASE AVANZATA E TERMINALE DI MALATTIA: APPLICARE E PERSONALIZZARE LE CURE PALLIATIVE #IPA0918UD2202
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le persone in fase avanzata e termine di malattia, nei vari setting di cura, necessitano di cure palliative personalizzate. La diffusione della cultura e degli approcci delle cure palliative sono ancora limitati ad alcune strutture, mentre la loro diffusione a tutti i livelli di cura, domiciliare, residenziale e ospedaliera, porterebbe grossi benefici alle persone malate e alle loro famiglie.
Il corso intende promuovere lo sviluppo di competenze per applicare e personalizzare la filosofia e gli approcci delle cure palliative a tutti i setting assistenziali e a tutte le tipologie di
persone che si trovano in fase avanzata e terminale, sia per patologie oncologiche che degenerative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 15,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 15,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 15,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Giovedì 22 Febbraio 2018 10:00
Termine evento Venerdì 23 Febbraio 2018 16:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00
Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 12
Orario dettagliato 22/02:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

23/02:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Tenze Maja
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato IPA0918UD2202.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1518RN2802
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla
G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 28 Febbraio 2018 9:15
Termine evento Venerdì 2 Marzo 2018 17:00
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Martedì 27 Febbraio 2018 23:55
Costo per persona €282,00
Ore totali 24,8
Orario dettagliato 28/02:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

01/03:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

02/03:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Bruni Angela
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1518RN2802.pdf
€282,00 60

Iscrizioni concluse

LE SCELTE TERAPEUTICHE : UN TEMPO DELLA CURA. COMUNICAZIONE E REDAZIONE #AIS0118RM0803
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Solo la persona malata, di fatto, può valutare se gli interventi sanitari che vengono proposti sono proporzionati alla propria condizione e quindi non lesivi della propria dignità e della propria concezione di qualità della vita.
Diventa quindi rilevante da un lato il dovere del sanitario di informare il malato e di ottenere il suo consenso o dissenso alle procedure, e dall’altro il diritto del malato di decidere a quale trattamento sanitario sottoporsi o non sottoporsi.
Ma se la competenza sanitaria nella cura e nell’assistenza della persona malata così come la disponibilità dei mezzi sono i presupposti perché il malato possa esercitare la sua volontà, tutti i mezzi (gli ausili, la PEG, la NIV, la tracheostomia, i trattamenti palliativi di fine vita) devono essere prospettati e resi disponibili.
La persona malata può però ad un certo momento della sua storia considerare che i mezzi dapprima accettati possano non essere più adeguati alla sua condizione.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 16 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 16 crediti ECM
  • Infermiere: 16 crediti ECM
  • Fisioterapista: 16 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 16 crediti ECM
  • Dietista: 16 crediti ECM
  • Terapista Occupazionale: 16 crediti ECM
  • Assistente Sociale: non sono previsti i crediti

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Giovedì 8 Marzo 2018 9:00
Termine evento Venerdì 9 Marzo 2018 18:00
Posti disponibili 0
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 16
Orario dettagliato 08/03:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

09/03:
dalle 09.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00
Luogo
Roma (RM) - FONDAZIONE MARCO BESSO -
Largo di Torre Argentina, 11, 00186 Roma RM, Italia
Roma (RM) - FONDAZIONE MARCO BESSO -
Allegato AIS0118RM0803.pdf

Iscrizioni concluse

GLI OUTCOME NELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA:  QUANDO LA QUALITÀ E GLI ESITI DIPENDONO DA COSA FANNO GLI INFERMIERI #OPI0118PD1203
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sui concetti, modelli e fonti bibliografiche sull'argomento. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 7,9 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 12 Marzo 2018 10:00
Termine evento Lunedì 12 Marzo 2018 17:00
Posti disponibili 3
Costo per persona Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Padova:
€ 25,00 IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni infermieristiche:
€ 70,00 IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 6
Orario dettagliato 12/03:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabili Scientifici e Docenti:
dott.ssa Annalisa Pennini
dott. Luca Brugnaro
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato OPI0118PD1203.pdf
€70,00 3

Iscrizioni concluse

SOPRAVVIVERE AL TRIAGE: COMUNICAZIONE DI II LIVELLO, TRIAGE GLOBALE, SVILUPPARE RESILIENZA E GESTIRE LO STRESS AL TRIAGE – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT1418TO0504
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Sopravvivere” in Triage è oggi la parola d’ordine che non è più ovviamente riferita al paziente ma all’operatore.
Aumentare il ben-essere nel contesto sanitario, attivando energie positive, diventa di grande aiuto per la persona,
che, motivata, trova più significato nel lavoro che svolge traducendolo in ben-fare.
Prendere consapevolezza delle proprie risorse interne sia emotive che mentali permette di rapportarsi con se stessi e con gli altri con maggiore efficacia aumentando così il livello della motivazione e della performance.
Migliorare la qualità del lavoro in termini di efficacia e di efficienza permette infine di abbassare la propria soglia di stress.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 5 Aprile 2018 9:00
Termine evento Venerdì 6 Aprile 2018 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni 25-03-2018 0:00
Costo per persona €212,00
Ore totali 16
Orario dettagliato 05/04:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.15

06/04:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Camerano Daniela
Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1418TO0504.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

PRENDIAMOCI CURA: GESTIONE DELL'ANSIA E ACT (Acceptance and Commitment Therapy) #OPI1318MN1904
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell'intervento formativo è quello di riflettere sull'ansia nel contesto dei servizi per la salute. Scegliendo di costruire una "cassetta degli attrezzi", attraverso la quale si propone un punto di vista differente sul tema dell'ansia e sulla sua gestione in setting professionali. I servizi odierni, pongono diverse richieste e sfide agli operatori protagonisti nella quotidianità, ciò impone una riflessione su risposte e strategie a cui riferirsi per promuovere il benessere psicologico. Infatti l'ansia viene considerata come un nemico da debellare, un mostro contro il quale lottare con tutte le nostre forze. E' quello che in genere fa chi soffre di ansia e tenta di affrontarla in autonomia. Quasi sempre un atteggiamento di questo tipo risulta perlopiù fallimentare. Sarà l'ansia ad avere la meglio, lasciandoci privi di energia, che messa in campo inutilmente ci fa sentire impotenti ed abbattuti. Attraverso l'Acceptance and Commitment Therapy, scopriamo che la mente è uno strumento con il quale dobbiamo familiarizzare. L'uomo infatti, ha sviluppato la coscienza – a differenza degli animali - questa complessa capacità tipicamente umana, veicolata dal linguaggio. Il linguaggio infatti, ci pemette anche di rimuginare continuamente su eventi dolorosi del passato, confrontarci con gli altri, giudicarli, criticare noi stessi, ingannare noi o gli altri, ecc... Pertanto il linguaggio è anche fonte di sofferenza psicologica. L'ACT delinea sei processi fondamentali che promuovono il benessere psicologico, aiuta a maturare un atteggiamento volto alla capacità di lasciar scorrere, lasciar essere, lasciar andare; insegnando a stare nelle cose per come sono senza la frenesia del manomettere per renderle come dovrebbero, vorremmo che fossero.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
  • Visione di filmati
Inizio evento Giovedì 19 Aprile 2018 9:00
Termine evento Giovedì 19 Aprile 2018 17:00
Posti disponibili 59
Costo per persona €70,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 19/04:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: iscrizione gratuita
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 20,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 70,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato OPI1318MN1904.pdf
€70,00 59

Iscrizioni concluse

TRIAGE E MULTICULTURA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2218RN1904
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Triage è una fase delicata già per i pazienti italiani, poiché l'ingresso in PS è di solito accompagnato da preoccupazione e sofferenza correlate al proprio problema di salute, che talvolta viene soggettivamente vissuto come molto grave. Il paziente straniero, rispetto a quello italiano, oltre al problema di salute, deve affrontare anche altre difficoltà: linguistiche, culturali e talvolta anche timore di denuncia perché irregolare. L'infermiere di triage, d'altra parte, non può ovviamente disporre di plurali competenze linguistiche e culturali. Tra l'altro le Organizzazioni Sanitarie sono tendenzialmente in ritardo rispetto a questa problematica. La complessità e la grande responsabilità connesse alla funzione di triage sono quindi accresciute di fronte al paziente straniero. In questa fase delicata, in cui inizia il processo di cura in PS possono generarsi conflitti correlati alle diversità che ostacolano o inibiscono un'adeguata presa in carico della persona ed aumentano il carico emotivo e di lavoro dell'operatore talvolta compromettendone la sua operatività, trasformando quindi l'incontro in uno scontro. Il nursing transculturale è un importante modello di approccio al problema, ma risulta di difficile applicazione in Triage, dove l'infermiere vive una situazione particolare, dettata da tempistiche ristrette, ritmi frenetici e un grande afflusso di pazienti. Molti sono gli studi e le iniziative formative che si occupano della dicotomia paziente straniero e Servizi sanitari, ma nessuno di essi ha posto l'attenzione specificamente sulla realtà del Triage. Da queste premesse nasce la necessità di indagare le criticità e le difficoltà vissute dagli operatori e dall'utente immigrato in sede di Triage per individuare strategie di superamento delle stesse. Il corso pone l'attenzione su alcuni elementi importanti della relazione di cura tra professionista ed utente straniero fornendo elementi di riflessione tali da poter elaborare percorsi di soluzione e iniziative atte a migliorare la qualità dell'assistenza erogata e ridurre lo stress lavorativo. L'argomento verrà affrontato sotto molteplici aspetti: la normativa specifica e la deontologia saranno oggetto del primo momento di confronto; verranno poi analizzati alcuni concetti antropologici tra cui l’ approccio con “l’ altro”, il concetto di salute - malattia e l’ accesso ai Servizi sanitari nelle diverse culture. Il confronto diretto con alcuni rappresentanti delle principali etnie presenti in Italia e col presidente di una associazione multietnica di mediatori culturali, permetterà ai professionisti di confrontarsi con il vissuto della persona straniera e comprendere le motivazioni di alcuni comportamenti e situazioni, che possono compromettere una corretta presa in carico dell’ utente al triage. Un approccio culturalmente competente ed attento anche al rispetto dei “diritti” dell’ operatore garantirà una migliore qualità del triage per persona assistita ed operatore sanitario.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 19 Aprile 2018 9:15
Termine evento Venerdì 20 Aprile 2018 17:15
Posti disponibili 60
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 19/04:
dalle 09.15 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.15

20/04:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 13.50 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT2218RN1904.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DELL’ATTESA AL TRIAGE – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT1618TO0305
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il sovraffollamento delle strutture di Pronto Soccorso, la trasformazione dello specifico operativo dei reparti di PS da strutture di “accettazione e smistamento” a contesti di gestione delle fasi più complesse del percorso clinico assistenziale dei pazienti, hanno portato all’ aumento dei tempi di attesa per la visita, soprattutto per i pazienti categorizzati in sede di triage con codice a medio - bassa priorità.
I tempi di attesa creano notevoli difficoltà al triagista, al quale viene richiesta, oltre alla corretta realizzazione delle fasi di valutazione ed assegnazione del codice di priorità, anche la corretta ed attenta gestione della fase di attesa al trattamento. In tali condizioni diventa indispensabile possedere le competenze necessarie per gestire correttamente l’assistenza e la sorveglianza delle persone in attesa e sviluppare delle specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo conservando una buona capacità decisionale.
Diventa quindi necessario analizzare le problematiche relative alla gestione delle fasi di attesa al trattamento considerandone tutti gli ambiti problematici, valutando criticamente le strategie di soluzione proposte in letteratura ed acquisire specifiche competenze al fine di affrontare nel miglior modo possibile questa particolare e complessa “sfida professionale” in triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 3 Maggio 2018 9:00
Termine evento Venerdì 4 Maggio 2018 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni 23-04-2018 0:00
Costo per persona €212,00
Ore totali 16,3
Orario dettagliato 03/05:
dalle 09.00 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.30

04/05:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Dessy Elisa
Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1618TO0305.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

QUALE DIGNITÀ E QUALE TUTELA DEI DIRITTI DEI PAZIENTI E DEI PROFESSIONISTI? - 70° ANNIVERSARIO DALLA PRESENTAZIONE DEI DIRITTI UNIVERSALI DELL’UOMO (ONU) #OPI0618UD1105
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

In occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere e a 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo l’evento vuole stimolare una riflessione sugli aspetti di quelle che sono le indicazioni del Codice Deontologico che all’articolo 5 esplicitamente afferma che 'il rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo e dei principi etici della professione, è condizione essenziale per l’esercizio della professione infermieristica'. L’obiettivo del lavoro dell’infermiere rimane sempre la persona in tutte le fasi della vita. La persona malata, molto spesso si trova in particolari condizioni di dipendenza e di difficoltà temporanee o permanenti. L’infermiere, anch’esso persona con limiti e ricchezze, diviene punto di riferimento, in quanto i professionisti della salute solitamente sono coloro che sono più a contatto col malato; conoscono il suo stato di salute e responsabili del piano individuale delle cure. Tra chi richiede la prestazione – malato - e chi ha la competenza di offrirla (infermiere), si instaura un legame di fiducia, un 'patto' (vedi Patto Infermiere- Cittadino), il cui core rimane il rispetto della persona che si trova in condizioni di fragilità. Ciò implica che il professionista riconosca I diritti e la relazione di aiuto a tutela della persona che ha di fronte; soprattutto se il soggetto non ha la forza , la volontà, le energie e le conoscenze per farlo in autonomia.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 11 Maggio 2018 14:00
Termine evento Venerdì 11 Maggio 2018 18:10
Posti disponibili 17
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/05:
dalle 14.00 alle 18.10
Docenti Responsabili Scientifici:
Dott.ssa Antonella Bulfone
Dott.ssa Antonietta Zanini
Luogo
UDINE (UD) - CENTRO CONFERENZE PALAZZO KECHLER
Piazza XX Settembre, 14, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - CENTRO CONFERENZE PALAZZO KECHLER
Allegato OPI0618UD1105.pdf
17

Iscrizioni concluse

LE RESPONSABILITÀ INFERMIERISTICHE NELLA GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DIAGNOSTICO-TERAPEUTICHE #OPI1418MN1205
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze sul tema della prescrizione e dei suoi significati negli ambiti di esercizio autonomo e collaborativo dell’infermiere. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per garantire l'applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche con particolare riferimento a quelle farmacologiche. La tematica verrà affrontata partendo dalla normativa relativa all'esercizio professionale dell'infermiere, analizzando le responsabilità di chi prescrive e di chi mette in atto la prescrizione. Si descriveranno gli elementi principali della gestione del rischio di errore e della sicurezza all'interno del processo di approvvigionamento, conservazione e distribuzione del farmaco. Si analizzeranno le modalità e i principi di alcuni tipi di prescrizioni e di gestione del farmaco.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 12 Maggio 2018 9:00
Termine evento Sabato 12 Maggio 2018 17:00
Posti disponibili 62
Costo per persona €70,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 12/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: iscrizione gratuita
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 20,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 70,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato OPI1418MN1205_.pdf
€70,00 62

Iscrizioni concluse

BLSD B - CERTIFICATO IRC E CREU #OPI0218PD1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Infermiere: 8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 15 Maggio 2018 8:30
Termine evento Martedì 15 Maggio 2018 13:30
Data inizio iscrizioni 05-04-2018 0:00
Posti disponibili 0
Chiusura iscrizioni 03-05-2018 0:00
Costo per persona Iscritti all'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Padova: € 70,00
Iscritti ad altri Ordini delle Professioni Infermieristiche: € 130,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 15/05:
dalle 08.30 alle 13.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato OPI0218PD1505.pdf
€130,00

Iscrizioni concluse

RETRAINING BLSD-B - CERTIFICATO IRC #OPI1518MN2405
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di permettere ai professionisti sanitari già in possesso del certificato di esecutore BLSDb Italian Resuscitation Council, di aggiornare i contenuti teorici e rinforzare le abilità pratiche necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 24 Maggio 2018 9:00
Termine evento Giovedì 24 Maggio 2018 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €100,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/05:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 50,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 70,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 100,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Via Rinaldo Mantovano, 5, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - SINERGIE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
Allegato OPI1518MN2405.pdf
€100,00

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1518TO0406
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni
di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Lunedì 4 Giugno 2018 9:00
Termine evento Mercoledì 6 Giugno 2018 17:00
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni Mercoledì 23 Maggio 2018 23:55
Costo per persona €282,00
Ore totali 25,2
Orario dettagliato 04/06:
dalle 09.00 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 18.30

05/06:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

06/06:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Maestrini Carla
Luogo
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - COLLEGIO IPASVI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1518TO0406.pdf
€282,00 60

Iscrizioni concluse

LA FUNZIONE DI COORDINAMENTO: IDENTITÀ, RESPONSABILITÀ E COMPETENZE #IPA0818RN1306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell'intervento formativo è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze sulla figura del coordinatore nelle organizzazioni sanitarie, riflettendo sull'identità, responsabilità e competenze per l'esercizio professionale nel contesto attuale.
Partendo dall'analisi del percorso storico-giuridico del coordinatore, si giungerà a identificare cosa è oggi l'attività di coordinamento e le responsabilità connesse all'esercizio nel sistema sanitario odierno.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 13 Giugno 2018 9:00
Termine evento Mercoledì 13 Giugno 2018 17:00
Posti disponibili 57
Costo per persona €20,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 13/06:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Via Gabriello Chiabrera, 34 D, 47924 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato IPA0818RN1306.pdf
€20,00 57

Iscrizioni concluse

MEDICAZIONI AVANZATE  #OPI1618MN1606
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si prefigge di aggiornare le conoscenze e sviluppare competenze per riconoscere le varie fasi di lesione e per individuare quale tipologia di medicazione sia più idonea in riferimento alla fase di lesione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 16 Giugno 2018 9:00
Termine evento Sabato 16 Giugno 2018 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €50,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/06:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Lui Primo
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1618MN1606.pdf
€50,00

Iscrizioni concluse

IL COORDINATORE COME TEAM COACH: LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E LO SVILUPPO DI TEAM EFFICACI  #OPI0718UD2806
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La gestione delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per lo sviluppo delle organizzazioni sanitarie. In questo corso il tema verrà affrontato con la prospettiva del coordinatore e della funzione di coach per sviluppare tali risorse. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per creare e mantenere un team di lavoro efficace e produttivo. Si tratterà anche il tema della motivazione come completamento al quadro generale della vita di un team e per comprendere meglio le eventuali disfunzioni.

Destinatari

  • Infermiere: 6,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Visione di filmati
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 28 Giugno 2018 8:30
Termine evento Giovedì 28 Giugno 2018 15:30
Data inizio iscrizioni 19-04-2018 0:00
Posti disponibili 0
Chiusura iscrizioni Mercoledì 27 Giugno 2018 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 28/06:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato OPI0718UD2806.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEL PAZIENTE DIFFICILE #OPI0818UD1909
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

A quarant’anni dall’entrata in vigore della Legge Basaglia, che sanciva la chiusura dei manicomi e l’istituzione dei Dipartimenti di Salute Mentale, molti sono stati i progressi attuati nell’assistenza al paziente psichiatrico: l’istituzione dei servizi territoriali, il cambio di rotta della figura dell’infermiere, che passa da un ruolo meramente custodialistico ad un ruolo responsabile di ascolto partecipe della sofferenza umana.
Alla presenza di un paziente con disturbi comportamentali il vissuto delle persone coinvolte si manifesta con ansia, paura, diffidenza o anche distanza relazionale, preferendo, spesso, un intervento di tipo farmacologico. Da qui la necessità di stabilire una relazione con l’utente, al fine di costruire un rapporto di fiducia, che faciliti l’approccio al trattamento del disturbo manifestato.
Emerge costantemente il bisogno di formare operatori in grado di riconoscere, affrontare e gestire situazioni ad elevata complessità assistenziale, al fine di garantire la presa in carico attraverso servizi accoglienti, con spazi, tempi e professionisti in grado di erogare un’assistenza di qualità.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 19 Settembre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 19 Settembre 2018 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Le quote sono IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/09:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici:
Dott.ssa Marcella Cannone
Dott.ssa Sabrina Marchiori
Luogo
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE DI UDINE
Allegato OPI0818UD1909.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT2718BA2009
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal G.F.T. Gruppo per la Formazione al Triage, associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come 'luogo di condivisione' delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l'attività nei Pronto Soccorso e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici
specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di
Triage come primo momento di accoglienza e valutazione
dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a
criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di
stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di
Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio
1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e
Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto a infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche
e medici che lavorano in Pronto Soccorso e che a diverso
titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 20 Settembre 2018 8:30
Termine evento Venerdì 21 Settembre 2018 17:30
Data inizio iscrizioni 18-05-2018 0:00
Posti disponibili 50
Chiusura iscrizioni 19-09-2018 0:00
Costo per persona euro 150.00 | La quota di iscrizione per i soci GFT e i soci SIMEU è di euro 120,00.
Ore totali 16,5
Orario dettagliato 20/09:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

21/09:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Marchisio Daniele
Luogo
BARI (BA) - AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI
Piazza Giulio Cesare, 11, 70124 Bari BA, Italia
BARI (BA) - AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI
Allegato GFT2718BA2009.pdf
€150,00 50

Iscrizioni concluse

BLSD CERTIFICATO IRC #OPI0818GO2709
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Infermiere: 8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 27 Settembre 2018 9:00
Termine evento Giovedì 27 Settembre 2018 14:00
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti OPI di Gorizia: la partecipazione è gratuita
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 27/09:
dalle 09.00 alle 14.00
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Via Galvani, 1, 34074 Monfalcone GO, Italia
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Allegato OPI0818GO2709.pdf
1

Iscrizioni concluse

Logo Format

Direzione e amministrazione:
via del Brennero, 136 - Trento
Segreteria Organizzativa:
via F. Cavallotti, 6 - Codigoro (FE)
+39 0533 713 275
+39 0533 717314
+39 3293953346
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Partita IVA e Codice fiscale: 01569060385
REA FE 178788

Logo Format Trentino

Sede: via del Brennero 136, Trento
+39 0461 825907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Partita IVA e Codice fiscale: 02181910221
REA TN 205821


Ente accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la formazione in ambito dell'emergenza ed urgenza e per l'uso del defibrillatore esterno semiautomatico (DAE), per personale non sanitario (determinazione n. 64 del 18 giugno 2014)

icona Format

Logo ISO

Logo ECM

Logo IRC

Contattaci