Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

  • Home

Formazione Residenziale ECM

 

PRENDIAMOCI CURA: LA RELAZIONE IN ONCOLOGIA E NELLE CURE PALLIATIVE #ECM2820TN2710
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

È nel corso dell’ultimo trentennio che la psico-oncologia prende corpo come ambito di studio a sé. Connettendosi da una parte alla oncologia e dall’altro alla psicologia e alla psichiatria essa analizza, in un’ottica multidisciplinare sviluppa due significative aree legate al cancro:l’impatto psicologico e sociale della malattia sul paziente, la sua famiglia e l’èquipe curante; il ruolo dei fattori psicologici e comportamentali nella prevenzione, nella diagnosi precoce e nella cura delle neoplasie. La psiconcologia, come disciplina autonoma, ha come obiettivo l’approfondimento della prevenzione e della diagnosi precoce, della valutazione della morbilità psicosociale, degli interventi psiconcologici e della formazione. Potrà quindi essere dedicato uno spazio di approfondimento ai principali sintomi di disagio psicologico nei pazienti affetti da neoplasia e quali le variabili correlate (personalità, disturbi psicologici pregressi, struttura familiare, supporto sociale) e ai principali assetti operativi che un’equipe si può dare. Importante quindi riconoscere, in una cornice epistemologica di riferimento come quella sistemica, la correlazione tra fattori biologici, psicologici e social .

Destinatari

  • Psicologo Psicoterapia: saranno erogati i crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: saranno erogati i crediti ECM
  • Fisioterapista: saranno erogati i crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Martedì 27 Ottobre 2020 10:00
Termine evento Martedì 27 Ottobre 2020 17:00
Costo per persona 75,00 €
Ore totali 6
Orario dettagliato 27/10:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Gasparini Ivanna
Informazioni Aggiuntive Sconto 20% Iscritti Fenalt* - Sconto 20% dipendenti Gruppo Spes*
- Sconto 20% Dipendenti OIC Padova*
- Sconto 20% dipendenti Osp.S.Pancrazio - Arco (TN)*
Sconto 25% per studenti** (esclusi dall'obbligo ECM)
*per poter attivare le convenzioni è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM2820TN2710.pdf
ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE: LA MINDFUL EATING E LA SUA APPLICAZIONE NEI DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE E DELLA NUTRIZIONE  #ECM0620TN1410
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La mindfulness, pratica di consapevolezza, è sempre più utilizzata per migliorare l’autoregolazione. Le nuove evidenze scientifiche mostrano il potenziale di questo approccio anche in campo alimentare, sia in ambito clinico che di interventi di salute. Quando cominciamo a introdurre consapevolezza nel comportamento alimentare, cominciamo a porre attenzione a tutte le attività quotidiane dedicate al cibo: comprarlo, prepararlo, servirlo, mangiarlo, lavarlo e l'ambiente fisico e sociale in cui lo mangiamo. Questa pratica ci fa recuperare l’ascolto del nostro corpo, riconoscere e differenziare le sensazioni e i nostri bisogni imparando a sentirci soddisfatti e a saperci prendere cura di noi stessi. Il corso è un percorso formativo sull’utilizzo della pratica di consapevolezza nell’alimentazione; saranno spiegate e sperimentate alcune pratiche di meditazione capaci di dare risposte agli operatori del settore e non. Saranno presentate le ricerche scientifiche di evidenza della mindful eating e le loro implicazioni per l’utilizzo clinico di questa pratica nel trattamento psicoterapico dei disturbi dell’alimentazione e della nutrizione, in particolare nel discontrollo delle abbuffate, e nei pazienti che seguono un comportamento alimentare a regime restrittivo.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 14 Ottobre 2020 10:00
Termine evento Giovedì 15 Ottobre 2020 16:30
Costo per persona 200,00 €
Ore totali 12
Orario dettagliato 14/10:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

15/10:
dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30
Informazioni Aggiuntive Sconto 20% Iscritti Fenalt* - Sconto 20% dipendenti Gruppo Spes*
- Sconto 20% Dipendenti OIC Padova*
- Sconto 20% dipendenti Osp.S.Pancrazio - Arco (TN)*
Sconto 25% per studenti** (esclusi dall'obbligo ECM)
*per poter attivare le convenzioni è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM0620TN1410.pdf
DALLA DISFAGIA ALLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE: STRATEGIE DI INTERVENTO ASSISTENZIALE #OPI3920MN0910
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si pone come scopo quello di aggiornare ed approfondire le conoscenze sulla disfagia, per poter proporre un intervento assistenziale corretto ed appropriato alle necessità della persona. Partendo dalle definizioni e dall'analisi dei segni, sintomi e cause di insorgenza, si analizzeranno le complicanze della disfagia e le ricadute sulla salute della persona. Inoltre si definiranno le possibili strategie di intervento durante l'assistenza quotidiana della persona disfagica e le modalità più appropriate per la scelta dei presidi quali SNG (Sondino Naso Gastrico) e PEG. Infine si propone una riflessione sul protocollo di gestione della disfagia: un percorso assistenziale multiprofessionale utile alla gestione della persona disfagica in struttura residenziale.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 9 Ottobre 2020 8:30
Termine evento Venerdì 9 Ottobre 2020 12:30
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: 15,00 | Iscritti altri OPI: € 50,00 | Studenti (massimo 5 posti): € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 09/10: dalle 08.30 alle 12.30
Luogo MANTOVA (MN) - SALA DELLE CAPRIATE
Allegato OPI3920MN0910.pdf
GESTIONE E RISOLUZIONE DEI CONFLITTI #WEA0520TN0810
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'iniziativa, ricorrendo ad un approccio multidisciplinare, mira a fornire gli strumenti per avvicinarsi in chiave funzionale ai conflitti interpersonali, con l’intento di individuare punti di collegamento e connessione, utili per l’evoluzione consapevole del conflitto stesso. Viene posta attenzione alla dinamica comunicativa e alla negoziazione come strumenti utili per la mediazione di posizioni difformi; in particolare, vengono affrontate le basi della comunicazione interpersonale efficace in ambito medico e sanitario.

Destinatari

  • Assistenti sociali: 4 crediti formativi

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Giovedì 8 Ottobre 2020 14:00
Termine evento Giovedì 8 Ottobre 2020 18:00
Costo per persona euro 30,00 | iscrizioni riservate agli assistenti sociali della Regione Trentino Alto Adige
Ore totali 4
Orario dettagliato 08/10:
dalle 14.00 alle 18.00
Allegato WEA0520TN0810.pdf
DALLA CONTENZIONE ALLA S-CONTENZIONE ATTRAVERSO IL MMD MODELLO MONTESSORI PER LE DEMENZE #ECM3020TN0810
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Modello Montessori per la Demenza (MMD) ha come caratteristica essenziale quella di costruire una relazione positiva tra la persona affetta da demenza, il suo ambiente e le persone che se prendono cura. Ciò da modo di ridurre lo stress spesso alla base di stati di agitazione, di aggressività o di disturbi del comportamento che possono caratterizzare questa condizione patologica nella persona affetta da demenza ma anche di burnout da parte dei diversi caregiver. L'approccio proposto, partendo dal concetto di retrogenesi e sviluppato in una prospettiva sistemica, tiene conto degli aspetti relazionali e ambientali nello strutturare proposte di attività che vengono di volta in volta costruite per rispondere alle esigenze della persona assistita e del contesto che ruota attorno ad essa. Si tratta di una proposta che realizza il passaggio da una mentalità di sorveglianza/custodia ad una mentalità di cura attraverso la ridefinizione delle relazioni, dell'ambiente e delle proposte di vita quotidiana. L'utilizzo del modello, specie quando condiviso il più possibile dai molteplici attori della rete, può realizzare una presa in carico coerente e continuativa a favore di un possibile recupero di alcune capacità (nelle fasi iniziali della patologia), di un mantenimento il più a lungo possibile delle abilità residue, di una riduzione delle contenzioni farmacologiche e strumentali, di una migliore vicinanza ed accoglienza dei malati e dei loro famigliari.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Fisioterapista: saranno erogati i crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati i crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: saranno erogati i crediti ECM
  • Terapista Occupazionale: saranno erogati i crediti ECM
  • Educatore Professionale: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 8 Ottobre 2020 9:30
Termine evento Venerdì 9 Ottobre 2020 17:30
Costo per persona 300,00 €
Ore totali 14
Orario dettagliato 08/10:
dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30

09/10:
dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30
Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM3020TN0810.pdf
CORSO BASE DI INGLESE SCIENTIFICO #WEB3120TN0610
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

In fase di progettazione.

Destinatari

  • Tutte le professioni: 40 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezioni interattive in modalità webinar
Inizio evento Martedì 6 Ottobre 2020 14:00
Termine evento Mercoledì 16 Dicembre 2020 16:00
Chiusura iscrizioni 02-10-2020 0:00
Costo per persona 350,00 €
Ore totali 40
Destinatari Tutte le professioni saniatrie
Crediti ECM 40
Allegato WEB3120TN0610_v1.pdf
LE COMUNICOPATIE DELL'ETA' SENILE E LA RELAZIONE CON IL PAZIENTE ANZIANO #SAC0320TN0610
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell’intervento formativo è quello di fornire un approccio strategico al problema della comunicazione, attraverso una visione multidisciplinare. Si analizzeranno i meccanismi della comunicazione e si forniranno indicazioni sulle strategie più adeguate per relazionarsi efficacemente con il paziente anziano.

Destinatari

  • Infermiere: saranno assegnati i crediti ECM
  • Logopedista: saranno assegnati i crediti ECM
  • Psicologo: saranno assegnati i crediti ECM
  • Educatore Professionale: saranno assegnati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno assegnati i crediti ECM
  • Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 6 Ottobre 2020 9:00
Termine evento Martedì 6 Ottobre 2020 16:00
Costo per persona 30,00 €
Ore totali 6
Orario dettagliato 06/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Luogo ROVERETO (TN) - CASA DI SOGGIORNO SACRA FAMIGLIA -
Allegato SAC0320TN0610.pdf
I COMPORTAMENTI PROBLEMA NELLA PERSONA ANZIANA ISTITUZIONALIZZATA #WEA0120TN3009
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La demenza è una sindrome caratterizzata da sintomi cognitivi e comportamentali, che spesso si connotano come importante problematica per la gestione dell’anziano a domicilio o nelle strutture. La letteratura scientifica sull’argomento, evidenzia come spesso i disturbi del comportamento siano la principale causa di ospedalizzazione o ricovero, essi infatti si associano frequentemente alla prescrizione di contenzioni fisiche e farmacologiche, comportando una diminuzione della qualità di vita nella persona anziana e nei care-givers di riferimento. Pertanto, ad adeguati interventi di tipo farmacologico, è necessario abbinarne di tipo psicologico per favorire il benessere della persona anziana nondimeno lo stress dell'equipe di lavoro, permettendo così una riduzione ed un contenimento degli stessi. Il corso in oggetto si propone di fornire conoscenze sulla procedura dell'Analisi Funzionale, per consentire una lettura più efficace del contesto della persona fragile e comprendere meglio il comportamento problema emesso per ridurne la portata oltre che l'intensità dei disturbi del comportamento.

Destinatari

  • Assistenti sociali: 4 crediti formativi

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Mercoledì 30 Settembre 2020 14:30
Termine evento Mercoledì 30 Settembre 2020 18:30
Costo per persona euro 30,00 | iscrizioni riservate agli assistenti sociali della Regione Trentino Alto Adige
Ore totali 4
Orario dettagliato 30/09 - dalle 14.30 alle 18.30
Allegato WEA0120TN3009.pdf
TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Mercoledì 22 Luglio 2020 16:00
Termine evento Giovedì 6 Agosto 2020 18:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato Corsi GFT.pdf

Iscrizioni concluse

VIOLENZA DI GENERE. FORME, DIMENSIONI, LINEE GUIDA #WEB1920TN2207
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Secondo l'OMS la violenza contro le donne rappresenta, oltre che un fenomeno sociale, un problema di salute di enormi proporzioni. Gli abusi fisici e psicologici colpiscono oltre il 35% delle donne del mondo e le conseguenze sulla loro vita e sulla loro salute possono portare a problemi cronici.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: saranno erogati 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 22 Luglio 2020 9:00
Termine evento Lunedì 22 Giugno 2020 12:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 3
Orario dettagliato 22/07:
dalle 09.00 alle 12.00
Allegato WEB1920TN2207.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO ANCHE IN TEMPI DI COVID 19. CONSIDERAZIONI OPERATIVE, DINAMICHE AZIENDALI E ORGANIZZATIVE  #WEB1420TN0807
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo stress lavoro correlato è riportato come categoria di rischio da valutare nel documento di valutazione dei rischi (DVR) di ogni azienda. La normativa prevede l'intervento di persone competenti e specializzate, genericamente.
Il tipo di rischio, proprio perchè include la soggettività e la percezione umana, pone interrogativi su metodi e processi per ottenere un risultato adeguato non solo aderente alla normativa ma anche utile ai lavoratori e alle aziende.
Il corso si propone di facilitare la comprensione e quindi l'esecuzione della valutazione del rischio stress, attraverso esempi e riflessioni aderenti alle recenti teorie e alle normative applicate.

Destinatari

  • Psicologo: saranno erogati 4 crediti ECM
  • Educatore Professionale: saranno erogati 4 crediti ECM
  • Medico Chirurgo (tutte le discipline): saranno erogati 4 crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati 4 crediti ECM
  • Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro: saranno erogati 4 crediti ECM
  • Altro - Professione non sanitaria

Metodologia Didattica

  • Videoconferenza interattiva
Inizio evento Mercoledì 8 Luglio 2020 14:00
Termine evento Mercoledì 8 Luglio 2020 18:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 08/07: dalle 14.00 alle 18.00
Allegato WEB1420TN0807.pdf

Iscrizioni concluse

LINEE GUIDA. METODOLOGIA PER SVILUPPARLE, VALUTARLE E APPLICARLE #LIN0120TN2206
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La Legge 8 marzo 2017, n. 24 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie” stabilisce, all’art. 5, che gli esercenti le professioni sanitarie nell’esecuzione delle prestazioni sanitarie debbano attenersi, salve le specificità del caso concreto, alle raccomandazioni previste dalle linee guida (LG) elaborate da enti e istituzioni pubbliche e private, da società scientifiche e associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie”.
La suddetta legge conferisce alle linee guida un ruolo di particolare rilevanza come elemento di tutela e salvaguardia della sicurezza delle cure da un lato e come criterio di valutazione della
responsabilità professionale dall’altro. Affinché la sicurezza e la qualità delle cure venga garantita, risulta fondamentale sviluppare ed applicare LG che seguano una rigorosa metodologia in linea con i migliori standard a disposizione.
Questo corso ha la finalità di promuovere l’acquisizione di competenze sugli standard metodologici per la produzione e valutazione delle Linee Guida, nonché trasferire ai professionisti
sanitari gli strumenti per una loro implementazione nei contesti clinici.

Destinatari

  • Medici, Odontoiatri, Professionisti Sanitari di Area Infermieristica, Tecnica, della Riabilitazione e della Prevenzione: saranno erogati 50 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Lunedì 22 Giugno 2020 9:00
Termine evento Mercoledì 17 Novembre 2027 16:30
Costo per persona € 1.200,00 | € 800,00 per Dottorandi di Ricerca
Orario dettagliato vedi brochure
Allegato LIN0120TN2206.pdf

Iscrizioni concluse

CORSO INTERMEDIO DI STATISTICA APPLICATA #STA0220TN1806
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso proposto ha l’obiettivo di fornire una serie di conoscenze pratiche sulle tecniche di clusterizzazione dei dati e sui modelli di equazioni strutturali, focalizzandosi su analisi fattoriale confermativa e path analysis. Il corso fornisce una base teorica dei temi affrontati, ma è fortemente orientato all’applicazione delle tecniche statistiche presentate. Per questa ragione, durante le 72 ore previste, saranno svolte numerose esercitazioni guidate su database appositamente predisposti. Inoltre, alla fine di ogni modulo, verranno assegnate delle esercitazioni da svolgere individualmente che saranno oggetto di approfondimento all’inizio del modulo successivo. Per il corretto svolgimento del corso sarà necessario che ciascuno studente abbia a disposizione un proprio computer con sistema operativo Windows, con accesso a internet e su cui siano installati i software SPSS e Mplus. Gli studenti sono invitati a portare i propri dataset per applicare le conoscenze acquisite durante le giornate dedicate alle esercitazioni pratiche previste a chiusura di ogni modulo.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 50 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 18 Giugno 2020 13:30
Termine evento Sabato 12 Settembre 2020 13:30
Costo per persona 720,00 €
Ore totali 72
Allegato STA0220TN1806.pdf

Iscrizioni concluse

RETRAINING SUL TRIAGE GLOBALE ED AGGIORNAMENTO SULLE LINEE GUIDA 2019 #GFT1820TO2704
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla conferenza Stato regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del ministero della salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding. Questo corso, oltre a costituire un importante occasione formativa di retraining sulla metodologia del Triage Globale (modello indicato dalle linee di indirizzo 2019 come adeguato per le realtà italiane), offre momenti di confronto tra i vari professionisti sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura. La dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, seguiti da esercitazioni sul nuovo sistema di codifica a 5 livelli di priorità, permetterà l’acquisizione di competenza su questi importanti specifiche questioni.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • vedi brochure
Inizio evento Lunedì 27 Aprile 2020 8:45
Termine evento Lunedì 27 Aprile 2020 18:00
Costo per persona Come riportato in Brochure
Ore totali 8
Orario dettagliato 27/04:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30
Allegato GFT1820TO2704.pdf

Iscrizioni concluse

APPROCCIO PSICOLOGICO VERSO LE PERSONE CON DETERIORAMENTO COGNITIVO #SAC0120TN2004
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Spesso accade che tra l’operatore sanitario e il paziente con deterioramento cognitivo si presentino problemi di natura emotiva piuttosto intensi ed intricati, causati dalla scarsa conoscenza delle dinamiche comunicative.
Tale situazione determina la messa in atto di comportamenti disfunzionali poco empatici all’interno della relazione.
La mancanza di un supporto formativo di tipo psicologico può indurre nell’operatore sanitario la comparsa di sensazioni con polarità negativa quali: ansia, stress e rinuncia, a cui si affiancano irritabilità/non sopportazione.Un adeguato approccio alla demenza richiede necessariamente una formazione globale ed integrata, che unisca le conoscenze biologiche e cliniche, sulle quali si fondano la diagnosi e la terapia, con quelle relazionali ed umane, elementi cardine del percorso assistenziale. L'intervento formativo vuole fornire informazioni, momenti di confronto e strumenti conoscitivi idonei per un’ assistenza che si basi sulla persona e non soltanto sulla malattia.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: saranno erogati i crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 20 Aprile 2020 9:30
Termine evento Lunedì 20 Aprile 2020 16:30
Costo per persona 30,00 €
Ore totali 6
Orario dettagliato 20/04: dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico: Floriana Signorile
Luogo ROVERETO (TN) - CASA DI SOGGIORNO SACRA FAMIGLIA -
Allegato SAC0120TN2004.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE NEL TRAUMA, ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE #GFT2420TO3003
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Trauma rappresenta una delle principali cause di accesso in pronto soccorso; anche in triage è necessario possedere le necessarie conoscenze
e competenze al fine di garantire tempi di trattamento adeguati alla situazione ed al rischio evolutivo. Il corso rivolto a tutti gli operatori del pronto soccorso che svolgono attività di triage o che, a diverso titolo, hanno responsabilità riguardo ad essa, vuole approfondire gli aspetti inerenti
l'accoglienza, la valutazione e la gestione in triage delle principali situazioni relative al trauma. Sviluppata una riflessione sui protocolli di valutazione in triage e la relativa metodologia di costruzione, il gruppo si eserciterà nella
formulazione di protocolli di triage sul trauma, confrontandosi poi sulla validità e l’applicabilità di quanto realizzato.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Lunedì 30 Marzo 2020 8:45
Termine evento Martedì 31 Marzo 2020 17:15
Costo per persona Come riportato in Brochure
Ore totali 14,5
Orario dettagliato 30/03:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

31/03:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Allegato GFT2420TO3003.pdf

Iscrizioni concluse

ACCREDITAMENTO PERIODICO DEI CORSI DI STUDIO (ANVUR) #ANV0120RM0503
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'accreditamento periodico viene conseguito dalle sedi che soddisfano i requisiti per l’accreditamento iniziale e quelli per l’AQ; tiene inoltre conto dei risultati derivanti dall’applicazione degli indicatori previsti per la valutazione periodica (DM 47/2013, art. 3, comma 5, lettera f).
Attraverso la verifica dei requisiti per l’accreditamento iniziale si monitora la permanenza nelle Sedi e nei CdS dei requisiti per l’accreditamento iniziale, con particolare riferimento a quelli che richiedono una verifica in loco.
La verifica sui requisiti per la AQ permette di accertare se gli Organi di Governo dell’Ateneo abbiano messo effettivamente in funzione un sistema credibile di AQ della formazione e della ricerca. Permette inoltre di verificare se i CdS siano in grado di applicare in concreto il sistema di AQ offrendo una risposta corretta alla domanda di formazione esterna e guidando efficacemente gli studenti verso i risultati di apprendimento attesi.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 5 Marzo 2020 8:30
Termine evento Giovedì 5 Marzo 2020 14:00
Costo per persona 30,00 €
Ore totali 5,5
Orario dettagliato 05/03/2020:
dalle 08.30 alle 14.00
Luogo ROMA (RM) - Università degli Studi di Roma
Allegato ANV0120RM0503.pdf

Iscrizioni concluse

DIGNITÀ NEL VIVERE, DIGNITÀ NEL MORIRE. TRA SPUNTI ETICI ED ASSISTENZA (PRIMA EDIZIONE)#OIC0120PD3101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso intende stimolare la rilfessione sul fine vita e sulle sfide che il team curante si trova ad affrontare con pazienti, famigliari, colleghi, seguendo le attuali linee di indirizzo in ambito palliativistico.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Educatore Professionale: saranno erogati i crediti ECM
  • Fisioterapista: saranno erogati i crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: saranno erogati i crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario
  • Assistente Sociale

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 31 Gennaio 2020 9:00
Termine evento Venerdì 31 Gennaio 2020 18:00
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato 31/01/2020: dalle 09.00 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 18.00
Informazioni Aggiuntive È prevista, a breve, l’organizzazione di una seconda edizione del corso. Non appena individuata la data sarà nostra cura comunicarlo alle persone iscritte nella lista d’attesa.
Luogo PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato OIC0120PD3101.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

INTE.G.R.O. - INTERVENTO PSICOEDUCATIVO DI GRUPPO PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI #AIT0120TN3101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

INTE.G.R.O. è un intervento che racchiude in un percorso Psicoeducativo strutturato di gruppo tutti gli ingredienti di provata efficacia per sostenere la Recovery delle persone con Disturbo Mentale (DM). Per Recovery intendiamo un processo di miglioramento continuo del funzionamento personale e sociale che si rende possibile se la persona con DM diventa sempre più competente nel definire e raggiungere i propri Obiettivi. Con “INTE.G.R.O.” sono perseguiti in un ordine temporale prestabilito i seguenti Obiettivi: Piacevoli, Personali, Riconoscimento delle Emozioni di base, Abilità di Comunicazione, Soluzione di Problemi Pratici, Miglioramento della Rete Sociale, Non Saltare Frettolosamente alle Conclusioni, Comprensione delle Emozioni (proprie e sul volto altrui), Gestione della Rabbia e degli Impulsi, Comunicazione Efficace ed Assertiva, Negoziazione, Respirazione Consapevole e Soluzione di Problemi Personali. Per ogni tipologia di Obiettivo sono previsti uno o più incontri specifici, tenuti da un conduttore e da un co-conduttore. “INTE.G.R.O.” è stato elaborato sulla base di una pluriennale esperienza con valutazioni longitudinali degli esiti di persone con DM e su moduli di provata efficacia già usati in percorsi di psicoeducativa. L’approccio si coniuga bene con altri interventi di provata efficacia in un’ottica di reciproco potenziamento. Unica condizione per la partecipazione dei pazienti è che abbiano ricevuto precedentemente informazioni sul disturbo in accordo con il modello stress-vulnerabilità.

Destinatari

  • Tecnico Della Riabilitazione Psichiatrica: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Role playing
Inizio evento Venerdì 31 Gennaio 2020 8:45
Termine evento Domenica 2 Febbraio 2020 13:15
Costo per persona 110,00 €
Ore totali 20,5
Orario dettagliato 31/01: dalle 08.45 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30
01/02: dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30
02/02: dalle 08.30 alle 13.15
Docenti Responsabile Scientifico: Andrea Angelini, Presidente AiTeRP Sez. Triveneto
Informazioni Aggiuntive Sarà possibile effettuare il pagamento tramite bonifico bancario, inviando via mail entro e non oltre 3 giorni lavorativi (iscrizioni@formatsas.com), la copia del pagamento.
INTESTAZIONE: FORMAT TRENTINO S.A.S. DI TELLOLI SILVANO E C.
BANCA: CASSA RURALE DI TRENTO
CODICE IBAN: IT 65 W 08304 01846 000046380163
CAUSALE: AIT0120TN3101 - nome, cognome
Dopo 3 giorni, se la procedura di iscrizione non verrà completata, il posto riservato potrà essere reso disponibile. L'iscrizione si intende completata al ricevimento di una email da parte della segreteria per la conferma dell'iscrizione. Per richieste di assistenza è possibile scrivere all'indirizzo iscrizioni@formatsas.com oppure contattare la segreteria: 0533-713275 o 0461-825907.
Allegato AIT0120TN3101.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1520TO3001
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 30 Gennaio 2020 8:30
Termine evento Sabato 1 Febbraio 2020 14:00
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 23
Luogo TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1520TO3001.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1519RN1112
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 11 Dicembre 2019 8:30
Termine evento Venerdì 13 Dicembre 2019 17:00
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 24
Orario dettagliato 11/12/2019 08.30/12.45 - 13.45/18.30
12/12/2019 08.30/13.00 - 14.00/18.30
13/12/2019 08.30/12.45 - 13.45/17.00
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1519RN1112.pdf

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DELL'ATTIVITÀ ASSISTENZIALE INTEGRATAFRA INFERMIERI E OPERATORI SOCIO SANITARI #CBA1019TN0312
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di riflettere sull'attività assistenziale integrata fra infermiere e le figure di supporto. Verranno analizzate le fonti normative e discussa la loro evoluzione; si affronterà il tema della responsabilità nella pianificazione e nell'attuazione delle attività assistenziali; infine verranno presentati alcuni metodi e strumenti a supporto dell'integrazione e del lavoro di èquipe.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 3 Dicembre 2019 9:00
Termine evento Martedì 3 Dicembre 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 03/12:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA1019TN0312.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE NEL TRAUMA. ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2419RN2811
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Trauma rappresenta una delle principali cause di accesso in pronto soccorso; anche in triage è necessario possedere le necessarie conoscenze
e competenze al fine di garantire tempi di trattamento adeguati alla situazione ed al rischio evolutivo. Il corso rivolto a tutti gli operatori del pronto soccorso che svolgono attività di triage o che, a diverso titolo, hanno responsabilità riguardo ad essa, vuole approfondire gli aspetti inerenti
l'accoglienza, la valutazione e la gestione in triage delle principali situazioni relative al trauma. Sviluppata una riflessione sui protocolli di valutazione in triage e la relativa metodologia di costruzione, il gruppo si eserciterà nella
formulazione di protocolli di triage sul trauma, confrontandosi poi sulla validità e l’applicabilità di quanto realizzato.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 28 Novembre 2019 8:45
Termine evento Venerdì 29 Novembre 2019 17:15
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 15,6
Orario dettagliato 28/11:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.15

29/11:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato 10 TRAUMA.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE, LA COMUNICAZIONE, GLI ASPETTI RELAZIONALI E LA GESTIONE DELLO STRESS AL TRIAGE. (CORSO 1°LIVELLO) - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0819RN2811
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel Triage si è quotidianamente chiamati a dover gestire situazioni
caratterizzate dalla presenza di sentimenti ed emozioni “forti” proprie e degli altri: collera, impazienza, frustrazione, impotenza, paura…
Il tempo che incalza, le richieste pressanti, il contatto con il dolore e la sofferenza, i ritmi di lavoro serrati che non permettono di “staccare” emotivamente, sono tutte variabili che se non gestite possono penalizzare l’equilibrio emotivo del personale.
La comunicazione interpersonale si fa spesso difficile, a volte
conflittuale, fonte di ansia e nervosismo e questo spesso genera
stress. Se lo stress è prolungato i rapporti fra personale ospedaliero, pazienti e parenti si inaspriscono e a risentirne sono il proprio equilibrio emotivo e l’immagine di tutta l’azienda.
In tali condizioni diventa allora indispensabile possedere delle
specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 28 Novembre 2019 8:30
Termine evento Venerdì 29 Novembre 2019 17:15
Costo per persona 212,00 €
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 28/11:
dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

29/11:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato 11 COMUNICAZIONE.pdf

Iscrizioni concluse

BLSD B - CERTIFICATO IRC #IRC0119TN1911
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 19 Novembre 2019 8:00
Termine evento Martedì 19 Novembre 2019 13:00
Costo per persona 125,00 €
Ore totali 5
Orario dettagliato 19/11:
dalle 08.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1

Iscrizioni concluse

FORMAZIONE IN EMERGENZA-URGENZA E PER L'USO DEL DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO (DAE), PER PERSONALE NON SANITARIO - PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO  #SPO0119TN1311
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso teorico-pratico sull'acquisizione delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e dell'utilizzo del DAE nell'adulto (BLSD) e delle peculiarità per la rianimazione cardiopolmonare nel bambino segue le rispettive linee guida internazionali, standard formativo condiviso e ampiamente diffuso.
Obiettivo del corso è fornire a personale laico le conoscenze e le abilità necessarie nella gestione di situazioni critiche di emergenza sanitaria quali l'arresto cardiorespiratorio. Alla presentazione degli aspetti concettuali di base è associato l'addestramento pratico nelle tecniche di rianimazione cardiopolmonare, condotto con rapporto ottimale tra istruttore e partecipanti. La durata del corso è di 5 ore con susseguente valutazione finale. Gli obiettivi e i contenuti didattici sono proposti secondo la propedeuticità didattica ottimale definita sull'esperienza formativa di Trentino Emergenza 118 e come di seguito indicato.

Destinatari

  • Altro - Professione Non Sanitaria: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 13 Novembre 2019 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Novembre 2019 14:30
Costo per persona 75,00 €
Ore totali 6
Orario dettagliato 13/11:
dalle 08.30 alle 14.30
Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato SPO0119TN.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LA PRIVACY IN SANITÀ ALLA LUCE DEL GDPR  #OPI3719GO0711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’entrata in vigore del GDPR ha sostanzialmente mutato il contesto applicativo dell’istituto della privacy. Il corso si prefigge l’obiettivo di analizzare le novità normative e valutare nel concreto i risvolti pratici applicativi.

Destinatari

  • Infermieri: 5 crediti ECM
  • Infermieri Pediatrici: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 7 Novembre 2019 13:30
Termine evento Giovedì 7 Novembre 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Gorizia: € 0,00 | Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 5
Allegato OPI3719GO0711.pdf

Iscrizioni concluse

CADUTE E CONTENZIONE IN AMBITO RESIDENZIALE: QUESTIONI CLINICHE, ORGANIZZATIVE ED ETICHE  #CBA0919TN0511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le cadute rappresentano un evento significativo per la popolazione anziana istituzionalizzata come fattore di morbosità, disabilità e mortalità. Molte di queste cadute sono considerate prevedibili e quindi prevenibili. Lo scopo dell'intervento formativo è quello di supportare il cambiamento e di promuovere l'adozione di comportamenti ed azioni professionali volta alla riduzione dell'incidenza delle cadute in ambito ospedaliero e residenziale.
Verranno inoltre aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tematiche della contenzione, evidenziando gli aspetti normativi, di responsabilità professionale, etici e organizzativi.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 5 Novembre 2019 9:00
Termine evento Martedì 5 Novembre 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 05/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0919TN0511.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE. ASPETTI LEGALI E GIURISPRUDENZA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0219TO0411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nell’attività sanitaria, notevole importanza assumono gli aspetti inerenti la responsabilità professionale e gli aspetti legali. Anche per quanto riguarda l’attività di triage vi è notevole attenzione a queste problematiche ed ultimamente iniziano ad essere presenti i primi casi giurisprudenziali.
Il corso sugli aspetti legali offre ai professionisti del settore una opportunità per acquisire o affinare conoscenze riguardanti le principali problematiche inerenti la responsabilità professionale
nell’emergenza-urgenza e l’attività di Pronto Soccorso con particolare attenzione alle specificità del triage. L’analisi ed il confronto tra esperti e professionisti operanti sul campo relativamente alla casistica giurisprudenziale e l’analisi di alcune
situazioni critiche permetteranno inoltre di definire concretamente criteri utili a guidare la pratica professionale secondo requisiti di sicurezza per operatori, responsabile e pazienti.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 4 Novembre 2019 8:45
Termine evento Martedì 5 Novembre 2019 17:15
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 15,7
Orario dettagliato 04/11:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

05/11:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato 9 LEGALI.pdf

Iscrizioni concluse

IL NUOVO CODICE DEONTOLOGICO: LO SVILUPPO DELLA PROFESSIONE #OPI1719MN2610
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di identificare i passaggi che hanno portato al rinnovo del Codice Deontologico dopo dieci anni dalla versione del 2009, per rispondere ai cambiamenti socioculturali, legislativi, sanitari che hanno visto la professione crescere, adattarsi e ancor di più prevenire le necessità emergenti di una popolazione con bisogni mutati con nuove responsabilità, anche legate al passaggio da Collegi a Ordini, ora enti sussidiari dello Stato in nome e per conto del quale si tutelano cittadini e professionisti.

Destinatari

  • Infermiere: 5,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 26 Ottobre 2019 9:00
Termine evento Sabato 26 Ottobre 2019 14:00
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: € 15,00<br> Iscritti altri OPI: € 50,00<br> Studenti: € 15,00 (rivolgersi alla segreteria per disponibilità dei posti)
Ore totali 5
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 14.00
Luogo MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1719MN2610.pdf

Iscrizioni concluse

L’INFERMIERE CARE MANAGER. METODI E STRUMENTI PER L’IMPLEMENTAZIONE DELLA FIGURA E DEL MODELLO ORGANIZZATIVO #OPI0419RN2310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La necessità di modelli organizzativi e di governance che garantiscano la presa in carico di persone con patologie croniche, sostiene l'implementazione della figura del care manager. La nuova domanda di salute, infatti, richiede risposte coordinate e integrate, da parte delle organizzazione e dei professionisti. L'infermiere care manager può fornire un contributo concreto per pianificare, gestire e valutare percorsi e modelli di gestione delle malattie croniche, con un alto impatto sanitario e sociale.
La figura diviene un punto di riferimento per la persona assistita, la famiglia e l'intero sistema di riferimento, garantendo "presa in carico", integrazione e coordinamento del percorso di cura.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 23 Ottobre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 23 Ottobre 2019 17:00
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito<br>Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Allegato OPI0419RN2310.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

PRINCIPI DI NATUROPATIA PER INTERVENTI OSTETRICI #OST0219TN2210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La gravidanza, il travaglio, il parto e le prime settimane dopo il parto sono momenti unici nella vita di una donna, in cui – accanto ad intense emozioni di piacere e bellezza – possono emergere segnali di nodi non risolti e di problematiche che possono suggerire percorsi di evoluzione e conoscenza del sé. Prendersi cura di un momento intenso e delicato come quello del divenire madre richiede capacità di ascolto, osservazione attenta dei segnali mostrati dal corpo, lettura dei comportamenti e creatività nell’intervento. La natura e le discipline di riequilibrio energetico offrono innumerevoli strumenti per interagire con le trasformazioni connesse con il periodo della gravidanza, del parto e del post-parto: conoscere alcuni elementi base di diverse possibili modalità di intervento consente di valutare quale tecnica risulta migliore nei diversi contesti che ci troviamo ad affrontare.

Destinatari

  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 22 Ottobre 2019 9:30
Termine evento Mercoledì 6 Novembre 2019 18:00
Costo per persona Euro 280,00 - Iscritte Albo Trento | Euro 350,00 - Non iscritte Albo Trento
Ore totali 32
Orario dettagliato vedi programma
Luogo TRENTO (TN) - VILLA S. IGNAZIO
Allegato Locandina Naturopatia.pdf

Iscrizioni concluse

INFERMIERI AFFIANCATORI AL TRIAGE - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2919TO1010
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La funzione di Triage necessita di operatori altamente qualificati che per svolgere il proprio operato devono acquisire competenze cliniche, organizzative, gestionali e relazionali specifiche. Come indicato in molte evidenze scientifiche sull’ argomento, in numerosi documenti regionali e, speriamo presto nelle nuove Linee di Indirizzo sul Triage, è fondamentale, dopo l’acquisizione di conoscenze teoriche specifiche, un periodo di lavoro sul campo in affiancamento con un tutor esperto così da poter sviluppare competenza specifica ovvero capacità di agire nell’ operatività coniugando la teoria con la pratica. Questo periodo di apprendimento sul campo deve avere requisiti temporali ed educativi adeguati. Il ruolo dell’infermiere affiancatore / tutor per i neofiti che si apprestano a svolgere l’attività di triage è fondamentale ed è rilevante per il raggiungimento di standard professionali accettabili. “Infermiere affiancatore / tutor in trage” non si può più improvvisare: l’esperienza operativa, importante requisito indispensabile, deve essere complementare a capacità educative e criteri chiari e condivisi, possibilmente definiti da uno specifico progetto formativo .
Il corso, rivolto agli infermieri esperti di triage che svolgono o intendono svolgere l’attività di infermieri affiancatori in triage, ai coordinatori, ai responsabili di funzione e ai referenti per la formazione, intende fornire conoscenze relative alla formazione sul campo e agli standard formativi previsti dal modello Globale. Oltre a ciò si intende realizzare un importante momento di confronto tra esperti a diverso titolo coinvolti in questa attività, per definire criteri comuni, discutere sulle principali criticità presenti nelle realtà operative ed individuare eventuali strategie di superamento delle stesse.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 10 Ottobre 2019 8:30
Termine evento Venerdì 11 Ottobre 2019 17:30
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 10/10: dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 11/10: dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 13.50 alle 17.15
Luogo TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT2919TO1010.pdf

Iscrizioni concluse

GLI OUTCOME NELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA. QUANDO LA QUALITÀ E GLI ESITI DIPENDONO DA COSA FANNO GLI INFERMIERI #OPI0319RN2509
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sui concetti, modelli e fonti bibliografiche sull'argomento. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 25 Settembre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 25 Settembre 2019 17:00
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito<br>Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Luogo RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato OPI0319RN2509.pdf

Iscrizioni concluse

CORSO DI DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE NEGLI ADULTI E NEI BAMBINI #DIS0119TN1607
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso ha lo scopo di presentare le modalità per effettuazione le corrette manovre di disostruzione delle vie areee nell'adulto e nel bambino.

L'ostruzione delle vie aeree è un evento più raro nell'adulto e più frequente nel bambino. La possibilità di risolvere la situazione e di salvare la persona è legata spesso legata all'esecuzione delle appropriate manovre di disostruzione.

Destinatari

  • Tutti coloro che sono interessati all'argomento (genitori, insegnanti, educatori, albergatori, ristoratori, ecc.) e tutte le professioni sanitarie (saranno riconosciuti i crediti ECM).

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
Inizio evento Martedì 16 Luglio 2019 15:00
Termine evento Martedì 16 Luglio 2019 17:00
Costo per persona 25,00 €
Ore totali 2
Orario dettagliato 16/07: dalle 15.00 alle 17.00
Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato DIS0119TN16071709.pdf

Iscrizioni concluse

ULCERA: RAGIONIAMO #OPI1119GO1306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le ulcere sono una condizione che colpisce 1-2% della popolazione, la percentuale aumenta del 3-5% nelle persone con più di 65 anni, rappresentano un importante problema di spesa sanitaria ed hanno un importante impatto sulla qualità di vita delle persone e delle loro famiglie.
Con questo evento si cercherà di creare dei percorsi diagnostici terapeutici in grado di migliorare la qualità assistenziale fornita all'utenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 13 Giugno 2019 13:45
Termine evento Giovedì 13 Giugno 2019 18:45
Costo per persona Iscritti OPI Gorizia: € 0,00 | Iscritti altri OPI: € 15,00
Ore totali 5
Orario dettagliato dalle 13.45 alle 18.45
Luogo MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Allegato OPI1119GO1306.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

L'UTILIZZO DI LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E PROCEDURE  #CBA0719TN0706
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare nella pratica quotidiana linee inee guida, protocolli, procedure e istruzioni operative. La tematica verrà affrontata partendo dai principi e definizioni, evidenziando anche le similitudini e le differenze fra i vari strumenti.
Si analizzeranno le modalità per ricercare nella letteratura evidence based le linee guida e applicarle alla realtà operativa. Si descriveranno le modalità per la costruzione, l'utilizzo e il miglioramento di protocolli, procedure e istruzioni operative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 7 Giugno 2019 9:00
Termine evento Venerdì 7 Giugno 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 07/06:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0719TN0706.pdf

Iscrizioni concluse

LA DISFAGIA: NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE TRA RISCHIO E POSSIBILITA’ DI INTERVENTO #SAC0819TN3005
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze e sviluppare le competenze per gestire un approccio strategico al problema della disfagia, attraverso una visione multidisciplinare.

Destinatari

  • Medico Chirurgo (tutte le discipline): saranno erogati 6 crediti ECM
  • Psicologo: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Dietista: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Educatore Professionale: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Fisioterapista: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati 6 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 30 Maggio 2019 9:30
Termine evento Giovedì 30 Maggio 2019 16:30
Costo per persona 30,00 €
Ore totali 6
Orario dettagliato dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo ROVERETO (TN) - CASA DI SOGGIORNO SACRA FAMIGLIA -
Allegato SAC0819TN3005.pdf

Iscrizioni concluse

BLSD B - CERTIFICATO IRC #IRC0119TN2305
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 23 Maggio 2019 9:00
Termine evento Giovedì 23 Maggio 2019 14:00
Costo per persona 125,00 €
Ore totali 5
Orario dettagliato 23/05:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato IRC0119TN2502IRC0119TN2305.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

RICERCA E INNOVAZIONE NELL’INFERMIERISTICA PROFESSIONE NEL CUORE DEL FUTURO #OPI2419PD1005
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La ricerca infermieristica è il mezzo fondamentale per accrescere le conoscenze disciplinari, consentendo alla comunità scientifica di migliorare la qualità delle cure infermieristiche erogate, la pratica e la sicurezza delle persone assistite attraverso l’integrazione tra la clinica e le più recenti prospettive di innovazione in campo infermieristico. Sebbene la ricerca infermieristica sia promossa in ambito accademico, molti programmi infermieristici mancano di ricerca indipendente; promuovere la ricerca infermieristica può essere un modo per migliorare la pratica infermieristica, oltre a stimolare potenzialmente la soddisfazione e la fidelizzazione del lavoro.
Fornire agli infermieri l'opportunità di partecipare a progetti di ricerca può essere una strategia per incoraggiare nuovi ricercatori. In risposta a questa strategia è stato destinato un fondo per la ricerca infermieristica e l'innovazione con l'obiettivo principale di facilitare progetti di ricerca significativi per il personale infermieristico della Provincia di Padova, creare un certo entusiasmo per la ricerca e dare agli infermieri opportunità di sviluppo professionale. I limiti di tempo e la disponibilità di finanziamenti sono fattori critici che impediscono i ricercatori a crescere e impegnarsi nel processo di ricerca.
La collettività professionale ha contenuti e progettualità che possono costituire un rilevante valore aggiunto per l’innovazione e la razionalizzazione della rete dei servizi sanitari e per l’ottimizzazione dei percorsi e dei processi di cura ed assistenza.
Il programma del convegno è stato pensato per offrire stimoli alla progettualità e all’operatività valorizzando e promuovendo le capacità e le competenze professionali degli infermieri in un momento storico le cui parole chiave sono “ricerca e innovazione”.

Destinatari

  • Infermiere: 3,5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3,5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Tavola rotonda
Inizio evento Venerdì 10 Maggio 2019 9:00
Termine evento Venerdì 10 Maggio 2019 16:45
Costo per persona € 15,00 iscritti OPI Padova<br>€ 25,00 iscritti altri OPI
Orario dettagliato 10/05/2019: dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.45
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Daniele Farro
Luogo PADOVA (PD) - ALLA STANGA CENTRO CONFERENZE
Allegato OPI2419PD1005.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE E MULTICULTURA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2219TO0605
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Triage è una fase delicata già per i pazienti italiani, poiché l'ingresso in PS è di solito accompagnato da preoccupazione e sofferenza correlate al proprio problema di salute, che talvolta viene soggettivamente vissuto come molto grave. Il paziente straniero, rispetto a quello italiano, oltre al problema di salute, deve affrontare anche altre difficoltà: linguistiche, culturali e talvolta anche timore di denuncia perché irregolare. L'infermiere di triage, d'altra parte, non può ovviamente disporre di plurali competenze linguistiche e culturali. Tra l'altro le Organizzazioni Sanitarie sono tendenzialmente in ritardo rispetto a questa problematica. La complessità e la grande responsabilità connesse alla funzione di triage sono quindi accresciute di fronte al paziente straniero. In questa fase delicata, in cui inizia il processo di cura in PS possono generarsi conflitti correlati alle diversità che ostacolano o inibiscono un'adeguata presa in carico della persona ed aumentano il carico emotivo e di lavoro dell'operatore talvolta compromettendone la sua operatività, trasformando quindi l'incontro in uno scontro. Il nursing transculturale è un importante modello di approccio al problema, ma risulta di difficile applicazione in Triage, dove l'infermiere vive una situazione particolare, dettata da tempistiche ristrette, ritmi frenetici e un grande afflusso di pazienti. Molti sono gli studi e le iniziative formative che si occupano della dicotomia paziente straniero e Servizi sanitari, ma nessuno di essi ha posto l'attenzione specificamente sulla realtà del Triage. Da queste premesse nasce la necessità di indagare le criticità e le difficoltà vissute dagli operatori e dall'utente immigrato in sede di Triage per individuare strategie di superamento delle stesse. Il corso pone l'attenzione su alcuni elementi importanti della relazione di cura tra professionista ed utente straniero fornendo elementi di riflessione tali da poter elaborare percorsi di soluzione e iniziative atte a migliorare la qualità dell'assistenza erogata e ridurre lo stress lavorativo. L'argomento verrà affrontato sotto molteplici aspetti: la normativa specifica e la deontologia saranno oggetto del primo momento di confronto; verranno poi analizzati alcuni concetti antropologici tra cui l’ approccio con “l’ altro”, il concetto di salute - malattia e l’ accesso ai Servizi sanitari nelle diverse culture. Il confronto diretto con alcuni rappresentanti delle principali etnie presenti in Italia e col presidente di una associazione multietnica di mediatori culturali, permetterà ai professionisti di confrontarsi con il vissuto della persona straniera e comprendere le motivazioni di alcuni comportamenti e situazioni, che possono compromettere una corretta presa in carico dell’ utente al triage. Un approccio culturalmente competente ed attento anche al rispetto dei “diritti” dell’ operatore garantirà una migliore qualità del triage per persona assistita ed operatore sanitario.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Lunedì 6 Maggio 2019 9:00
Termine evento Martedì 7 Maggio 2019 17:15
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 06/05/2019: 09.00/13.00 - 14.00/18.00
07/05/2019: 08.30/13.00 - 13.50/17.15
Allegato GFT2219TO0605.pdf

Iscrizioni concluse

FARE LA DIFFERENZA: LINEE GUIDA E BUONE PRATICHE: FACCIAMO IL PUNTO #RIC0119RN1204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Cari Colleghi e Colleghe,

questo terzo Convegno Nazionale Format, si pone come un momento dedicato all'aggiornamento e alla riflessione su un tema di interesse per l'esercizio professionale infermieristico nel contesto attuale, che è quello dell'utilizzo di linee guida e buone pratiche dopo l'emanazione della Legge 24/2017. Tale norma ha collegato l'uso di questi strumenti, da sempre di rilevanza nella pratica, con i concetti di responsabilità professionale e con la sicurezza delle cure. Il focus pertanto è sull'espressione della responsabilità professionale, sugli aspetti metodologici per applicare linee guida e buone pratiche e sulle esperienze concrete che si stanno sviluppando nel nostro Paese.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 6,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 6,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 12 Aprile 2019 13:45
Termine evento Sabato 13 Aprile 2019 13:15
Costo per persona Entro il 31/01/2019: Euro 75,00<br>Dal 01/02/2019 al 06/04/2019: Euro 98,00.
Ore totali 9,6
Orario dettagliato 12 aprile 2019: 13.45 - 18.30
13 aprile 2019: 08.30 - 13.15
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato RIC0119RN1204.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1519TO0804
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Lunedì 8 Aprile 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 10 Aprile 2019 17:00
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 24
Orario dettagliato 08/04/2019 08.30/12.45 - 13.45/18.30
09/04/2019 08.30/13.00 - 14.00/18.30
10/04/2019 08.30/12.45 - 13.45/17.00
Luogo TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1519TO0804.pdf

Iscrizioni concluse

MODELLI ORGANIZZATIVI IN AMBITO OSPEDALIERO - INNOVARE CON L'INTENSITA' DI CURA E LA COMPLESSITA' ASSISTENZIALE #CBA0519TN0204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema dell'intensità delle cure e della complessità assistenziale è piuttosto recente, sia nel dibattito scientifico che manageriale e professionale e come tale presenta diverse possibilità interpretative e differenti "mondi di senso". In questo corso si evidenziano questi differenti significati, tenendo conto delle diverse "visioni". Il punto di partenza è quello organizzativo, degli ospedali che cambiano, da una logica "tradizionale", verticale, per specialità; a una innovativa, orizzontale, per bisogni diversificati.
Si forniranno elementi interpretativi sull'ospedale per intensità di cura e complessità assistenziale inteso come un sistema complesso adattativo, con riferimenti ai principali modelli teorici sui meccanismi e principi di funzionamento delle organizzazioni. Infine una particolare attenzione sarà posta ai modelli applicativi, agli strumenti e alle esperienze in essere nel nostro Paese.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Martedì 2 Aprile 2019 9:00
Termine evento Martedì 2 Aprile 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/04:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0519TN0204.pdf

Iscrizioni concluse

IL COORDINATORE COME TEAM COACH. LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E LO SVILUPPO DI TEAM EFFICACI #OPI0119RN2003
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La gestione delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per lo sviluppo delle organizzazioni sanitarie. In questo corso il tema verrà affrontato con la prospettiva del coordinatore e della funzione di coach per sviluppare tali risorse. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per creare e mantenere un team di lavoro efficace e produttivo. Si tratterà anche il tema della motivazione come completamento al quadro generale della vita di un team e per comprendere meglio le eventuali disfunzioni.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni individuali
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 20 Marzo 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 20 Marzo 2019 17:00
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito<br>Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Allegato OPI0119RN2003.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

ACCREDITAMENTO PERIODICO DEI CORSI DI STUDIO (ANVUR) #ANV0119RM1403
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'accreditamento periodico viene conseguito dalle sedi che soddisfano i requisiti per l’accreditamento iniziale e quelli per l’AQ; tiene inoltre conto dei risultati derivanti dall’applicazione degli indicatori previsti per la valutazione periodica (DM 47/2013, art. 3, comma 5, lettera f).
Attraverso la verifica dei requisiti per l’accreditamento iniziale si monitora la permanenza nelle Sedi e nei CdS dei requisiti per l’accreditamento iniziale, con particolare riferimento a quelli che richiedono una verifica in loco.
La verifica sui requisiti per la AQ permette di accertare se gli Organi di Governo dell’Ateneo abbiano messo effettivamente in funzione un sistema credibile di AQ della formazione e della ricerca. Permette inoltre di verificare se i CdS siano in grado di applicare in concreto il sistema di AQ offrendo una risposta corretta alla domanda di formazione esterna e guidando efficacemente gli studenti verso i risultati di apprendimento attesi.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 14 Marzo 2019 8:30
Termine evento Giovedì 14 Marzo 2019 14:00
Costo per persona Euro 30,00 (esente IVA)<br>Il Corso è gratuito per i Presidenti, i Direttori e i Collaboratori<br>dei Corsi di Laurea dell'Università di Roma
Ore totali 5:30
Orario dettagliato 08:30 - 14.00
Allegato ANV0119RM1403.pdf

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI FARMACI IN SICUREZZA  #CBA0318TN0703
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di aggiornare e approfondire le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze gestire i farmaci in sicurezza. Partendo dai concetti principali per la sicurezza delle cure e la gestione del rischio di errore, si analizzeranno le principali raccomandazioni ministeriali per la gestione e la sicurezza nell‘uso dei farmaci e contenuti della sicurezza delle cure all‘interno della Legge 24/2017. Inoltre si analizzeranno le responsabilità dell‘infermiere nel garantire una gestione sicura dei farmaci e si descriveranno strategie e strumenti per migliorare la sicurezza nell‘uso dei farmaci.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 7 Marzo 2019 9:00
Termine evento Giovedì 7 Marzo 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 07/03:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0318TN0703.pdf

Iscrizioni concluse

AGGIORNAMENTO DI FORMAZIONE IN EMERGENZA-URGENZA E PER L'USO DEL DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO (DAE), PER PERSONALE NON SANITARIO - PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO  #SPB0119TN0403
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso di aggiornamento, consente di mantenere le competenze acquisite nel percorso di base, sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e dell'utilizzo del DAE nell'adulto (BLSD) e delle peculiarità per la rianimazione cardiopolmonare nel bambino.
L'obiettivo è l'aggiornamento di conoscenze e il mantenimento di abilità pratiche necessarie nella gestione di situazioni critiche di emergenza sanitaria quali l'arresto cardiorespiratorio.

Destinatari

  • Altro - Professione Non Sanitaria: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Lunedì 4 Marzo 2019 11:00
Termine evento Lunedì 4 Marzo 2019 13:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 2
Orario dettagliato 04/03:
dalle 11.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato SPAB_0119TN_6ED.pdf

Iscrizioni concluse

AGGIORNAMENTO DI FORMAZIONE IN EMERGENZA-URGENZA E PER L'USO DEL DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO (DAE), PER PERSONALE NON SANITARIO - PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO  #SPA0119TN0403
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso di aggiornamento, consente di mantenere le competenze acquisite nel percorso di base, sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e dell'utilizzo del DAE nell'adulto (BLSD) e delle peculiarità per la rianimazione cardiopolmonare nel bambino.
L'obiettivo è l'aggiornamento di conoscenze e il mantenimento di abilità pratiche necessarie nella gestione di situazioni critiche di emergenza sanitaria quali l'arresto cardiorespiratorio.

Destinatari

  • Altro - Professione Non Sanitaria: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Lunedì 4 Marzo 2019 9:00
Termine evento Lunedì 4 Marzo 2019 11:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 2
Orario dettagliato 04/03:
dalle 09.00 alle 11.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato SPAB_0119TN_6ED.pdf

Iscrizioni concluse

CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI DI TRIAGE IN PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO DEL TRIAGE GLOBALE #GFT0119RN2602
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il triage è ormai divenuta una delle normali funzioni dell’attività di Pronto Soccorso, il mondo professionale ha in molte realtà sviluppato elevati livelli di competenza su questo argomento e molti sono i professionisti che sono in possesso di capacità didattiche che sono disponibili a lavorare nella formazione al triage. Nella formazione al triage e’ necessario tuttavia, possedere una radice formativa comune e condividere contenuti, principi e stile educativo congruente al modello del triage globale ed evitare personalismi ed eccessivi adattamenti empirici locali che rischierebbero di compromettere l’aderenza alla letteratura. Per questo motivo il GFT ha scelto da qualche anno di occuparsi anche della formazione dei formatori al triage sperando nella creazione di una comunità professionale che, condividendo materiali, metodi e contenuti garantisce una maggior diffusione del modello e dello stile GFT.
L’ampliamento del pool istruttori GFT ed il mantenimento di un costante aggiornamento dei formatori, garantirà una maggior diffusione dell’attività formativa nel rispetto dello stile e del modello che da anni il GFT si impegna a sviluppare e mantenere.

Destinatari

  • Infermiere: 40,2 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 40,2 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 40,2 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 40,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 26 Febbraio 2019 10:00
Termine evento Venerdì 1 Marzo 2019 17:15
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato 26/02/2019: 10.00/13.30 – 14.30/19.00
27/02/2019: 08.30/13.05 – 14.00/19.30
28/02/2019: 08.30/12.30 – 13.30/19.00
01/03/2019: 08.30/13.15 – 14.45/17.15
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT0119RN2602.pdf

Iscrizioni concluse

MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE E IL TRASFERIMENTO DI INFORMAZIONI CLINICHE CON IL METODO SBAR #OPI2619VR1902
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il trasferimento di informazioni cliniche è un momento delicato per la sicurezza e la continuità delle cure e le connesse responsabilità professionali. Il corso intende promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare il metodo SBAR nella pratica professionale al fine di migliorare la sicurezza e la continuità delle cure.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 19 Febbraio 2019 14:30
Termine evento Martedì 19 Febbraio 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Verona: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/02:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato OPI2619VR1902.pdf

Iscrizioni concluse

SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI RUOLO NELLA FUNZIONE DI COMMISSARIO D’ESAME FINALE DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA #OPI9419PD1502
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La regolamentazione italiana prevede che i corsi di laurea delle professioni sanitarie infermieristiche si concludano con un esame finale che si compone di due momenti distinti:
- una prova “abilitante” all’esercizio professionale specifico, con attese per una pratica professionale clinica sicura ed efficace al suo livello iniziale;
- una dissertazione di elaborati di tesi, inerenti la discussione di un problema di natura professionale specifica adottando approcci scientifici.
Nell’esame finale, assieme ai Coordinatori delle attività formative professionalizzanti, assumono particolare rilevanza anche i Rappresentanti degli OPI, garanti della qualità dell’esame di abilitazione e della sua congruenza agli standard attesi dalla professione e dai cittadini. Risulta pertanto fondamentale supportare la funzione espressa dai Rappresentanti degli OPI all’interno delle Commissioni d’esame.

Destinatari

  • Infermieri: 2,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Venerdì 15 Febbraio 2019 15:30
Termine evento Venerdì 15 Febbraio 2019 18:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli infermieri iscritti all'OPI di Padova idonei al ruolo di commissari di tesi al corso di laurea in infermieristica.
Ore totali 2:30
Orario dettagliato dalle 15.30 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Daniele Farro
Luogo PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato OPI9419PD1502.pdf

Iscrizioni concluse

L'INTERPRETAZIONE RAPIDA DELL'ELETTROCARDIOGRAMMA #OPI3019BG1502
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti gli elementi fondamentali per eseguire correttamente ed interpretare l'ECG ed offrire inoltre, a chi già conosce la materia, spunti di approfondimento.
Il corso è finalizzato quindi all'acquisizione di conoscenze elettrocardiografiche tali da permettere di identificare prontamente situazioni critiche e attivare precocemente interventi appropriati al caso specifico.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 15 Febbraio 2019 9:30
Termine evento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:30
Costo per persona Iscritti OPI Bergamo: € 25,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/02/2019: dalle 09.30 alle 13.30
Docenti Responsabile Scientifico: Franco Del Piccolo
Luogo BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Allegato OPI3019BG1502.pdf

Iscrizioni concluse

BEST PRACTICE IN DIALISI    #OPI2919UD1102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il paziente sottoposto a trattamento dialitico richiede un elevata competenza da parte degli operatori sanitari, inoltre l’evoluzione delle metodiche dialitiche hanno notevolmente migliorato la sopravvivenza delle persone in trattamento. Infatti, i pazienti dializzati hanno un’età media sia dialitica che anagrafica con soggetti anziani affetti da più patologie che richiedono il ricovero in strutture divere, assistito da personale infermieristico competente ma non sempre in grado di gestire gli accessi per dialisi, fistole, cateteri venosi centrali e cateteri peritoneali.
Per eseguire un trattamento emodialitico cronico è indispensabile un accesso vascolare (AV) capace di garantire adeguati flussi ematici, l'efficacia dialitica è quindi direttamente dipendente da un AV ben funzionante che consenta un uso facile e ripetitivo.
Tutto il personale infermieristico, coinvolto anche indirettamente, nell’assistenza di un paziente dializzato deve conoscere le tecniche di monitoraggio dell’accesso ovvero: osservazione, palpazione e auscultazione della FAV, identificando precocemente possibili problematiche stenotiche e/o trombotiche. Saper attivare manovre di emostasi in caso di complicanze emorragiche, evitare attività cliniche che possano danneggiare la FAV e/o controllare che il paziente o altro personale di supporto non danneggi o ostacoli il suo buon funzionamento.
Nonostante la FAV sia il golden standard degli accessi vascolari esiste tuttavia una serie di condizioni che impongono, al fine di gestire una buona dialisi, il posizionamento di un CVC a lungo termine.
Attualmente l’incannulamento tramite uno o due cateteri di una vena centrale rappresenta il più rapido e facile accesso, idoneo a garantire un adeguato flusso ematico, per qualsivoglia trattamento terapeutico. Disporre di un valido accesso venoso facilita il processo assistenziale e curativo.
Ciò vuol dire che tutti gli infermieri, a prescindere dall’ambiente lavorativo, devono essere in grado di gestire un accesso venoso centrale e/o periferico avendo un ruolo fondamentale nell’informazione ed educazione dell’utente, nonché naturalmente nella cura dello stesso.
La dialisi peritoneale è una metodica dialitica che si integra con successo all’emodialisi e al trapianto nel trattamento sostitutivo della funzione renale. Questa terapia permette di togliere le sostanze tossiche che si accumulano nel corpo del malato nefropatico, utilizza il peritoneo come membrana dialitica, sottoponendola al contatto di un’apposita soluzione chiamata liquido di dialisi. Questa soluzione determina, attraverso i processi di scambio che avvengono nel microcircolo peritoneale, la possibilità di depurare, riequilibrare e allontanare tutte quelle scorie che si accumulano nel corso di malattia renale cronica. Nel programma di dialisi peritoneale prima dell’avvio, viene inserito un catetere in addome :dispositivo meccanico permanente per mezzo del quale è possibile accedere alla cavità peritoneale ed eseguire gli scambi dialitici. Il personale infermieristico ha il compito non solo di valutare il programma dialitico e i parametri clinici ma deve prestare attenzione allo stato psicologico e alla qualità di vita del pazienti, per questo dove è possibile si avvale di altre figure come lo psicologo, l’assistente sociale e il dietista.
La malattia non è esclusivamente un semplice danno d'organo, ma un processo dinamico in cui entrano in causa fattori socio-culturali che influiscono sul modo in cui la persona malata, la sua famiglia e la società percepiscono, vivono e rispondono ai sintomi e alla disabilità (Velez, E. & Ramasco, M. 2006). La persona che è affetta da una patologia, oltre ai sintomi e alla sofferenza corporea, deve affrontare una crisi che investe anche il suo ruolo, l’immagine di sé, l’autostima e il proprio progetto esistenziale (Bongiorno, A., Malizia, S., 2002).
L’instaurarsi di una relazione terapeutica è fondamentale per la qualità delle cure sanitarie sia per l’infermiere che le fornisce che per l’utente che le riceve (Stoddart KM, 2012).
La relazione con l’utente può risultare altamente stressante poiché comporta un gran coinvolgimento di energie, al fine di avere un’ottimale collaborazione terapeutica, un buon esito dell’educazione, un maggiore conforto e sostegno all’assistito che vive sentimenti dolorosi e difficili da contenere e gestire. Se non è ben gestita, la pressione su chi assiste, può divenire eccessiva e se è prolungata può portare all’esaurimento e alla sindrome di burn-out.
Il lavoro emozionale diviene, quindi, una parte imprescindibile dell’operato quotidiano dell’infermiere e in quanto tale è una competenza da formare e mantenere per evitare che generi stress. Un’adeguata preparazione specialistica e un altrettanto accurata formazione emotiva possono mettere a riparo da sentimenti di frustrazione, demotivazione, stanchezza.
La capacità empatica aiuta l’infermiere a fronteggiare lo stress e ad evitare il burn-out (Smith & Gray 2000). L’empatia è la capacità di immedesimarsi con gli stati d’animo e con i pensieri delle altre persone, sulla base della comprensione dei loro segnali emozionali, dell’assunzione della loro prospettiva soggettiva e della condivisione dei loro sentimenti (Bonino, 1994). In ambito clinico è associata ad un esito migliore della malattia e garantisce un miglior svolgimento delle operazioni quotidiane di trattamento e di diagnosi.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 11 Febbraio 2019 14:30
Termine evento Lunedì 11 Febbraio 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/02/2019: dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Stefania Bevilacqua - Dott.ssa Mara Canzi - Dott.ssa Marilena Galli
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2919UD1102.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

L'INFERMIERE E GLI ESITI ASSISTENZIALI: RESPONSABILITÀ E COMPETENZE  #CBA0119TN1701
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sui concetti, modelli e fonti bibliografiche sull'argomento. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 17 Gennaio 2019 9:00
Termine evento Giovedì 17 Gennaio 2019 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 17/01:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0119TN1701.pdf

Iscrizioni concluse

IL DIRITTO A NON SOFFRIRE E LA RESPONSABILITÀ DI PRENDERSI CURA #OPI2718UD1412
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

I principi delle cure palliative che orientano sul “prendersi cura” della persona in fase avanzata di malattia e del suo contesto di vita trovano nell’infermieristica un terreno fertile e ricettivo: l’attenzione alla persona nella sua multidimensionalità, il riconoscimento dell’unicità e irripetibilità dell’individuo, lo sforzo di contemperare standardizzazione a garanzia della sicurezza e personalizzazione dell’assistenza, l’obiettivo di favorire la qualità della vita e il rispetto della dignità umana rappresentano valori che gli infermieri pongono da sempre come fondamenti del caring.
In quest’ottica, gli infermieri sono chiamati ad assumere decisioni nella pianificazione dell’assistenza che richiedono un rimodulazione dinamica e gentile, per accompagnare la persona morente e i suoi cari nell’ultimo tratto della vita, privilegiando aspetti quali la libertà dalla sofferenza, il confort, la ricerca del senso che ognuno dà alla propria esistenza. I diversi settings in cui l’infermiere svolge la propria attività professionale non sempre favoriscono l’approccio palliativo, per motivazioni relative all’organizzazione, all’interprofessionalità, ad aspetti culturali – non solo dei professionisti, ma anche dei familiari e del malato stesso.
L’evento formativo ha come obiettivo stimolare una riflessione sulla possibilità di garantire un’assistenza appropriata nel fine vita, anche in contesti non specificamente dedicati, traendo ispirazione dal pensiero critico e dalle buone pratiche degli infermieri con competenze avanzate in cure palliative.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 14 Dicembre 2018 14:30
Termine evento Venerdì 14 Dicembre 2018 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/12:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Graziella Valoppi, Dott.ssa Chiara Taboga e Dott.ssa Caterina Sgubin
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2718UD1412.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1518RN1012
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al
Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del
personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage
come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla
G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Lunedì 10 Dicembre 2018 9:15
Termine evento Mercoledì 12 Dicembre 2018 17:00
Costo per persona 282,00 €
Ore totali 24,9
Orario dettagliato 10/12:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

11/12:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

12/12:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Boni Davide
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1518RN1012.pdf

Iscrizioni concluse

LA RESPONSABILITÀ INFERMIERISTICA NELLA GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DIAGNOSTICO TERAPEUTICHE #CBA0818VR1012
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze sul tema della prescrizione e dei suoi significati negli ambiti di esercizio autonomo e collaborativo dell’infermiere. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per prescrivere interventi assistenziali e per garantire l'applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche con particolare riferimento a quelle farmacologiche. La tematica verrà affrontata partendo dalla normativa relativa all'esercizio professionale dell'infermiere, analizzando le responsabilità di chi prescrive e di chi mette in atto la prescrizione. Si descriveranno gli elementi principali della gestione del rischio di errore e della sicurezza all'interno del processo di approvvigionamento, conservazione e distribuzione del farmaco. Si analizzeranno le modalità e i principi di alcuni tipi di prescrizioni e di gestione del farmaco.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 10 Dicembre 2018 9:00
Termine evento Lunedì 10 Dicembre 2018 17:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 7
Orario dettagliato 10/12:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato CBA0818VR1012.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE. ASPETTI LEGALI E GIURISPRUDENZA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0518RN2611
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nell’attività sanitaria, notevole importanza assumono gli aspetti inerenti la responsabilità professionale e gli aspetti legali. Anche per quanto riguarda l’attività di triage vi è notevole attenzione a queste problematiche ed ultimamente iniziano ad essere presenti i primi casi giurisprudenziali.
Il corso sugli aspetti legali offre ai professionisti del settore una opportunità per acquisire o affinare conoscenze riguardanti le principali problematiche inerenti la responsabilità professionale
nell’emergenza-urgenza e l’attività di Pronto Soccorso con particolare attenzione alle specificità del triage. L’analisi ed il confronto tra esperti e professionisti operanti sul campo relativamente alla casistica giurisprudenziale e l’analisi di alcune
situazioni critiche permetteranno inoltre di definire concretamente criteri utili a guidare la pratica professionale secondo requisiti di sicurezza per operatori, responsabile e pazienti.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 26 Novembre 2018 9:15
Termine evento Martedì 27 Novembre 2018 17:15
Costo per persona 212,00 €
Ore totali 15,8
Orario dettagliato 26/11:
dalle 09.15 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.15

27/11:
dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Benci Luca
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT0518RN2611.pdf

Iscrizioni concluse

MEDICAZIONI AVANZATE  #OPI1618MN2411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si prefigge di aggiornare le conoscenze e sviluppare competenze per riconoscere le varie fasi di lesione e per individuare quale tipologia di medicazione sia più idonea in riferimento alla fase di lesione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 24 Novembre 2018 9:00
Termine evento Sabato 24 Novembre 2018 13:00
Costo per persona 50,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Lui Primo
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1618MN2411.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

CADUTE E CONTENZIONE: STRUMENTI PER LA PREVENZIONE E GESTIONE #CBA0718TN1911
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le cadute rappresentano un evento significativo per la popolazione anziana istituzionalizzata come fattore di morbosità, disabilità e mortalità. Molte di queste cadute sono considerate prevedibili e quindi prevenibili. Lo scopo dell'intervento formativo è quello di supportare il cambiamento e di promuovere l'adozione di comportamenti ed azioni professionali volta alla riduzione dell'incidenza delle cadute in ambito ospedaliero e residenziale.
Verranno inoltre aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tematiche della contenzione, evidenziando gli aspetti normativi, di responsabilità professionale, etici e organizzativi.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 19 Novembre 2018 9:00
Termine evento Lunedì 19 Novembre 2018 13:00
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0718TN0511.pdf

Iscrizioni concluse

SORVEGLIANZA E MONITORAGGIO INFERMIERISTICO. COMPETENZE, STRATEGIE E STRUMENTI PER LA SICUREZZA E LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA #OPI2518VR1511#
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell’intervento formativo è quello di aggiornare e approfondire i concetti di sorveglianza e monitoraggio infermieristico come elementi rilevanti del processo di cura e presa in carico delle persone assistite. Partendo dalle competenze cliniche e metodologiche necessarie effettuare una sorveglianza e monitoraggio, si individueranno le strategie e gli strumenti per promuovere la sicurezza e la qualità dell'assistenza erogata.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 15 Novembre 2018 14:30
Termine evento Giovedì 15 Novembre 2018 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Verona: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/11:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato OPI2518VR1511.pdf

Iscrizioni concluse

L'UTILIZZO DI LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E PROCEDURE #OPI1018GO1411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare nella pratica quotidiana linee inee guida, protocolli, procedure e istruzioni operative. La tematica verrà affrontata partendo dai principi e definizioni, evidenziando anche le similitudini e le differenze fra i vari strumenti.
Si analizzeranno le modalità per ricercare nella letteratura evidence based le linee guida e applicarle alla realtà operativa. Si descriveranno le modalità per la costruzione, l'utilizzo e il miglioramento di protocolli, procedure e istruzioni operative.

Destinatari

  • Infermiere: 6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 14 Novembre 2018 8:30
Termine evento Mercoledì 14 Novembre 2018 15:30
Costo per persona Iscritti OPI di Gorizia: la partecipazione è gratuita <br>Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 14/11:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo GORIZIA (GO) - OSPEDALE DI GORIZIA
Allegato OPI1018GO1411.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE, LA COMUNICAZIONE, GLI ASPETTI RELAZIONALI E LA GESTIONE DELLO STRESS AL TRIAGE. (CORSO 1°LIVELLO) - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0818TO1211
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel Triage si è quotidianamente chiamati a dover gestire situazioni
caratterizzate dalla presenza di sentimenti ed emozioni “forti” proprie e degli altri: collera, impazienza, frustrazione, impotenza, paura…
Il tempo che incalza, le richieste pressanti, il contatto con il dolore e la sofferenza, i ritmi di lavoro serrati che non permettono di “staccare” emotivamente, sono tutte variabili che se non gestite possono penalizzare l’equilibrio emotivo del personale.
La comunicazione interpersonale si fa spesso difficile, a volte
conflittuale, fonte di ansia e nervosismo e questo spesso genera
stress. Se lo stress è prolungato i rapporti fra personale ospedaliero, pazienti e parenti si inaspriscono e a risentirne sono il proprio equilibrio emotivo e l’immagine di tutta l’azienda.
In tali condizioni diventa allora indispensabile possedere delle
specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Lunedì 12 Novembre 2018 9:00
Termine evento Martedì 13 Novembre 2018 17:15
Costo per persona 212,00 €
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 12/11:
dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

13/11:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Dessy Elisa
Luogo TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT0818TO1211.pdf

Iscrizioni concluse

CATETERE VENOSO CENTRALE AD INSERZIONE PERIFERICA PICC. INDICAZIONI, IMPIANTO E GESTIONE DEL DISPOSITIVO  #OPI2018MN0711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La sempre più ampia diffusione dei cateteri venosi centrali ad inserzione periferica (PICC), ha definito consapevolezze, competenze e conoscenze nuove tra gli operatori che nella routinaria pratica clinica/assistenziale si occupano della gestione del device, e, in molti casi anche dell'impianto stesso.
Consapevolezza nella scelta del dispositivo, per garantire ad ogni paziente il giusto device. Conoscenza nella gestione dell'accesso vascolare, delle linee infusionali e degli accessori per una riduzione significativa della comparsa di complicanze, precoci e tardive di natura meccanica o infettiva. Competenza acquisita attraverso l'aggiornamento professionale, training sul campo, con l'adesione alle più recenti linee guida internazionali in materia di accessi vascolari e la creazione di protocolli di impianto e di gestione.
Il corso si pone l'obiettivo di fare il punto sullo stato dell'arte nell'impianto e nella gestione del dispositivo PICC, sulla base delle più recenti linee guida internazionali e documenti evidence based.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 7 Novembre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 7 Novembre 2018 18:30
Costo per persona 50,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 06/11:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: dott.ssa Serena Aldrovandi e dott. Francesco Di Roberto
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI2018MN0711.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

+39 0533 713 275
+39 0533 717 314
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 01569060385
REA FE 178788

+39 0461 825907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 02181910221
REA TN 205821

Ente accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la formazione in ambito dell'emergenza ed urgenza e per l'uso del defibrillatore esterno semiautomatico (DAE), per personale non sanitario (determinazione n. 64 del 18 giugno 2014)

Certificazione ISO 9001:2015 per la progettazione ed erogazione di eventi formativi



Educazione Continua in Medicina
format Provider Standard n° 514



format - Centro di formazione

Contattaci