Formazione Residenziale

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

Corsi per Infermieri

LA GESTIONE DELL'ATTIVITÀ ASSISTENZIALE INTEGRATAFRA INFERMIERI E OPERATORI SOCIO SANITARI #CBA1019TN0312
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di riflettere sull'attività assistenziale integrata fra infermiere e le figure di supporto. Verranno analizzate le fonti normative e discussa la loro evoluzione; si affronterà il tema della responsabilità nella pianificazione e nell'attuazione delle attività assistenziali; infine verranno presentati alcuni metodi e strumenti a supporto dell'integrazione e del lavoro di èquipe.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 3 Dicembre 2019 9:00
Termine evento Martedì 3 Dicembre 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 03/12:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA1019TN0312.pdf
50
CADUTE E CONTENZIONE IN AMBITO RESIDENZIALE: QUESTIONI CLINICHE, ORGANIZZATIVE ED ETICHE  #CBA0919TN0511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le cadute rappresentano un evento significativo per la popolazione anziana istituzionalizzata come fattore di morbosità, disabilità e mortalità. Molte di queste cadute sono considerate prevedibili e quindi prevenibili. Lo scopo dell'intervento formativo è quello di supportare il cambiamento e di promuovere l'adozione di comportamenti ed azioni professionali volta alla riduzione dell'incidenza delle cadute in ambito ospedaliero e residenziale.
Verranno inoltre aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tematiche della contenzione, evidenziando gli aspetti normativi, di responsabilità professionale, etici e organizzativi.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 5 Novembre 2019 9:00
Termine evento Martedì 5 Novembre 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 05/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0919TN0511.pdf
50
L’INFERMIERE CARE MANAGER. METODI E STRUMENTI PER L’IMPLEMENTAZIONE DELLA FIGURA E DEL MODELLO ORGANIZZATIVO #OPI0419RN2310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La necessità di modelli organizzativi e di governance che garantiscano la presa in carico di persone con patologie croniche, sostiene l'implementazione della figura del care manager. La nuova domanda di salute, infatti, richiede risposte coordinate e integrate, da parte delle organizzazione e dei professionisti. L'infermiere care manager può fornire un contributo concreto per pianificare, gestire e valutare percorsi e modelli di gestione delle malattie croniche, con un alto impatto sanitario e sociale.
La figura diviene un punto di riferimento per la persona assistita, la famiglia e l'intero sistema di riferimento, garantendo "presa in carico", integrazione e coordinamento del percorso di cura.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 23 Ottobre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 23 Ottobre 2019 17:00
Posti disponibili 11
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito
Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Allegato OPI0419RN2310.pdf
€25,00 11
LA COMICOTERAPIA IN AMBITO SANITARIO. LA COMUNICAZIONE POSITIVA COME STRUMENTO PER LA RELAZIONE OPERATORE PAZIENTE  #ECM2219TN1510
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Si osserva sempre più spesso come prendere in carico un paziente significhi prendere in gestione tutto il sistema sociale che ruota attorno ad esso (in particolar modo i familiari) e come sia importante permettere all’équipe curante di trovare degli spazi in cui pensare e comprendere i comportamenti osservati ed i vissuti suscitati dai casi clinici. Il termine psicologia positiva designa una prospettiva teorica ed applicativa della psicologia che si occupa dello studio del benessere personale: le persone che provano emozioni positive vivono più a lungo e in migliori condizioni di salute, e hanno relazioni interpersonali e risultati professionali migliori della media. All’interno di questa concezione teorica, l’umorismo rappresenta un elemento di promozione del benessere psicologico e fisico. Ai partecipanti verranno proposte strategie di comunicazione efficace ed umoristica volte ad elaborare in maniera positiva la relazione corpo-emozioni. Il corso è rivolto al personale sanitario che vuole apprendere strategie comunicative e modalità efficaci per la promozione e mantenimento del proprio benessere psicologico sul luogo di lavoro, attraverso un approccio umoristico.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 15 Ottobre 2019 9:00
Termine evento Martedì 15 Ottobre 2019 16:00
Posti disponibili 21
Costo per persona € 105,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 6
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Alberto Dionigi
Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM2219TN1510.pdf
€105,00 21
URGENZE ED EMERGENZE IN ETA' PEDIATRICA: TECNICHE DI INTERVENTO #ECM2319TN0810
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di presentare le principali situazioni di primo soccorso in età pediatrica e di individuare, spiegare e sperimentare le corrette manovre ed interventi che il soccorritore potrà eseguire.
Nei paesi occidentali il 20% dei ricoveri in età pediatrica è dovuto ad infortunio. Una finestra aperta, un fornello acceso, la bottiglia del detersivo liquido lasciata a portata di mano ... sono disattenzioni che possono avere conseguenze drammatiche. Il bambino vive in un mondo di adulti, progettato dagli adulti per gli adulti, ma ha diritto di essere protetto dagli infortuni. A differenza degli adulti, i bambini non sono ancora in grado di valutare rischi e pericoli. Molte cose scontate per un adulto possono essere del tutto sconosciute per i più piccoli.
Per ridurre i numerosi incidenti che vedono coinvolti i bambini serve, dunque, una maggiore informazione sulle fonti di pericolo, rivolta a genitori e persone di sorveglianza. In quanto responsabili dei bambini che gli sono affidati, è dovere degli adulti assumere comportamenti improntati alla sicurezza, adottare ogni precauzione utile a garantire l’incolumità dei piccoli, educare i soggetti in età evolutiva affinché imparino a comportarsi in maniera prudente. Pertanto, il corso intende sensibilizzare tutti coloro che sono a contatto coi bambini sulle principali tipologie e/o situazioni di rischio, offrendo suggerimenti validi per prevenirli e affrontarli.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 8 Ottobre 2019 14:00
Termine evento Martedì 8 Ottobre 2019 18:00
Posti disponibili 25
Costo per persona €20,00
Ore totali 4
Docenti Responsabile Scientifico: dott. Francesco Brugnara
Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM2319TN0810.pdf
€20,00 25
LA NUOVA NORMATIVA SULLA PRIVACY (GDPR 2016/679) E L'APPLICAZIONE NELLE AZIENDE SANITARIE E STRUTTURE SOCIO-SANITARIE  #ECM1119TN0110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso, rivolto prevalentemente a professionisti sanitari operanti nelle aziende sanitarie pubbliche e private, si colloca nell'ambito della recente applicazione del Regolamento UE General Data Protection Regulation (GDPR 2016/679), e per il taglio teorico-pratico che ha, si pone come obiettivo quello di responsabilizzare il personale nella vita quotidiana delle unità operative.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 1 Ottobre 2019 10:00
Termine evento Martedì 1 Ottobre 2019 17:00
Posti disponibili 25
Costo per persona €105,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 16/05:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:
avv. Alessandro Scarpa
Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM1119TN0110.pdf
€105,00 25
GLI OUTCOME NELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA. QUANDO LA QUALITÀ E GLI ESITI DIPENDONO DA COSA FANNO GLI INFERMIERI #OPI0319RN2509
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sui concetti, modelli e fonti bibliografiche sull'argomento. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 25 Settembre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 25 Settembre 2019 17:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito
Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Luogo
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Via Gabriello Chiabrera, 34 D, 47924 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato OPI0319RN2509.pdf
€25,00
SENTE-MENTE® NURSING: RISCOPRO L’IMPORTANZA DEL MIO BEN-ESSERE. (DAL RISCHIO DI BURN OUT ALLA RISCOPERTA DELL’INTELLIGENZA EMOTIVA) #OPI3219UD1809
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Chi si prende cura di “chi cura”? I professionisti del mondo socio sanitario proprio per la tipologia del lavoro da loro svolto sono esposti ad alti livelli di stress psico fisico e questo può causare già nel breve periodo episodi di burn out.
Il corso intende promuovere attraverso un viaggio esperienziale nei 7 pilastri del Sente-Mente® Modello la riscoperta del proprio “Ben-Essere”, per migliorare la qualità di vita del professionista andando anche a implementare le soft skills che sempre più stanno diventando una componente fondamentale nell’assistenza infermieristica e non solo, riguardando tutte le professioni sanitarie.
Si svolgerà principalmente tramite Laboratori per dare l’pportunità ai partecipanti di sperimentare e acquisire in situ le tecniche proposte.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 18 Settembre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 18 Settembre 2019 17:00
Posti disponibili 28
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 / Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Elisa Modesti
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI3219UD1809.pdf
€40,00 28
ULCERA: RAGIONIAMO #OPI1119GO1306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le ulcere sono una condizione che colpisce 1-2% della popolazione, la percentuale aumenta del 3-5% nelle persone con più di 65 anni, rappresentano un importante problema di spesa sanitaria ed hanno un importante impatto sulla qualità di vita delle persone e delle loro famiglie.
Con questo evento si cercherà di creare dei percorsi diagnostici terapeutici in grado di migliorare la qualità assistenziale fornita all'utenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 13 Giugno 2019 13:45
Termine evento Giovedì 13 Giugno 2019 18:45
Posti disponibili 19
Costo per persona Iscritti OPI Gorizia: € 0,00 | Iscritti altri OPI: € 15,00
Ore totali 5
Orario dettagliato dalle 13.45 alle 18.45
Luogo
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Via Galvani, 1, 34074 Monfalcone GO, Italia
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Allegato OPI1119GO1306.pdf
€15,00 19
LA GESTIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO ATTRAVERSO LA RISATA #ECM2519TN1106
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il lavoro è una cosa molto seria e lavorare in un contesto di complessità assistenziale non è sicuramente facile. È documentato scientificamente che il lavoro di cura può creare molti problemi agli operatori, in quanto la complessità delle patologie e la caratteristica delle stesse possono mettere in crisi anche le persone più qualificate. Ciò determina che non sempre si riesce a dare il meglio di sé perché è sempre più difficile mantenere il proprio equilibrio emotivo. Questo può essere una delle cause principali di stress lavoro correlato. La normativa attualmente vigente riguardante la valutazione dello stress lavoro correlato pone particolare attenzione all’utilizzo di strumenti idonei per combattere o meglio gestire questo rischio. È indubbiamente necessario quindi che il contesto operativo incontri sempre il pensiero positivo. E se tutti i dipendenti, collaboratori, operatori di ogni ordine e grado riescono a sintonizzare il proprio pensiero su “frequenze” sempre positive è naturale che vengano attivati processi di vero e proprio benessere. “Stare bene” permette a tutti di esprimere i propri valori e di mettere l’altro nella condizione di esprimere i suoi, ponendo l’operatore sanitario in un atteggiamento empatico e di ascolto. Una delle tecniche che aiuta a raggiungere questo stato di benessere riducendo o, addirittura, eliminando lo stress lavoro correlato è lo Yoga della risata. È una disciplina semplice, efficace, economica e rivoluzionaria capace di trattare contemporaneamente lo stress di tanti operatori insieme. Nasce nel 1995 in India grazie all’intuizione di un medico, il Dr Madan Kataria, che scopre che il nostro corpo non distingue la differenza tra una risata autoindotta e una spontanea. La risata “ senza motivo” riesce a produrre la stessa chimica della felicità che produce la risata “spinta, provocata, stimolata”. Entrambe provocano lo stesso Joy Cocktail, fatto di ormoni del benessere che aumentano – tra cui endorfine, i nostri antidolorifici naturali, e serotonina, il neurotrasmettitore del benessere – ed ormoni dello stress che diminuiscono, come il cortisolo. Grazie all’introduzione di sessioni di Yoga della Risata nei contesti lavorativi, si è riscontrato un ambiente più sereno, una migliore comunicazione interpersonale, un miglioramento dell’efficienza, un aumento della creatività, un miglioramento del team-working, una diminuzione dell’assenteismo per malattia o per altre ragioni. Nei contesti di cura il benessere organizzativo, aumentato grazie allo Yoga della risata, trasferisce i benefici nelle relazioni con l’utenza: assistiti, familiari, volontari, caregiver. Lo Yoga della risata è uno dei metodi più efficaci per ridurre contemporaneamente i tre tipi di stress esistenti: fisico, mentale ed emotivo. Aiuta a sviluppare la capacità di esprimere liberamente le proprie emozioni senza paura attraverso la giocosità fisica e un atteggiamento mentale altrettanto giocoso. Mentre si gioca, si è creativi, dinamici e gioiosi. La maggior parte della gente impiega molto tempo a crearsi una maschera e a mantenerla. Lo Yoga della risata aiuta le persone a liberarsi dalle maschere e ad esprimere liberamente le emozioni senza paura. Fornisce inoltre un semplice meccanismo, indolore ed efficace, per aiutare a liberarsi dalle emozioni represse, attraverso un processo catartico, che si sviluppa grazie al ridere intenso e prolungato. Questo rilascio emotivo aiuta a costruire la prestazione e migliora sia l’intelligenza emotiva sia le capacità di comunicazione interpersonale.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 11 Giugno 2019 8:30
Termine evento Martedì 11 Giugno 2019 19:00
Posti disponibili 21
Costo per persona Iscrizioni entro 31/03: € 120.00 (IVA esente)
Iscrizioni dal 01/04 al 10/06: € 150.00 (IVA esente)
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00
Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM2519TN1106.pdf
€150,00 21
L'UTILIZZO DI LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E PROCEDURE  #CBA0719TN0706
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare nella pratica quotidiana linee inee guida, protocolli, procedure e istruzioni operative. La tematica verrà affrontata partendo dai principi e definizioni, evidenziando anche le similitudini e le differenze fra i vari strumenti.
Si analizzeranno le modalità per ricercare nella letteratura evidence based le linee guida e applicarle alla realtà operativa. Si descriveranno le modalità per la costruzione, l'utilizzo e il miglioramento di protocolli, procedure e istruzioni operative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 7 Giugno 2019 9:00
Termine evento Venerdì 7 Giugno 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 07/06:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0719TN0706.pdf
50
CORSO TEORICO-PRATICO ECG: RICONOSCIMENTO TEMPESTIVO DELLE ALTERAZIONI DEL RITMO #OPI1819MN0506
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare ed approfondire le conoscenze sull’ECG normale e con aritmie, per poterle riconoscere tempestivamente nella pratica clinica

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 5 Giugno 2019 14:30
Termine evento Mercoledì 5 Giugno 2019 18:30
Posti disponibili 2
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: € 15,00
Iscritti altri OPI: € 50,00
Studenti: € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.30 alle 18.30
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1819MN0506.pdf
€50,00 2
SICUREZZA DELLE CURE E RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE - CAMBIAMENTO IN ATTO IN RELAZIONE ALL’APPROVAZIONE DELLA LEGGE GELLI #OPI1219UD0306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La legge 8 marzo 2017 n. 24 recante "Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie", interviene dopo poco più di quattro anni dall'approvazione della legge n. 189/2012 (la c.d. legge Balduzzi), con l'ambizione di fornire una risposta più esaustiva al contemperamento dei diversi interessi insiti alla materia: il diritto alla salute, la tutela della dignità professionale e personale dell'esercente la professione sanitaria, il contrasto alla medicina difensiva ed all'incremento della spesa pubblica in materia sanitaria. La legge Gelli – Bianco contiene norme che attingono tanto alla responsabilità penale quanto a quella civile, quanto ad aspetti in senso lato amministrativi, segnatamente al settore assicurativo.
Il testo normativo offre moltissimi spunti di riflessione per i professionisti che operano nel settore sanitario, pubblico e privato. Il dato di diritto sostanziale che subito balza all’occhio è il riconoscimento del diritto alla sicurezza delle cure, posizione soggettiva estrapolata direttamente.
In particolare, vengono analizzate e riportate le principali sentenze che hanno caratterizzato la responsabilità sanitaria, con riferimento sia all’ambito penalistico che civilistico.
In proposito, ampio spazio è dedicato alla trattazione dei procedimenti deflattivi (conciliazione/mediazione) e alla clinical governance. Del resto, la piena consapevolezza che l’assistenza sanitaria medico-chirurgica al cittadino non è scevra da rischi, talora riconducibili nell’ambito della complessità della disciplina e dunque delle cure medesime, talaltra nell’ambito di un più generico problema organizzativo nell’erogazione delle cure, ha negli ultimi anni imposto ai vertici ministeriali e, di seguito, regionali ed aziendali, la ricerca di un sistema volto alla rilevazione precoce delle problematiche, considerate “a rischio” nella gestione della vicenda assistenziale del cittadino e all’individuazione di soluzioni di correzione e prevenzione dell’evento avverso.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 3 Giugno 2019 14:00
Termine evento Lunedì 3 Giugno 2019 18:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Non iscritti OPI Udine: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.00 alle 18.00
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI1219UD0306.pdf
€30,00
LA GESTIONE DELL’ATTESA AL TRIAGE – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT1619RN0306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il sovraffollamento delle strutture di Pronto Soccorso, la trasformazione dello specifico operativo dei reparti di PS da strutture di “accettazione e smistamento” a contesti di gestione delle fasi più complesse del percorso clinico assistenziale dei pazienti, hanno portato all’ aumento dei tempi di attesa per la visita, soprattutto per i pazienti categorizzati in sede di triage con codice a medio - bassa priorità.
I tempi di attesa creano notevoli difficoltà al triagista, al quale viene richiesta, oltre alla corretta realizzazione delle fasi di valutazione ed assegnazione del codice di priorità, anche la corretta ed attenta gestione della fase di attesa al trattamento. In tali condizioni diventa indispensabile possedere le competenze necessarie per gestire correttamente l’assistenza e la sorveglianza delle persone in attesa e sviluppare delle specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo conservando una buona capacità decisionale.
Diventa quindi necessario analizzare le problematiche relative alla gestione delle fasi di attesa al trattamento considerandone tutti gli ambiti problematici, valutando criticamente le strategie di soluzione proposte in letteratura ed acquisire specifiche competenze al fine di affrontare nel miglior modo possibile questa particolare e complessa “sfida professionale” in triage.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Lunedì 3 Giugno 2019 9:15
Termine evento Martedì 4 Giugno 2019 17:15
Posti disponibili 50
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 15
Orario dettagliato 03/06/2019: 09.15/12.00 - 13.00/18.30
04/06/2019: 08.30/13.00 - 14.00/17.15
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1619RN0306.pdf
€212,00 50
DALL’ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI ALLA COSTRUZIONE DEL DOSSIER FORMATIVO PER LO SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO #OPI0219RN2805
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel mondo sanitario è ormai riconosciuta la necessità di apprendere lungo tutto il percorso professionale, come una priorità per le organizzazioni e per le persone. È un dirittodovere, necessario per rispondere a bisogni di sviluppo. Come è espresso nell'Accordo Stato Regioni del febbraio 2017 "La formazione continua nel settore salute": "La formazione continua dei professionisti sanitari è espressione del valore fondamentale della tutela della salute". Nel corso verranno analizzati e discussi alcuni concetti relativi allo sviluppo professionale continuo e alla formazione a supporto di questo. Partendo dalle modalità per effettuare l’analisi del fabbisogno, attraverso tutte le fasi che compongono i processi di formazione continua, si giungerà a descrivere come costruire e mantenere un dossier formativo.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 28 Maggio 2019 9:00
Termine evento Martedì 28 Maggio 2019 17:00
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito
Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Luogo
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Via Gabriello Chiabrera, 34 D, 47924 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato OPI0219RN2805.pdf
€25,00 1
MEDICAZIONI AVANZATE  #OPI1619MN2505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si prefigge di aggiornare le conoscenze e sviluppare competenze per riconoscere le varie fasi di lesione e per individuare quale tipologia di medicazione sia più idonea in riferimento alla fase di lesione.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 25 Maggio 2019 9:00
Termine evento Sabato 25 Maggio 2019 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: € 15,00
Iscritti altri OPI: € 50,00
Studenti: € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche o alte professioni: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
PIEVE DI CORIANO (MN) - OSPEDALE PIEVE DI CORIANO
Via Bugatte, 1, 46020 Pieve di Coriano MN, Italia
PIEVE DI CORIANO (MN) - OSPEDALE PIEVE DI CORIANO
Allegato OPI1619MN2505.pdf
€50,00
RIFORMA ORDINISTICA E NUOVO CODICE DI DEONTOLOGIA DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2019 #OPI3119UD2405
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’attesissima legge 3/2018, colma una lacuna storica e segna una tappa fondamentale nel processo di professionalizzazione della professione infermieristica. Il passaggio da Collegio a Ordine mira a porre l’ultimo tassello nel quadro di novellazione della disciplina infermieristica nell’alveo delle professioni intellettuali. Sarà necessario, in ragione di ciò, chiarire i punti cardine della norma in questione e identificare quelli che sono gli step sostanziali, dirimenti, in questa condizione di passaggio. A tutto questo si aggiunge, un ulteriore momento di grande elevazione, l’emanazione del Codice di Deontologia delle Professioni Infermieristiche 2019, che è segno dell’avvenuta maturazione. Nel documento in questione, che verrà analizzato in questa sede, si affrontano le sfide del futuro già tra noi.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 24 Maggio 2019 14:00
Termine evento Venerdì 24 Maggio 2019 18:00
Posti disponibili 0
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti OPI Udine.
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.00 alle 18.00
Luogo
UDINE (UD) - SALA POLIFUNZIONALE PRESIDIO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA
Piazzale Santa Maria della Misericordia, 15, 33010 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - SALA POLIFUNZIONALE PRESIDIO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA
Allegato OPI3119UD2405.pdf
BLSD B - CERTIFICATO IRC #IRC0119TN2305
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 23 Maggio 2019 9:00
Termine evento Giovedì 23 Maggio 2019 14:00
Posti disponibili 1
Costo per persona €125,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 23/05:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato IRC0119TN2502IRC0119TN2305.pdf
€125,00 1
LA FUNZIONE DI COORDINAMENTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: IDENTITA', RESPONSABILITA' E COMPETENZE #FAD7219NZ1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze sulla figura del coordinatore nelle organizzazioni sanitarie,riflettendo sull'identità, responsabilità e competenze per l'esercizio professionale nel contesto attuale. Partendo dall'analisi del percorso storico-giuridico del coordinatore, si giungerà a identificare cosa è oggi l'attività di coordinamento, trattando anche i temi dell'identità professionale e dell'esercizio consapevole di un ruolo di snodo organizzativo, evidenziando nel contempo le competenze necessarie per coordinare.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 15 Maggio 2019 1:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Data inizio iscrizioni 15-05-2019 0:00
Posti disponibili 498
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 30,00 / In convenzione: € 25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Il corso ha validità dal 8 maggio 2018 al 7 maggio 2019
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7219NZ1505.pdf
€30,00 498
FUNZIONI DEL COORDINATORE PER LA PROMOZIONE DI ESITI POSITIVI DELLE CURE E RIDUZIONE DEGLI ESITI AVVERSI #FAD7319NZ1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso propone un approfondimento sulle funzioni del coordinatore per assicurare,
mantenere e migliorare la sicurezza e la qualità delle cure, con particolare riferimento alla promozione di esiti positivi delle cure e alla riduzione degli esiti avversi e delle cure mancate.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 15 Maggio 2019 1:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Data inizio iscrizioni 15-05-2019 0:00
Posti disponibili 499
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 30,00 / In convenzione: € 25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Il corso ha validità dal 8 maggio 2018 al 7 maggio 2019
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7319NZ1505.pdf
€30,00 499
LA FUNZIONE DI COORDINAMENTO: METODI E STRUMENTI DI MANAGEMENT #FAD7419NZ1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'attività di coordinamento in campo sanitario prevede l'utilizzo di strumenti pratici, che possono essere classificati come tangibili e intangibili a seconda della loro appartenenza all'ambito del management o della leadership. In questo corso l'approfondimento è sugli strumenti del management, con particolare riferimento all'uso efficace delle risorse, alla produttività e alla gestione dei cambiamenti.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 15 Maggio 2019 1:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Data inizio iscrizioni 15-05-2019 0:00
Posti disponibili 499
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 30,00 / In convenzione: € 25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Il corso ha validità dal 8 maggio 2018 al 7 maggio 2019
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7419NZ1505.pdf
€30,00 499
IL COORDINATORE DELLE PROFESSIONI SANITARIE E LA DELEGA EFFICACE #FAD7519NZ1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze per affrontare la delega in modo efficace. Se consideriamo che l'essenza del management è quella di raggiungere obiettivi tramite altre persone, è centrale il tema di come farlo, cioè come delegare efficacemente attività e/o responsabilità. Chi ha funzioni manageriali si trova frequentemente a vivere il 'dilemma della delega', ovvero: se è opportuno delegare, a chi farlo, come farlo. In questo corso si analizzeranno le motivazioni della delega, oltre che le modalità e gli strumenti per pianificare e gestire il processo di delega in maniera efficace.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-05-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Data inizio iscrizioni 15-05-2019 0:00
Posti disponibili 500
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 30,00 / In convenzione: € 25,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7519NZ1505.pdf
€30,00 500
LA FUNZIONE DI COORDINAMENTO: METODI E STRUMENTI DI LEADERSHIP #FAD7619NZ1505
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'attività di coordinamento in campo sanitario prevede l'utilizzo di strumenti pratici, che possono essere classificati come tangibili e intangibili a seconda della loro appartenenza all'ambito del management o della leadership. In questo corso l'approfondimento è sugli strumenti della leadership, con particolare riferimento all'atteggiamento proattivo, alle relazioni professionali produttive ed efficaci e alla negoziazione.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-05-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Data inizio iscrizioni 15-05-2019 0:00
Posti disponibili 499
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 30,00 / In convenzione: € 25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Il corso ha validità dal 8 maggio 2018 al 7 maggio 2019
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7619NZ1505.pdf
€30,00 499
RICERCA E INNOVAZIONE NELL’INFERMIERISTICA PROFESSIONE NEL CUORE DEL FUTURO #OPI2419PD1005
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La ricerca infermieristica è il mezzo fondamentale per accrescere le conoscenze disciplinari, consentendo alla comunità scientifica di migliorare la qualità delle cure infermieristiche erogate, la pratica e la sicurezza delle persone assistite attraverso l’integrazione tra la clinica e le più recenti prospettive di innovazione in campo infermieristico. Sebbene la ricerca infermieristica sia promossa in ambito accademico, molti programmi infermieristici mancano di ricerca indipendente; promuovere la ricerca infermieristica può essere un modo per migliorare la pratica infermieristica, oltre a stimolare potenzialmente la soddisfazione e la fidelizzazione del lavoro.
Fornire agli infermieri l'opportunità di partecipare a progetti di ricerca può essere una strategia per incoraggiare nuovi ricercatori. In risposta a questa strategia è stato destinato un fondo per la ricerca infermieristica e l'innovazione con l'obiettivo principale di facilitare progetti di ricerca significativi per il personale infermieristico della Provincia di Padova, creare un certo entusiasmo per la ricerca e dare agli infermieri opportunità di sviluppo professionale. I limiti di tempo e la disponibilità di finanziamenti sono fattori critici che impediscono i ricercatori a crescere e impegnarsi nel processo di ricerca.
La collettività professionale ha contenuti e progettualità che possono costituire un rilevante valore aggiunto per l’innovazione e la razionalizzazione della rete dei servizi sanitari e per l’ottimizzazione dei percorsi e dei processi di cura ed assistenza.
Il programma del convegno è stato pensato per offrire stimoli alla progettualità e all’operatività valorizzando e promuovendo le capacità e le competenze professionali degli infermieri in un momento storico le cui parole chiave sono “ricerca e innovazione”.

Destinatari

  • Infermiere: 3,5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3,5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Tavola rotonda
Inizio evento Venerdì 10 Maggio 2019 9:00
Termine evento Venerdì 10 Maggio 2019 16:45
Posti disponibili 3
Costo per persona € 15,00 iscritti OPI Padova
€ 25,00 iscritti altri OPI
Orario dettagliato 10/05/2019: dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.45
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Daniele Farro
Luogo
PADOVA (PD) - ALLA STANGA CENTRO CONFERENZE
Piazza Insurrezione, 1/A, 35137 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - ALLA STANGA CENTRO CONFERENZE
Allegato OPI2419PD1005.pdf
€25,00 3

Iscrizioni concluse

TRIAGE E MULTICULTURA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2219TO0605
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Triage è una fase delicata già per i pazienti italiani, poiché l'ingresso in PS è di solito accompagnato da preoccupazione e sofferenza correlate al proprio problema di salute, che talvolta viene soggettivamente vissuto come molto grave. Il paziente straniero, rispetto a quello italiano, oltre al problema di salute, deve affrontare anche altre difficoltà: linguistiche, culturali e talvolta anche timore di denuncia perché irregolare. L'infermiere di triage, d'altra parte, non può ovviamente disporre di plurali competenze linguistiche e culturali. Tra l'altro le Organizzazioni Sanitarie sono tendenzialmente in ritardo rispetto a questa problematica. La complessità e la grande responsabilità connesse alla funzione di triage sono quindi accresciute di fronte al paziente straniero. In questa fase delicata, in cui inizia il processo di cura in PS possono generarsi conflitti correlati alle diversità che ostacolano o inibiscono un'adeguata presa in carico della persona ed aumentano il carico emotivo e di lavoro dell'operatore talvolta compromettendone la sua operatività, trasformando quindi l'incontro in uno scontro. Il nursing transculturale è un importante modello di approccio al problema, ma risulta di difficile applicazione in Triage, dove l'infermiere vive una situazione particolare, dettata da tempistiche ristrette, ritmi frenetici e un grande afflusso di pazienti. Molti sono gli studi e le iniziative formative che si occupano della dicotomia paziente straniero e Servizi sanitari, ma nessuno di essi ha posto l'attenzione specificamente sulla realtà del Triage. Da queste premesse nasce la necessità di indagare le criticità e le difficoltà vissute dagli operatori e dall'utente immigrato in sede di Triage per individuare strategie di superamento delle stesse. Il corso pone l'attenzione su alcuni elementi importanti della relazione di cura tra professionista ed utente straniero fornendo elementi di riflessione tali da poter elaborare percorsi di soluzione e iniziative atte a migliorare la qualità dell'assistenza erogata e ridurre lo stress lavorativo. L'argomento verrà affrontato sotto molteplici aspetti: la normativa specifica e la deontologia saranno oggetto del primo momento di confronto; verranno poi analizzati alcuni concetti antropologici tra cui l’ approccio con “l’ altro”, il concetto di salute - malattia e l’ accesso ai Servizi sanitari nelle diverse culture. Il confronto diretto con alcuni rappresentanti delle principali etnie presenti in Italia e col presidente di una associazione multietnica di mediatori culturali, permetterà ai professionisti di confrontarsi con il vissuto della persona straniera e comprendere le motivazioni di alcuni comportamenti e situazioni, che possono compromettere una corretta presa in carico dell’ utente al triage. Un approccio culturalmente competente ed attento anche al rispetto dei “diritti” dell’ operatore garantirà una migliore qualità del triage per persona assistita ed operatore sanitario.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Lunedì 6 Maggio 2019 9:00
Termine evento Martedì 7 Maggio 2019 17:15
Posti disponibili 50
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 06/05/2019: 09.00/13.00 - 14.00/18.00
07/05/2019: 08.30/13.00 - 13.50/17.15
Allegato GFT2219TO0605.pdf
€212,00 50

Iscrizioni concluse

STRESSIAMOCI...PER RILASSARCI. COME PREVENIRE E GESTIRE LO STRESS ED IL BURNOUT. #FAD7719NZ0105
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo stress è una condizione con cui oggi tutti i professionisti, ciascuno con i propri ritmi e i carichi di lavoro, si trovano a dover convivere. Saperne riconoscere i segnali, imparare a “staccare” quando è il momento per rigenerare le batterie e per ritrovare equilibrio è molto importante se si vuole evitare che tale condizione diventi cronica e quindi pericolosa per la salute del corpo e della mente.
Coniugare modalità di lavoro efficienti senza pregiudicare la salute è certamente possibile. I principi, le tecniche e la metodologia proposte in questo corso, spiegano come fare a vivere con maggior equilibrio, consapevolezza e soddisfazione. Lo stress se opportunamente gestito può essere un ottimo alleato. Al contrario, se sottovalutato può diventare un nemico silenzioso che logora poco a poco. Spesso siamo noi stessi a generare molte situazioni di stress, alle quali si può facilmente porre rimedio con tanti piccoli accorgimenti che giorno dopo giorno porteranno i loro frutti sul nostro umore, nei rapporti con gli altri e nei risultati professionali. Prendere coscienza delle cause e dei sintomi dello stress, imparare a gestirlo efficacemente sia nell’immediato che nel lungo periodo introducendo nuove abitudini per uno stile di vita equilibrato ed una maggior efficienza nella professione.
Con lo stress conviviamo ogni giorno, che fare dunque? Rassegnarsi a sentirsi sempre “sotto pressione”, oppure imparare a conoscerne le dinamiche per poterlo gestire ed evitare che diventi un problema per la salute e l’attività professionale, in particolare per le professioni d'aiuto? Il corso affronterà, in modo pratico e mirato, come riconoscere le fonti dello stress nella vita professionale, imparare a gestirlo nell’immediato e sul lungo periodo. Le strategie di fronteggiamento dello stress, rappresentano un’ottima occasione per “fare il punto” con noi stessi, con i nostri ritmi di vita, in modo da ritrovare la giusta motivazione ed il ritmo per realizzare ciò che ci siamo prefissati.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM
  • Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 01-05-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Data inizio iscrizioni 24-04-2019 0:00
Posti disponibili 496
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:
Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7719NZ0105.pdf
€25,00 496
SORVEGLIANZA E MONITORAGGIO INFERMIERISTICO. COMPETENZE, STRATEGIE E STRUMENTI PER LA SICUREZZA E LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA #OPI0719MN1804
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell’intervento formativo è quello di aggiornare e approfondire i concetti di sorveglianza e monitoraggio infermieristico come elementi rilevanti del processo di cura e presa in carico delle persone assistite. Partendo dalle competenze cliniche e metodologiche necessarie effettuare una sorveglianza e monitoraggio, si individueranno le strategie e gli strumenti per promuovere la sicurezza e la qualità dell'assistenza erogata.

Destinatari

  • Infermiere: 6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 18 Aprile 2019 9:00
Termine evento Giovedì 18 Aprile 2019 17:30
Posti disponibili -1
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: gratuito
Iscritti altri OPI: € 50,00
Studenti: € 15,00
Ore totali 6
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 17.30
Allegato OPI0719MN1804.pdf
€50,00

Iscrizioni concluse

ALZHEIMER. COME FAVORIRE LA COMUNICAZIONE NELLA VITA QUOTIDIANA  #FAD8319NZ1404
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Quando si parla di malattia di Alzheimer o di altre forme di demenza si pensa innanzitutto ai disturbi di memoria che sono sempre presenti in queste malattie. Per questo motivo molti dei progetti riabilitativi sono mirati a contrastare i deficit mnesici.
Se si pensa però alla vita quotidiana, sia al domicilio che nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA), emergono anche altri problemi: la difficoltà a parlare, a comunicare e la tendenza all’isolamento, sia degli anziani smemorati e disorientati che delle loro famiglie.
Nel corso FAD affronteremo questi problemi e lo faremo mettendo al centro dell’attenzione le parole, sia le parole malate dei pazienti (tronche, ripetute, storpiate, gridate o dimenticate) che quelle dei caregiver, operatori e familiari. Terremo presente che le parole dei pazienti nascono da uno stato di necessità, sono influenzate in modo determinante dalla malattia, mentre quelle dei caregiver possono essere scelte.
Il corso è concepito in modo da fornire ai partecipanti strumenti utili per la vita professionale, per riuscire a parlare e a comunicare con gli anziani smemorati e disorientati anche quando risulta difficile a causa dei disturbi di memoria e di linguaggio.

Destinatari

  • Infermiere: 15 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 15 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 15 crediti ECM
  • Educatore Professionale: 15 crediti ECM
  • Logopedista: 15 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario
  • Fisioterapista: 15 crediti ECM
  • Terapista Occupazionale: 15 crediti ECM

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo oppure e-book) "Alzheimer. Come favorire la comunicazione nella vita quotidiana, a cura di P. Vigorelli – Franco Angeli – 2016". I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere - far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento 14-04-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 496
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 15
Docenti Responsabile Scientifico:

Vigorelli Pietro Enzo
Allegato FAD8319NZ1404.pdf
€50,00 496
FARE LA DIFFERENZA: LINEE GUIDA E BUONE PRATICHE: FACCIAMO IL PUNTO #RIC0119RN1204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Cari Colleghi e Colleghe,

questo terzo Convegno Nazionale Format, si pone come un momento dedicato all'aggiornamento e alla riflessione su un tema di interesse per l'esercizio professionale infermieristico nel contesto attuale, che è quello dell'utilizzo di linee guida e buone pratiche dopo l'emanazione della Legge 24/2017. Tale norma ha collegato l'uso di questi strumenti, da sempre di rilevanza nella pratica, con i concetti di responsabilità professionale e con la sicurezza delle cure. Il focus pertanto è sull'espressione della responsabilità professionale, sugli aspetti metodologici per applicare linee guida e buone pratiche e sulle esperienze concrete che si stanno sviluppando nel nostro Paese.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 6,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 6,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 12 Aprile 2019 13:45
Termine evento Sabato 13 Aprile 2019 13:15
Posti disponibili 40
Costo per persona Entro il 31/01/2019: Euro 75,00
Dal 01/02/2019 al 06/04/2019: Euro 98,00.
Ore totali 9,6
Orario dettagliato 12 aprile 2019: 13.45 - 18.30
13 aprile 2019: 08.30 - 13.15
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Via Gabriello Chiabrera, 34 D, 47924 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - SGR CENTRO CONGRESSI
Allegato RIC0119RN1204.pdf
€98,00 40

Iscrizioni concluse

CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI  #FAD9219NZ0504
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le conoscenze “scientifiche” che si acquisiscono riguardano concetti di base sui microrganismi, lieviti, batteri lattici, muffe, sul loro ruolo nell’alimentazione, nelle trasformazioni dei prodotti alimentari utili (vino, yogurt, pane, ecc.) e nocive (inappetibilità, marcescenza, tossicità, ecc.) e nella conservazione - sono integrabili nel contesto delle esperienze quotidiane.
L’eliminazione dei microrganismi e` affidata all’assunzione di farmaci e a pratiche di disinfezione (attuate anche con pesticidi, laddove frequentemente i parassiti delle piante sono considerati microrganismi), ma sono fondamentali anche le pratiche di prevenzione attuate sia attraverso l’igiene del personale e degli alimenti sia attraverso le svariate tecniche di conservazione degli alimenti.
Il corso si prefigge di affrontare nel dettaglio le conservazioni attuate a far si che un alimento non si deteriori e possa durare più a lungo in una situazione di sicurezza igienica affinchè non si possa instaurare una patologia a danno del nostro organismo.
Le basse temperature di conservazione rappresentano un freno alla crescita microbica: lo sviluppo della gran parte dei microrganismi è rallentato al di sotto dei 4 °C. E` buona norma igienica quindi porre tutti gli alimenti deperibili in frigorifero subito dopo l’acquisto, dove è possibile togliere anche l’involucro più esterno che è stato manipolato più volte. Anche gli alimenti cotti devono essere fatti raffreddare rapidamente e poi posti in frigorifero. La refrigerazione rappresenta uno dei cardini fondamentali per la conservazione degli alimenti: la maggior parte delle tossinfezioni alimentari si verificano per una cattiva conservazione degli alimenti a livello casalingo.
Lo scongelamento è un altro punto fondamentale per l’igiene in cucina. L’alimento che è stato congelato in freezer ha una maggiore delicatezza rispetto all’alimento non conservato perchè la struttura cellulare, alcune volte, può essere parzialmente danneggiata con fuoriuscita di liquido endocellulare. Quindi i microrganismi che sono presenti (molti sopravvivono durante il congelamento, restando quiescenti) nel momento in cui l’alimento è scongelato possono ricominciare a riprodursi, disponendo di abbondanti nutrienti liberati dalla lisi cellulare. Se l’alimento scongelato rimane a temperatura ambiente anche per un breve periodo, puo` essere sede di una rapida proliferazione microbica.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 5 crediti ECM
  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Dietista: 5 crediti ECM
  • Farmacista Farmacia Ospedaliera: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM
  • Biologo: 5 crediti ECM
  • Tecnico Sanitario Laboratorio Biomedico: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
Inizio evento 12-04-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 493
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Shuela Curatola
Allegato FAD9219NZ0504.pdf
€25,00 493
COTTURA DEGLI ALIMENTI  #FAD9119NZ0504
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si propone di effettuare una panoramica sulle diverse metodiche di cottura che sono fondamentali per la distruzione dei microrganismi patogeni, ma si devono rispettare le giuste temperature, come vedremo nel corso, affinchè non si distruggano le proprietà organolettiche e nutrizionali dell’alimento che si deve cuocere.
Tra le tecnologie applicate agli alimenti il trattamento termico e` sicuramente quello che da sempre piu` utilizzato per assicurare la morte dei microrganismi e maggiore sicurezza igienica. La gran parte dei microrganismi è inattivata a una temperatura di circa 60 °C per mezz’ora (la classica temperatura di pastorizzazione) o a temperature più alte per tempi piu` brevi; solo i germi capaci di produrre spore (ad es. funghi) necessitano di temperature ancora più elevate.
E` importante tener presente che la bonifica termica deve essere ben condotta (con un effettivo controllo dei tempi e delle temperature applicate) per avere il suo effetto. Nel momento in cui si tratta un alimento al calore, ad esempio nelle conserve, bisogna tener presente che ci sono microrganismi resistenti, soprattutto gli sporigeni, per cui le temperature devono raggiungere dei valori elevati, dai 90 °C ai 120 °C per tempi anche lunghi. Una delle forme piu` elevate di resistenza termica conosciuta e` quella del Clostridium thermosfactum (un batterio particolare che necessita di temperature tra 90° e 120° per essere distrutto): per assicurare la sua bonifica e` necessario un trattamento a 120 °C per 45 minuti. Quando si applica un trattamento termico a un alimento bisogna tener conto anche della sua struttura e soprattutto assicurarsi che la temperatura idonea arrivi fino al cuore del prodotto.
Come vedremo, nel corso, è fondamentale la temperatura, ma anche il suo mantenimento per tempi lunghi. Se l’alimento e` caldo, cioe` e` stato sottoposto a cottura, deve essere consumato subito oppure mantenuto a temperatura elevata (al di sopra dei 60 °C) fino al momento (non troppo lungo) del consumo, per assicurarsi che non ci sia la possibilita` per i microrganismi eventualmente vitali di riprodursi.
Infatti, dobbiamo sempre tener presente che se lasciamo un alimento cotto a temperatura ambiente (> 20°) i microrganismi pervenuti dall’ambiente dopo la cottura, o quelli sopravvissuti, hanno la possibilita` di moltiplicarsi causando un deterioramento, o infezioni. In un alimento ricontaminato dopo cottura i microrganismi si riproducono più velocemente perché non c’è antagonismo da parte di altra flora microbica e da un certo punto di vista diventano più pericolosi dell’alimento non trattato.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 5 crediti ECM
  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Dietista: 5 crediti ECM
  • Farmacista Farmacia Ospedaliera: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM
  • Biologo: 5 crediti ECM
  • Tecnico Sanitario Laboratorio Biomedico: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
Inizio evento 12-04-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 494
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Shuela Curatola
Allegato FAD9119NZ0504.pdf
€25,00 494
CONTAMINAZIONI ALIMENTARI  #FAD9019NZ0504
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La trasformazione che i microbi operano sugli alimenti può avere conseguenze negative per il nostro organismo: possono cioè essere ingeriti microrganismi o loro metaboliti che causano malattia. Questo accade spesso negli alimenti se non sono ben conservati e se non si rispettano le normali norme igieniche del personale che manipola gli alimenti per trasformarli, cuocerli e servirli sulla nostra tavola.
Negli alimenti che consumiamo sono normalmente presenti quantità più o meno elevate di microrganismi.
Gli alimenti sterili, o quasi, costituiscono poche eccezioni; fra essi ci sono quelli trattati ad alte temperature, in modo che rimangano stabili per un lungo periodo di tempo. Cio` non esclude che i microrganismi sopravvissuti, posti in condizioni favorevoli, possano di nuovo riprodursi.
I microrganismi che si trovano nei vari tipi di alimenti costituiscono, da un punto di vista biologico, una comunità in evoluzione che si riproduce modificando il substrato su cui crescono creando una situazione favorevole anche per la crescita di microrganismi di altre specie.
Questo processo porta a lungo andare al deterioramento dell’alimento che, anche nei casi in cui non diventa pericoloso, non e` piu` comunque edibile a causa dei cattivi odori e dei sapori alterati, provocati proprio dal metabolismo microbico.
Ma sugli alimenti possono essere presenti anche microrganismi patogeni che, in determinate condizioni, possono riprodursi e indurre malattie.
Nella microbiologia alimentare la flora microbica viene divisa in tre grandi gruppi a seconda del significato igienico-sanitario che riveste:
1 - flora microbica saprofitariache: propria dell’alimento, e` costituita da microrganismi che non creano pericoli per la salute del consumatore ma che si riproducono nell’alimento e a lungo andare ne possono causare il deterioramento, infatti sin dai tempi più antichi l’uomo ha adottato vari tipi di trattamenti come la cottura, la salagione, l’essiccamento in modo tale che questo possa essere conservato il piu` a lungo possibile e quindi possa essere consumato anche non nell’immediato.
2 – flora microbica patogena: l’alimento puo` diventare pericoloso per la salute del consumatore. Si devono adottare misure di sicurezza igieniche per prevenire la contaminazione e poi la riproduzione di questi germi.
3 – indicatori: si tratta di microrganismi molto abbondanti in natura che si trovano soprattutto in ambienti contaminati da deiezioni derivanti dagli animali o dall’uomo. La presenza di questi microrganismi rappresenta quindi un campanello d’allarme perche´ il loro rilevamento segnala il rischio della possibile presenza dei patogeni e quindi la possibilità di contrarre malattia in seguito al consumo di quell’alimento.
Nel corso si affronteranno in dettaglio le varie patologie che si possono contrarre quando un alimento si deteriora.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 5 crediti ECM
  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Dietista: 5 crediti ECM
  • Farmacista Farmacia Ospedaliera: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM
  • Biologo: 5 crediti ECM
  • Tecnico Sanitario Laboratorio Biomedico: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
Inizio evento 12-04-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 495
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Shuela Curatola
Allegato FAD9019NZ0504.pdf
€25,00 495
I MICRORGANISMI  #FAD8919NZ0504
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il termine “microrganismi” è spesso associato, soprattutto a qualcosa di negativo e di pericoloso. Nel mondo in cui viviamo i microrganismi sono estremamente diffusi a cominciare da quelli presenti nel nostro corpo, negli alimenti che mangiamo e negli ambienti che frequentiamo. Da un punto di vista biologico i microrganismi costituiscono la maggior parte della massa vivente del nostro pianeta, anche se sono talmente minuscoli da non essere visibili.
I microrganismi condizionano tutte le funzioni vitali che si svolgono in qualunque ambiente perché hanno rapidità e facilità di riproduzione.
Quando si pensa ai batteri subito la mente ci conduce a collegarli alle malattie (batteri cosiddetti patogeni), ma ciò è errato perché tra i miliardi di batteri che popolano la terra compresi i suoi abitanti, piante, animali ed esseri umani, i batteri patogeni, per fortuna, sono solo un’eccezione.
L’organo più esteso del corpo, cioè la cute esterna e le mucose interne è popolato di batteri che sono definiti batteri saprofiti o commensali (questi batteri si siedono alla stessa tavola dell’uomo, e sono dunque batteri amici) o flora batterica esogena (esterna) e endogena (interna).
Il corso ha lo scopo di fornire al corsista le conoscenze di base, sia teoriche sia pratiche, sui microrganismi, virus, batteri, funghi, lieviti, d’interesse alimentare.
I microrganismi, onnipresenti e invisibili, indispensabili e pericolosi sono oggetto di molte discussioni e proprio perché invisibili stimolano interesse perché così piccoli eppure tanto dannosi, ma anche tanto utili.
Come vedremo, nello svolgimento del corso, i microrganismi possono essere anche molto utili all’uomo e all’ambiente in cui viviamo proprio perchè grazie a loro sono svolti molti processi metabolici fondamentali per la vita degli esseri viventi.
Il corso si propone inoltre di fornirne una panoramica sulla struttura cellulare di questi microrganismi, sulla loro replicazione e sulle loro condizioni di sopravvivenza.
Infine, il corso si propone di fornire gli strumenti necessari per la comprensione delle strategie adottate dai microrganismi per lo sviluppo, la crescita e la sopravvivenza.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 5 crediti ECM
  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Dietista: 5 crediti ECM
  • Farmacista Farmacia Ospedaliera: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM
  • Biologo: 5 crediti ECM
  • Tecnico Sanitario Laboratorio Biomedico: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
Inizio evento 12-04-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 493
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Shuela Curatola
Allegato FAD8919NZ0504.pdf
€25,00 493
PRENDERSI CURA DELLA NARRAZIONE DEL CORPO  #OPI0619UD1004
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nonostante la scienza infermieristica si occupi di corpi toccati dall’esperienza di malattia, dolore, sofferenza, trauma, disabilità, menomazione, troppo spesso si riscontra un vuoto e/o una carenza di conoscenze ed abilità degli operatori relativamente all’approccio alla corporeità dell’altro e propria. Il corpo è mezzo di comunicazione dell’esperienza di malattia (perchè narra attraverso un suo linguaggio); è come oggetto / soggetto di mediazione dell’esperienza di cura ed anche una risorsa nella condivisione dell’esperienza umana. Le malattie, i disagi, i traumi avvengono in un corpo che racchiude l’esperienza, la storia, la cultura, i vissuti, le memorie, i sogni e i desideri di una persona. Un corpo che è un tutt’uno con mente, spirito, volontà, emozioni ecc.
Il tema del corpo solleva quello del “contatto fra corpi” Cosa significa toccare ed entrare in contatto con la fisicità di un’altra persona da un punto di vista sia conoscitivo che emotivo? E come è possibile curare il corpo dell’altro in assenza di consapevolezze circa la propria corporeità?
La formazione degli operatori presenta ancor oggi alcuni limiti: in medicina del corpo si parla, sul corpo si riflette, ma del corpo, in formazione non si fa esperienza. Con questa proposta formativa si vuole approfondire la consapevolezza della propria ed altrui corporeità ad un livello base per sviluppare la sensibilizzazione ad una cultura del corpo inteso sia come Körper (fisicità) che come Leib (vissuto del corpo).

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 10 Aprile 2019 14:30
Termine evento Mercoledì 10 Aprile 2019 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.30 alle 18.30
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0619UD1004.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1519TO0804
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Lunedì 8 Aprile 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 10 Aprile 2019 17:00
Posti disponibili 50
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 24
Orario dettagliato 08/04/2019 08.30/12.45 - 13.45/18.30
09/04/2019 08.30/13.00 - 14.00/18.30
10/04/2019 08.30/12.45 - 13.45/17.00
Luogo
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1519TO0804.pdf
€280,00 50

Iscrizioni concluse

CONGRESSO NAZIONALE EMERGENZA URGENZA ED ACCETTAZIONE. INTEGRAZIONE, COMPETENZA, INNOVAZIONE  #EME0119RN0404
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’obiettivo di questa iniziativa è quello di approfondire tematiche cliniche, organizzative, etiche e legislative peculiari e trasversali ai professionisti medici e infermieri delle unità operative di emergenza territoriale 118, di pronto soccorso e di medicina d’urgenza.
Le relazioni introduttive vedranno il contributo di professionisti che provengono da: Stati Uniti, Canada, Olanda e Svizzera che rappresenteranno i rispettivi modelli di risposta alle emergenze sanitarie. Il cuore del congresso sarà la tavola rotonda dal titolo “Competenze, professioni e professionisti in emergenza” che rappresenterà un momento di dibattito e confronto in plenaria tra esperti delle professioni mediche e infermieristiche su tematiche di rilievo etico e organizzativo. La moderazione della sessione sarà affidata a un esperto del settore.
Il programma dell’evento prevede una sessione dedicata al supporto tecnologico, parte integrante della risposta sanitaria in emergenza urgenza, dal titolo “Tecnologia: la terza mano del professionista” e una riservata all’etica con l’obiettivo di fornire una lettura dal punto di vista dei professionisti dell’emergenza delle recenti norme legislative che regolano, ad esempio, le DAT e il consenso informato.
Ai modelli organizzativi e alle nuove strategie nelle strutture di Emergenza Urgenza (crowding, boarding, see&treat, triage, bed management) è riservata una specifica sessione. Al termine della prima giornata e all’inizio della seconda sono previsti due sessioni riservate alle comunicazioni orali inviate tramite il sito internet www.congressoemergenza.it alla segreteria scientifica. Sarà organizzata un’area poster e una dedicata al concorso fotografico.
Sono in via di definizione premi intitolati a professionisti distintisi a livello nazionale ed internazionale da destinarsi alla “proposta più innovativa” e al “progetto di miglior integrazione professionale”.
Durante il congresso saranno riservati momenti dedicati alla partecipazione interattiva dei partecipanti con l’utilizzo del proprio smartphone.

Destinatari

  • Infermiere: 5,1 crediti ECM
  • Medico Chirurgo (tutte le discipline): 5,1 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • vedi brochure
Inizio evento Giovedì 4 Aprile 2019 9:30
Termine evento Venerdì 5 Aprile 2019 18:00
Posti disponibili 3
Chiusura iscrizioni Domenica 31 Marzo 2019 23:55
Costo per persona Vedi le informazioni aggiuntive.
Informazioni Aggiuntive Iscrizione standard: € 95,00* / € 120,00
Pagamento Aziende o impegno di spesa: € 130,00* / € 155,00
Studenti, specializzandi: € 80,00* / € 105,00
Prenotazione apericena 4/4/2019 (facoltativo): € 20,00
* prezzo valido per le iscrizioni effettuate entro il giorno 15/02/2019.
Allegato EME0119RN0404.pdf
€155,00 3

Iscrizioni concluse

GESTIONE DEI CONFLITTI NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE  #OPI1019UD0304
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L 'organizzazione sanitaria ha caratteristiche sue proprie ed ogni mutamento genera problemi complessi che richiedono una particolare attenzione. La capacità di valutare, rispondere e risolvere queste situazioni, in modo efficace ed efficiente, è un elemento sostanziale della professionalità dell'operatore sanitario. L'ambito delle cure sanitarie si trova al centro di un continuo e crescente cambiamento organizzativo mentre, contemporaneamente, sono in rapida trasformazione l'attività di ricerca e sperimentazione. A tutto ciò si aggiunge la crescente complessità delle relazioni tra diversi settori dell'organizzazione che richiede l'adozione di nuove pratiche comunicative che aiutino le diverse parti ad assumere decisioni condivise tra loro. Il personale senza obbligo di crediti formativi sarà costituito da personale amministrativo e operatori socio sanitari

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 3 Aprile 2019 8:30
Termine evento Mercoledì 3 Aprile 2019 16:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI1019UD0304.pdf
€40,00

Iscrizioni concluse

MODELLI ORGANIZZATIVI IN AMBITO OSPEDALIERO - INNOVARE CON L'INTENSITA' DI CURA E LA COMPLESSITA' ASSISTENZIALE #CBA0519TN0204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema dell'intensità delle cure e della complessità assistenziale è piuttosto recente, sia nel dibattito scientifico che manageriale e professionale e come tale presenta diverse possibilità interpretative e differenti "mondi di senso". In questo corso si evidenziano questi differenti significati, tenendo conto delle diverse "visioni". Il punto di partenza è quello organizzativo, degli ospedali che cambiano, da una logica "tradizionale", verticale, per specialità; a una innovativa, orizzontale, per bisogni diversificati.
Si forniranno elementi interpretativi sull'ospedale per intensità di cura e complessità assistenziale inteso come un sistema complesso adattativo, con riferimenti ai principali modelli teorici sui meccanismi e principi di funzionamento delle organizzazioni. Infine una particolare attenzione sarà posta ai modelli applicativi, agli strumenti e alle esperienze in essere nel nostro Paese.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Martedì 2 Aprile 2019 9:00
Termine evento Martedì 2 Aprile 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/04:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0519TN0204.pdf
50

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI CATETERI VENOSI PICC, MIDLINE, CVC: DALLA SCELTA DEL DISPOSITIVO ALLA GESTIONE #FAD7119NZ0104
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La finalità del corso è quella di offrire le basi per una appropriata scelta del dispositivo vascolare tenendo conto del percorso terapeutico del paziente, del contesto di cura, dello stile di vita. Il patrimonio venoso come organo unico e insostituibile ha un importanza tale che deve essere salvaguardato dal personale sanitario. L'esaurimento del patrimonio venoso comporta un aumento dei costi, un discomfort per il paziente, un ritardo della terapia, un aumento dei tempi di intervento terapeutico.
La gamma di cateteri venosi utilizzabili è molto vasta e per questo esistono tutti gli strumenti per soddisfare le esigenze della persona assistita preservando il patrimonio venoso. Durante il corso, verranno presentate le tipologie di cateteri e le loro caratteristiche, vantaggi e svantaggi.
La corretta gestione del catetere venoso, periferico o centrale, è essenziale per prevenire complicanze, diminuire i costi e soddisfare le esigenze della persona assistita. Verranno presentate anche le complicanze precoci o tardive, come riconoscerle e come intervenire in alcuni casi.

Destinatari

  • Infermiere: 10 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 01-04-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 497
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 19:00
Costo per persona Quota standard: € 50,00 / In convenzione: € 40,00
Ore totali 10
Orario dettagliato Il corso ha validità dal 1 aprile 2018 al 31 marzo 2019
Docenti Responsabile Scientifico: Azzolini Michela - Rinaldi Tommaso
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD7119NZ0104.pdf
€50,00 497
IL COORDINATORE COME TEAM COACH. LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E LO SVILUPPO DI TEAM EFFICACI #OPI0119RN2003
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La gestione delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per lo sviluppo delle organizzazioni sanitarie. In questo corso il tema verrà affrontato con la prospettiva del coordinatore e della funzione di coach per sviluppare tali risorse. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per creare e mantenere un team di lavoro efficace e produttivo. Si tratterà anche il tema della motivazione come completamento al quadro generale della vita di un team e per comprendere meglio le eventuali disfunzioni.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni individuali
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 20 Marzo 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 20 Marzo 2019 17:00
Posti disponibili -1
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: gratuito
Iscritti altri OPI: € 25,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Allegato OPI0119RN2003.pdf
€25,00

Iscrizioni concluse

CURARE CHI NON PUO' GUARIRE. HOSPICE: CURE PALLIATIVE E APPROCCIO INTERDISCIPLINARE  #FAD8419NZ1503
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il testo e il relativo corso FAD, nasce dall’esperienza decennale di un Hospice in provincia di Parma e intende fornire una serie di contenuti e strumenti relativi alla cura dei malati inguaribili e al lavoro sanitario nell’ambito delle cure palliative. Nei vari capitoli, scritti a più mani dagli operatori dell’equipe multidisciplinare dell’Hospice, vengono presentati strumenti, tecniche e metodi del lavoro clinico in questo particolare ambito sanitario.

Vengono trattate tematiche quali: l’accoglienza del malato e dei familiari, il supporto al lutto, la comunicazione paziente – operatori sanitari, la relazione di cura, l’etica medica nelle cure palliative, la collaborazione e i processi operativi all’interno dell’equipe multidisciplinare, l’integrazione tra ospedale e territorio, la collaborazione con i volontari, il lavoro di èquipe e la supervisione degli operatori.

Destinatari

  • Infermiere: 40 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 40 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 40 crediti ECM
  • Psicologo Psicoterapia: 40 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo oppure e-book) "Curare chi non può guarire. Hospice: cure palliative e approccio interdisciplinare, a cura di G. Cavicchioli – Franco Angeli – 2015".
    I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere - far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento 15-03-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Data inizio iscrizioni 15-03-2019 0:00
Posti disponibili 495
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 40
Docenti Responsabile Scientifico:

Cavicchioli Giorgio
Allegato FAD8419NZ1503.pdf
€80,00 495
L'ORDINE PROFESSIONALE: COSA CAMBIA PER L'AGITO INFERMIERISTICO #OPI0519MN1303
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

A fronte della crescente complessità clinico assistenziale che comporta una sempre maggiore consapevolezza e responsabilità, è doveroso riflettere, nel momento storico del passaggio da Collegio IPASVI a OPI, sulle implicazioni nella pratica clinica e come vengono ri-definite le responsabilità professionali.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 13 Marzo 2019 14:30
Termine evento Mercoledì 13 Marzo 2019 18:30
Posti disponibili 5
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: € 15,00
Iscritti altri OPI: € 50,00
Studenti: € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.30 alle 18.30
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI0519MN1303.pdf
€50,00 5

Iscrizioni concluse

LAVORARE IN GRUPPO: I GRUPPI DI LAVORO E LE LORO DINAMICHE #OPI0919UD1303
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si propone di favorire l'acquisizione degli elementi fondamentali e facilitanti le relazioni per farne uso nel contesto organizzativo, acquisendo le conoscenze teoriche e pratiche per interpretare le dinamiche comunicative. Tipologie di gruppo, gruppi di lavoro, flussi comunicativi all’ interno dei gruppi, tipologie di leadership saranno gli argomenti su cui si focalizzerà il corso.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Lezione frontale
  • Role playing
Inizio evento Mercoledì 13 Marzo 2019 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Marzo 2019 16:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0919UD1303.pdf
€40,00

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEI FARMACI IN SICUREZZA  #CBA0318TN0703
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di aggiornare e approfondire le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze gestire i farmaci in sicurezza. Partendo dai concetti principali per la sicurezza delle cure e la gestione del rischio di errore, si analizzeranno le principali raccomandazioni ministeriali per la gestione e la sicurezza nell‘uso dei farmaci e contenuti della sicurezza delle cure all‘interno della Legge 24/2017. Inoltre si analizzeranno le responsabilità dell‘infermiere nel garantire una gestione sicura dei farmaci e si descriveranno strategie e strumenti per migliorare la sicurezza nell‘uso dei farmaci.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 7 Marzo 2019 9:00
Termine evento Giovedì 7 Marzo 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 07/03:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0318TN0703.pdf
50

Iscrizioni concluse

LA MISURAZIONE DEI CARICHI DI LAVORO NELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA: STRUMENTI E METODI #FAD1719NZ0103
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La definizione del fabbisogno delle risorse umane atto a garantire adeguati e appropriati livelli assistenziali nelle diverse aree cliniche rappresenta un elemento centrale nel contesto di una programmazione sanitaria coerente al mandato delle unità operative. Sono numerosi gli studi e i metodi sperimentali ritrovabili in letteratura e che sono stati utilizzati per misurare i carichi di lavoro e il relativo fabbisogno delle risorse infermieristiche e di supporto. Meno frequenti sono invece gli approcci che riguardano altre figure professionali. Gli studi evidenziano come ciascuno di essi abbia sviluppato propri approcci concettuali e metodologici. Alcuni di questi metodi hanno avuto uno sviluppo internazionale e ripetute revisioni e aggiornamenti nel corso degli anni. In Italia, invece, vi sono poche metodologie che sono riuscite ad affermarsi e a ottenerne una divulgazione. Solo recentemente lo sviluppo è nato dall'esigenza di rendere visibile la componente infermieristica, anche in contrapposizione alla normativa che ha dettato dei criteri in gran parte disattesi e collegati spesso a motivazioni finalizzate al solo contenimento della spesa. Gli ultimi studi evidenziano in particolare la necessità di adottare strumenti scientifici e specifici di misura delle attività assistenziali e di identificare in linguaggio comune a livello professionale.

Destinatari

  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 01-03-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 495
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:
Tovazzi Cristina
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD1719NZ0103.pdf
€25,00 495
TURNISTICA: DALLE RECENTI INNOVAZIONI NORMATIVE ALL'IMPATTO SULL'ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI E LA QUALITA' DELL'ASSISTENZA #FAD1819NZ0103
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La definizione della dotazione di personale infermieristico e di supporto e dello skill mix rappresenta la base necessaria per la pianificazione di un turno di servizio. Essa rappresenta un processo complesso, che richiede la valutazione di più variabili e di diversi punti di vista (clinico-assistenziali, sociali, etici, organizzativi, amministrativi, economico-finanziari, ecc.)
Tale processo è caratterizzato da forte dinamicità e contestualizzazione, elementi che caratterizzano le attuali organizzazioni sanitarie in forte e continuo cambiamento legato alle mutevoli esigenze dei propri interlocutori. Per un coordinatore la pianificazione della presenza delle risorse umane assegnate all'unità operativa che coordina e la relativa gestione della turnistica rappresentano una funzione delicata e importante che, attraverso opportune strategie, deve coniugare le legittime esigenze di tutte le parti interessate (utenti, professionisti e organizzazione) con la prospettiva di garantire adeguati e sicuri livelli assistenziali ma anche la conciliazione dell'attività lavorativa con la vita privata e la salute del lavoratore.

Destinatari

  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 5 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 01-03-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 497
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:
Tovazzi Cristina
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD1819NZ0103.pdf
€25,00 497
CORSO DI FORMAZIONE PER FORMATORI DI TRIAGE IN PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO DEL TRIAGE GLOBALE #GFT0119RN2602
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il triage è ormai divenuta una delle normali funzioni dell’attività di Pronto Soccorso, il mondo professionale ha in molte realtà sviluppato elevati livelli di competenza su questo argomento e molti sono i professionisti che sono in possesso di capacità didattiche che sono disponibili a lavorare nella formazione al triage. Nella formazione al triage e’ necessario tuttavia, possedere una radice formativa comune e condividere contenuti, principi e stile educativo congruente al modello del triage globale ed evitare personalismi ed eccessivi adattamenti empirici locali che rischierebbero di compromettere l’aderenza alla letteratura. Per questo motivo il GFT ha scelto da qualche anno di occuparsi anche della formazione dei formatori al triage sperando nella creazione di una comunità professionale che, condividendo materiali, metodi e contenuti garantisce una maggior diffusione del modello e dello stile GFT.
L’ampliamento del pool istruttori GFT ed il mantenimento di un costante aggiornamento dei formatori, garantirà una maggior diffusione dell’attività formativa nel rispetto dello stile e del modello che da anni il GFT si impegna a sviluppare e mantenere.

Destinatari

  • Infermiere: 40,2 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 40,2 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 40,2 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 40,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 26 Febbraio 2019 10:00
Termine evento Venerdì 1 Marzo 2019 17:15
Posti disponibili 40
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato 26/02/2019: 10.00/13.30 – 14.30/19.00
27/02/2019: 08.30/13.05 – 14.00/19.30
28/02/2019: 08.30/12.30 – 13.30/19.00
01/03/2019: 08.30/13.15 – 14.45/17.15
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT0119RN2602.pdf
€1.000,00 40

Iscrizioni concluse

MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE E IL TRASFERIMENTO DI INFORMAZIONI CLINICHE CON IL METODO SBAR #OPI2619VR1902
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il trasferimento di informazioni cliniche è un momento delicato per la sicurezza e la continuità delle cure e le connesse responsabilità professionali. Il corso intende promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare il metodo SBAR nella pratica professionale al fine di migliorare la sicurezza e la continuità delle cure.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 19 Febbraio 2019 14:30
Termine evento Martedì 19 Febbraio 2019 18:30
Posti disponibili 28
Costo per persona Iscritti OPI Verona: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/02:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Via Astico, 37124 Verona VR, Italia
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato OPI2619VR1902.pdf
€20,00 28

Iscrizioni concluse

SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI RUOLO NELLA FUNZIONE DI COMMISSARIO D’ESAME FINALE DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA #OPI9419PD1502
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La regolamentazione italiana prevede che i corsi di laurea delle professioni sanitarie infermieristiche si concludano con un esame finale che si compone di due momenti distinti:
- una prova “abilitante” all’esercizio professionale specifico, con attese per una pratica professionale clinica sicura ed efficace al suo livello iniziale;
- una dissertazione di elaborati di tesi, inerenti la discussione di un problema di natura professionale specifica adottando approcci scientifici.
Nell’esame finale, assieme ai Coordinatori delle attività formative professionalizzanti, assumono particolare rilevanza anche i Rappresentanti degli OPI, garanti della qualità dell’esame di abilitazione e della sua congruenza agli standard attesi dalla professione e dai cittadini. Risulta pertanto fondamentale supportare la funzione espressa dai Rappresentanti degli OPI all’interno delle Commissioni d’esame.

Destinatari

  • Infermieri: 2,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Venerdì 15 Febbraio 2019 15:30
Termine evento Venerdì 15 Febbraio 2019 18:00
Posti disponibili 10
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli infermieri iscritti all'OPI di Padova idonei al ruolo di commissari di tesi al corso di laurea in infermieristica.
Ore totali 2:30
Orario dettagliato dalle 15.30 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Daniele Farro
Luogo
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Via Toblino, 53, 35142 Padova PD, Italia
PADOVA (PD) - O.I.C VAROTTO BERTO FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE
Allegato OPI9419PD1502.pdf
10

Iscrizioni concluse

L'INTERPRETAZIONE RAPIDA DELL'ELETTROCARDIOGRAMMA #OPI3019BG1502
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Obiettivo del corso è fornire ai partecipanti gli elementi fondamentali per eseguire correttamente ed interpretare l'ECG ed offrire inoltre, a chi già conosce la materia, spunti di approfondimento.
Il corso è finalizzato quindi all'acquisizione di conoscenze elettrocardiografiche tali da permettere di identificare prontamente situazioni critiche e attivare precocemente interventi appropriati al caso specifico.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 15 Febbraio 2019 9:30
Termine evento Venerdì 15 Febbraio 2019 13:30
Posti disponibili 40
Costo per persona Iscritti OPI Bergamo: € 25,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/02/2019: dalle 09.30 alle 13.30
Docenti Responsabile Scientifico: Franco Del Piccolo
Luogo
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Via Pietro Rovelli, 45, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Allegato OPI3019BG1502.pdf
40

Iscrizioni concluse

COME RELAZIONARSI E COMUNICARE “CATTIVE NOTIZIE” #FAD0819NZ1502
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La tematica della comunicazione con la persona assistita è oggi particolarmente attuale e riveste sempre più un ruolo cruciale all’interno della pratica sanitaria e assistenziale. Comunicare “cattive notizie” rappresenta uno dei compiti più difficili delle professioni sanitarie. Richiede infatti sia conoscenze tecniche da parte del professionista preposto, sia la padronanza di modalità comunicative che sappiano adeguarsi ai diversi tipi di persone assistite e alle diverse situazioni di cui essi sono portatori. Le competenze psicologiche costituiscono un attributo importante delle professioni d’aiuto ed è noto l’impatto che il tipo di relazione può giocare tanto nella cura del malato quanto nel decorso del trattamento. Dati dalla letteratura dimostrano che una buona capacità comunicativa è in grado di migliorare sia l’aderenza del paziente alle cure, sia il decorso della malattia. Questi ragionamenti sembrano ovvi e banali, ma diventano cruciali in particolare nel momento in cui la comunicazione diventa il compito principale del clinico e quando la comunicazione si fa portatrice di notizie cosiddette “cattive”. Comunicare con l’assistito significa infatti relazionarsi contestualmente con un ampio spettro di variabili e comprendere (o almeno tenere in considerazione) i contenuti emotivi che della relazione fanno parte. Ciò sottolinea ancora una volta l’importanza di saper “maneggiare” alcuni fondamenti psicologici alla base della comunicazione e della relazione terapeutica. Di sicuro possiamo affermare che una buona comunicazione passa attraverso una buona relazione e che è importante come l’informazione viene presentata, compresa e elaborata. Ed è in questo ambito che si colloca il
corso,:l'orientamento è stato quello di
descrivere alcuni degli elementi che giocano un ruolo
primario nella comunicazione, sia per come essi sono
considerati dalla letteratura, sia per come
emergono nella loro significatività nell'ambito delle
relazioni d'aiuto.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-02-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 490
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD0819NZ1502.pdf
€25,00 490
L’ESAME ABILITANTE ALLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA: MODELLI, METODI E RUOLI #OPI2819UD1202
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La finalità del Corso è quella di preparare i Consiglieri degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (OPI) ed i docenti di disciplina infermieristica all’importante ruolo di rappresentanti della professione in seno alla Commissione di Esame Finale Abilitante all’Esercizio della Professione Infermieristica.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 12 Febbraio 2019 14:00
Termine evento Martedì 12 Febbraio 2019 18:00
Posti disponibili 4
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata esclussivamente ai Consiglieri del Consiglio Direttivo OPI delle Province di Udine e Pordenone, ai Tutor Didattici, e ai Docenti MED/45 delle sedi di Udine e Pordenone.
Ore totali 4
Orario dettagliato 12/02/2019: dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico: Prof.ssa Alvisa Palese
Luogo
UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Viale Ungheria, 20, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Allegato OPI2819UD1202.pdf
4

Iscrizioni concluse

BEST PRACTICE IN DIALISI    #OPI2919UD1102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il paziente sottoposto a trattamento dialitico richiede un elevata competenza da parte degli operatori sanitari, inoltre l’evoluzione delle metodiche dialitiche hanno notevolmente migliorato la sopravvivenza delle persone in trattamento. Infatti, i pazienti dializzati hanno un’età media sia dialitica che anagrafica con soggetti anziani affetti da più patologie che richiedono il ricovero in strutture divere, assistito da personale infermieristico competente ma non sempre in grado di gestire gli accessi per dialisi, fistole, cateteri venosi centrali e cateteri peritoneali.
Per eseguire un trattamento emodialitico cronico è indispensabile un accesso vascolare (AV) capace di garantire adeguati flussi ematici, l'efficacia dialitica è quindi direttamente dipendente da un AV ben funzionante che consenta un uso facile e ripetitivo.
Tutto il personale infermieristico, coinvolto anche indirettamente, nell’assistenza di un paziente dializzato deve conoscere le tecniche di monitoraggio dell’accesso ovvero: osservazione, palpazione e auscultazione della FAV, identificando precocemente possibili problematiche stenotiche e/o trombotiche. Saper attivare manovre di emostasi in caso di complicanze emorragiche, evitare attività cliniche che possano danneggiare la FAV e/o controllare che il paziente o altro personale di supporto non danneggi o ostacoli il suo buon funzionamento.
Nonostante la FAV sia il golden standard degli accessi vascolari esiste tuttavia una serie di condizioni che impongono, al fine di gestire una buona dialisi, il posizionamento di un CVC a lungo termine.
Attualmente l’incannulamento tramite uno o due cateteri di una vena centrale rappresenta il più rapido e facile accesso, idoneo a garantire un adeguato flusso ematico, per qualsivoglia trattamento terapeutico. Disporre di un valido accesso venoso facilita il processo assistenziale e curativo.
Ciò vuol dire che tutti gli infermieri, a prescindere dall’ambiente lavorativo, devono essere in grado di gestire un accesso venoso centrale e/o periferico avendo un ruolo fondamentale nell’informazione ed educazione dell’utente, nonché naturalmente nella cura dello stesso.
La dialisi peritoneale è una metodica dialitica che si integra con successo all’emodialisi e al trapianto nel trattamento sostitutivo della funzione renale. Questa terapia permette di togliere le sostanze tossiche che si accumulano nel corpo del malato nefropatico, utilizza il peritoneo come membrana dialitica, sottoponendola al contatto di un’apposita soluzione chiamata liquido di dialisi. Questa soluzione determina, attraverso i processi di scambio che avvengono nel microcircolo peritoneale, la possibilità di depurare, riequilibrare e allontanare tutte quelle scorie che si accumulano nel corso di malattia renale cronica. Nel programma di dialisi peritoneale prima dell’avvio, viene inserito un catetere in addome :dispositivo meccanico permanente per mezzo del quale è possibile accedere alla cavità peritoneale ed eseguire gli scambi dialitici. Il personale infermieristico ha il compito non solo di valutare il programma dialitico e i parametri clinici ma deve prestare attenzione allo stato psicologico e alla qualità di vita del pazienti, per questo dove è possibile si avvale di altre figure come lo psicologo, l’assistente sociale e il dietista.
La malattia non è esclusivamente un semplice danno d'organo, ma un processo dinamico in cui entrano in causa fattori socio-culturali che influiscono sul modo in cui la persona malata, la sua famiglia e la società percepiscono, vivono e rispondono ai sintomi e alla disabilità (Velez, E. & Ramasco, M. 2006). La persona che è affetta da una patologia, oltre ai sintomi e alla sofferenza corporea, deve affrontare una crisi che investe anche il suo ruolo, l’immagine di sé, l’autostima e il proprio progetto esistenziale (Bongiorno, A., Malizia, S., 2002).
L’instaurarsi di una relazione terapeutica è fondamentale per la qualità delle cure sanitarie sia per l’infermiere che le fornisce che per l’utente che le riceve (Stoddart KM, 2012).
La relazione con l’utente può risultare altamente stressante poiché comporta un gran coinvolgimento di energie, al fine di avere un’ottimale collaborazione terapeutica, un buon esito dell’educazione, un maggiore conforto e sostegno all’assistito che vive sentimenti dolorosi e difficili da contenere e gestire. Se non è ben gestita, la pressione su chi assiste, può divenire eccessiva e se è prolungata può portare all’esaurimento e alla sindrome di burn-out.
Il lavoro emozionale diviene, quindi, una parte imprescindibile dell’operato quotidiano dell’infermiere e in quanto tale è una competenza da formare e mantenere per evitare che generi stress. Un’adeguata preparazione specialistica e un altrettanto accurata formazione emotiva possono mettere a riparo da sentimenti di frustrazione, demotivazione, stanchezza.
La capacità empatica aiuta l’infermiere a fronteggiare lo stress e ad evitare il burn-out (Smith & Gray 2000). L’empatia è la capacità di immedesimarsi con gli stati d’animo e con i pensieri delle altre persone, sulla base della comprensione dei loro segnali emozionali, dell’assunzione della loro prospettiva soggettiva e della condivisione dei loro sentimenti (Bonino, 1994). In ambito clinico è associata ad un esito migliore della malattia e garantisce un miglior svolgimento delle operazioni quotidiane di trattamento e di diagnosi.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 11 Febbraio 2019 14:30
Termine evento Lunedì 11 Febbraio 2019 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/02/2019: dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Stefania Bevilacqua - Dott.ssa Mara Canzi - Dott.ssa Marilena Galli
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2919UD1102.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

INTELLIGENZA EMOTIVA E MINDFULNESS NEI CONTESTI ORGANIZZATIVI #FAD8719NZ0102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Recenti studi sostengono che lo sviluppo dell’intelligenza emotiva accresce il benessere: Goleman, principale esponente di queste ricerche, attribuisce alcuni comportamenti tipici (tendenza all’isolamento, insuccessi lavorativi, fenomeni di aggressività, stress/mobbing, dipendenze) ad un diffuso analfabetismo emozionale, che segnala l’importante bisogno di accrescere la consapevolezza e la gestione del proprio mondo emotivo.
Anche in ambienti di lavoro è possibile promuovere l’intelligenza emotiva, sviluppando competenze sociali, emotive, morali, che aiutano la persona a scegliere e coltivare direzioni personali e professionali soddisfacenti, centrate su valori importanti, senza dipendere da condizionamenti esterni, o senza dovervi rinunciare per difficoltà come scarsa autostima, ansia e conflitti.
Questo corso di formazione è pertanto finalizzato a sostenere le persone che lavorano in contesti organizzativi anche complessi e critici, verso scelte emotivamente intelligenti, attraverso la mindfulness. Il corso si propone di guidare i partecipanti alla comprensione pratica e teorica delle diverse emozioni, anche spiacevoli come rabbia, paura, tristezza o vergogna, attraverso la mindfulness, nell’ottica di impiegare successivamente questi stessi strumenti come canale di comunicazione e di intervento al lavoro.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Corso di formazione a distanza
Inizio evento 01-02-2019 0:00
Termine evento 31-12-2019 0:00
Posti disponibili 479
Chiusura iscrizioni 31-12-2019 0:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Tempo stimato per l'analisi della documentazione: 5 ore.
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Monia Schiavo
Allegato FAD8719NZ0102.pdf
€25,00 479
STIMOLAZIONE COGNITIVA, COME FAVORIRE LE CAPACITÀ RESIDUE NELLA DEMENZA #FAD3119NZ3001
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una sempre maggiore sensibilità e diffusione dell’approccio non farmacologico nel trattamento delle demenze, con un conseguente aumento delle tecniche di stimolazione cognitiva. L’obiettivo è mantenere la mente attiva ed impegnata ri-attivandola con un percorso altamente personalizzato, da affiancare al trattamento farmacologico e ad altri interventi psico-sociali. L’intervento può essere strutturato in modo individuale o di gruppo, con carta e matita o al computer, a domicilio o in istituzioni. A fronte dell’esigenza e dell’importanza di intervenire nella demenza, per migliorare il quadro cognitivo, comportamentale, funzionale ed emotivo della persona con demenza e rallentare il decorso della malattia e ritardare l’istituzionalizzazione, si pone la necessità di disporre di protocolli di intervento strutturati e validati (Pradelli et al., 2008).
Il corso propone un percorso per sviluppare competenze e strategie per assistere persone affette da deterioramento cognitivo e migliorare o mantenere le risorse cognitive residue. Lo studio delle funzioni cognitive viene abbinato a esercitazioni pratiche per apprendere modalità specifiche di intervento. Ci si propone di sviluppare una conoscenza di base dei principali disturbi cognitivi e l'acquisizione di competenze pratiche nella stimolazione diretta delle funzioni cognitive con la finalità di ridurre l'impatto dei deficit cognitivi migliorando quindi la qualità di vita sia della persona direttamente colpita dalla patologia che del caregiver. Le attività si concretizzano nella stimolazione di funzioni cognitive (memoria, attenzione, orientamento personale, abilità linguistiche e prassiche) con l’obiettivo principale di rafforzare le informazioni di base, la storia personale e, attraverso specifici esercizi, potenziare le abilità residue di cui l’anziano dispone e che spesso rimangono inutilizzate e sottostimate.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 5 crediti ECM
  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Fisioterapista: 5 crediti ECM
  • Educatore Professionale: 5 crediti ECM
  • Logopedista: 5 crediti ECM
  • Terapista Occupazionale: 5 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 5 crediti ECM
  • Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 30-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 487
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD3119NZ3001.pdf
€25,00 487
L'INFERMIERE E GLI ESITI ASSISTENZIALI: RESPONSABILITÀ E COMPETENZE  #CBA0119TN1701
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del progetto formativo è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sui concetti, modelli e fonti bibliografiche sull'argomento. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 17 Gennaio 2019 9:00
Termine evento Giovedì 17 Gennaio 2019 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 17/01:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0119TN1701.pdf
50

Iscrizioni concluse

INFERMIERE E OSS A CONFRONTO: LA GESTIONE DEL LAVORO ASSISTENZIALE INTEGRATO #FAD5619NZ1501
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone lo scopo di riflettere sul lavoro assistenziale in collaborazione integrato fra infermiere e OSS. Verranno analizzate le fonti normative e discussa la loro evoluzione; si affronterà il tema della responsabilità nella pianificazione e nell'attuazione delle attività assistenziali.

Destinatari

  • Infermiere: 5 crediti ECM
  • Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 492
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD5619NZ1501.pdf
€25,00 492
LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DELLO STRESS-LAVORO CORRELATO IN AMBITO SANITARIO #FAD6819NZ1501
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La valutazione dello stress lavoro correlato si propone di valutare in ambito organizzativo il livello di stress percepito dai lavoratori. Spesso infatti, i livelli di stress in ambito lavorativo e nello specifico delle professioni di aiuto, possono alzarsi dando origine a delle situazioni di difficoltà psicologiche e fisiche.
Il corso si propone di fornire un'introduzione teorica circa le diverse definizioni di stress e di stress lavoro correlato, ponendo una particolare attenzione alle normative di riferimento più recenti. Ai momenti teorici saranno aggiunti esempi pratici ed esercizi per apprendere come procedere qualora fosse necessario intraprendere un processo di valutazione dello stress lavoro correlato.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 491
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:
Fedrici Tania
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD6819NZ1501.pdf
€25,00 491
IL LUTTO: L’ESPERIENZA DELLE EMOZIONI E DELLE RELAZIONI NELLA PERDITA #FAD0719NZ1501
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

In questo corso si introduce il tema del lutto e della perdita. Infatti educare al dolore della perdita e del lutto si può: pensiamo a quanto funzionale ed adattivo possa esserlo nella gestione delle nostre emozioni e relazioni.
Ciò è possibile attraverso una riflessione sulla morte e il morire, inserendo conseguenze e applicazioni sia sul piano personale che sul piano professionale e operativo. Si approfondisce il lutto come concetto in evoluzione e processo fisiologico della vita in tutte le sue fasi, nondimeno come risposta complessa e pluridimensionale. Si descrivono gli aspetti psicologici che contraddistinguono il lutto e la perdita, con i dovuti riferimenti alla letteratura attuale. Gli obiettivi del corso e la prospettiva che si propone, indirizzano il professionista ad acquisire competenze nella comprensione dei bisogni emotivo-affettivi della persona sofferente, aiutandola pertanto a riconoscere ed identificare le significative reazioni ed espressioni del lutto. Conseguire strumenti operativi, tecniche e strategie sarà utile al professionista per gestire nel modo più efficace gli
aspetti emotivi e comunicativi nella relazione con la persona assistita, la famiglia in lutto e con le proprie emozioni-reazioni, anche in tema preventivo, diminuendo così lo stress ed il disagio
associato. Si affronteranno in dettaglio il tema della perdita e del lutto, intervenendo su conoscenze, competenze e comportamenti del professionista della salute che si trova in contesti di intervento dedicati. Tra le finalità del corso, quello di educare alla relazione, all'ascolto della persona in lutto; migliorando altresì le abilità e le competenze individuali nella comunicazione, facilitando la comprensione delle principali reazioni emotive per una gestione più efficace.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 15-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 492
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD0719NZ1501.pdf
€25,00 492
COGLI IL BATTITO! L'ABC DELL'ECG #FAD7019NZ0901
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Leggere ed interpretare un elettrocardiogramma rappresenta solitamente un'impresa complessa e, per certi versi, ostica. Il disorientamento che colpisce il professionista che si trova alle prese col tracciato che registra l'attività cardiaca è comune a molte situazioni ed aspetti della pratica clinica. Scopo del corso è dimostrare che l'impresa, in realtà, è meno ardua di quanto si creda. Scritto in linguaggio semplice e diretto, il manuale teorico-pratico a supporto del corso guiderà all'apprendimento di un corretto approccio all'elettrocardiografia. Il corso propone lo studio e l'analisi del testo: "ABC dell'ECG a cura di G.Panizza, W.Rauhe, R.Cemin – MediService – 2009".
La versione integrale del testo viene suddivisa in 17 capitoli: ogni parte comprende alcuni moduli tratti dal libro e la relativa verifica di apprendimento.
Il corso potrà essere effettuato, previa iscrizione e relativo pagamento della quota prevista,
In tutti i casi, il partecipante al corso dovrà effettuare online le prove di apprendimento previste.
La valutazione del corso verrà effettuata con prove di apprendimento e gradimento effettuabili dal sito www.formatsas.com.

Destinatari

  • Infermiere: 50 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 50 crediti ECM

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo) "ABC dell'ECG a cura di G.Panizza, W.Rauhe, R.Cemin – MediService – 2009".
    I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere - far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento 09-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 485
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Costo per persona €140,00
Ore totali 50
Docenti Responsabile Scientifico:

Cemin Roberto
Informazioni Aggiuntive Per coloro che sono già in possesso del testo "ABC dell'ECG a cura di G.Panizza, W.Rauhe, R.Cemin – MediService - 2009" è possibile usufruire del corso FAD collegandosi online al sito www.formatsas.com al costo di € 140,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
- È possibile acquistare il testo "ABC dell'ECG a cura di G.Panizza, W.Rauhe, R.Cemin – MediService - 2009" in formato cartaceo senza spese di spedizione, direttamente presso le sedi del Gruppo Format insieme al corso FAD ad un costo di € 176,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
- È possibile acquistare il testo "ABC dell'ECG a cura di G.Panizza, W.Rauhe, R.Cemin – MediService - 2009" in formato cartaceo (comprese spese di spedizione) insieme al corso FAD ad un costo di € 186,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
Per iscritti o dipendenti di Enti/Aziende in convenzione: 5% di sconto

Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Allegato FAD7019NZ0901.pdf
€140,00 485
L'INFERMIERE E GLI ESITI ASSISTENZIALI: RESPONSABILITA' E COMPETENZE #FAD5719TN0701
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di introdurre l'argomento degli esiti assistenziali correlati con l'attività infermieristica, fornendo un quadro d'insieme sulle responsabilità e le competenze. Si vuole aumentare la consapevolezza della rilevanza dell'intervento infermieristico, attraverso l'analisi della correlazione fra nursing e outcome positivi o negativi sulle persone assistite.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento Lunedì 7 Gennaio 2019 8:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Posti disponibili 496
Chiusura iscrizioni 31-12-2019 0:00
Costo per persona €10,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive I crediti ECM saranno erogati soltanto ai professionisti che svolgono la loro attività sanitaria nel territorio della Provincia Autonoma di Trento.
Allegato FAD5719TN0701.pdf
€10,00 496
AUTONOMIA E COLLABORAZIONE: GLI AMBITI DI INTERVENTO INFERMIERISTICO #FAD2919TN0701
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di proporre un aggiornamento e un approfondimento sui due ambiti di intervento infermieristico: autonomo e collaborativo.
Partendo dall'analisi di alcuni suggerimenti e indicazioni concettuali, si illustrerà il modello di decisione e azione della funzione autonoma e collaborativa. Si proseguirà con l'argomentazione di questioni storiche, normative, deontologiche e sociologiche relative ai due ambiti descritti. Verrà inoltre proposta una riflessione sulle similitudini e differenze fra la disciplina medica e quella infermieristica, e sulla struttura e prospettiva autonoma di quest'ultima.
Ancora, si avrà modo di analizzare approcci, metodi e strumenti per l'intervento autonomo e collaborativo, evidenziando argomenti quali: il pensiero critico, il ragionamento diagnostico, il governo del processo assistenziale, le situazioni di interdipendenza.
Infine una riflessione sulle prospettive future sulle competenze e responsabilità dell'infermiere.

Destinatari

  • Infermiere: 20 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 20 crediti ECM

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo oppure e-book) "Autonomia e collaborazione: gli ambiti di intervento infermieristico - Annalisa Pennini - Edito da McGraw- Hill - 2014".
    I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere – far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento Lunedì 7 Gennaio 2019 1:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 21:00
Posti disponibili 499
Chiusura iscrizioni Lunedì 30 Dicembre 2019 23:55
Costo per persona €60,00
Ore totali 40
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive I crediti ECM saranno erogati soltanto ai professionisti che svolgono la loro attività sanitaria nel territorio della Provincia Autonoma di Trento.
Allegato FAD2919TN0701.pdf
€60,00 499
MODELLI ORGANIZZATIVI IN AMBITO OSPEDALIERO - INNOVARE CON L'INTENSITA' DI CURA E LA COMPLESSITA' ASSISTENZIALE #FAD5919TN0701
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema dell'intensità delle cure e della complessità assistenziale è piuttosto recente, sia nel dibattito scientifico che manageriale e professionale e come tale presenta diverse possibilità interpretative e differenti 'mondi di senso'.
In questo contributo si tenta di dare voce a tutte queste possibilità, tenendo conto delle diverse 'visioni'. Il punto di partenza, è quello organizzativo, degli ospedali che cambiano, da una logica 'tradizionale', verticale, per specialità; a una innovativa, orizzontale, per bisogni diversificati.
Si vuole evidenziare come il cambiamento sia filosofico-culturale e come coinvolga organizzazioni e professionisti.
Nella prima parte, si inizierà dall'analisi dei principali modelli teorici sui meccanismi e principi di funzionamento delle organizzazioni, e si proseguirà fornendo elementi interpretativi sull'ospedale per intensità di cura/complessità assistenziale. Nella seconda parte, l'attenzione è posta ai modelli applicativi, agli strumenti e alle esperienze in essere nel nostro Paese.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 15 crediti ECM

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo oppure e-book) "Modelli organizzativi in ambito ospedaliero - innovare con l'intensità di cura e la complessità assistenziale" - Pennini A. Edito da McGraw-Hill Education, 2015".
    I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere – far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento Lunedì 7 Gennaio 2019 1:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:00
Posti disponibili 499
Chiusura iscrizioni Lunedì 30 Dicembre 2019 23:55
Costo per persona €52,00
Ore totali 15
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive I crediti ECM saranno erogati soltanto ai professionisti che svolgono la loro attività sanitaria nel territorio della Provincia Autonoma di Trento.
Allegato FAD5919TN0701.pdf
€52,00 499
LE RESPONSABILITA' DELL'INFERMIERE - DALLA NORMATIVA ALLA PRATICA #FAD2519NZ0301
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso propone una riflessione sulle responsabilità dell'infermiere, partendo, appunto, dalla norma per giungere agli aspetti pratici. Le norme verranno analizzate e declinate, proprio per renderle uno strumento della pratica. Verrà trattato il percorso storico delle norme giuridiche a supporto del lavoro infermieristico, cogliendo anche gli aspetti formativi ed etico-deontologici. Inoltre si rifletterà sull'evoluzione culturale e professionale e sui concetti di responsabilità e decisionalità, ponendo le basi per vedere lo sviluppo dell'infermiere da 'esecutore' a 'prescrittore'.
Seguirà un approfondimento su alcuni aspetti sociologici, quali il significato di professione 'unica', collegato alla ricerca di identità, al percorso di professionalizzazione e al professionalismo.
Non manca la distinzione e l'analisi degli ambiti 'classici' della responsabilità: penale, civile, disciplinare e deontologica.
Infine alcuni aspetti specifici della responsabilità: l'informazione alla persona come base del processo assistenziale e delle scelte che potrà compiere, la garanzia della corretta applicazione delle procedure diagnostico-terapeutiche, l'importanza dell'evidenza scientifica per garantire un'assistenza aggiornata, la gestione della documentazione assistenziale e l'integrazione con l'operatore socio sanitario.

Destinatari

  • Infermiere: 22 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 22 crediti ECM

Metodologia Didattica

    Il corso si basa esclusivamente sullo studio del libro (in formato cartaceo oppure e-book) "Le responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica".
    I quiz finali fanno parte integrante del corso e sono concepiti con la duplice funzione di riassumere - far ricordare i contenuti del testo e di verificarne l’apprendimento.
Inizio evento Giovedì 3 Gennaio 2019 8:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Posti disponibili 497
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Costo per persona €34,00
Ore totali 22
Docenti Responsabile Scientifico:

Informazioni Aggiuntive - Per coloro che sono già in possesso del testo "Le responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica" è possibile usufruire del corso FAD collegandosi online al sito www.formatsas.com al costo di: € 34,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
- È possibile acquistare il testo "Le responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica" senza spese di spedizione, direttamente presso le sedi Format insieme al corso FAD a un costo di: € 52,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)
- È possibile acquistare il testo "Le responsabilità dell'infermiere. Dalla normativa alla pratica" (comprese spese di spedizione) insieme al corso FAD a un costo di: € 64,00 (IVA esente art. 10 DPR 633/72)

Per iscritti o dipendenti di Enti/Aziende in convenzione: 5% di sconto
Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Allegato FAD2519NZ0301.pdf
€34,00 497
CON-VIVERE CON L'ANSIA: PERCORSI E STRATEGIE DELL'APPROCCIO ACT (ACCEPTANCE AND COMMITMENT THERAPY) NELLA RELAZIONE D'AIUTO #FAD6619NZ0301
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le professioni d'aiuto sono molte e diversificate, ognuna con le proprie aree di specializzazione e campi di applicazione. Pare evidente ed indispensabile dedicare una maggiore importanza ai professionisti che vi operano, in particolare sottolineando gli aspetti psicologici che spesso bloccano o rendono problematico il loro agire e pensare. Spesso ci si trova a confronto con l’ansia del paziente e della famiglia ma anche quella organizzativa e dei colleghi. Risulta fondamentale dunque per i professionisti sanitari esplorare i vissuti personali e le dinamiche relazionali che emergono nello svolgimento delle loro attività. Ciò al fine di rivedere il ruolo dell’ansia, valorizzarne e comprenderne addirittura la funzione, le reazioni emotive, fisiche e mentali, per capire che spesso si rimane intrappolati in processi che limitano la nostra libertà di azione. La promozione di un percorso a supporto degli operatori delle relazioni d’aiuto, potrà attivare le risorse più favorevoli per aiutare la persona che soffre e la sua famiglia, nondimeno per operare in un clima positivo e sinergico nelle organizzazioni dove troppo spesso l’ansia e la paura giocano un ruolo cruciale nelle scelte e nelle relazioni. Trovare strumenti efficaci ed efficienti in un’ottica preventiva, intervenendo nel gruppo di lavoro per agire le emozioni ed i pensieri attivando funzioni positive per un percorso di crescita e di flessibilità. Mediante la lente dell’ACT (Acceptance and Commitment Training) sarà possibile aprirsi alla ricchezza dell’esperienza e connettersi con uno scopo ed una direzione che verosimilmente sono state offuscate dalla lotta ingaggiata contro l’ansia.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Studio dei documenti pubblicati sulla piattaforma FAD
  • Analisi di casi e problemi
Inizio evento 03-01-2019 0:00
Termine evento Martedì 31 Dicembre 2019 23:55
Posti disponibili 489
Chiusura iscrizioni Martedì 31 Dicembre 2019 18:00
Costo per persona Quota standard: € 25,00 / In convenzione: € 20,00
Ore totali 5
Docenti Responsabile Scientifico:

Schiavo Monia
Informazioni Aggiuntive Verifica l'elenco delle convenzioni attive nella sezione dedicata ai corsi FAD - formazione a distanza
*per poter usufruire dello sconto riservato a Enti/Aziende convenzionate è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
Sconto 25% per studenti (esclusi dall'obbligo ECM) - Regolamento sul sito www.formatsas.com
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato FAD6619NZ0301.pdf
€25,00 489
IL DIRITTO A NON SOFFRIRE E LA RESPONSABILITÀ DI PRENDERSI CURA #OPI2718UD1412
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

I principi delle cure palliative che orientano sul “prendersi cura” della persona in fase avanzata di malattia e del suo contesto di vita trovano nell’infermieristica un terreno fertile e ricettivo: l’attenzione alla persona nella sua multidimensionalità, il riconoscimento dell’unicità e irripetibilità dell’individuo, lo sforzo di contemperare standardizzazione a garanzia della sicurezza e personalizzazione dell’assistenza, l’obiettivo di favorire la qualità della vita e il rispetto della dignità umana rappresentano valori che gli infermieri pongono da sempre come fondamenti del caring.
In quest’ottica, gli infermieri sono chiamati ad assumere decisioni nella pianificazione dell’assistenza che richiedono un rimodulazione dinamica e gentile, per accompagnare la persona morente e i suoi cari nell’ultimo tratto della vita, privilegiando aspetti quali la libertà dalla sofferenza, il confort, la ricerca del senso che ognuno dà alla propria esistenza. I diversi settings in cui l’infermiere svolge la propria attività professionale non sempre favoriscono l’approccio palliativo, per motivazioni relative all’organizzazione, all’interprofessionalità, ad aspetti culturali – non solo dei professionisti, ma anche dei familiari e del malato stesso.
L’evento formativo ha come obiettivo stimolare una riflessione sulla possibilità di garantire un’assistenza appropriata nel fine vita, anche in contesti non specificamente dedicati, traendo ispirazione dal pensiero critico e dalle buone pratiche degli infermieri con competenze avanzate in cure palliative.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 14 Dicembre 2018 14:30
Termine evento Venerdì 14 Dicembre 2018 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/12:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Graziella Valoppi, Dott.ssa Chiara Taboga e Dott.ssa Caterina Sgubin
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2718UD1412.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1518RN1012
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al
Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del
personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage
come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla
G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Lunedì 10 Dicembre 2018 9:15
Termine evento Mercoledì 12 Dicembre 2018 17:00
Posti disponibili 50
Costo per persona €282,00
Ore totali 24,9
Orario dettagliato 10/12:
dalle 09.15 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

11/12:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30

12/12:
dalle 08.30 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Boni Davide
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1518RN1012.pdf
€282,00 50

Iscrizioni concluse

LA RESPONSABILITÀ INFERMIERISTICA NELLA GESTIONE DELLE PRESCRIZIONI DIAGNOSTICO TERAPEUTICHE #CBA0818VR1012
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze sul tema della prescrizione e dei suoi significati negli ambiti di esercizio autonomo e collaborativo dell’infermiere. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per prescrivere interventi assistenziali e per garantire l'applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche con particolare riferimento a quelle farmacologiche. La tematica verrà affrontata partendo dalla normativa relativa all'esercizio professionale dell'infermiere, analizzando le responsabilità di chi prescrive e di chi mette in atto la prescrizione. Si descriveranno gli elementi principali della gestione del rischio di errore e della sicurezza all'interno del processo di approvvigionamento, conservazione e distribuzione del farmaco. Si analizzeranno le modalità e i principi di alcuni tipi di prescrizioni e di gestione del farmaco.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 10 Dicembre 2018 9:00
Termine evento Lunedì 10 Dicembre 2018 17:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 7
Orario dettagliato 10/12:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Via Astico, 37124 Verona VR, Italia
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato CBA0818VR1012.pdf
50

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE. ASPETTI LEGALI E GIURISPRUDENZA – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0518RN2611
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nell’attività sanitaria, notevole importanza assumono gli aspetti inerenti la responsabilità professionale e gli aspetti legali. Anche per quanto riguarda l’attività di triage vi è notevole attenzione a queste problematiche ed ultimamente iniziano ad essere presenti i primi casi giurisprudenziali.
Il corso sugli aspetti legali offre ai professionisti del settore una opportunità per acquisire o affinare conoscenze riguardanti le principali problematiche inerenti la responsabilità professionale
nell’emergenza-urgenza e l’attività di Pronto Soccorso con particolare attenzione alle specificità del triage. L’analisi ed il confronto tra esperti e professionisti operanti sul campo relativamente alla casistica giurisprudenziale e l’analisi di alcune
situazioni critiche permetteranno inoltre di definire concretamente criteri utili a guidare la pratica professionale secondo requisiti di sicurezza per operatori, responsabile e pazienti.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 26 Novembre 2018 9:15
Termine evento Martedì 27 Novembre 2018 17:15
Posti disponibili 50
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,8
Orario dettagliato 26/11:
dalle 09.15 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.15

27/11:
dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Benci Luca
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT0518RN2611.pdf
€212,00 50

Iscrizioni concluse

MEDICAZIONI AVANZATE  #OPI1618MN2411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si prefigge di aggiornare le conoscenze e sviluppare competenze per riconoscere le varie fasi di lesione e per individuare quale tipologia di medicazione sia più idonea in riferimento alla fase di lesione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Sabato 24 Novembre 2018 9:00
Termine evento Sabato 24 Novembre 2018 13:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €50,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 24/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Lui Primo
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1618MN2411.pdf
€50,00

Iscrizioni concluse

CADUTE E CONTENZIONE: STRUMENTI PER LA PREVENZIONE E GESTIONE #CBA0718TN1911
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le cadute rappresentano un evento significativo per la popolazione anziana istituzionalizzata come fattore di morbosità, disabilità e mortalità. Molte di queste cadute sono considerate prevedibili e quindi prevenibili. Lo scopo dell'intervento formativo è quello di supportare il cambiamento e di promuovere l'adozione di comportamenti ed azioni professionali volta alla riduzione dell'incidenza delle cadute in ambito ospedaliero e residenziale.
Verranno inoltre aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tematiche della contenzione, evidenziando gli aspetti normativi, di responsabilità professionale, etici e organizzativi.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 19 Novembre 2018 9:00
Termine evento Lunedì 19 Novembre 2018 13:00
Posti disponibili 50
Costo per persona dettagli sui costi sul sito www.cba.it
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/11:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Viale Trento, 56, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CBA GROUP SEDE
Allegato CBA0718TN0511.pdf
€50,00 50

Iscrizioni concluse

SORVEGLIANZA E MONITORAGGIO INFERMIERISTICO. COMPETENZE, STRATEGIE E STRUMENTI PER LA SICUREZZA E LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA #OPI2518VR1511#
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell’intervento formativo è quello di aggiornare e approfondire i concetti di sorveglianza e monitoraggio infermieristico come elementi rilevanti del processo di cura e presa in carico delle persone assistite. Partendo dalle competenze cliniche e metodologiche necessarie effettuare una sorveglianza e monitoraggio, si individueranno le strategie e gli strumenti per promuovere la sicurezza e la qualità dell'assistenza erogata.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 15 Novembre 2018 14:30
Termine evento Giovedì 15 Novembre 2018 18:30
Posti disponibili 68
Costo per persona Iscritti OPI Verona: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 15/11:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Via Astico, 37124 Verona VR, Italia
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato OPI2518VR1511.pdf
€20,00 68

Iscrizioni concluse

L'UTILIZZO DI LINEE GUIDA, PROTOCOLLI E PROCEDURE #OPI1018GO1411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare le conoscenze e promuovere lo sviluppo di competenze per utilizzare nella pratica quotidiana linee inee guida, protocolli, procedure e istruzioni operative. La tematica verrà affrontata partendo dai principi e definizioni, evidenziando anche le similitudini e le differenze fra i vari strumenti.
Si analizzeranno le modalità per ricercare nella letteratura evidence based le linee guida e applicarle alla realtà operativa. Si descriveranno le modalità per la costruzione, l'utilizzo e il miglioramento di protocolli, procedure e istruzioni operative.

Destinatari

  • Infermiere: 6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 14 Novembre 2018 8:30
Termine evento Mercoledì 14 Novembre 2018 15:30
Posti disponibili 18
Costo per persona Iscritti OPI di Gorizia: la partecipazione è gratuita
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 14/11:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
GORIZIA (GO) - OSPEDALE DI GORIZIA
Via Fatebenefratelli, 34, 34170 Gorizia GO, Italia
GORIZIA (GO) - OSPEDALE DI GORIZIA
Allegato OPI1018GO1411.pdf
18

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE, LA COMUNICAZIONE, GLI ASPETTI RELAZIONALI E LA GESTIONE DELLO STRESS AL TRIAGE. (CORSO 1°LIVELLO) - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT0818TO1211
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel Triage si è quotidianamente chiamati a dover gestire situazioni
caratterizzate dalla presenza di sentimenti ed emozioni “forti” proprie e degli altri: collera, impazienza, frustrazione, impotenza, paura…
Il tempo che incalza, le richieste pressanti, il contatto con il dolore e la sofferenza, i ritmi di lavoro serrati che non permettono di “staccare” emotivamente, sono tutte variabili che se non gestite possono penalizzare l’equilibrio emotivo del personale.
La comunicazione interpersonale si fa spesso difficile, a volte
conflittuale, fonte di ansia e nervosismo e questo spesso genera
stress. Se lo stress è prolungato i rapporti fra personale ospedaliero, pazienti e parenti si inaspriscono e a risentirne sono il proprio equilibrio emotivo e l’immagine di tutta l’azienda.
In tali condizioni diventa allora indispensabile possedere delle
specifiche abilità per proteggere il proprio equilibrio emotivo.

Destinatari

  • Infermiere: 18 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 18 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 18 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Role playing
Inizio evento Lunedì 12 Novembre 2018 9:00
Termine evento Martedì 13 Novembre 2018 17:15
Posti disponibili 50
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,9
Orario dettagliato 12/11:
dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.15

13/11:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Dessy Elisa
Luogo
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT0818TO1211.pdf
€212,00 50

Iscrizioni concluse

CATETERE VENOSO CENTRALE AD INSERZIONE PERIFERICA PICC. INDICAZIONI, IMPIANTO E GESTIONE DEL DISPOSITIVO  #OPI2018MN0711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La sempre più ampia diffusione dei cateteri venosi centrali ad inserzione periferica (PICC), ha definito consapevolezze, competenze e conoscenze nuove tra gli operatori che nella routinaria pratica clinica/assistenziale si occupano della gestione del device, e, in molti casi anche dell'impianto stesso.
Consapevolezza nella scelta del dispositivo, per garantire ad ogni paziente il giusto device. Conoscenza nella gestione dell'accesso vascolare, delle linee infusionali e degli accessori per una riduzione significativa della comparsa di complicanze, precoci e tardive di natura meccanica o infettiva. Competenza acquisita attraverso l'aggiornamento professionale, training sul campo, con l'adesione alle più recenti linee guida internazionali in materia di accessi vascolari e la creazione di protocolli di impianto e di gestione.
Il corso si pone l'obiettivo di fare il punto sullo stato dell'arte nell'impianto e nella gestione del dispositivo PICC, sulla base delle più recenti linee guida internazionali e documenti evidence based.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 7 Novembre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 7 Novembre 2018 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona €50,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 06/11:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: dott.ssa Serena Aldrovandi e dott. Francesco Di Roberto
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI2018MN0711.pdf
€50,00

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEGLI ACCESSI VENOSI: STRATEGIE E TECNICHE ASSISTENZIALI #CAM0118TN0711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’utilizzo di cateteri venosi centrali e periferici a lunga permanenza è oggi indispensabile nella pratica clinica per la continuità e la tempestività delle terapie che spesso richiedono dispositivi appropriati.
Questi dispositivi garantiscono da un lato un accesso vascolare sicuro per la somministrazione dei farmaci chemioterapici, vescicanti, irritanti, acidi, iperosmolari e dall’altro rappresentano per il paziente un significativo fattore di rischio per complicanze di tipo meccanico e infettivo a livello locale e sistemico. In letteratura è riportato un tasso di infezione per i PICC compreso tra 0,2 e 1,6/1000 gg /catetere (Maki 2006).
Numerosi documenti della letteratura forniscono indicazioni rivolte alla prevenzione e al controllo delle infezioni correlate ai cateteri venosi centrali, e ribadiscono l’importanza della formazione degli operatori che si occupano dell’impianto e della gestione dei cateteri vascolari.

Destinatari

  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati 5 crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 7 Novembre 2018 9:00
Termine evento Mercoledì 7 Novembre 2018 15:00
Posti disponibili 42
Costo per persona €20,00
Ore totali 5:00
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 15.00
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Michela Azzolini e Dott. Tommaso Rinaldi
Luogo
TRENTO (TN) - OSPEDALE SAN CAMILLO (TRENTO)
Via Benedetto Giovanelli, 19, 38122 Trento, Italia
TRENTO (TN) - OSPEDALE SAN CAMILLO (TRENTO)
Allegato CAM0118TN0711.pdf
€20,00 42

Iscrizioni concluse

AGGRESSIONI E ATTI DI VIOLENZA SUGLI OPERATORI SANITARI: PREVENIRLI E GESTIRLI #FAD8618NZ0711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Gli operatori sanitari durante l’attività lavorativa possono subire atti di violenza, problema riconosciuto a livello internazionale. Le conseguenze di un’aggressione investono l’ambito economico, psicologico e deontologico.
La gestione e la prevenzione della violenza diventa una competenza sempre più necessaria sia per la tutela della propria salute sia per la sicurezza personale e organizzativa.
La finalità del corso consiste nel dare agli operatori strumenti tecnici utili a prevenire gli atti, indicando misure che consentano l’eliminazione o riduzione delle condizioni di rischio presenti e l’acquisizione di competenze nel valutare e gestire tali eventi quando accadono.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • corso FAD
Inizio evento 07-11-2018 0:00
Termine evento Mercoledì 6 Novembre 2019 23:00
Data inizio iscrizioni 07-11-2018 0:00
Posti disponibili 465
Chiusura iscrizioni Mercoledì 6 Novembre 2019 18:00
Costo per persona €25,00
Ore totali 5
Orario dettagliato Durata del corso: 5 ore
Periodo di validità: 07/11/2018 - 06/11/2019
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Laura Baccaro
Allegato FAD8618NZ0711.pdf
€25,00 465
PRENDIAMOCI CURA – LA RELAZIONE CON IL MALATO DI SLA E LA SUA FAMIGLIA #COU0818TN3010
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di conoscere le problematiche assistenziali e relazionali della persona con SLA e della sua famiglia. Saranno analizzati gli strumenti specifici di relazione con il malato e la famiglia per “stare” nel contesto complesso della malattia inguaribile.

Destinatari

  • Medico Chirurgo (tutte le discipline): saranno erogati 8 crediti ECM
  • Fisioterapista: saranno erogati 8 crediti ECM
  • Psicologo: saranno erogati 8 crediti ECM
  • Infermiere: saranno erogati 8 crediti ECM
  • Logopedista: saranno erogati 8 crediti ECM
  • Educatore professionale: saranno erogati 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Visione di filmati
Inizio evento Martedì 30 Ottobre 2018 9:30
Termine evento Martedì 30 Ottobre 2018 16:30
Posti disponibili 0
Chiusura iscrizioni 29-10-2018 0:00
Costo per persona €105,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 30/10:
dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Galante Elisabetta
Informazioni Aggiuntive Sconto 20% Iscritti Fenalt* - Sconto 20% dipendenti Gruppo Spes*
- Sconto 20% Dipendenti OIC Padova*
- Sconto 20% dipendenti Osp.S.Pancrazio - Arco (TN)*
Sconto 25% per studenti** (esclusi dall'obbligo ECM)
*per poter attivare le convenzioni è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Allegato COU0818TN3010.pdf
€105,00

Iscrizioni concluse

BLSD B -CERTIFICATO IRC #OPI1918MN2710
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Sabato 27 Ottobre 2018 8:30
Termine evento Sabato 27 Ottobre 2018 13:30
Posti disponibili 0
Costo per persona €115,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 27/10:
dalle 08.30 alle 13.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 75,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 100,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 115,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1918MN2710.pdf
€115,00

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEL RISCHIO AL TRIAGE NELL’OTTICA DELLA SICUREZZA DELLE CURE PER IL PAZIENTE E PER L’OPERATORE - CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT1018TO2510
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il triage in pronto soccorso si basa su di un processo di valutazione e decisione complesso e delicato, spesso si realizza in situazioni e contesti che favoriscono o aumentano la possibilità di errore e conseguente possibilità di danno alla persona assistita.
Una corretta attività di gestione del rischio in triage contribuisce in maniera rilevante ad aumentare la consapevolezza dell’operatore relativamente alla “delicatezza” della funzione di accoglienza, valutazione e presa in carico degli utenti che giungono in Pronto soccorso rafforzando la motivazione a realizzare con attenzione, metodo e professionalità questa importante funzione.
L’implementazione presso le realtà operative di attività di risk management in triage, se contestualizzate ed attente alle reali specifiche del contesto assistenziale cui si riferiscono, permette l’individuazione di situazioni ad elevato rischio di errore prima che si verifichino eventi negativi per pazienti ed operatori permette la progettazione di azioni correttive, attiva e stimola processi di miglioramento che scaturiscono dalla riflessione da parte del team professionale sul proprio operato e sui fattori “ambientali” favorenti situazioni pericolose.
Il corso “retraining sul il triage globale e di approfondimento: prevenire e gestire l’errore” oltre a rafforzare i contenuti essenziali del modello del triage globale e la motivazione degli operatori nella sua realizzazione, intende promuovere attraverso il confronto con esperti del settore, il confronto e la riflessione degli operatori impegnati tutti i giorni nei contesti operativi del triage per la realizzazione sul campo di una corretta politica di gestione del rischio di errore in triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 25 Ottobre 2018 9:00
Termine evento Venerdì 26 Ottobre 2018 17:15
Posti disponibili 60
Chiusura iscrizioni 13-10-2018 0:00
Costo per persona €212,00
Ore totali 15,7
Orario dettagliato 25/10:
dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18.00

26/10:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.15
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Via Stellone, 5, 10126 Torino, Italia
TORINO (TO) - OPI DELLA PROVINCIA DI TORINO
Allegato GFT1018TO2510.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

GLI ACCESSI VASCOLARI #OPI0918GO1910
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

In passato per accesso vascolare si intendeva quasi esclusivamente il cateterismo venoso periferico: nell’attuale concezione del nursing si considera il cateterismo un problema collaborativo.
Di pari passo si è assistito all’esigenza di nuove competenze da parte dell’infermiere nella scelta del materiale e della tipologia dei nuovi device vascolari, nell’impianto e gestione di questi presidi e nell’educazione sanitaria alla persona assistita, nella scelta condivisa del presidio secondo l’appropriatezza clinica.
La finalità del corso è la trasmissione di conoscenze, competenze e abilità relative alla gestione dei vari tipi di accessi vascolari e nella loro relativa gestione in ogni ambito assistenziale.

Destinatari

  • Infermiere: 4,2 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,2 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 19 Ottobre 2018 14:20
Termine evento Venerdì 19 Ottobre 2018 18:20
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti OPI di Gorizia: la partecipazione è gratuita
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/10/2018 dalle 14.20 alle 18.20
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Roberto Vacchi
Luogo
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Via Galvani, 1, 34074 Monfalcone GO, Italia
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Allegato OPI0918GO1910.pdf
1

Iscrizioni concluse

LA POLITICA DEL CAMBIAMENTO NELLA SANITÀ IN FRIULI VENEZIA GIULIA. ESPERIENZE A CONFRONTO: QUALI OPPORTUNITÀ PER GLI INFERMIERI? #OPI2318UD1210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il convegno ha lo scopo di:
  • valorizzare gli aspetti etico professionali e relazionali a cui l'infermieristica deve riferirsi per garantire i migliori esiti di salute per i cittadini
  • porre a confronto organizzazioni diverse evidenziando elementi di forza e linee guida per la condivisione delle problematiche professionali ed organizzative

Destinatari

  • Infermiere: 4,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 12 Ottobre 2018 9:00
Termine evento Venerdì 12 Ottobre 2018 17:30
Posti disponibili 59
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 5,00
Iscritti altri OPI: € 15,00
Le quote sono IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 7,5
Orario dettagliato 12/10: dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
Registrazione partecipanti: 08.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Stefano Giglio
Luogo
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Via Tricesimo, 276, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato OPI2318UD1210.pdf
€15,00 59

Iscrizioni concluse

L'ORDINE PROFESSIONALE: COSA CAMBIA PER L'AGITO INFERMIERISTICO #OPI2218VR1110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

A fronte della crescente complessità clinico assistenziale che comporta una sempre maggiore consapevolezza e responsabilità, è doveroso riflettere, nel momento storico del passaggio da Collegio IPASVI a OPI, sulle implicazioni nella pratica clinica e come vengono ri-definite le responsabilità professionali.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 11 Ottobre 2018 14:30
Termine evento Giovedì 11 Ottobre 2018 18:30
Posti disponibili 70
Costo per persona €20,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/10: dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott.ssa Maria Adele Schirru
Luogo
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Via Astico, 37124 Verona VR, Italia
VERONA (VR) - CENTRO CAMILLIANO DI FORMAZIONE SENTIERI FORMATIVI
Allegato OPI2218VR1110.pdf
€20,00 70

Iscrizioni concluse

CORSO TEORICO-PRATICO ECG: RICONOSCIMENTO TEMPESTIVO DELLE ALTERAZIONI DEL RITMO #OPI1818MN1010
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di aggiornare ed approfondire le conoscenze sull’ECG normale e con aritmie, per poterle riconoscere tempestivamente nella pratica clinica

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 18:30
Posti disponibili 2
Costo per persona Iscritti OPI Mantova: € 15,00
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00
Iscritti ad altri OPI: € 50,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 10/10/2018:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Stefano Bernini
Informazioni Aggiuntive Iscritti all'Ordine delle professioni infermieristiche di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Studenti in Scienze Infermieristiche, residenti nella provincia di Mantova: € 15,00 (IVA esente)
Iscritti ad altri Ordini delle professioni Iinfermieristiche: € 50,00 (IVA esente)
Luogo
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Via Imre Nagy, 58, 46100 Mantova MN, Italia
MANTOVA (MN) - OPI MANTOVA
Allegato OPI1818MN1010.pdf
€50,00 2

Iscrizioni concluse

LA NUOVA NORMATIVA SULLA PRIVACY (GDPR 2016/679) E L'APPLICAZIONE NELLE AZIENDE SANITARIE #IPA0718RN1010
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso, rivolto prevalentemente a professionisti sanitari operanti nelle aziende sanitarie pubbliche e private, si colloca nell'ambito della recente applicazione del Regolamento UE General Data Protection Regulation (GDPR 2016/679), e per il taglio teorico-pratico che ha, si pone come obiettivo quello di responsabilizzare il personale nella vita quotidiana delle unità operative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 7 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 7 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 7 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 9:00
Termine evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 17:00
Posti disponibili 75
Costo per persona €20,00
Ore totali 7
Orario dettagliato 10/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Scarpa Alessandro
Informazioni Aggiuntive QUOTE D'ISCRIZIONE:
- gratuite per gli iscritti al Collegio di Rimini
- per gli iscritti ad altri Collegi la quota sarà di € 20,00
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL PARIOLI
Viale Vittorio Veneto 14 - Rimini
RIMINI (RN) - HOTEL PARIOLI
Allegato IPA0718RN1010.pdf
€20,00 75

Iscrizioni concluse

BLSD B - CERTIFICATO IRC #IRC0118TN1010
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: 5 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 9:00
Termine evento Mercoledì 10 Ottobre 2018 14:00
Posti disponibili 0
Costo per persona €125,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 10/10:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato IRC0118TN1010.pdf
€125,00

Iscrizioni concluse

TRIAGE GLOBALE, FRAGILITA' E VIOLENZE – CORSO DI APPROFONDIMENTO #GFT2618RN0410
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il concetto di Fragilità è stato oggetto di crescente interesse negli ultimi anni. Se inizialmente l’attenzione era focalizzata principalmente alle difficoltà di gestione del paziente anziano all’interno dei reparti di degenza e ancor più di reinserimento sociale e familiare, oggi ci si approccia al problema in maniera più ampia considerando differenti tipologie di pazienti fragili e dedicando la giusta considerazione anche ai reparti d’emergenza ed in particolare al Pronto Soccorso. Infatti è a questo Servizio che sempre di più si rivolgono diverse tipologie di soggetti”fragili” .Attualmente si inseriscono fra le categorie “ fragili “non solo i grandi anziani, ma anche vittime di violenza, portatori di handicap, pazienti con disturbi del comportamento e chiunque si trovi in una condizione dinamica di aumentata vulnerabilita`, che riflette modificazioni fisiopatologiche e psicosociali di natura multisistemica, associata ad un aumentato rischio di outcome negativo.
Il paziente fragile, in triage, è un paziente complesso che pone problematiche sia di valutazione che di gestione: l’infermiere deve utilizzare competenze tecniche, cliniche e comunicative per esplorare non solo l’ambito clinico ma anche gli aspetti sociali, familiari e comportamentali realizzando un approccio ed una presa in carico personalizzati e adeguati alla situazione, così da individuare e attribuire il corretto codice di priorità, garantire una assistenza attenta a tutti i bisogni della persona ed avviare un adeguato percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale.
Tale percorso, se ben gestito in tutti i suoi aspetti, può rappresentare un importante anello della rete di assistenza che dovrebbe coinvolgere non solo il Pronto Soccorso e l’Opedale ,ma anche tutti i Servizi socio-sanitari, sociali e assistenziali territoriali interessati alla presa in carico di questa impegnativa tipologia di utenti.

Destinatari

  • Infermiere: 18,1 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 18,1 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 18,1 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 4 Ottobre 2018 9:15
Termine evento Venerdì 5 Ottobre 2018 17:30
Posti disponibili 60
Costo per persona €212,00
Ore totali 16,7
Orario dettagliato 04/10:
dalle 09.15 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.45

05/10:
dalle 08.30 alle 13.10 e dalle 14.00 alle 17.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Marchisio Daniele
Luogo
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Viale Regina Elena, 22, 47921 Rimini RN, Italia
RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT2618RN0410.pdf
€212,00 60

Iscrizioni concluse

LA LEGGE 219 DEL 22.12.2017: NORME IN MATERIA DI CONSENSO INFORMATO E DI DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO #SAC0518TN0310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema oggetto del corso deve essere inquadrato nel più ampio contesto, non solo normativo, del rapporto medico - e altri professionisti sanitari – e paziente e delle più ampie e recenti normative che si occupano della responsabilità degli esercenti le professioni sanitarie.
I temi affrontati dalla L. 219 del 2017 sono quelli del consenso informato e delle disposizioni anticipate.
Quanto al consenso informato vengono per la prima volta disciplinate le modalità di espressione e di revoca, legittimazione ad esprimerlo e a riceverlo, ambito e condizioni e, quanto alle disposizioni anticipate di trattamento vengono altresì stabilite le modalità con cui il dichiarante enuncia, in linea di massima, i propri orientamenti sul "fine vita" nell'ipotesi in cui sopravvenga una perdita irreversibile della capacità di intendere e di volere.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 3 Ottobre 2018 10:00
Termine evento Mercoledì 3 Ottobre 2018 16:30
Posti disponibili 65
Costo per persona €70,00
Ore totali 5,5
Orario dettagliato 03/10:
dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Faravelli Maria Cristina
Informazioni Aggiuntive Sconto 20% Iscritti Fenalt* - Sconto 20% dipendenti Gruppo Spes*
- Sconto 20% Dipendenti OIC Padova*
- Sconto 20% dipendenti Osp.S.Pancrazio - Arco (TN)*
Sconto 25% per studenti** (esclusi dall'obbligo ECM)
*per poter attivare le convenzioni è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Luogo
ROVERETO (TN) - CASA DI SOGGIORNO SACRA FAMIGLIA -
Via Saibanti, 6, 38068 Rovereto TN, Italia
ROVERETO (TN) - CASA DI SOGGIORNO SACRA FAMIGLIA -
Allegato SAC0518TN0310.pdf
€70,00 65

Iscrizioni concluse

LA RESPONSABILITÀ DELLE PROFESSIONI SANITARIE NELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE  #ECM0818TV0210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’evento formativo nasce dalla necessità di aumentare la consapevolezza dei Professionisti Sanitari
operanti in strutture socio-sanitarie, rispetto alla propria responsabilità professionale, alla luce anche
delle innovazioni normative recentemente introdotte (L.24/2017); questo verrà esplicitato sia
mediante l’analisi ragionata dei principi giuridici di base della responsabilità professionale in
ambito sanitario, sia ed attraverso la condivisione guidata di evidenze giurisprudenziali specifiche.
Particolare attenzione verrà focalizzata sulla specifica responsabilità rispetto a tipiche situazioni di
rilevanza nell’ambito delle strutture socio-sanitarie: la gestione della terapia farmacologica, la
contenzione e la prevenzione delle cadute accidentali.

Destinatari

  • Infermiere: 6,6 crediti ECM
  • Fisioterapista: 6,6 crediti ECM
  • Logopedista: 6,6 crediti ECM
  • Educatore Professionale: 6,6 crediti ECM
  • Psicologo Psicologia: 6,6 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 6,6 crediti ECM
  • Altro - Operatore Socio Sanitario

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 2 Ottobre 2018 9:30
Termine evento Martedì 2 Ottobre 2018 16:30
Posti disponibili 18
Costo per persona €70,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 02/10:
dalle 09.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pais Dei Mori Luigi
Luogo
TARZO (TV) - SALA “CORTE INTERNA” MUNICIPIO DI TARZO
Via Roma, 42, 31020 Tarzo TV, Italia
TARZO (TV) - SALA “CORTE INTERNA” MUNICIPIO DI TARZO
Allegato ECM0818TV0210.pdf
€70,00 18

Iscrizioni concluse

LA FUNZIONE DI COORDINAMENTO. IDENTITÀ, RESPONSABILITÀ E COMPETENZE #OPI2118BG2709
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo dell'intervento formativo è quello di aggiornare e approfondire le conoscenze sulla figura del coordinatore nelle organizzazioni sanitarie, riflettendo sull'identità, responsabilità e competenze per l'esercizio professionale nel contesto attuale. Partendo dall'analisi del percorso storico-giuridico del coordinatore, si giungerà a identificare cosa è oggi l'attività di coordinamento e le responsabilità connesse all'esercizio nel sistema sanitario odierno.

Destinatari

  • Infermiere: 6,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 27 Settembre 2018 9:30
Termine evento Giovedì 27 Settembre 2018 16:30
Data inizio iscrizioni 03-08-2018 0:00
Posti disponibili 45
Chiusura iscrizioni 26-09-2018 0:00
Costo per persona Iscritti OPI Bergamo: € 35,00
Iscritti altri OPI: € 50,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 27/09:
dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Luogo
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Via Pietro Rovelli, 45, 24125 Bergamo BG, Italia
BERGAMO (BG) - OPI BERGAMO
Allegato OPI2118BG2709.pdf
€50,00 45

Accedi al sito per iscriverti a questo evento

BLSD CERTIFICATO IRC #OPI0818GO2709
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso BLSD ha l'obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d'incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell'ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza. Il corso è svolto secondo le linee guida Italian Resuscitation Council e prevede un rapporto partecipanti/istruttori di 6 a 1.

Destinatari

  • Infermiere: 8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Giovedì 27 Settembre 2018 9:00
Termine evento Giovedì 27 Settembre 2018 14:00
Posti disponibili 1
Costo per persona Iscritti OPI di Gorizia: la partecipazione è gratuita
Iscritti altri OPI: € 20,00
Ore totali 5
Orario dettagliato 27/09:
dalle 09.00 alle 14.00
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Via Galvani, 1, 34074 Monfalcone GO, Italia
MONFALCONE (GO) - AUDITORIUM OSPEDALE SAN POLO
Allegato OPI0818GO2709.pdf
1

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DELLE EMOZIONI NELLA RELAZIONE D'AIUTO  #ECM0218TN2509
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La relazione d'aiuto, messa in atto dalle professioni sanitarie, presuppone un rilevante investimento emotivo. La gestione di queste emozioni, è una competenza che si può perfezionare con specifica formazione e riflessione sull'azione di cura.
Il corso si pone lo scopo di analizzare gli aspetti che compongono l'emozione per ampliare le possibilità di riconoscere i segnali di disagio propri e dell'assistito e poterli gestire con maggiore efficacia e appropriatezza.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 25 Settembre 2018 9:30
Termine evento Martedì 25 Settembre 2018 16:30
Posti disponibili 18
Costo per persona €105,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 25/09:
dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Sabatti Efrem
Informazioni Aggiuntive Sconto 20% Iscritti Fenalt* - Sconto 20% dipendenti Gruppo Spes*
- Sconto 20% Dipendenti OIC Padova*
- Sconto 20% dipendenti Osp.S.Pancrazio - Arco (TN)*
Sconto 25% per studenti** (esclusi dall'obbligo ECM)
*per poter attivare le convenzioni è necessario essere iscritti alla convenzione collaborazioni
**per poter attivare lo sconto Studenti è necessario essere iscritti alla convenzione Studenti
Luogo
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Via del Brennero, 136, 38121 Trento, Italia
TRENTO (TN) - FORMAT TRENTINO - AULA 1
Allegato ECM0218TN2509.pdf
€105,00 18

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT2718BA2009
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal G.F.T. Gruppo per la Formazione al Triage, associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come 'luogo di condivisione' delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l'attività nei Pronto Soccorso e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici
specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di
Triage come primo momento di accoglienza e valutazione
dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a
criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di
stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di
Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio
1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e
Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001.
Il corso è diretto a infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche
e medici che lavorano in Pronto Soccorso e che a diverso
titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati i crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati i crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: saranno erogati i crediti ECM
  • Ostetrica/o: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Giovedì 20 Settembre 2018 8:30
Termine evento Venerdì 21 Settembre 2018 17:30
Data inizio iscrizioni 18-05-2018 0:00
Posti disponibili 50
Chiusura iscrizioni 19-09-2018 0:00
Costo per persona euro 150.00 | La quota di iscrizione per i soci GFT e i soci SIMEU è di euro 120,00.
Ore totali 16,5
Orario dettagliato 20/09:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00

21/09:
dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Marchisio Daniele
Luogo
BARI (BA) - AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI
Piazza Giulio Cesare, 11, 70124 Bari BA, Italia
BARI (BA) - AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI
Allegato GFT2718BA2009.pdf
€150,00 50

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEL PAZIENTE DIFFICILE #OPI0818UD1909
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

A quarant’anni dall’entrata in vigore della Legge Basaglia, che sanciva la chiusura dei manicomi e l’istituzione dei Dipartimenti di Salute Mentale, molti sono stati i progressi attuati nell’assistenza al paziente psichiatrico: l’istituzione dei servizi territoriali, il cambio di rotta della figura dell’infermiere, che passa da un ruolo meramente custodialistico ad un ruolo responsabile di ascolto partecipe della sofferenza umana.
Alla presenza di un paziente con disturbi comportamentali il vissuto delle persone coinvolte si manifesta con ansia, paura, diffidenza o anche distanza relazionale, preferendo, spesso, un intervento di tipo farmacologico. Da qui la necessità di stabilire una relazione con l’utente, al fine di costruire un rapporto di fiducia, che faciliti l’approccio al trattamento del disturbo manifestato.
Emerge costantemente il bisogno di formare operatori in grado di riconoscere, affrontare e gestire situazioni ad elevata complessità assistenziale, al fine di garantire la presa in carico attraverso servizi accoglienti, con spazi, tempi e professionisti in grado di erogare un’assistenza di qualità.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 19 Settembre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 19 Settembre 2018 18:30
Posti disponibili 0
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00
Iscritti altri OPI: € 30,00
Le quote sono IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/09:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici:
Dott.ssa Marcella Cannone
Dott.ssa Sabrina Marchiori
Luogo
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Viale Volontari della Libertà, 16, 33100 Udine UD, Italia
UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0818UD1909.pdf
€30,00

Iscrizioni concluse

Logo Format

Direzione e amministrazione:
via del Brennero, 136 - Trento
Segreteria Organizzativa:
via F. Cavallotti, 6 - Codigoro (FE)
+39 0533 713 275
+39 0533 717314
+39 3293953346
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Partita IVA e Codice fiscale: 01569060385
REA FE 178788

Logo Format Trentino

Sede: via del Brennero 136, Trento
+39 0461 825907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Partita IVA e Codice fiscale: 02181910221
REA TN 205821


Ente accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la formazione in ambito dell'emergenza ed urgenza e per l'uso del defibrillatore esterno semiautomatico (DAE), per personale non sanitario (determinazione n. 64 del 18 giugno 2014)

icona Format

Logo ISO

Logo ECM

Logo IRC

Contattaci