Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

Formazione Residenziale

  • Home
  • Formazione
  • ECM
  • Formazione Residenziale

Formazione Residenziale ECM

 

LA RETE CURE SICURE FVG: L’ANTIMICROBIAL STEWARDSHIP E LA RETE DI SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI #OPI0122UD0302
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 3 Febbraio 2022 15:00
Termine evento Giovedì 3 Febbraio 2022 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf
LE INFEZIONI DEL TRATTO RESPIRATORIO E DELLE FERITE CHIRURGICHE #OPI0122UD1201
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 12 Gennaio 2022 15:00
Termine evento Mercoledì 12 Gennaio 2022 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf
LE INFEZIONI DA DEVICES VASCOLARI E DEL TRATTO URINARIO #OPI0121UD1512
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 15 Dicembre 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 15 Dicembre 2021 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf
IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1521RN1312
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici. Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001. Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici
che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezioni frontali ed interattive
  • Lavori di gruppo
  • Casi clinici simulati
  • Discussioni guidate
  • Role play
Inizio evento Lunedì 13 Dicembre 2021 8:30
Termine evento Mercoledì 15 Dicembre 2021 17:00
Data inizio iscrizioni 01-07-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 13-12-2021 0:00
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato vedi brochure
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1521RN1312.pdf
TRIAGE GLOBALE IN AMBITO PEDIATRICO #WTO0221TN2411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE GLOBALE IN AMBITO PEDIATRICO. ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Spesso nel Pronto Soccorso Generale, l’approccio ai pazienti in età pediatrica rappresenta per il triagista un contesto operativo al quale occorre dedicare particolare attenzione e richiede specifiche conoscenze e competenze. Il corso di approfondimento intende affrontare le problematiche relative a questi ambiti e fornire ai professionisti operanti presso i Pronto Soccorso generali strumenti adeguati per l’accoglienza, la valutazione e la gestione in triage di questa tipologia di pazienti. Al corso possono partecipare anche gli infermieri pediatrici e le ostetriche che trovandosi spesso a prendere in carico questa tipologia di pazienti possono trovare nell’esperienza formativa elementi utili a migliorare la competenza specifica, o meglio ancora che intendono partecipare al processo di definizione/revisione delle procedure di triage presso le proprie realtà operative.

2. PILLOLE DI TRIAGE GLOBALE
(modulo FAD)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. E' un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano. IL corso propone una serie di microlezioni, le “pillole”, sugli aspetti essenziali del triage infermieristico in Pronto Soccorso; l’iniziativa formativa può rappresentare un occasione per chi vuole accostarsi per la prima volta a questo particolare specifico operativo per conoscerne i principi scientifici, oppure può essere valida occasione di retraining per chi ha già effettuato una formazione specifica sulla argomento e desidera rinforzare le sue conoscenze sul modello globale. La proposta di alcuni casi clinici simulati permetterà anche di sperimentare in maniera simulata il processo di triage previsto dal triage globale.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage pediatrico: saranno erogati 21 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Mercoledì 24 Novembre 2021 15:00
Termine evento Martedì 30 Novembre 2021 13:00
Data inizio iscrizioni 02-08-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 24-11-2021 0:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 21
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage pediatrico.
Crediti ECM 21
Allegato WTO0221TN2411.pdf
LE HEALTHCARE-ASSOCIATED INFECTIONS #OPI0121UD1711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 17 Novembre 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 17 Novembre 2021 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf
LE INFEZIONI E LA MALATTIA INFETTIVA #OPI0121UD1210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 12 Ottobre 2021 15:00
Termine evento Martedì 12 Ottobre 2021 18:00
Chiusura iscrizioni Martedì 12 Ottobre 2021 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1521RN1110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici. Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001. Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici
che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezioni frontali ed interattive
  • Lavori di gruppo
  • Casi clinici simulati
  • Discussioni guidate
  • Role play
Inizio evento Lunedì 11 Ottobre 2021 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Ottobre 2021 17:00
Data inizio iscrizioni 01-07-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 11-10-2021 0:00
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato vedi brochure
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1521RN1110.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN2409
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Venerdì 24 Settembre 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 6 Ottobre 2021 20:00
Data inizio iscrizioni 01-07-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 24-09-2021 0:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN2409.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

AUTISMO: TRATTARE CON CURA #AIT0221TN2409
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Approfondire conoscenze teoriche sul funzionamento autistico al fine di implementare le competenze del personale tecnico riabilitativo dei servizi pubblici e privati per  promuovere la cultura della neuro diversità come necessaria e urgente possibilità di inclusione.

Destinatari

  • Tecnici di riabilitazione psichiatrica: saranno erogati 7 crediti ECM

Metodologia Didattica

Formazione in modalità webinar.

Inizio evento Venerdì 24 Settembre 2021 9:00
Termine evento Venerdì 24 Settembre 2021 17:30
Data inizio iscrizioni 09-08-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 24-09-2021 0:00
Costo per persona Corso di formazione organizzato da AITeRP Lombardia. La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti AITeRP.
Ore totali 7
Orario dettagliato 24/09/2021: 09.30/13.00 - 14.00/17.30
Informazioni Aggiuntive Posti disponibili: 50
Destinatari Tecnici di riabilitazione psichiatrica
Crediti ECM 7
Allegato brochure in fase di definizione.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE GLOBALE IN AMBITO PEDIATRICO #WTO0221TN1406
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE GLOBALE IN AMBITO PEDIATRICO. ASPETTI CLINICI COSTRUZIONE ED ORGANIZZAZIONE DEI PROTOCOLLI DI VALUTAZIONE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Spesso nel Pronto Soccorso Generale, l’approccio ai pazienti in età pediatrica rappresenta per il triagista un contesto operativo al quale occorre dedicare particolare attenzione e richiede specifiche conoscenze e competenze. Il corso di approfondimento intende affrontare le problematiche relative a questi ambiti e fornire ai professionisti operanti presso i Pronto Soccorso generali strumenti adeguati per l’accoglienza, la valutazione e la gestione in triage di questa tipologia di pazienti. Al corso possono partecipare anche gli infermieri pediatrici e le ostetriche che trovandosi spesso a prendere in carico questa tipologia di pazienti possono trovare nell’esperienza formativa elementi utili a migliorare la competenza specifica, o meglio ancora che intendono partecipare al processo di definizione/revisione delle procedure di triage presso le proprie realtà operative.

2. PILLOLE DI TRIAGE GLOBALE
(modulo FAD)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. E' un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano. IL corso propone una serie di microlezioni, le “pillole”, sugli aspetti essenziali del triage infermieristico in Pronto Soccorso; l’iniziativa formativa può rappresentare un occasione per chi vuole accostarsi per la prima volta a questo particolare specifico operativo per conoscerne i principi scientifici, oppure può essere valida occasione di retraining per chi ha già effettuato una formazione specifica sulla argomento e desidera rinforzare le sue conoscenze sul modello globale. La proposta di alcuni casi clinici simulati permetterà anche di sperimentare in maniera simulata il processo di triage previsto dal triage globale.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage pediatrico: saranno erogati 21 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 14 Giugno 2021 15:00
Termine evento Sabato 19 Giugno 2021 19:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 21
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage pediatrico.
Crediti ECM 21
Allegato WTO0221TN1406.pdf

Iscrizioni concluse

FISIOTERAPIA TRA AZIENDA E TERRITORIO #WVA0121TN2905
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'iniziativa mira a fornire uno sguardo sulle offerte dei servizi riabilitativi Sistema Sanitario e Sociosanitario Lombardo. La volontà è  quella di permettere spunti di riflessione sulle strategie, i processi e i paradigmi attuali e confrontarli con percorsi sia implementati, sia innovativi per soddisfare i tanti bisogni di salute dei cittadini. Durante l'evento verranno affrontati i temi attuali di sanità di iniziativa e di prossimità, la sua sostenibilità e la sua appropriatezza.

Destinatari

  • Fisioterapisti: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Discussione
Inizio evento Sabato 29 Maggio 2021 9:00
Termine evento Sabato 29 Maggio 2021 13:00
Chiusura iscrizioni 29-05-2021 0:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti fisioterapisti di Cremona e Varese
Ore totali 4
Orario dettagliato 29/05 dalle 09.00 alle 13.00
Allegato WVA0121TN2905.pdf

Iscrizioni concluse

VIOLENZA DI GENERE. FORME, DIMENSIONI, LINEE GUIDA #WEB1921TN1305
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Secondo l'OMS la violenza contro le donne rappresenta, oltre che un fenomeno sociale, un problema di salute di enormi proporzioni. Gli abusi fisici e psicologici colpiscono oltre il 35% delle donne del mondo e le conseguenze sulla loro vita e sulla loro salute possono portare a problemi cronici.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: saranno erogati 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 13 Maggio 2021 9:00
Termine evento Giovedì 13 Maggio 2021 13:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 13/05/2021:
dalle 09.00 alle 13.00
Allegato WEB1921TN1305.pdf

Iscrizioni concluse

H.S. SULLIVAN. DALLA TEORIA INTERPERSONALE AL PRIMO COLLOQUIO #WSP0721TN1205
Finalità
Didattica

Finalità

Lavorare in campo psicoterapeuticopsicoanalitico comporta uno sforzo di formazione permanente che solo pochi centri di formazione post-diploma sono in grado di offrire e questa é la nostra sfida./switcher_item]

Destinatari

  • Psichiatri, Psicologi con specializzazione in psicoterapia: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Mercoledì 12 Maggio 2021 19:30
Termine evento Lunedì 12 Aprile 2021 22:30
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 3
Orario dettagliato vedi brochure
Destinatari Psichiatri, Psicologi con specializzazione in psicoterapia.
Crediti ECM 3
Allegato WSP0721TN1205.pdf

Iscrizioni concluse

LA LETTURA AD ALTA VOCE NELLA PRIMA INFANZIA #WDG0121TN0705
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La lettura ad alta voce rappresenta uno stimolo prezioso per lo sviluppo del bambino ed è ormai inclusa a pieno titolo tra le strategie per promuovere il benessere, la salute e l’inclusione sociale. L’American Academy of Pediatrics (2014) e l’Istituto Superiore di Sanità (Progetto di Sorveglianza 0-2 anni, 2016), annoverano la lettura ad alta voce tra i determinanti di salute nella prima infanzia. Il corso si prefigge di promuovere l’esposizione alla lettura in età prescolare, a supporto della maturazione cognitiva e affettiva, con una particolare attenzione alle prime fasi della vita e alle situazioni di rischio evolutivo. Verranno presentate le esperienze maturate con bambini a sviluppo tipico e atipico, genitori, operatori socio-sanitari e insegnanti nel corso del progetto “Le. Pre: Leggimi presto, leggimi con”, finanziato da CePeLL (Centro per il Libro e la Lettura) attraverso il Programma Leggimi 0-6, frutto della collaborazione tra Fondazione Don Gnocchi e importanti istituzioni pubbliche e private.

Destinatari

  • Medici pediatri e neuropsichiatri infantili: 2,1 crediti ECM
  • Infermieri, Infermieri pediatrici: 2,1 crediti ECM
  • Fisioterapisti: 2,1 crediti ECM
  • Logopedisti: 2,1 crediti ECM
  • Terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva: 2,1 crediti ECM
  • Educatori: 2,1 crediti ECM
  • Psicologi: 2,1 crediti ECM
  • Insegnanti, operatori dell’infanzia, genitori

Metodologia Didattica

  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Venerdì 7 Maggio 2021 15:00
Termine evento Venerdì 7 Maggio 2021 18:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Allegato WDG0121TN0705.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN0305
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 3 Maggio 2021 15:00
Termine evento Sabato 15 Maggio 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN0305.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO E IL DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO DI PERSONALITÀ #WEB4721TN3004
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo, anche conosciuto con l’acronimo di DOC, rappresenta una patologia molto frequente, soprattutto, a partire dalla prima età adulta. Fino a poco tempo fa, esso rientrava nell’ampia categoria dei disturbi d’ansia; oggi, invece, ha ottenuto una sua autonomia, essendo considerato un disturbo indipendente e a sé stante. Il Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità (DOCP), pur portando lo stesso nome, rappresenta, invece, un’altra tipologia di disturbo. Esso rientra, infatti, tra i Disturbi di Personalità e, quindi, in quello che nel precedente DSM, era l’Asse II. Essendo un disturbo di personalità, esso si caratterizza per l’egosintonia dei sintomi a differenza del DOC che ha un carattere assolutamente egodistonico. E’ molto importante, anche ai fini del trattamento, distinguere le due condizioni e porre, quindi, un’attenta a specifica diagnosi differenziale. Il DOC e il DOCP possono, però, anche presentarsi insieme e quindi in comorbidità; nell’ultimo modulo del webinar si esaminerà un caso clinico in cui vi è appunto una comorbidità tra le due condizioni. Nei moduli iniziali ci si concentrerà, invece, sulla descrizione dettagliata di entrambe le condizioni e sulla diagnosi differenziale.

Destinatari

  • Psicologi e/o psicologi psicoterapeuti intenzionati ad approfondire ed acquisire ulteriori conoscenze nell’ambito del Disturbo Ossessivo Compulsivo e del Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Venerdì 30 Aprile 2021 15:00
Termine evento Venerdì 30 Aprile 2021 19:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato vedi brochure
Allegato WEB4721TN3004.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO RETRAINING #WTO0321TN2404_PM
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. PILLOLE DI TRIAGE GLOBALE
(modulo FAD)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. E' un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i
pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
IL corso propone una serie di microlezioni, le “pillole”, sugli aspetti essenziali del triage infermieristico in Pronto Soccorso; l’iniziativa formativa può rappresentare un occasione per chi vuole accostarsi per la prima volta a questo particolare specifico operativo per conoscerne i principi scientifici, oppure può essere valida occasione di retraining per chi ha già effettuato una formazione specifica sulla argomento e desidera rinforzare le sue conoscenze sul modello globale. La proposta di alcuni casi clinici simulati permetterà anche di sperimentare in maniera simulata il processo di triage
previsto dal triage globale.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. RETRAINING SUL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione,
l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità
professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding. Questo corso, oltre a costituire un importante occasione formativa di retraining sulla metodologia del Triage Globale (modello indicato dalle linee di indirizzo 2019 come adeguato per le realtà italiane), offre momenti di confronto tra i vari professionisti sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura. La dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti
essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, seguiti da esercitazioni sul nuovo sistema di codifica a 5 livelli.

4. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 64 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Sabato 24 Aprile 2021 14:00
Termine evento Sabato 24 Aprile 2021 18:00
Costo per persona Evento formativo riservato
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 64
Allegato WTO0321TN2404.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO RETRAINING #WTO0321TN2404_AM
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. PILLOLE DI TRIAGE GLOBALE
(modulo FAD)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. E' un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i
pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
IL corso propone una serie di microlezioni, le “pillole”, sugli aspetti essenziali del triage infermieristico in Pronto Soccorso; l’iniziativa formativa può rappresentare un occasione per chi vuole accostarsi per la prima volta a questo particolare specifico operativo per conoscerne i principi scientifici, oppure può essere valida occasione di retraining per chi ha già effettuato una formazione specifica sulla argomento e desidera rinforzare le sue conoscenze sul modello globale. La proposta di alcuni casi clinici simulati permetterà anche di sperimentare in maniera simulata il processo di triage
previsto dal triage globale.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. RETRAINING SUL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione,
l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità
professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding. Questo corso, oltre a costituire un importante occasione formativa di retraining sulla metodologia del Triage Globale (modello indicato dalle linee di indirizzo 2019 come adeguato per le realtà italiane), offre momenti di confronto tra i vari professionisti sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura. La dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti
essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, seguiti da esercitazioni sul nuovo sistema di codifica a 5 livelli.

4. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 64 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Sabato 24 Aprile 2021 9:00
Termine evento Sabato 24 Aprile 2021 13:00
Costo per persona Evento formativo riservato
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 64
Allegato WTO0321TN2404.pdf

Iscrizioni concluse

IL CODICE DEONTOLOGICO DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2019 #WBG0721TN2204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Dopo dieci anni dalla versione del 2009, il Codice Deontologico si rinnova per rispondere ai cambiamenti socioculturali, legislativi, sanitari che hanno visto la professione crescere, adattarsi e ancor di più prevenire le necessità emergenti di una popolazione con bisogni mutati e con nuove responsabilità, anche legate al passaggio da Collegi a Ordini, ora enti sussidiari dello Stato in nome e per conto del quale si tutelano cittadini e professionisti. Il Codice Deontologico delle Professioni Infermieristiche rappresenta la congiunzione delle due anime della professione: la scienza rappresentata dallo specifico disciplinare e la coscienza che rappresenta la componente etica della professione. Il Codice deontologico prima ancora di determinare come agire esplicita come essere, nei confronti delle persone sane e assistite, dei colleghi, delle istituzioni e delle altre professioni, mantenendo il focus sull’assistenza ad ogni livello. Data l’importanza specifica di questo documento inserito nel campo proprio della Professione Infermieristica che è guida e sostegno nel quotidiano ad ogni singolo Infermiere, quest’anno causa forza maggiore Pandemia COVID-19, la progettazione di eventi di mezza giornata nelle ASST ed RSA maggiori della nostra provincia si condensano in un unico evento Webinar per poter comunque diffondere in modo capillare i contenuti dello stesso. L’evento organizzato in Webinar consente di poter coinvolgere i partecipanti, attraverso l’applicativo MENTIMETER, di poter partecipare al sondaggio relativo alla preferenza di argomento di carattere etico/deontologico che ciascun partecipante vorrebbe sviluppare in un corso avanzato sul Codice Deontologico. Questa opportunità consente, ad un gruppo rappresentativo degli iscritti all’O.P.I. di Bergamo, di poter esprimere il fabbisogno formativo in questo specifico ambito. Questo contributo costituisce le fondamenta del percorso formativo avanzato relativo al Codice Deontologico 2019.

Destinatari

  • Infermieri: previsti 4 crediti ECM
  • Infermieri pediatrici: previsti 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

Webinar. Durante il corso è possibile fare domande al docente, tramite l'invio di messaggi in chat oppure intervenendo direttamente in collegamento audio video.

Inizio evento Giovedì 22 Aprile 2021 8:30
Termine evento Giovedì 22 Aprile 2021 12:30
Costo per persona La partecipazione è riservata agli iscritti all'OPI di Bergamo.
Ore totali 4:00
Destinatari Infermieri, Infermieri pediatrici
Crediti ECM 4
Allegato WBG0721TN2204.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN1904
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 19 Aprile 2021 15:00
Termine evento Venerdì 30 Aprile 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN1904.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL DIALOGO PERSUASIVO: SAPER COMUNICARE PER RAGGIUNGERE I NOSTRI OBIETTIVI #WUD0121TN1304
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Ogni comunicazione implica un contenuto, ma soprattutto implica una relazione con il destinatario del contenuto stesso. Si può dire che una buona comunicazione dipenda da una buona relazione con le persone a cui ci rivolgiamo e dalla nostra padronanza delle tecniche del dialogo persuasivo.
Partendo dalla comprensione di alcuni meccanismi che regolano la comunicazione e le interazioni sociali, durante il percorso si analizzeranno le strategie più opportune per affinare la capacità di capire e di farsi capire, rimanendo ancorati ai nostri obiettivi.

Destinatari

  • Infermiere: 16 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 16 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Martedì 13 Aprile 2021 14:00
Termine evento Martedì 4 Maggio 2021 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 20,00 / Iscritti altri OPI: € 40,00
Orario dettagliato vedi brochure
Allegato WUD0121TN1304.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN1204
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 12 Aprile 2021 15:00
Termine evento Venerdì 23 Aprile 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN1204.pdf

Iscrizioni concluse

LEADERSHIP E INTELLIGENZA EMOTIVA. I PRESUPPOSTI PER ESSERE UN LEADER MIGLIORE #WEB4921TN0704
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Quando si affronta l'analisi delle "competenze professionali e manageriali", lo sviluppo e l'applicazione di intelligenza emotiva è un elemento sempre più evidenziato. Ma esattamente, di cosa si tratti, come la si generi e soprattutto come si manifesti nei rapporti quotidiani è una questione non sempre chiara, così come l'impatto di questa nuova variabile sull'ambiente lavorativo. L'intelligenza emotiva è un fattore determinante per la crescita personale e per la gestione ottimale dei rapporti con i dipendenti, i clienti e gli studenti. Questo webinar ha l'obiettivo di spiegare cosa sia, come potenziarla e come renderla una delle capacità più apprezzabili nel proprio percorso professionale, per essere riconosciuto come leader "risonante" che sa sempre dare il meglio di se stesso, guidando gli altri a fare altrettanto.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Mercoledì 7 Aprile 2021 14:00
Termine evento Mercoledì 7 Aprile 2021 16:00
Chiusura iscrizioni 07-04-2021 0:00
Costo per persona 25,00 €
Ore totali 2
Destinatari Tutte le professioni sanitarie
Crediti ECM 2
Allegato WEB4921TN0704.pdf

Iscrizioni concluse

DALLA MATERNITÀ ROMANTICA ALLA MATERNITÀ POSTMODERNA #WSP0521TN2203
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Seminario si propone come un momento di formazione successivo ai quattro anni del Corso di Specializzazione in psicoterapia psicoanalitica individuale dell’Adulto, quindi si rivolge a psicoterapeuti, psichiatri o psicoanalisti.

Destinatari

  • Psichiatri, Psicologi con specializzazione in psicoterapia: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Lunedì 22 Marzo 2021 19:30
Termine evento Lunedì 22 Marzo 2021 22:30
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 3
Orario dettagliato vedi brochure
Destinatari Psichiatri, Psicologi con specializzazione in psicoterapia.
Crediti ECM 3
Allegato WSP0521TN2203.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN2203
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 22 Marzo 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 31 Marzo 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN2203.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

TELERIABILITAZIONE: IL TERP TRA METODI DI INTERVENTO E PERCORSI RIABILITATIVI IN ETA' ADULTA E IN ETA' EVOLUTIVA #AIT0121TN1303
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso si pone l’obiettivo di approfondire e migliorare l’approccio alle pratiche di teleriabilitazione nell’ambito della progettazione riabilitativa in età evolutiva e con l’adulto, così da fornire una panoramica e una spendibilità delle modalità di teleriabilitazione efficaci per il lavoro del tecnico della riabilitazione psichiatrica, in un momento storico così sensibile a tali pratiche.

L'iniziativa è stata progettata in collaborazione con AITERP Piemonte e Valle D'Aosta.

Destinatari

  • Tecnici di riabilitazione psichiatrica: saranno erogati 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale in modaità webinar
  • Discussione
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Sabato 13 Marzo 2021 9:00
Termine evento Sabato 20 Marzo 2021 13:00
Chiusura iscrizioni 09-03-2021 0:00
Costo per persona Quota iscrizione: euro 50,00 per gli iscritti AITERP / euro 80,00 per i non iscritti
Ore totali 8
Orario dettagliato 13/03/2021 e 20/03/2021: 09.00/13.00
Informazioni Aggiuntive Sarà possibile effettuare il pagamento: 1. Tramite Carta di Credito online sul sito internet di Format 2. Tramite bonifico bancario,caricando successivamente sul sito o inviando via mail (iscrizioni@formatsas.com), entro 3 giorni lavorativi, la copia del pagamento. Indicare come causale: nome, cognome e codice evento (AIT0121TN1303). Bonifico intestato a: FORMAT TRENTINO SAS - Via del Brennero 136 - Trento | Cassa Rurale di Trento | COD. IBAN: IT65W0830401846000046380163 Le pre-iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico. Dopo 3 giorni, in assenza della ricezione della distinta del bonifico, il posto riservato potrà essere reso disponibile. L'iscrizione si intende completata al ricevimento di una email da parte della segreteria per la conferma dell'iscrizione.
Destinatari Tecnici di riabilitazione psichiatrica
Crediti ECM 8
Allegato AIT0121TN1303.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN0803
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 8 Marzo 2021 15:00
Termine evento Sabato 20 Marzo 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN0803.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

AUTOSTIMA: POTENZIARE IL GIUDIZIO SU SE STESSI E AIUTARE GLI ALTRI A MIGLIORARE #WEB0621TN0803
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'autostima è la reputazione di cui si gode presso se stessi. La Programmazione Neurolinguistica offre molti modi per ritrovare e aumentare l'autostima, attraverso tecniche semplici e immediatamente applicabili.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: saranno erogati 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 8 Marzo 2021 14:00
Termine evento Lunedì 8 Marzo 2021 18:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 08/03/2021: dalle 14.00 alle 18.00
Allegato WEB0621TN0803.pdf

Iscrizioni concluse

IL CONTRIBUTO SCIENTIFICO DI GUIDO MEDRI ALLA PSICOTERAPIA PSICOANALITICA INDIVIDUALE DELL’ADULTO #WSP0421TN0603
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La Giornata Studio è dedicata al ricordo di Guido Medri, uno dei fondatori storici della Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica di Milano (SPP), di cui ha diretto per innumerevoli anni il Corso in Psicoterapia Psicoanalitica Individuale dell’Adulto, come importante psicoanalista nel panorama milanese, in ambito nazionale e internazionale. Guido Medri per molti psicologi e psichiatri è stato un Maestro che nella cura dei pazienti ha sempre messo in evidenza il ruolo della relazione con loro. Attraverso l’approfondimento di esperti colleghi che hanno lavorato con lui sono messi in rilievo temi fondanti che Guido Medri ha sempre teorizzato e discusso sia nella Teoria, sia nella Tecnica della Psicoanalisi: gli elementi fondamentali della psicoterapia psicoanalitica, il ruolo delle supervisioni, l’inconscio come dimensione fondante ma sconosciuta, il narcisismo, l’uso della negazione, l’importanza di lavorare sull’Io del paziente per l’Io del paziente, l’importanza di conoscere approfonditamente la psicopatologia e come trattarla. Guido Medri va ricordato in quanto ha rappresentato nell’ambito psicoanalitico la tradizione di valori scientifici e umani sia per innumerevoli colleghi, sia per molti pazienti.

Destinatari

  • Psicologi, psicoterapeuti, psichiatri o esterni cultori della materia: 9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Sabato 6 Marzo 2021 8:45
Termine evento Sabato 6 Marzo 2021 19:30
Chiusura iscrizioni 06-03-2021 0:00
Costo per persona vedi brochure
Ore totali 9
Destinatari Psicologi, psicoterapeuti, psichiatri o esterni cultori della materia.
Crediti ECM 9
Allegato WSP0421TN0603.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN0503
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Venerdì 5 Marzo 2021 14:30
Termine evento Mercoledì 24 Marzo 2021 19:30
Costo per persona La partecipazione è riservata.
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN0503.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN0303
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Mercoledì 3 Marzo 2021 14:30
Termine evento Venerdì 23 Aprile 2021 19:30
Costo per persona La partecipazione è riservata.
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN0303.pdf

Iscrizioni concluse

Inizio evento Martedì 2 Marzo 2021 9:00
Termine evento Martedì 18 Maggio 2021 13:00
Costo per persona Evento gratuito
Crediti ECM 8
Allegato WEB1521TN1703.pdf

Iscrizioni concluse

PROTOCOLLO MBSR (MINDFULNESS BASED STRESS REDUCTION) ON - LINE PER LE PROFESSIONI DI CURA E DI AIUTO #WEB3221TN2302
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le professioni di cura e di aiuto ci espongono a situazioni di fatica relazionale e potenzialmente stressogene, sia nell'incontro con le persone a cui è rivolto l'intervento, sia all'interno dell'organizzazione del lavoro con i colleghi. Le capacità empatiche umane, che consentono di risuonare con le emozioni e le sofferenze altrui, se riconosciute e adeguatamente affrontate, diventano ulteriore risorsa professionale. Il percorso MBSR proposto, ideato da Jon Kabat-Zinn, favorisce l'esperienza di Mindfulness o Consapevolezza intesa come attenzione  consapevole, intenzionale e non giudicante rivolta alla propria esperienza nel momento in cui essa accade. Consente di riconoscere, accettare e trasformare la realtà della vita così come essa si presenta e sviluppare un maggior senso di agio e fiducia nella relazione con se stessi e le persone significative. Sviluppare questo tipo di attenzione rende più presenti a se stessi e quindi più capaci di gestire gli stati interni - pensieri, emozioni e ricordi - e gli accadimenti della vita. Numerose evidenze scientifiche dimostrano strette correlazioni tra condizione di distress e patologie acute o croniche, come ad esempio disturbi a carico del sistema cardiocircolatorio, depressione, attacchi d'ansia, burn-out. Una pratica regolare di Mindfulness ha ricadute positive sull'organismo, ad esempio in termini di risposta immunitaria, di ispessimento e maggiore attivazione della corteccia prefrontale, di diversa produzione di ormoni, correlati con risposte di ansia e stress, quali cortisolo e adrenalina.
Le pratiche di Mindfulness, in sintesi, coinvolgendo in modo integrato il corpo e la mente, promuovono un miglior equilibrio
psicofisico, consentendo di prevenire o alleviare gli stati di ansia e di stress, in contesti di vita personale e/o professionale.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 24 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Martedì 23 Febbraio 2021 8:30
Termine evento Martedì 20 Aprile 2021 11:00
Costo per persona 250,00 €
Ore totali 24
Orario dettagliato vedi brochure
Allegato WEB3221TN2302.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN2202
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Lunedì 22 Febbraio 2021 15:00
Termine evento Martedì 2 Marzo 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN2202.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LA PRIVACY NELLA SANITÀ PRIVATA. TUTELE PER PAZIENTI, DIPENDENTI, AZIENDA #WEB2921TN1102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il regolamento europeo sulla privacy è solo l'ultimo degli atti normativi in materia di privacy che impongono adeguamenti interni a tutte le aziende pubbliche e private che operano nella sanità; trattasi di un testo complesso così come complessi sono gli adempimenti richiesti ai titolari ed ai responsabili del trattamento dei dati personali, sicché la formazione sugli stessi risulta imprescindibile strumento per tutelare l'azienda, oltre che pazienti e dipendenti. Il corso si propone di esaminare, con taglio pratico, i vari risvolti degli obblighi in materia di tutela della riservatezza cogliendo l'occasione per migliorare prassi e procedure operative aziendali, nonché aumentare la consapevolezza degli adempimenti in capo agli operatori di qualunque livello siano, in modo da stimolare la conformazione del proprio comportamento alle disposizioni vigenti.

Destinatari

  • Tutte le professioni: saranno erogati 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Discussione
Inizio evento Giovedì 11 Febbraio 2021 14:30
Termine evento Giovedì 11 Febbraio 2021 18:30
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/02/2021 dalle 14.30 alle 18.30
Allegato WEB2921TN1102.pdf

Iscrizioni concluse

CATETERE VENOSO CENTRALE PER DIALISI (CVC-HD) #WEB3721TN2101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nonostante la Fistola Artero Venosa sia il Golden Standard degli accessi vascolari esiste tuttavia una serie di condizioni che impongono, al fine di gestire una buona dialisi, il posizionamento di un CVC a breve o a lungo termine; l’età anagrafica e dialitica dei pazienti uremici è in crescita, mentre le possibilità di allestire un corretto accesso ai vasi si riduce per il progressivo esaurimento del letto vascolare disponibile. Un accesso vascolare ben funzionante e pratico nell’uso è comunque indispensabile per un programma emodialitico efficiente. Il CVC deve essere preso in considerazione in alternativaalle FAV “estreme” quando queste siano di maggior rischio per il paziente. Se accuratamente impiantato e gestito rappresenta un accesso facile, ben tollerato dal paziente, ben accettato dal personale infermieristico e con ottime prospettive di lunga durata. E’ importante che l’accesso vascolare sia utilizzato esclusivamente dal personale infermieristico del servizio di emodialisi al fine di effettuare il trattamento depurativo, le necessità contingenti talvolta impongono che tale accesso sia utilizzato per scopi diversi ed ambito diverso dall’emodialisi, esponendo il paziente a rischio infettivo e conseguente perdita dell’accesso vascolare.

Destinatari

  • Infermiere: 2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Giovedì 21 Gennaio 2021 15:00
Termine evento Giovedì 21 Gennaio 2021 17:00
Chiusura iscrizioni 21-01-2021 0:00
Costo per persona 20,00 €
Ore totali 2
Destinatari Infermiere, Infermiere Pediatrico
Crediti ECM 2
Allegato WEB3721TN2101.pdf

Iscrizioni concluse

VARIANTE COVID-19, VACCINI ED IMMUNITÀ #WRN0121TN1501
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Gli operatori sanitari sono i primi a beneficiare della campagna vaccinale che ha mosso i primi passi il 27 dicembre 2020. Le organizzazioni sanitarie stanno elaborando le strategie organizzative per consentire loro di accedere rapidamente ai programmi di vaccinazione che sono in definizione in questi giorni. La relativa rapidità con il quale è stato sperimentato il vaccino e la metodica utilizzata (mRNA) hanno generato timori nei professionisti dovuti spesso a una mancanza di necessarie e doverose informazioni scientifiche a supporto.

Destinatari

  • Infermieri e Infermieri Pediatrici: previsti 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

Webinar. Durante il corso è possibile fare domande al docente, tramite l'invio di messaggi in chat oppure intervenendo direttamente in collegamento audio video.

Inizio evento Venerdì 15 Gennaio 2021 15:00
Termine evento Venerdì 15 Gennaio 2021 18:00
Chiusura iscrizioni Giovedì 14 Gennaio 2021 23:55
Costo per persona Iscritti OPI Rimini: la partecipazione è gratuita / Non iscritti OPI Rimini: euro 10,00
Ore totali 03:00
Destinatari Infermieri e Infermieri Pediatrici
Crediti ECM 3
Allegato WRN0121TN1501.pdf

Iscrizioni concluse

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WTO0121TN1401
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Giovedì 14 Gennaio 2021 15:00
Termine evento Martedì 26 Gennaio 2021 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WTO0121TN1401.pdf

Iscrizioni concluse

VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE, COUNSELLING E FACILITAZIONE NELL’AMBITO DELLA “CANCER SURVIVORSHIP” #WTV0121TN1101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Corso ECM Webinar/FAD pensato appositamente per volontari LILT e personale sanitario di preparazione alla valutazione multidimensionale, al Counselling ed alla facilitazione negli accessi alle risorse sul territorio, di persone guarite da tumore, uscite dunque dal canonico percorso oncologico, ma bisognose di attenzioni soprattutto in campo preventivo e sociale.

Destinatari

Tutte le professioni sanitarie: 50 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Lunedì 11 Gennaio 2021 9:00
Data inizio iscrizioni 16-09-2020 0:00
Chiusura iscrizioni 29-01-2021 0:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 68
Destinatari Tutte le professioni saniatrie
Crediti ECM 50
Allegato WTV0121TN1101.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration