Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

Formazione Residenziale

  • Home
  • Formazione
  • ECM
  • Formazione Residenziale

Eventi futuri

TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE (IV EDIZIONE) #WEB2220TN2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Mercoledì 25 Novembre 2020 15:00
Termine evento Giovedì 10 Dicembre 2020 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WEB2220TN2511.pdf
RICERCA SCIENTIFICA E PROCESSO CREATIVO. ART THERAPY INVENTORY. UNA STRADA POSSIBILE #AIT0120TN2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Art Therapy lnventory è uno strumento agile, con buone proprietà psicometriche che è in grado di rilevare il cambiamento dovuto al trattamento. E di farlo "nel miglior modo possibile" rispettando, anzi evidenziando, le specificità dell'Arte terapia. Il paradigma dell'Evidence Base Practice (EBP) ha permesso di costruire uno strumento eterosomministrato di osservazione degli interventi arte terapeutici, garantendo scientificità, rigore e specificità. Gli elementi chiave dell'EbP sono l'osservazione e l'attività riflessiva (nelle diverse forme possibili) sulle nostre pratiche professionali: che si tratti di ricerca, di formazione o di attività clinica, applicando il paradigma EBP,noi garantiamo che "stiamo facendo la cosa giusta nel modo giusto" (Muir  Gray, 1997)
La giornata formativa si struttura in due giornate. La prima dedicata a sperimentare il pensiero riflessivo, indagando, attraverso la creazione di immagini e l’utilizzo della Scheda Formale, la relazione tra ricerca scientifica e  processo creativo. Nel pomeriggio verrà presentato e sperimentato lo strumento con esempi clinici.

L'iniziativa è stata progettata in collaborazione con AITERP Lombardia.

Destinatari

  • Tecnici di riabilitazione psichiatrica: saranno erogati 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Discussione
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 25 Novembre 2020 16:00
Termine evento Mercoledì 2 Dicembre 2020 20:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti AITERP Lombardia.
Ore totali 8
Orario dettagliato 25/11 e 02/12: 16.00-20.00
Destinatari Tecnici di riabilitazione psichiatrica
Crediti ECM 8
Allegato AIT0120TN2511.pdf
TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WEB2220TN2611(T2)
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Giovedì 26 Novembre 2020 15:00
Termine evento Sabato 5 Dicembre 2020 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WEB2220TN2611.pdf
TRIAGE INFERMIERISTICO DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE. CORSO BASE ABILITANTE #PROGETTO TRIAGE #WEB2220TN0112 (T3)
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

1. IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO SECONDO IL MODELLO GLOBALE
(modulo WEBINAR in videoconferenza interattiva)

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo Formazione al Triage", società scientifica che ha per scopo la formazione al Triage del personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento Quanto realizzato è in linea con le attuali disposizioni normative e le attuali evidenze scientifiche (Linee Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996, Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001, Linee di Indirizzo Per il Triage di Pronto Soccorso pubblicate sul sito del ministero della salute nel 2019).
Considerata l’impossibilità di realizzare eventi formativi residenziali in seguito all’emergenza COVID 19 ed alle attuali norme anticontagio, si realizzeranno incontri webinar tra i docenti e l’intero gruppo di discenti realizzando lezioni frontali e momenti di discussione in plenaria alternati a lavori a piccoli gruppi su casi clinici simulati ed applicazione del sistema di valutazione ed assegnazione del codice di priorità a 5 livelli numerici.

2. LINEE GUIDA TRIAGE, OBI E SVILUPPO DEL PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PRONTO SOCCORSO
(modulo FAD)

L’evoluzione del Triage in Pronto Soccorso da quel primo DPR 27 Marzo 1992 è stata progressiva e continua, crescendo di pari passo con l’evoluzione della professione infermieristica. L’atto d’intesa Stato Regioni del 1996 ha posto le basi per lo sviluppo di modelli di triage per lo più ancora sconosciuti in Italia in quel periodo. Le Linee Guida emanate nel 2001 che rappresentato un punto di svolta nel miglioramento del sistema di Triage infermieristico definiscono importanti aspetti di questa funzione e ancor oggi costituiscono un valido riferimento. Negli ultimi anni, con il progressivo sviluppo delle metodologie di valutazione, l’insorgenza di nuovi bisogni di salute, il progressivo invecchiamento della popolazione, l’aumento della complessità dei pazienti, è emersa la necessità di ridefinire nel dettaglio le modalità di triage, promuovendo la realizzazione di un modello uniforme e condiviso a livello nazionale. A questo si aggiunge la necessità di ridefinire il ruolo del professionista infermiere che svolge la funzione di triage e specificare criteri per un percorso formativo rigoroso. Nascono così queste nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero, approvate dalla Conferenza Stato Regione il 1/9/2019 e pubblicate sul sito del Ministero della Salute che esprimono la volontà della comunità professionale e delle istituzioni di indicare soluzioni organizzative funzionali alla gestione delle emergenze, orientate ai nuovi bisogni di salute della popolazione e in linea con le evidenze scientifiche più recenti. Contestualmente alle linee guida per il triage nascono anche quelle per l’OBI, con l’obiettivo di dare modalità uniformi per migliorare i processi di presa in carico in tempi brevi e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri. Contemporaneamente a questi documenti sono state anche formulate le linee di indirizzo per lo sviluppo del piano di gestione del Sovraffollamento dei PS, che hanno l’obiettivo di suggerire strategie per la rilevazione e la gestione dei momenti di Overcrowding.
Questo corso offre una dettagliata descrizione di quanto contenuto nelle nuove linee di indirizzo sul triage intraospedaliero 2019, dei punti essenziali dei documenti OBI e piano per il sovraffollamento, eseguita da due infermieri esperti di triage infermieristico in PS e di pronto soccorso, proponendo anche alcune riflessioni sulle reali difficoltà ad applicare nel concreto delle realtà operative quanto previsto in letteratura.
Si tratta di un corso FAD che ciascun discente può effettuare singolarmente in tempi compatibili con le proprie esigenze, che fornisce competenze com0lementari a quanto appreso nel corso base relative agli ultimi recenti pronunciamenti ministeriali su TRIAGE, OBI e PIANO DI GESTIONE DEL SOVRAFFOLLAMENTO IN PS.

3. TRIAGE INFERMIERISTICO
(modulo FAD con libro)

L'attività di triage infermieristico rappresenta un momento fondamentale per ben indirizzare il percorso in rapporto ai bisogni del paziente. È un'attività che è divenuta via via più complessa perché è l'attività di ogni Pronto Soccorso a essere divenuta più complessa, così come lo sono diventati tutti i percorsi di ingresso ed uscita dei pazienti. Il Pronto Soccorso è una struttura in cui, oltre ad affrontare l'emergenza, si risolvono situazioni di ogni tipo: solamente attraverso un lavoro multidisciplinare è possibile integrare differenti professionalità per produrre la massima assistenza, con l'intento di applicare conoscenze scientifiche e tecniche all'avanguardia senza mai perdere di vita l'aspetto umano e relazionale con i pazienti e gli accompagnatori. Pertanto, una buona formazione all'attività di triage rimane indispensabile per gli infermieri che vi si dedicano.
Si tratta di un iniziativa formativa relativa allo studio del volume “TRIAGE INFERMIERISTICO” 4° edizione ( curato dal GFT e fornito come materiale didattico del corso). L’acquisizione dei crediti ed il superamento del corso avvengono dopo la verifica dell’acquisizione dei contenuti relativi agli argomenti trattati nel testo; anche in questo caso l’attività formativa e di verifica potrà avvenire individualmente e nel rispetto delle esigenze organizzative di ogni discente.

Destinatari

  • Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso
    titolo sono coinvolti nell’attività di triage: saranno erogati 80 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale (modulo webinar)
  • Lavori di gruppo (modulo webinar)
  • Discussione (modulo webinar)
  • Studio dispense e libro (moduli FAD)
Inizio evento Martedì 1 Dicembre 2020 15:00
Termine evento Venerdì 11 Dicembre 2020 20:00
Costo per persona vedi programma
Ore totali 80
Orario dettagliato vedi programma
Destinatari Infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.
Crediti ECM 80
Allegato WEB2220TN0112.pdf
IL TRIAGE GLOBALE IN PRONTO SOCCORSO - CORSO BASE ABILITANTE #GFT1520RN1412
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il corso è organizzato dal "G.F.T. «Gruppo per la Formazione al Triage", associazione che ha per scopo la formazione al Triage del
personale infermieristico e medico che opera nell'ambito del Pronto Soccorso e si propone come "luogo di condivisione" delle esperienze
specifiche. Il corso pone le basi per attuare una completa e corretta valutazione del paziente secondo i criteri del Triage Globale e gestire
situazioni che possono presentarsi al triage. Le competenze acquisite attraverso il corso sono indispensabili per l’attività di triage nei Pronto
Soccorso generali e specialistici e si pongono come solida base per gli ulteriori approfondimenti monotematici specialistici.
Il corso vuole fornire elementi utili a svolgere la funzione di Triage come primo momento di accoglienza e valutazione dei pazienti che
afferiscono al Pronto Soccorso, in base a criteri definiti e diffusamente accettati, che consentano di stabilire la priorità di intervento (Linee
Guida sul Sistema di Emergenza Sanitaria, Atto d’Intesa Stato Regioni, Maggio 1996) e secondo l’Atto di Intesa tra Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni di cui alla G.U. 285 del 7 dicembre 2001. Il corso è diretto ad infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche e medici
che operano in Pronto Soccorso e che a diverso titolo sono coinvolti nell’attività di triage.

Destinatari

  • Infermiere: 30 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 30 crediti ECM
  • Medico Chirurgo Tutte Le Discipline: 30 crediti ECM
  • Ostetrica/o: 30 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezioni frontali ed interattive
  • Lavori di gruppo
  • Casi clinici simulati
  • Discussioni guidate
  • Role play
Inizio evento Lunedì 14 Dicembre 2020 8:30
Termine evento Mercoledì 16 Dicembre 2020 17:00
Data inizio iscrizioni 28-09-2020 0:00
Chiusura iscrizioni 14-12-2020 0:00
Costo per persona vedi brochure
Orario dettagliato vedi brochure
Luogo RIMINI (RN) - HOTEL LITORANEO -
Allegato GFT1520RN1412.pdf
VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE, COUNSELLING E FACILITAZIONE IN PAZIENTI NELL’AMBITO DELLA “CANCER SURVIVORSHIP” #WTV0121TN1101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Corso ECM Webinar/FAD pensato appositamente per volontari LILT e personale sanitario di preparazione alla valutazione multidimensionale, al Counselling ed alla facilitazione negli accessi alle risorse sul territorio, di persone guarite da tumore, uscite dunque dal canonico percorso oncologico, ma bisognose di attenzioni soprattutto in campo preventivo e sociale.

Destinatari

Tutte le professioni sanitarie: 50 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Lunedì 11 Gennaio 2021 9:00
Data inizio iscrizioni 16-09-2020 0:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 68
Destinatari Tutte le professioni saniatrie
Crediti ECM 50
Allegato WTV0121TN1101.pdf
VIOLENZA DI GENERE. FORME, DIMENSIONI, LINEE GUIDA #WEB1921TN2101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Secondo l'OMS la violenza contro le donne rappresenta, oltre che un fenomeno sociale, un problema di salute di enormi proporzioni. Gli abusi fisici e psicologici colpiscono oltre il 35% delle donne del mondo e le conseguenze sulla loro vita e sulla loro salute possono portare a problemi cronici.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: saranno erogati 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Giovedì 21 Gennaio 2021 9:00
Termine evento Giovedì 21 Gennaio 2021 13:00
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 21/01/2021:
dalle 09.00 alle 13.00
Allegato WEB1921TN2101.pdf
CATETERE VENOSO CENTRALE PER DIALISI (CVC-HD) #WEB3721TN2101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nonostante la Fistola Artero Venosa sia il Golden Standard degli accessi vascolari esiste tuttavia una serie di condizioni che impongono, al fine di gestire una buona dialisi, il posizionamento di un CVC a breve o a lungo termine; l’età anagrafica e dialitica dei pazienti uremici è in crescita, mentre le possibilità di allestire un corretto accesso ai vasi si riduce per il progressivo esaurimento del letto vascolare disponibile. Un accesso vascolare ben funzionante e pratico nell’uso è comunque indispensabile per un programma emodialitico efficiente. Il CVC deve essere preso in considerazione in alternativaalle FAV “estreme” quando queste siano di maggior rischio per il paziente. Se accuratamente impiantato e gestito rappresenta un accesso facile, ben tollerato dal paziente, ben accettato dal personale infermieristico e con ottime prospettive di lunga durata. E’ importante che l’accesso vascolare sia utilizzato esclusivamente dal personale infermieristico del servizio di emodialisi al fine di effettuare il trattamento depurativo, le necessità contingenti talvolta impongono che tale accesso sia utilizzato per scopi diversi ed ambito diverso dall’emodialisi, esponendo il paziente a rischio infettivo e conseguente perdita dell’accesso vascolare.

Destinatari

  • Infermiere: 2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Giovedì 21 Gennaio 2021 15:00
Termine evento Giovedì 21 Gennaio 2021 17:00
Chiusura iscrizioni 21-01-2021 0:00
Costo per persona 20,00 €
Ore totali 2
Destinatari Infermiere, Infermiere Pediatrico
Crediti ECM 2
Allegato WEB3721TN2101.pdf
PUNTURA CON TECNICA A BUTTON HOLE (SITO COSTANTE – AD OCCHIELLO) #WEB3821TN2801
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La buona e duratura efficienza funzionale dell’accesso vascolare per emodialisi si associa a una maggiore sopravvivenza e ad una migliore qualità di vita del paziente dializzato. A garantire la buona funzionalità della FAV contribuisce la corretta gestione infermieristica e anche l’educazione del paziente portatore di tale accesso vascolare. L’acquisizione di competenze specifiche nella tecnica della puntura ad occhiello, non solo rappresenta fonte di arricchimento per il professionista esperto di dialisi, fornendo strumenti innovativi che contribuiscono ad elevare la qualità assistenziale; ma permette di trasmettere tale conoscenza al malato portatore di FAV che potrà usufruire di tale metodica, per una autogestione della puntura, nell’ottica anche di una futura emodialisi domiciliare.

Destinatari

  • Infermiere: 2 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale in modalità webinar
Inizio evento Giovedì 28 Gennaio 2021 15:00
Termine evento Giovedì 28 Gennaio 2021 17:00
Chiusura iscrizioni 28-01-2021 0:00
Costo per persona 20,00 €
Ore totali 2
Destinatari Infermiere, Infermiere Pediatrico
Crediti ECM 2
Allegato WEB3821TN2801.pdf

Ricerca Eventi

Novembre   2020
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Luogo

Mappa Eventi

Prossimi convegni

+39 0533 713 275
+39 0533 717 314
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 01569060385
REA FE 178788

+39 0461 825907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 02181910221
REA TN 205821

Ente accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la formazione in ambito dell'emergenza ed urgenza e per l'uso del defibrillatore esterno semiautomatico (DAE), per personale non sanitario (determinazione n. 64 del 18 giugno 2014)

Certificazione ISO 9001:2015 per la progettazione ed erogazione di eventi formativi



Educazione Continua in Medicina
format Provider Standard n° 514



format - Centro di formazione

Contattaci