Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili per offrire la migliore esperienza di navigazione.

Proseguendo la navigazione, cliccando su un qualsiasi elemento o semplicemente scorrendo la pagina se ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Ho capito e accetto

Politiche cookies

Questo documento ha l’intento di descrivere le tipologie di cookie utilizzati dal sito web www.formatsas.com (di seguito "Portale"), le finalità dei cookie installati e le modalità con cui l’utente può selezionare o deselezionare i cookie presenti sul Portale e che fruiscono dei servizi proposti.

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

1.COSA SONO I COOKIE

I cookie, così come definiti dall’Autorità Garante, sono stringhe di testo di piccole dimensioni che le applicazioni visitate dall’utente inviano al tuo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi alle stesse applicazioni alla successiva visita del medesimo utente.

Con il termine cookie si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

I cookie sono usati per accedere più rapidamente ai servizi online e per migliorare la navigazione dell’utente attraverso il monitoraggio di sessioni, la memorizzazione di informazioni degli utenti, il caricamento più rapido dei contenuti, etc.

2.TIPOLOGIE DI COOKIE

I cookie possono essere:

  • Cookie di prima parte: sono i cookie proprietari utilizzati dal titolare del trattamento dei dati personali al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso;
  • Cookie di terza parte: sono i cookie impostati da un sito diverso da quello che si sta attualmente visitando al fine di consentire all’utente di navigare in modo più efficiente e/o di monitorare le azioni esercitate dallo stesso.

Inoltre, si distinguono diverse tipologie di cookie:

  • Cookie Tecnici: utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (art. 122, comma 1, del Codice Privacy). I cookie tecnici ricomprendono:
    • Cookie di Sessione o di Navigazione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito, permettendo ad esempio di navigare più rapidamente, di realizzare un acquisto o di autenticarsi per accedere ad aree riservate, e sono di fatto necessari per il suo corretto funzionamento.
    • Cookie di Funzionalità: permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
    • Cookie Analitici di prima parte: assimilati sul piano normativo ai cookie tecnici se utilizzati direttamente dal titolare del Sito senza effettuare la profilazione dell’utente ma solo per raccogliere informazioni, in forma aggregata e anonima, sul numero degli utenti e su come questi visitano il Sito per finalità statistiche e per migliorare le performance del Sito.
    • Cookie Analitici di terza parte: sono messi a disposizione da soggetti terzi e vengono assimilati ai cookie tecnici se le terze parti non effettuano la profilazione dell’utente mediante l’utilizzo di strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie (per esempio, mediante il mascheramento di porzioni significative dell’indirizzo IP) e senza incrociare le informazioni raccolte con altre di cui già dispongono.

      Per i cookie tecnici è richiesto il solo rilascio della Cookie Policy senza necessità di richiedere il consenso.
  • Cookie di profilazione di prima parte: installati dal titolare del trattamento dei dati personali per creare profili relativi all’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione in rete. Data la loro particolare invasività nella sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana richiede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso e che venga effettuata la notifica la Garante della Privacy.
  • Cookie di profilazione di terza parte: usati da soggetti terzi che accedono alle informazioni in chiaro, quindi non in modalità anonima e aggregata, e li incrociano con altri dati già in loro possesso. Il Sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie di terze parti e non può né installarli direttamente né cancellarli. L’utente è pertanto invitato a verificare sul sito della terza parte la relativa informativa relativa ai cookie. Per tali cookie la normativa prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, che esprima il proprio consenso nonché che venga effettuata la notifica al Garante Privacy da parte del soggetto che utilizza i dati.

3.DURATA DEI COOKIE

I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza o da un'azione specifica come la chiusura del browser impostata al momento dell’installazione. I cookie possono essere:

  • temporanei o di sessione: sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser;
  • persistenti: sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser.

4.COOKIE INSTALLATI

I cookie presenti su questo Sito sono:

  • cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito;
  • cookie di terza parte, che potrebbero effettuare attività di profilazione dell’utente anche all’insaputa del Titolare. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare con attenzione le privacy policy dei singoli servizi sotto elencati.
    Di seguito l'elenco dei cookie di terza parte presenti su questo Sito:
    • Google Analytics con IP anonimizzato
      Google Analytics installa cookie per misurare le visite al Sito e gli eventuali acquisti effettuati ai fini di analisi. L’indirizzo IP degli utenti verrà anonimizzato. Per maggiori informazioni e per disattivare questi cookie, consultare la pagina: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
    • JPaneSliders
      Questo cookie di sessione viene utilizzato per visualizzare le informazioni in tab o pannelli (per esempio la pagina delle FAQ) per memorizzare quale pannello è rimasto aperto quando si lascia la pagina e ci si ritorna in futuro.
    • Cookieaccept
      Di tipo persistente, serve a memorizzare il consenso dell'utente all'utilizzo dei cookie.

5.MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO

Alla prima visita del Sito l’utente visualizza automaticamente un banner, contenente sia il link alla presente informativa completa che la richiesta di manifestazione del consenso all’utilizzo dei cookie.

Il consenso può essere prestato dall’utente cliccando il tasto ACCETTO sul banner, effettuando azioni di scroll sulla pagina e/o accedendo ad altre sezioni del Sito cliccando su link presenti nella pagina web sottostante al banner stesso (azione conseguente).

6.COME DISABILITARE I COOKIE

L'utente può gestire le preferenze relative ai cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i cookie installati in passato, incluso il cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di cookie da parte di questo Sito.
Disabilitando tutti i cookie, il funzionamento di questo Sito potrebbe risultare compromesso.

L'utente può trovare informazioni e esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento dei cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-IT/internet-explorer/delete-manage-cookies

Google Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Apple Safari: https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Inoltre si può procedere alla cancellazione dei cookie chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it , dove è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari.

7.DIRITTI DEGLI UTENTI

L’Utente ha la facoltà in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento.

Per esercitare tali diritti, scrivere al Titolare del trattamento dei dati Format s.a.s., via F. Cavallotti 6, 44021 Codigoro (FE) Italia, aiuto@formatsas.com

Le ulteriori informazioni riguardo al trattamento dei dati si possono trovare in questa pagina

Formazione Residenziale

  • Home
  • Formazione
  • ECM
  • Formazione Residenziale

Ordine delle Professioni Infermieristiche di Udine

LE INFEZIONI DEL TRATTO RESPIRATORIO E DELLE FERITE CHIRURGICHE #OPI0122UD1201
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 12 Gennaio 2022 15:00
Termine evento Mercoledì 12 Gennaio 2022 18:00
Chiusura iscrizioni 05-01-2022 0:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

LE INFEZIONI DA DEVICES VASCOLARI E DEL TRATTO URINARIO #OPI0121UD1512
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 15 Dicembre 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 15 Dicembre 2021 18:00
Chiusura iscrizioni 08-12-2021 0:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

L'ETICA NELLA PRATICA ASSISTENZIALE INFERMIERISTICA: DAL CODICE DEONTOLOGICO AI SOCIAL MEDIA #OPI0221UD2511
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La promulgazione del recente Codice deontologico dell’Infermiere è un’occasione importante per gli OPI italiani di incontro dei propri iscritti e confronto sulle tematiche etico-deontologiche che permeano l’esercizio della professione nei diversi contesti assistenziali, organizzativi, formativi, di ricerca. L’evento formativo rappresenta, per le motivazioni che verranno di seguito esposte, un esempio di approccio pragmatico alla bioetica, basato sull’analisi e discussione di casi realmente accaduti a valenza etica. L’analisi dei comportamenti dei professionisti coinvolti sarà condotta utilizzando le norme deontologiche contenute nel nuovo Codice; questo approccio è quello che meglio si presta per l’insegnamento di tali materie ai professionisti senior, e validato in letteratura. La domanda di ricerca che guiderà l’intero progetto formativo è la seguente: “Il codice deontologico dell’infermiere è in grado di fornire al professionista una valida guida alla presa di decisioni di fronte ai problemi etici che scaturiscono nella pratica quotidiana dell’assistere?”

Destinatari

  • Infermiere:
  • Infermiere Pediatrico:

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 25 Novembre 2021 8:30
Termine evento Giovedì 25 Novembre 2021 16:00
Data inizio iscrizioni 26-10-2021 0:00
Chiusura iscrizioni 25-11-2021 0:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 6
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Crediti ECM in fase di accreditamento
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato OPI0221UD2511.pdf

Iscrizioni concluse

LE HEALTHCARE-ASSOCIATED INFECTIONS #OPI0121UD1711
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 17 Novembre 2021 15:00
Termine evento Mercoledì 17 Novembre 2021 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

LE INFEZIONI E LA MALATTIA INFETTIVA #OPI0121UD1210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le infezioni associate all’assistenza, note come Healthcare Associates Infections (HAI), sono infezioni acquisite dai pazienti durante la loro permanenza nei setting di cura ospedalieri o territoriali. Tali infezioni possono determinare esiti negativi sui pazienti, da un peggioramento delle condizioni di salute e un prolungamento dei tempi di degenza sino ad un aumento della mortalità. Le principali infezioni correlate all’assistenza sono a carico di: tratto respiratorio, tratto urinario, ferite chirurgiche e infezioni ematiche associate ai dispositivi endovenosi. L’obiettivo di questo ciclo di incontri formativi si pone come finalità la conoscenza delle principali HAI a partire da un approfondimento relativo alla eziologia delle infezioni e alle conseguenze delle stesse sullo stato di salute dei pazienti sino all’approfondimento delle raccomandazioni per l’infermieristica atte a ridurre la loro insorgenza in ambito sanitario e delle principali reti e modalità di sorveglianza/monitoraggio locali e regionali.

Destinatari

  • Infermiere: 3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 12 Ottobre 2021 15:00
Termine evento Martedì 12 Ottobre 2021 18:00
Chiusura iscrizioni Martedì 12 Ottobre 2021 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Informazioni Aggiuntive L'accesso in aula è consentito soltanto se muniti di green pass valido.
Luogo UDINE (UD) - Enaip FVG - Centro Servizi Formativi di Pasian di Prato
Allegato OPI0121UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

SFIDE INFERMIERISTICHE NEL CONTESTO GLOBALE #OPI0120UD2102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il percorso formativo si propone lo scopo di fornire al personale infermieristico le opportune conoscenze sui temi della salute globale, della mobilita’ nel nursing e della sostenibilità dei sistemi sanitari in un contesto nazionale ed internazionale di transizione epidemiologica per i Paesi avanzati. L’obiettivo è quello di creare una rete di persone competenti che acquisendo le giuste skill abbiano le abilità per analizzare e soddisfare i bisogni di salute, l’accessibilità e la fruibilità dei servizi per i cittadini nel contesto globale e in accordo ai Sustainable Development Goals (SDGs).

Destinatari

  • Infermiere: 8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Venerdì 21 Febbraio 2020 8:30
Termine evento Venerdì 21 Febbraio 2020 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 8,2
Orario dettagliato 21/02/2020: dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabili Scientifici: Dott. Stefano Giglio, Dott. Gennaro Rocco, Dott. Alessandro Stievano
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato OPI0120UD2102.pdf

Iscrizioni concluse

IL D.L. 70 E LA PROFESSIONE INFERMIERISTICA RIFLESSIONI E CONTRIBUTI PROATTIVI ALLA SANITA’ REGIONALE PER IL MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI AL CITTADINO #OPI0220UD3101
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il percorso di studio si propone lo scopo di porre in comunicazione la professione infermieristica con il mondo delle macro organizzazioni gestionali al fine di individuare nuovi modelli organizzativi utili alle esigenze del cittadino. Le nuove condizioni sociali influenzate da nuovi bisogni di salute e da nuovi aspetti di fragilità, impongono al professionista infermiere di mutare costantemente le modalità di erogazione delle prestazioni sanitarie. Per questo il corso si propone di individuare nuovi modelli organizzativi al fine di poter migliorare gli esiti di salute del cittadino, cercando di porre in comunicazione tutti gli attori interessati da tali fenomeni.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 7 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 7 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 31 Gennaio 2020 8:30
Termine evento Venerdì 31 Gennaio 2020 17:00
Costo per persona 10,00 €
Ore totali 7
Orario dettagliato 31/01:dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Stefano Giglio
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato OPI0220UD3101.pdf

Iscrizioni concluse

L’IMPEGNO PER LA CURA: PRESENTAZIONE DEL METODO BALINT #OPI3419UD1411
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il problema del rapporto tra curante e paziente - e, in generale, di ogni relazione di assistenza e d’aiuto - è ormai diventato di competenza non più di una particolare professione o di una ristretta branca specialistica, ma di tutto il sistema socio-sanitario. Creando alla Tavistock Clinic i gruppi che hanno poi preso il suo nome, Michael Balint voleva offrire un potente strumento per affinare le loro competenze emotive e relazionali, al servizio del compito della cura e dell’alleanza di lavoro con il paziente.
Oggi le “professioni dell’aiuto” avvertono un nuovo e pressante bisogno: quello di reggere la fatica del ruolo curante e di sopravvivere al sovraccarico, allo stress, al logoramento e alla demoralizzazione che derivano dall’aumento tumultuoso della domanda di cura, dalle criticità organizzative del sistema-welfare e dal crescente sentimento di insicurezza sociale.
Il metodo dei Gruppi Balint, che sarà presentato e discusso in questo incontro a partire da un’esplorazione accurata della compassion fatigue, la “fatica di curare”, anche attraverso qualche testimonianza personale, si configura non solo come uno strumento per lo sviluppo professionale del curante, ma come un'occasione di condivisione di esperienze e di confronto/supporto tra pari, uno spazio di sollievo e al tempo stesso di riflessione. Scopo della presentazione è dunque quello di sensibilizzare i partecipanti all’impiego di un collaudato metodo di gruppo, che è in grado di migliorare la soddisfazione lavorativa, facilitare la collaborazione inter-professionale, prevenire il burn-out, ridurre lo stress occupazionale per agevolare una manutenzione del ruolo curante e renderlo al tempo stesso efficace e sostenibile.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Dimostrazioni
  • Esercitazioni pratiche
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 14 Novembre 2019 14:15
Termine evento Giovedì 14 Novembre 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 15.00 alle 19.00
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI3419UD1411.pdf

Iscrizioni concluse

LAVORARE IN GRUPPO: I GRUPPI DI LAVORO E LE LORO DINAMICHE #OPI0919UD2410
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si propone di favorire l'acquisizione degli elementi fondamentali e facilitanti le relazioni per farne uso nel contesto organizzativo, acquisendo le conoscenze teoriche e pratiche per interpretare le dinamiche comunicative. Tipologie di gruppo, gruppi di lavoro, flussi comunicativi all’ interno dei gruppi, tipologie di leadership saranno gli argomenti su cui si focalizzerà il corso.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Lezione frontale
  • Role playing
Inizio evento Giovedì 24 Ottobre 2019 8:30
Termine evento Giovedì 24 Ottobre 2019 16:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0919UD2410.pdf

Iscrizioni concluse

LE STOMIE: DA UN’ESPERIENZA DIRETTA AD UNA GESTIONE CONSAPEVOLE #OPI3319UD0910
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il confezionamento di una stomia, temporanea o permanente, è un atto chirurgico che determina un forte condizionamento della qualità di vita della persona stomizzata. Il normale svolgimento della quotidianità viene stravolto: le funzioni dell’apparato escretore (intestino o apparato urinario) vengono alterate. La persona stomizzata è costretta a convivere con una sacca di raccolta delle proprie deiezioni applicata sull’addome, situazione che danneggia fortemente l’immagine corporea.
La testimonianza diretta di un paziente stomizzato “complicato” ha lo scopo di sensibilizzare gli infermieri ad una presa in carico personalizzata in quanto, chiunque abbia una stomia percepisce la propria vita stravolta. Le persone stomizzate dichiarano frequentemente di sentirsi differenti e questo disagio li può portare all’isolamento rischiando di vivere la loro condizione passivamente.
La gestione e la cura della persona stomizzata non è standardizzabile, i bisogni frequentemente cambiano e richiedono interventi multisciplinari ; i diversi professionisti che prendono in carico il paziente stomizzato consentono un piano di cura flessibile che tiene conto della complessità della persona. Un supporto assistenziale aggiornato e competente permette di cogliere tempestivamente i bisogni ed i disagi percepiti da questi pazienti, identificando le variabili capaci di influenzare le soluzioni e i risultati dell’assistenza come la pianificazione della posizione della stomia pre-intervento, lo stoma care, i consigli alimentari pertinenti al tipo di stoma e la prevenzione delle complicanze stomali.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Mercoledì 9 Ottobre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 9 Ottobre 2019 17:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI3319UD0910.pdf

Iscrizioni concluse

SENTE-MENTE® NURSING: RISCOPRO L’IMPORTANZA DEL MIO BEN-ESSERE. (DAL RISCHIO DI BURN OUT ALLA RISCOPERTA DELL’INTELLIGENZA EMOTIVA) #OPI3219UD1809
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Chi si prende cura di “chi cura”? I professionisti del mondo socio sanitario proprio per la tipologia del lavoro da loro svolto sono esposti ad alti livelli di stress psico fisico e questo può causare già nel breve periodo episodi di burn out.
Il corso intende promuovere attraverso un viaggio esperienziale nei 7 pilastri del Sente-Mente® Modello la riscoperta del proprio “Ben-Essere”, per migliorare la qualità di vita del professionista andando anche a implementare le soft skills che sempre più stanno diventando una componente fondamentale nell’assistenza infermieristica e non solo, riguardando tutte le professioni sanitarie.
Si svolgerà principalmente tramite Laboratori per dare l’pportunità ai partecipanti di sperimentare e acquisire in situ le tecniche proposte.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 18 Settembre 2019 9:00
Termine evento Mercoledì 18 Settembre 2019 17:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 / Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico: dott.ssa Elisa Modesti
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI3219UD1809.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

SICUREZZA DELLE CURE E RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE - CAMBIAMENTO IN ATTO IN RELAZIONE ALL’APPROVAZIONE DELLA LEGGE GELLI #OPI1219UD0306
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La legge 8 marzo 2017 n. 24 recante "Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie", interviene dopo poco più di quattro anni dall'approvazione della legge n. 189/2012 (la c.d. legge Balduzzi), con l'ambizione di fornire una risposta più esaustiva al contemperamento dei diversi interessi insiti alla materia: il diritto alla salute, la tutela della dignità professionale e personale dell'esercente la professione sanitaria, il contrasto alla medicina difensiva ed all'incremento della spesa pubblica in materia sanitaria. La legge Gelli – Bianco contiene norme che attingono tanto alla responsabilità penale quanto a quella civile, quanto ad aspetti in senso lato amministrativi, segnatamente al settore assicurativo.
Il testo normativo offre moltissimi spunti di riflessione per i professionisti che operano nel settore sanitario, pubblico e privato. Il dato di diritto sostanziale che subito balza all’occhio è il riconoscimento del diritto alla sicurezza delle cure, posizione soggettiva estrapolata direttamente.
In particolare, vengono analizzate e riportate le principali sentenze che hanno caratterizzato la responsabilità sanitaria, con riferimento sia all’ambito penalistico che civilistico.
In proposito, ampio spazio è dedicato alla trattazione dei procedimenti deflattivi (conciliazione/mediazione) e alla clinical governance. Del resto, la piena consapevolezza che l’assistenza sanitaria medico-chirurgica al cittadino non è scevra da rischi, talora riconducibili nell’ambito della complessità della disciplina e dunque delle cure medesime, talaltra nell’ambito di un più generico problema organizzativo nell’erogazione delle cure, ha negli ultimi anni imposto ai vertici ministeriali e, di seguito, regionali ed aziendali, la ricerca di un sistema volto alla rilevazione precoce delle problematiche, considerate “a rischio” nella gestione della vicenda assistenziale del cittadino e all’individuazione di soluzioni di correzione e prevenzione dell’evento avverso.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 3 Giugno 2019 14:00
Termine evento Lunedì 3 Giugno 2019 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Non iscritti OPI Udine: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.00 alle 18.00
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI1219UD0306.pdf

Iscrizioni concluse

RIFORMA ORDINISTICA E NUOVO CODICE DI DEONTOLOGIA DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2019 #OPI3119UD2405
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L’attesissima legge 3/2018, colma una lacuna storica e segna una tappa fondamentale nel processo di professionalizzazione della professione infermieristica. Il passaggio da Collegio a Ordine mira a porre l’ultimo tassello nel quadro di novellazione della disciplina infermieristica nell’alveo delle professioni intellettuali. Sarà necessario, in ragione di ciò, chiarire i punti cardine della norma in questione e identificare quelli che sono gli step sostanziali, dirimenti, in questa condizione di passaggio. A tutto questo si aggiunge, un ulteriore momento di grande elevazione, l’emanazione del Codice di Deontologia delle Professioni Infermieristiche 2019, che è segno dell’avvenuta maturazione. Nel documento in questione, che verrà analizzato in questa sede, si affrontano le sfide del futuro già tra noi.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 24 Maggio 2019 14:00
Termine evento Venerdì 24 Maggio 2019 18:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli iscritti OPI Udine.
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.00 alle 18.00
Luogo UDINE (UD) - SALA POLIFUNZIONALE PRESIDIO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA
Allegato OPI3119UD2405.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

PRENDERSI CURA DELLA NARRAZIONE DEL CORPO  #OPI0619UD1004
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nonostante la scienza infermieristica si occupi di corpi toccati dall’esperienza di malattia, dolore, sofferenza, trauma, disabilità, menomazione, troppo spesso si riscontra un vuoto e/o una carenza di conoscenze ed abilità degli operatori relativamente all’approccio alla corporeità dell’altro e propria. Il corpo è mezzo di comunicazione dell’esperienza di malattia (perchè narra attraverso un suo linguaggio); è come oggetto / soggetto di mediazione dell’esperienza di cura ed anche una risorsa nella condivisione dell’esperienza umana. Le malattie, i disagi, i traumi avvengono in un corpo che racchiude l’esperienza, la storia, la cultura, i vissuti, le memorie, i sogni e i desideri di una persona. Un corpo che è un tutt’uno con mente, spirito, volontà, emozioni ecc.
Il tema del corpo solleva quello del “contatto fra corpi” Cosa significa toccare ed entrare in contatto con la fisicità di un’altra persona da un punto di vista sia conoscitivo che emotivo? E come è possibile curare il corpo dell’altro in assenza di consapevolezze circa la propria corporeità?
La formazione degli operatori presenta ancor oggi alcuni limiti: in medicina del corpo si parla, sul corpo si riflette, ma del corpo, in formazione non si fa esperienza. Con questa proposta formativa si vuole approfondire la consapevolezza della propria ed altrui corporeità ad un livello base per sviluppare la sensibilizzazione ad una cultura del corpo inteso sia come Körper (fisicità) che come Leib (vissuto del corpo).

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Analisi e discussione di casi e problemi
Inizio evento Mercoledì 10 Aprile 2019 14:30
Termine evento Mercoledì 10 Aprile 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato dalle 14.30 alle 18.30
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0619UD1004.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

GESTIONE DEI CONFLITTI NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE  #OPI1019UD0304
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L 'organizzazione sanitaria ha caratteristiche sue proprie ed ogni mutamento genera problemi complessi che richiedono una particolare attenzione. La capacità di valutare, rispondere e risolvere queste situazioni, in modo efficace ed efficiente, è un elemento sostanziale della professionalità dell'operatore sanitario. L'ambito delle cure sanitarie si trova al centro di un continuo e crescente cambiamento organizzativo mentre, contemporaneamente, sono in rapida trasformazione l'attività di ricerca e sperimentazione. A tutto ciò si aggiunge la crescente complessità delle relazioni tra diversi settori dell'organizzazione che richiede l'adozione di nuove pratiche comunicative che aiutino le diverse parti ad assumere decisioni condivise tra loro. Il personale senza obbligo di crediti formativi sarà costituito da personale amministrativo e operatori socio sanitari

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Role playing
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Mercoledì 3 Aprile 2019 8:30
Termine evento Mercoledì 3 Aprile 2019 16:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI1019UD0304.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LAVORARE IN GRUPPO: I GRUPPI DI LAVORO E LE LORO DINAMICHE #OPI0919UD1303
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'evento formativo si propone di favorire l'acquisizione degli elementi fondamentali e facilitanti le relazioni per farne uso nel contesto organizzativo, acquisendo le conoscenze teoriche e pratiche per interpretare le dinamiche comunicative. Tipologie di gruppo, gruppi di lavoro, flussi comunicativi all’ interno dei gruppi, tipologie di leadership saranno gli argomenti su cui si focalizzerà il corso.

Destinatari

  • Infermiere: 7,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 7,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Lezione frontale
  • Role playing
Inizio evento Mercoledì 13 Marzo 2019 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Marzo 2019 16:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 40,00
Ore totali 7
Orario dettagliato dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0919UD1303.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

L’ESAME ABILITANTE ALLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA: MODELLI, METODI E RUOLI #OPI2819UD1202
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La finalità del Corso è quella di preparare i Consiglieri degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (OPI) ed i docenti di disciplina infermieristica all’importante ruolo di rappresentanti della professione in seno alla Commissione di Esame Finale Abilitante all’Esercizio della Professione Infermieristica.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Martedì 12 Febbraio 2019 14:00
Termine evento Martedì 12 Febbraio 2019 18:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata esclussivamente ai Consiglieri del Consiglio Direttivo OPI delle Province di Udine e Pordenone, ai Tutor Didattici, e ai Docenti MED/45 delle sedi di Udine e Pordenone.
Ore totali 4
Orario dettagliato 12/02/2019: dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico: Prof.ssa Alvisa Palese
Luogo UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Allegato OPI2819UD1202.pdf

Iscrizioni concluse

BEST PRACTICE IN DIALISI    #OPI2919UD1102
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il paziente sottoposto a trattamento dialitico richiede un elevata competenza da parte degli operatori sanitari, inoltre l’evoluzione delle metodiche dialitiche hanno notevolmente migliorato la sopravvivenza delle persone in trattamento. Infatti, i pazienti dializzati hanno un’età media sia dialitica che anagrafica con soggetti anziani affetti da più patologie che richiedono il ricovero in strutture divere, assistito da personale infermieristico competente ma non sempre in grado di gestire gli accessi per dialisi, fistole, cateteri venosi centrali e cateteri peritoneali.
Per eseguire un trattamento emodialitico cronico è indispensabile un accesso vascolare (AV) capace di garantire adeguati flussi ematici, l'efficacia dialitica è quindi direttamente dipendente da un AV ben funzionante che consenta un uso facile e ripetitivo.
Tutto il personale infermieristico, coinvolto anche indirettamente, nell’assistenza di un paziente dializzato deve conoscere le tecniche di monitoraggio dell’accesso ovvero: osservazione, palpazione e auscultazione della FAV, identificando precocemente possibili problematiche stenotiche e/o trombotiche. Saper attivare manovre di emostasi in caso di complicanze emorragiche, evitare attività cliniche che possano danneggiare la FAV e/o controllare che il paziente o altro personale di supporto non danneggi o ostacoli il suo buon funzionamento.
Nonostante la FAV sia il golden standard degli accessi vascolari esiste tuttavia una serie di condizioni che impongono, al fine di gestire una buona dialisi, il posizionamento di un CVC a lungo termine.
Attualmente l’incannulamento tramite uno o due cateteri di una vena centrale rappresenta il più rapido e facile accesso, idoneo a garantire un adeguato flusso ematico, per qualsivoglia trattamento terapeutico. Disporre di un valido accesso venoso facilita il processo assistenziale e curativo.
Ciò vuol dire che tutti gli infermieri, a prescindere dall’ambiente lavorativo, devono essere in grado di gestire un accesso venoso centrale e/o periferico avendo un ruolo fondamentale nell’informazione ed educazione dell’utente, nonché naturalmente nella cura dello stesso.
La dialisi peritoneale è una metodica dialitica che si integra con successo all’emodialisi e al trapianto nel trattamento sostitutivo della funzione renale. Questa terapia permette di togliere le sostanze tossiche che si accumulano nel corpo del malato nefropatico, utilizza il peritoneo come membrana dialitica, sottoponendola al contatto di un’apposita soluzione chiamata liquido di dialisi. Questa soluzione determina, attraverso i processi di scambio che avvengono nel microcircolo peritoneale, la possibilità di depurare, riequilibrare e allontanare tutte quelle scorie che si accumulano nel corso di malattia renale cronica. Nel programma di dialisi peritoneale prima dell’avvio, viene inserito un catetere in addome :dispositivo meccanico permanente per mezzo del quale è possibile accedere alla cavità peritoneale ed eseguire gli scambi dialitici. Il personale infermieristico ha il compito non solo di valutare il programma dialitico e i parametri clinici ma deve prestare attenzione allo stato psicologico e alla qualità di vita del pazienti, per questo dove è possibile si avvale di altre figure come lo psicologo, l’assistente sociale e il dietista.
La malattia non è esclusivamente un semplice danno d'organo, ma un processo dinamico in cui entrano in causa fattori socio-culturali che influiscono sul modo in cui la persona malata, la sua famiglia e la società percepiscono, vivono e rispondono ai sintomi e alla disabilità (Velez, E. & Ramasco, M. 2006). La persona che è affetta da una patologia, oltre ai sintomi e alla sofferenza corporea, deve affrontare una crisi che investe anche il suo ruolo, l’immagine di sé, l’autostima e il proprio progetto esistenziale (Bongiorno, A., Malizia, S., 2002).
L’instaurarsi di una relazione terapeutica è fondamentale per la qualità delle cure sanitarie sia per l’infermiere che le fornisce che per l’utente che le riceve (Stoddart KM, 2012).
La relazione con l’utente può risultare altamente stressante poiché comporta un gran coinvolgimento di energie, al fine di avere un’ottimale collaborazione terapeutica, un buon esito dell’educazione, un maggiore conforto e sostegno all’assistito che vive sentimenti dolorosi e difficili da contenere e gestire. Se non è ben gestita, la pressione su chi assiste, può divenire eccessiva e se è prolungata può portare all’esaurimento e alla sindrome di burn-out.
Il lavoro emozionale diviene, quindi, una parte imprescindibile dell’operato quotidiano dell’infermiere e in quanto tale è una competenza da formare e mantenere per evitare che generi stress. Un’adeguata preparazione specialistica e un altrettanto accurata formazione emotiva possono mettere a riparo da sentimenti di frustrazione, demotivazione, stanchezza.
La capacità empatica aiuta l’infermiere a fronteggiare lo stress e ad evitare il burn-out (Smith & Gray 2000). L’empatia è la capacità di immedesimarsi con gli stati d’animo e con i pensieri delle altre persone, sulla base della comprensione dei loro segnali emozionali, dell’assunzione della loro prospettiva soggettiva e della condivisione dei loro sentimenti (Bonino, 1994). In ambito clinico è associata ad un esito migliore della malattia e garantisce un miglior svolgimento delle operazioni quotidiane di trattamento e di diagnosi.

Destinatari

  • Infermiere: 4 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 11 Febbraio 2019 14:30
Termine evento Lunedì 11 Febbraio 2019 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00 | Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/02/2019: dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Stefania Bevilacqua - Dott.ssa Mara Canzi - Dott.ssa Marilena Galli
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2919UD1102.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL DIRITTO A NON SOFFRIRE E LA RESPONSABILITÀ DI PRENDERSI CURA #OPI2718UD1412
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

I principi delle cure palliative che orientano sul “prendersi cura” della persona in fase avanzata di malattia e del suo contesto di vita trovano nell’infermieristica un terreno fertile e ricettivo: l’attenzione alla persona nella sua multidimensionalità, il riconoscimento dell’unicità e irripetibilità dell’individuo, lo sforzo di contemperare standardizzazione a garanzia della sicurezza e personalizzazione dell’assistenza, l’obiettivo di favorire la qualità della vita e il rispetto della dignità umana rappresentano valori che gli infermieri pongono da sempre come fondamenti del caring.
In quest’ottica, gli infermieri sono chiamati ad assumere decisioni nella pianificazione dell’assistenza che richiedono un rimodulazione dinamica e gentile, per accompagnare la persona morente e i suoi cari nell’ultimo tratto della vita, privilegiando aspetti quali la libertà dalla sofferenza, il confort, la ricerca del senso che ognuno dà alla propria esistenza. I diversi settings in cui l’infermiere svolge la propria attività professionale non sempre favoriscono l’approccio palliativo, per motivazioni relative all’organizzazione, all’interprofessionalità, ad aspetti culturali – non solo dei professionisti, ma anche dei familiari e del malato stesso.
L’evento formativo ha come obiettivo stimolare una riflessione sulla possibilità di garantire un’assistenza appropriata nel fine vita, anche in contesti non specificamente dedicati, traendo ispirazione dal pensiero critico e dalle buone pratiche degli infermieri con competenze avanzate in cure palliative.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 14 Dicembre 2018 14:30
Termine evento Venerdì 14 Dicembre 2018 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 14/12:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici: Dott.ssa Graziella Valoppi, Dott.ssa Chiara Taboga e Dott.ssa Caterina Sgubin
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI2718UD1412.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LA POLITICA DEL CAMBIAMENTO NELLA SANITÀ IN FRIULI VENEZIA GIULIA. ESPERIENZE A CONFRONTO: QUALI OPPORTUNITÀ PER GLI INFERMIERI? #OPI2318UD1210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il convegno ha lo scopo di:
  • valorizzare gli aspetti etico professionali e relazionali a cui l'infermieristica deve riferirsi per garantire i migliori esiti di salute per i cittadini
  • porre a confronto organizzazioni diverse evidenziando elementi di forza e linee guida per la condivisione delle problematiche professionali ed organizzative

Destinatari

  • Infermiere: 4,9 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,9 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 12 Ottobre 2018 9:00
Termine evento Venerdì 12 Ottobre 2018 17:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 5,00<br>Iscritti altri OPI: € 15,00<br>Le quote sono IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 7,5
Orario dettagliato 12/10: dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30
Registrazione partecipanti: 08.30
Docenti Responsabile Scientifico: Dott. Stefano Giglio
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato OPI2318UD1210.pdf

Iscrizioni concluse

LA GESTIONE DEL PAZIENTE DIFFICILE #OPI0818UD1909
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

A quarant’anni dall’entrata in vigore della Legge Basaglia, che sanciva la chiusura dei manicomi e l’istituzione dei Dipartimenti di Salute Mentale, molti sono stati i progressi attuati nell’assistenza al paziente psichiatrico: l’istituzione dei servizi territoriali, il cambio di rotta della figura dell’infermiere, che passa da un ruolo meramente custodialistico ad un ruolo responsabile di ascolto partecipe della sofferenza umana.
Alla presenza di un paziente con disturbi comportamentali il vissuto delle persone coinvolte si manifesta con ansia, paura, diffidenza o anche distanza relazionale, preferendo, spesso, un intervento di tipo farmacologico. Da qui la necessità di stabilire una relazione con l’utente, al fine di costruire un rapporto di fiducia, che faciliti l’approccio al trattamento del disturbo manifestato.
Emerge costantemente il bisogno di formare operatori in grado di riconoscere, affrontare e gestire situazioni ad elevata complessità assistenziale, al fine di garantire la presa in carico attraverso servizi accoglienti, con spazi, tempi e professionisti in grado di erogare un’assistenza di qualità.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 19 Settembre 2018 14:30
Termine evento Mercoledì 19 Settembre 2018 18:30
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00<br>Le quote sono IVA esente (art. 10 DPR 633/72)
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/09:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabili Scientifici:
Dott.ssa Marcella Cannone
Dott.ssa Sabrina Marchiori
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0818UD1909.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL COORDINATORE COME TEAM COACH: LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E LO SVILUPPO DI TEAM EFFICACI  #OPI0718UD2806
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La gestione delle risorse umane rappresenta un fattore chiave per lo sviluppo delle organizzazioni sanitarie. In questo corso il tema verrà affrontato con la prospettiva del coordinatore e della funzione di coach per sviluppare tali risorse. Si promuoverà lo sviluppo di competenze per creare e mantenere un team di lavoro efficace e produttivo. Si tratterà anche il tema della motivazione come completamento al quadro generale della vita di un team e per comprendere meglio le eventuali disfunzioni.

Destinatari

  • Infermiere: 6,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Visione di filmati
  • Lezione frontale
Inizio evento Giovedì 28 Giugno 2018 8:30
Termine evento Giovedì 28 Giugno 2018 15:30
Data inizio iscrizioni 19-04-2018 0:00
Chiusura iscrizioni Mercoledì 27 Giugno 2018 18:00
Costo per persona Iscritti OPI Udine: € 10,00<br>Iscritti altri OPI: € 30,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 28/06:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

dott.ssa Annalisa Pennini
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato OPI0718UD2806.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

QUALE DIGNITÀ E QUALE TUTELA DEI DIRITTI DEI PAZIENTI E DEI PROFESSIONISTI? - 70° ANNIVERSARIO DALLA PRESENTAZIONE DEI DIRITTI UNIVERSALI DELL’UOMO (ONU) #OPI0618UD1105
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

In occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere e a 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo l’evento vuole stimolare una riflessione sugli aspetti di quelle che sono le indicazioni del Codice Deontologico che all’articolo 5 esplicitamente afferma che 'il rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo e dei principi etici della professione, è condizione essenziale per l’esercizio della professione infermieristica'. L’obiettivo del lavoro dell’infermiere rimane sempre la persona in tutte le fasi della vita. La persona malata, molto spesso si trova in particolari condizioni di dipendenza e di difficoltà temporanee o permanenti. L’infermiere, anch’esso persona con limiti e ricchezze, diviene punto di riferimento, in quanto i professionisti della salute solitamente sono coloro che sono più a contatto col malato; conoscono il suo stato di salute e responsabili del piano individuale delle cure. Tra chi richiede la prestazione – malato - e chi ha la competenza di offrirla (infermiere), si instaura un legame di fiducia, un 'patto' (vedi Patto Infermiere- Cittadino), il cui core rimane il rispetto della persona che si trova in condizioni di fragilità. Ciò implica che il professionista riconosca I diritti e la relazione di aiuto a tutela della persona che ha di fronte; soprattutto se il soggetto non ha la forza , la volontà, le energie e le conoscenze per farlo in autonomia.

Destinatari

  • Tutte le professioni sanitarie: 4 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Venerdì 11 Maggio 2018 14:00
Termine evento Venerdì 11 Maggio 2018 18:10
Costo per persona La partecipazione è gratuita.
Ore totali 4
Orario dettagliato 11/05:
dalle 14.00 alle 18.10
Docenti Responsabili Scientifici:
Dott.ssa Antonella Bulfone
Dott.ssa Antonietta Zanini
Luogo UDINE (UD) - CENTRO CONFERENZE PALAZZO KECHLER
Allegato OPI0618UD1105.pdf

Iscrizioni concluse

L'ASSISTENZA IN FASE AVANZATA E TERMINALE DI MALATTIA: APPLICARE E PERSONALIZZARE LE CURE PALLIATIVE #IPA0918UD2202
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le persone in fase avanzata e termine di malattia, nei vari setting di cura, necessitano di cure palliative personalizzate. La diffusione della cultura e degli approcci delle cure palliative sono ancora limitati ad alcune strutture, mentre la loro diffusione a tutti i livelli di cura, domiciliare, residenziale e ospedaliera, porterebbe grossi benefici alle persone malate e alle loro famiglie.
Il corso intende promuovere lo sviluppo di competenze per applicare e personalizzare la filosofia e gli approcci delle cure palliative a tutti i setting assistenziali e a tutte le tipologie di
persone che si trovano in fase avanzata e terminale, sia per patologie oncologiche che degenerative.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 15,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 15,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 15,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Visione di filmati
Inizio evento Giovedì 22 Febbraio 2018 10:00
Termine evento Venerdì 23 Febbraio 2018 16:00
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00<br>Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 12
Orario dettagliato 22/02:
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

23/02:
dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Tenze Maja
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA0918UD2202.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

I NEOLAUREATI E LA PROFESSIONE INFERMIERISTICA: ASPETTI DEONTOLOGICI, PROFILI DI RESPONSABILITÀ E RUOLO DEL COLLEGIO IPASVI #IPA8318UD1902
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il Collegio IPASVI di Udine e il Corso di Studi in infermieristica dell’Università degli Studi di Udine propongono un’iniziativa finalizzata agli infermieri neolaureati in cui si illustrano le funzioni del Collegio e le strategie di inserimento nel mondo del lavoro.
Per l’Infermiere e’ fondamentale conoscere gli strumenti legislativi e deontologici indispensabili all’esercizio della professione. Per il giovane che si sta inserendo nel mondo lavorativo diventa importante conoscere gli organi che operano per la sua tutela e per quella delle persone assistite.
L’evento presenta:
* il ruolo dei Collegi IPASVI e della Federazione Nazionale dei Collegi come supporto ai colleghi neolaureati in infermieristica
* le diverse modalita’ di esercizio della professione infermieristica: lavoro dipendente, libera professione
* gli strumenti per la tutela della professione
* la testimonianza di recenti esperienze lavorative di giovani colleghi in tre diversi setting di lavoro.
La discussione con i partecipanti cercherà di evidenziare opportunità e difficoltà che emergono nel quotidiano professionale e di individuarne le possibili risposte.

Destinatari

  • Infermiere: 4,3 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,3 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,3 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Lunedì 19 Febbraio 2018 14:00
Termine evento Lunedì 19 Febbraio 2018 18:00
Costo per persona La partecipazione è gratuita, riservata agli infermieri neolaureati e laureandi del Corso di Studi in Infermieristica sede di Udine
Ore totali 4
Orario dettagliato 19/02:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabilo Scientifici:

dott. Stefano Giglio e dott.ssa Stefania Zuliani
Luogo UDINE (UD) - AULA BLU SALA 008 UNIVERSITÀ DI UDINE
Allegato IPA8318UD1902.pdf

Iscrizioni concluse

I DISPOSITIVI INTRAVASCOLARI: GESTIONE DEL PICC E DEL MIDLINE #IPA0518UD3001
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di sensibilizzare il personale infermieristico a preservare il patrimonio venoso del paziente e fargli prendere coscienza che ha un ruolo rilevante nella scelta, impianto e gestione del device più adatto. Il tutto avverrà illustrando i vari presidi a nostra disposizione partendo dalla descrizione della nostra realtà e dalle esigenze che nel lontano 2008 hanno fatto sì che il progetto venisse implementato dall’allora ASS n. 5. Affinché ciò possa avvenire verranno presentati i vari dispositivi in uso, verrà spiegato il loro inserimento per dimostrare l’importanza di una corretta scelta e gestione degli stessi. Dopo aver presentato il progetto aziendale verranno descritti i principali presidi, indicazioni caratteristiche, successivamente si passerà alla presentazione dell’impianto vero e proprio per passare alla gestione, prevenzione e gestione di eventuali complicanze. L’evento si concluderà con il programma sul futuro.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Dimostrazioni
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 30 Gennaio 2018 13:45
Termine evento Martedì 30 Gennaio 2018 19:00
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00<br>Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 5,2
Orario dettagliato 30/01:
dalle 13.45 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fregonese Francesca
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA0518UD3001.pdf

Iscrizioni concluse

IL SISTEMA ECM A SOSTEGNO DELLE COMPETENZE E DELLO SVILUPPO PROFESSIONALE DELL'INFERMIERE #IPA8417UD0512
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Nel mondo sanitario e infermieristico è ormai riconosciuta la necessità di apprendere lungo tutto il percorso professionale, come una priorità per le organizzazioni e per le persone. È un diritto-dovere, necessario per rispondere a bisogni di sviluppo. Il sistema ECM può supportare queste necessità ed essere una opportunità di crescita oltre uno strumento necessario per l'erogazione di prestazioni sanitarie in linea con le conoscenze scientifiche e tecnologiche e con gli standard di qualità assistenziali. Come è espresso nell'Accordo Stato Regioni del febbraio 2017 "La formazione continua nel settore salute": "La formazione continua dei professionisti sanitari è espressione del valore fondamentale della tutela della salute".

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 5 Dicembre 2017 14:00
Termine evento Martedì 5 Dicembre 2017 18:00
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 10,00<br>Iscritti ad altri Collegi: € 15,00
Ore totali 4
Orario dettagliato 05/12:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Rocco Gennaro
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA8417UD0512.pdf

Iscrizioni concluse

LA RESPONSABILITA' DEI PROFESSIONISTI SANITARI E LA SICUREZZA DELLE CURE DOPO LA LEGGE 24/2017 - "LEGGE GELLI #IPA9817UD1611
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Il tema oggetto del corso deve essere collocato necessariamente nel più ampio contesto della responsabilità sanitaria e non può prescindere da un inquadramento della disciplina esistente
prima della Legge Gelli.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
Inizio evento Giovedì 16 Novembre 2017 14:00
Termine evento Giovedì 16 Novembre 2017 18:00
Costo per persona 15,00 €
Ore totali 4
Orario dettagliato 16/11:
dalle 14.00 alle 18.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Faravelli Maria Cristina
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA9817UD1611.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

ELETTROCARDIOGRAMMA: PROCEDURA E QUALITÀ DELL’ECG NELLE SITUAZIONI PIÙ FREQUENTI, IN QUELLE A RARA EVENIENZA E NELLE URGENZE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'elettrocardiogramma (ECG) è un esame diagnostico strumentale non invasivo che può essere eseguito in molti contesti clinici, dai setting d’emergenza alle degenze, dagli ambulatori al territorio, quindi non esclusivo delle specifiche realtà cardiologiche. La sua esecuzione può rendersi necessaria nelle varie fasi di presa in carico della persona assistita, al momento del ricovero, durante la degenza o alla dimissione; inoltre, può trovare indicazione in occasione di follow-up piuttosto che in programmi di prevenzione. Seppur apparentemente di semplice esecuzione, è un esame che richiede competenze specifiche affinché possa essere eseguito, ma anche interpretato correttamente da chi lo referta, al fine di rilevare tempestivamente variazioni che potrebbero richiedere interventi terapeutici mirati e rapidi. La scelta dei materiali e le strategie che ne caratterizzano la stampa o la registrazione possono impattare sulla qualità delle informazioni in esso contenute; per tale motivo possono essere adottate soluzioni specifiche per il singolo paziente e la determinata situazione.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 9,7 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 9,7 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 9,7 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Dimostrazioni
Inizio evento Mercoledì 25 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Mercoledì 25 Ottobre 2017 17:00
Costo per persona 30,00 €
Ore totali 7
Orario dettagliato 25/10:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo UDINE (UD) - CENTRO DI SIMULAZIONE ED ALTA FORMAZIONE (CSAF) - PAD.5, PIANO 6° AZIENDA SANITARIA UNIVERSITARIA INTEGRATA DI UDINE
Allegato IPA9617UD2510.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

AGGRESSIONI E ATTI DI VIOLENZA SUGLI OPERATORI SANITARI: PREVENIRLI E GESTIRLI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Gli operatori sanitari durante l’attività lavorativa possono subire atti di violenza, problema riconosciuto a livello internazionale. Le conseguenze di un’aggressione investono l’ambito economico, psicologico e deontologico.
La gestione e la prevenzione della violenza diventa una competenza sempre più necessaria sia per la tutela della propria salute sia per la sicurezza personale e organizzativa.
La finalità del corso consiste nel dare agli operatori strumenti tecnici utili a prevenire gli atti di violenza, indicando misure che consentano l’eliminazione o riduzione delle condizioni di rischio presenti e l’acquisizione di competenze nel valutare e gestire tali eventi quando accadono.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Martedì 3 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Martedì 3 Ottobre 2017 18:30
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 03/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Baccaro Laura
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPA1317UD0310.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

LA BIOMUSICA  PER MIGLIORARE COMUNICAZIONE E RAPPORTI NEI SETTING DI CURA #IPA9717UD0310
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Perchè parlare di musica e in particolare di Biomusica per il benessere della persona? Esiste una stretta relazione tra corpo, emozioni e suono, tanto che lavorare su uno di questi elementi influenza l’altro: la melodia nasce dalle inflessioni della voce emozionata e l’uso spontaneo della voce, unito al movimento del corpo, è fin dalla prima infanzia un modo per scaricare tensioni e comunicare il proprio vissuto all’esterno. Anche il ritmo nasce dal corpo, dai suoi ritmi biologici, come il battito cardiaco, la respirazione, il movimento locomotorio; quando ci allontaniamo dai nostri ritmi naturali ci troviamo a disagio, mentre quando li recuperiamo è come ritornare nella nostra casa, ai suoni che abbiamo sentito fin da piccoli e che ci hanno accompagnato quando ancora eravamo nella pancia della mamma.
Il corso, nel tentativo di offrire un ulteriore strumento per favorire la conoscenza di sé stessi, vuole stimolare l'ascolto del proprio corpo e delle proprie emozioni, attraverso l’uso della voce, della musica, del movimento, del gioco, per migliorare la capacità di esprimersi in ARMONIA prima con sé stessi e di conseguenza con gli altri.
Prendersi cura di sé come operatori della salute è di fondamentale importanza per più motivi: si tratta di un lavoro dall’interno verso l’esterno, dalla sfera privata a quella pubblica al fine di preparare sé stessi all’incontro con l’altro nella relazione di aiuto, una relazione estremamente impegnativa dal punto di vista emotivo e psico affettivo. Inoltre la cura di sé è una azione preventiva rispetto al burn out e contribuisce ad una efficace gestione dello stress lavoro-correlato, inevitabile nelle professioni ad alto tasso di relazionalità.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
Inizio evento Martedì 3 Ottobre 2017 8:45
Termine evento Martedì 3 Ottobre 2017 13:00
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4,2
Orario dettagliato 03/10:
dalle 08.45 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Zanini Antonietta
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPA9717UD0310.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

COME COMUNICARE EFFICACEMENTE CON IL PAZIENTE #IPP9517UD0210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di far comprendere al personale sanitario presente la rilevanza della comunicazione con il paziente nell’ambito dell’attuale contesto delle ricerche scientifiche condividendo selezionate strategie comunicative per migliorare la relazione con il paziente.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 2 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Lunedì 2 Ottobre 2017 18:30
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Frausin Andrea
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9517UD0210 IPP9517UD0210.pdf

Iscrizioni concluse

COME COMUNICARE EFFICACEMENTE CON IL PAZIENTE #IPM9517UD0210
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di far comprendere al personale sanitario presente la rilevanza della comunicazione con il paziente nell’ambito dell’attuale contesto delle ricerche scientifiche condividendo selezionate strategie comunicative per migliorare la relazione con il paziente.

Destinatari

  • Infermiere: 4,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 4,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 4,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Lunedì 2 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Lunedì 2 Ottobre 2017 13:00
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 02/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Frausin Andrea
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9517UD0210 IPP9517UD0210.pdf

Iscrizioni concluse

CORPO, NARRAZIONE E CURA #IPP9417UD0110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le Medical Humanities sono state definite da Shapiro e Rucker come l’inclusione delle scienze umane e di prodotti artistici nella formazione di base e post-base dei professionisti della cura. Esse sono rivolte alla tutela e alla cura della salute intesa come responsabilità collettiva e sono il luogo in cui la medicina rafforza i propri rapporti con le scienze sociali e comportamentali con l'apporto delle arti espressive (letteratura, teatro e arti figurative).
Tramite l’approccio multidisciplinare che le caratterizza, intendono fornire alla medicina e a tutti i soggetti coinvolti nel processo di cura, gli strumenti necessari per comprendere tanto le malattie quanto la salute in un contesto sociale e culturale sempre più esteso, al fine di favorire una maggiore comprensione empatica di sé, dell’altro e del processo terapeutico.
Questa proposta formativa si colloca inoltre in un nuovo concetto di sviluppo del welfare e benessere di comunità dell'OMS, che sta mostrando un crescente interesse per l’impatto dell’arte nei contesti di cura. Anche la letteratura scientifica riconosce all'arte un potere rigenerante. Chi lavora in contesti d'aiuto ha la necessità di sviluppare relazioni fondate sull'ascolto e sulla capacità di agire in base al contesto, in un gioco di ruoli e identità personali che richiedono di saper aggiustare costantemente la propria azione per creare e mantenere rapporti di fiducia.
Il corpo è sicuramente in primo piano nell'attività di accudimento alla persona così come nelle attività sanitarie in generale. E' importante porre quindi una particolare attenzione e consapevolezza al linguaggio paraverbale e non verbale (P. Vigorelli, Il corpoo e la cura, 2017) competenza che può essere acquisita attraverso attività formative e per-formative che utilizzano l'espressione corporea.
Per far vivere il corpo nelle relazioni occorre osservarlo e permettergli di agire. Il rapporto che ci lega ai nostri gesti, movimenti o azioni non si può risolvere assumendo solo il criterio dell'efficacia perchè in questo modo ci affideremmo solo alla logica di causa-effetto. Il senso dell'interazione non verbale è da ricercare nello spazio corporeo aperto all'incontro. L'imitazione è il rispecchiamento, la disponibilità a riflettere con i nostri movimenti e le nostre posture i sentimenti che l'altro ci sta comunicando; in questo modo mi metto in sintonizzazione con l'altro (I. Gamelli, Sensibili al corpo. I gesti della formazione di cura).
Questo laboratorio propone una via d'accesso all'ascolto e al riconoscimento della complessità del corpo, aiutando a recuperare la consapevolezza dei gesti capaci di riconnettere la relazione e la percezione alla presenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Domenica 1 Ottobre 2017 14:30
Termine evento Domenica 1 Ottobre 2017 18:30
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 01/10:
dalle 14.30 alle 18.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Galmo Barbara
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9417UD0110 IPP9417UD0110.pdf

Iscrizioni concluse

CORPO, NARRAZIONE E CURA #IPM9417UD0110
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Le Medical Humanities sono state definite da Shapiro e Rucker come l’inclusione delle scienze umane e di prodotti artistici nella formazione di base e post-base dei professionisti della cura. Esse sono rivolte alla tutela e alla cura della salute intesa come responsabilità collettiva e sono il luogo in cui la medicina rafforza i propri rapporti con le scienze sociali e comportamentali con l'apporto delle arti espressive (letteratura, teatro e arti figurative).
Tramite l’approccio multidisciplinare che le caratterizza, intendono fornire alla medicina e a tutti i soggetti coinvolti nel processo di cura, gli strumenti necessari per comprendere tanto le malattie quanto la salute in un contesto sociale e culturale sempre più esteso, al fine di favorire una maggiore comprensione empatica di sé, dell’altro e del processo terapeutico.
Questa proposta formativa si colloca inoltre in un nuovo concetto di sviluppo del welfare e benessere di comunità dell'OMS, che sta mostrando un crescente interesse per l’impatto dell’arte nei contesti di cura. Anche la letteratura scientifica riconosce all'arte un potere rigenerante. Chi lavora in contesti d'aiuto ha la necessità di sviluppare relazioni fondate sull'ascolto e sulla capacità di agire in base al contesto, in un gioco di ruoli e identità personali che richiedono di saper aggiustare costantemente la propria azione per creare e mantenere rapporti di fiducia.
Il corpo è sicuramente in primo piano nell'attività di accudimento alla persona così come nelle attività sanitarie in generale. E' importante porre quindi una particolare attenzione e consapevolezza al linguaggio paraverbale e non verbale (P. Vigorelli, Il corpoo e la cura, 2017) competenza che può essere acquisita attraverso attività formative e per-formative che utilizzano l'espressione corporea.
Per far vivere il corpo nelle relazioni occorre osservarlo e permettergli di agire. Il rapporto che ci lega ai nostri gesti, movimenti o azioni non si può risolvere assumendo solo il criterio dell'efficacia perchè in questo modo ci affideremmo solo alla logica di causa-effetto. Il senso dell'interazione non verbale è da ricercare nello spazio corporeo aperto all'incontro. L'imitazione è il rispecchiamento, la disponibilità a riflettere con i nostri movimenti e le nostre posture i sentimenti che l'altro ci sta comunicando; in questo modo mi metto in sintonizzazione con l'altro (I. Gamelli, Sensibili al corpo. I gesti della formazione di cura).
Questo laboratorio propone una via d'accesso all'ascolto e al riconoscimento della complessità del corpo, aiutando a recuperare la consapevolezza dei gesti capaci di riconnettere la relazione e la percezione alla presenza.

Destinatari

  • Infermiere: 5,8 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,8 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,8 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
  • Esercitazioni pratiche
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Domenica 1 Ottobre 2017 9:00
Termine evento Domenica 1 Ottobre 2017 13:00
Costo per persona Evento gratuito
Ore totali 4
Orario dettagliato 01/10:
dalle 09.00 alle 13.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Galmo Barbara
Luogo UDINE (UD) - BEST WESTERN HOTEL LÀ DI MORET
Allegato IPM9417UD0110 IPP9417UD0110.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

I DISPOSITIVI INTRAVASCOLARI: GESTIONE DEL PICC E DEL MIDLINE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Lo scopo del corso è quello di sensibilizzare il personale infermieristico a preservare il patrimonio venoso del paziente e fargli prendere coscienza che ha un ruolo rilevante nella scelta, impianto e gestione del device più adatto. Il tutto avverrà illustrando i vari presidi a nostra disposizione partendo dalla descrizione della nostra realtà e dalle esigenze che nel lontano 2008 hanno fatto sì che il progetto venisse implementato dall’allora ASS n. 5. Affinché ciò possa avvenire verranno presentati i vari dispositivi in uso, verrà spiegato il loro inserimento per dimostrare l’importanza di una corretta scelta e gestione degli stessi. Dopo aver presentato il progetto aziendale verranno descritti i principali presidi, indicazioni caratteristiche, successivamente si passerà alla presentazione dell’impianto vero e proprio per passare alla gestione, prevenzione e gestione di eventuali complicanze. L’evento si concluderà con il programma sul futuro.

Destinatari

  • Infermiere: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: saranno erogati 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: saranno erogati 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Dimostrazioni
  • Lezione frontale
Inizio evento Martedì 26 Settembre 2017 13:45
Termine evento Martedì 26 Settembre 2017 19:00
Chiusura iscrizioni Lunedì 25 Settembre 2017 23:55
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 5,2
Orario dettagliato 26/09:
dalle 13.45 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Fregonese Francesca
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA0517UD2609.pdf

Sorry, the event is now full and we could not accept more registration

IL CONFLITTO NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE: UN’OCCASIONE PER APPRENDERE E CAMBIARE?
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

L'intervento formativo intende proporsi come un'occasione per riflettere sul tema del conflitto connotato come occasione, opportunità e prospettiva di cambiamento. Partendo dall'assioma che il conflitto è ineliminabile, si affronterà l'argomento con una modalità interattiva, partecipativa e costruttiva. Verranno aggiornate e approfondite le conoscenze sulle tipologie di conflitto, sulle fasi, sullecause e conseguenze, per giungere a descrivere e sperimentare metodi per la prevenzione e gestione delle situazioni conflittuali.

Destinatari

  • Infermiere: 6,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 6,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 6,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Esercitazioni pratiche
  • Visione di filmati
Inizio evento Mercoledì 13 Settembre 2017 8:30
Termine evento Mercoledì 13 Settembre 2017 15:30
Costo per persona Iscritti Collegio IPASVI di Udine: € 15,00/ Iscritti ad altri Collegi: € 30,00
Ore totali 6
Orario dettagliato 13/09:
dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30
Docenti Responsabile Scientifico:

Pennini Annalisa
Informazioni Aggiuntive Iscritti Collegio IPASVI di Udine:
€ 15,00
Iscritti ad altri Collegi:
€ 30,00
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA9117UD1309.pdf

Iscrizioni concluse

PROGETTARE E GESTIRE RIUNIONI EFFICACI. IL TEAM COACHING PER PRODURRE VALORE
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

La riunione di lavoro è uno strumento manageriale essenziale all'interno delle complesse organizzazioni moderne, nelle quali la gestione delle informazioni, la presa di decisioni, il coordinamento dei processi di lavoro necessitano del coinvolgimento di ruoli e persone. Nei contesti sanitari moderni il lavoro in équipe è diventato insostituibile per il raggiungimento dei risultati attesi; gli operatori si incontrano per discutere i casi clinici, per gestire sistemi di qualità e processi di accreditamento, per gestire le problematiche correlate al rischio clinico, per avviare progetti di ricerca e di miglioramento, per gestire la formazione continua in medicina, ecc. Le occasioni di incontro sono innumerevoli e si sente la necessità di gestire programma e tempi al meglio. Ciò nonostante frequentemente all'interno delle aziende si raccolgono lamentele sulle riunioni, a volte considerate "perdite di tempo", a volte temute o evitate perché potrebbero far emergere conflitti, altre volte criticate perché a monte non sono stati chiariti obiettivi, ruoli e quindi divenire inconcludenti ecc. Riunioni mal gestite possono incidere negativamente sulle capacità di problem solving, sul clima organizzativo, sulla motivazione lavorativa e sulla produttività. Saper organizzare e saper comunicare sono dunque due abilità chiave per rendere efficaci e produttive le riunioni di lavoro, con la possibilità di trasformarle anche in un luogo di per facilitare l'apprendimento. Lo scopo di questo evento formativo è di aiutare i discenti ad acquisire elementi di metodo per progettare, organizzare, condurre e valutare una riunione, con un buon bilancio tra elementi tecnici ed elementi relazionali, tra aspetti che riguardano gli individui e altri che riguardano il gruppo, tra principi di efficienza e principi di efficacia. Ovviamente la riunione è uno degli strumenti a disposizione di manager, leader, responsabili di progetto ecc, che funziona se a monte è stata fatta una riflessione sulle più complesse strategie di gestione, valorizzazione e sviluppo delle équipe o team di lavoro.

Destinatari

  • Tutte Le Professioni: saranno erogati i crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Confronto/dibattito
  • Lezione frontale
Inizio evento Mercoledì 7 Giugno 2017 9:00
Termine evento Mercoledì 7 Giugno 2017 17:00
Chiusura iscrizioni Martedì 6 Giugno 2017 23:55
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 7
Orario dettagliato 07/06:
dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Suter Nicoletta
Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA0517UD0706.pdf
STRUMENTI E METODI PER LA TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI TRA I PROFESSIONISTI
Finalità
Destinatari
Didattica

Finalità

Per garantire la continuità assistenziale, gli infermieri condividono le informazioni che riguardano il paziente tra un turno e l’altro. In letteratura questa trasmissione di dati viene definita in diversi modi quali handoff, ma anche nursing shift report, handover, intershift report e intershift communication. Trasferire informazioni implica anche trasferire le responsabilità delle cure ai pazienti da un operatore all’altro.
La letteratura riporta che la maggior parte degli eventi avversi è dovuta ad una scarsa e lacunosa comunicazione tra i professionisti, sono quindi fondamentali completezza e rigorosità. Gli studi effettuati evidenziano che spesso i professionisti rischiano di riportare informazioni irrilevanti, tralasciando invece quelle importanti e utilizzando del tempo che potrebbe essere dedicato all’assistenza diretta e al contatto con il paziente. Nella recente letteratura inoltre si sta sempre più discutendo la necessità di coordinare le informazioni tra i diversi professionisti; a questo punto le consegne non sono più prettamente di un solo professionista ma richiedono un sistema integrato.
Per questo motivo è importante riflettere sui diversi metodi e strumenti di trasmissione delle informazioni per migliorare l’assistenza.
La finalità è quella di fornire informazioni e strumenti per un’analisi critica sulle “consegne infermieristiche” e le variabili organizzative implicate.

Destinatari

  • Infermiere: 5,6 crediti ECM
  • Infermiere Pediatrico: 5,6 crediti ECM
  • Assistente Sanitario: 5,6 crediti ECM

Metodologia Didattica

  • Analisi e discussione di casi e problemi
  • Lezione frontale
  • Confronto/dibattito
  • Lavoro a piccoli gruppi
Inizio evento Mercoledì 24 Maggio 2017 14:00
Termine evento Mercoledì 24 Maggio 2017 19:00
Chiusura iscrizioni Martedì 23 Maggio 2017 23:55
Costo per persona 35,00 €
Ore totali 5
Orario dettagliato 24/05:
dalle 14.00 alle 19.00
Docenti Responsabile Scientifico:

Luogo UDINE (UD) - OPI DI UDINE
Allegato IPA0617UD2405.pdf

+39 0533 713 275
+39 0533 717 314
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 01569060385
REA FE 178788

+39 0461 825907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.IVA e C/F: 02181910221
REA TN 205821

Ente accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la formazione in ambito dell'emergenza ed urgenza e per l'uso del defibrillatore esterno semiautomatico (DAE), per personale non sanitario (determinazione n. 64 del 18 giugno 2014)

Certificazione ISO 9001:2015 per la progettazione ed erogazione di eventi formativi



Educazione Continua in Medicina
format Provider Standard n° 514



format - Centro di formazione

Contattaci